cerca in yoga.it:
home page hatha yoga raja yoga pranayama tantra alimentazione viaggi
la via della leggerezza e dell'ahimsa
la newsletter

per ricevere le novità, gli eventi, per sapere cosa c'è di nuovo sul sito yoga.it ogni mese

e-mail:



la community

iscrivetevi al feed

Non sai cos'è un feed? guarda il video di spiegazione!

avete dubbi o richieste? vorreste che venisse affrontato un tema particolare?

non esitate a contattarci per esprimere il vostro parere:

scrivete a yoga.it


i forum di yoga.it

partecipa ai forum di yoga.it

entra

Il Gusto della Gioia

Un manuale che è un invito alla gioia e conduce ad un modo nuovo di concepire l'alimentazione

Il Gusto della Gioia
17 aprile 2010

Acquista il libro

Versione per la stampa

Se desiderate un manuale che sia un vero e proprio invito alla gioia e contenga nello stesso tempo suggerimenti, ricette e testimonianze che conducono ad un modo nuovo di concepire l'alimentazione, «Il gusto della gioia» è ciò che fa per voi.

Chi ha visitato almeno una volta il centro di Ananda, sulle colline che guardano Assisi, ne conosce e apprezza la cucina: essa coniuga sapientemente sapori più vicini al mondo indiano con piatti della tradizione mediterranea ed occidentale conditi con l'ingrediente segreto, l'amore gioioso con cui le pietanze vengono preparate. Il tutto con un'attenzione speciale per la natura più sottile del cibo e con una consapevolezza notevole delle basi scientifiche della scienza dell'alimentazione.

Il risultato è eccellente e da tempo gli estimatori attendevano che tutto ciò venisse messo a loro disposizione attraverso le pagine di un libro. «Il gusto della gioia» offre anche più di quanto ci si potesse aspettare ed è adatto soprattutto a chi si avvicina all'alimentazione come parte integrante di un percorso spirituale che punta alla cura e all'armonizzazione dei diversi piani (corpo, mente e anima).

Il testo trae le sue basi dagli insegnamenti del maestro indiano Paramhansa Yogananda, di cui vengono riportate diverse affermazioni, insieme a quelle del suo discepolo Swami Kriyananda.

Come l'autrice, Zoé Matthews, afferma nell'introduzione vi è un legame molto forte tra il cibo e lo spirito ed è fondamentale conoscere l'effetto che ogni alimento ha sulla mente, perché «comprendere in che modo chi lo cucina e chi lo consuma possono trasformare tali vibrazioni, migliorandole, può condurti più vicino alla felicità e alla gioia che cerchi».

L'edizione cartonata, caratterizzata da un'impostazione grafica curata e accattivante, è ricca di fotografie dai colori brillanti che ritraggono i volti radiosi dei membri della comunità e cibi invitanti. In ogni pagina l'autrice trasmette entusiasmo e offre un incoraggiamento a sperimentare e a esplorare un modo di nutrirsi più sano, ma nello stesso tempo propone cibi gustosi e gradevoli al palato.

Il manuale è suddiviso in quattro sezioni, seguite da 150 ricette di deliziosi piatti vegetariani o vegan, corredate da fotografie e illustrate in modo chiaro e semplice.

  • Nella prima parte, intitolata «Cominciamo dalle basi», sono svelati i segreti alla base di una dieta equilibrata e che apporti energia vitale in quantità.
  • La seconda sezione si concentra maggiormente sull'aspetto spirituale dell'alimentazione, sugli effetti che ogni alimento ha su di noi e sul vegetarianesimo visto soprattutto come tappa di un percorso di crescita e di ricerca. Significativi e utili per ogni aspirante i suggerimenti per vivere con maggiore consapevolezza il momento della preparazione dei nostri piatti e anche quello in cui li consumiamo.
  • Nella terza parte, intitolata «Il livello successivo» si offrono indicazioni e tecniche per la purificazione del nostro organismo, con capitoli dedicati rispettivamente al digiuno, ad una dieta rivitalizzante proposta dallo stesso Yogananda e alle tecniche di pulizia dell'intestino.
  • La quarta e ultima parte che precede la sezione dedicata alle ricette riporta una serie di interessanti testimonianze dei membri della comunità Ananda legate all'alimentazione in rapporto al loro percorso di ricerca.

Il manuale è infine completato da un ricco apparato di appendici: si spazia dalle tabelle sulle fonti delle diverse sostanze nutritive a schede su temi legati alla scelta vegetariana (ad esempio il confronto tra soia, carne e uova, la nascita degli allevamenti intensivi e altri) per concludere con alcuni racconti straordinari di donne che hanno vissuto senza cibo.

Per esperienza diretta, chi scrive assicura che i piatti proposti sono deliziosi e apprezzati anche dai non vegetariani, ma è importante sottolineare che il vero valore dell'opera risiede nell'aiuto offerto a tutti i ricercatori che desiderano vivere la loro alimentazione in modo più consapevole.

Il Gusto della Gioia
di Zoè Matthews
Ananda Edizioni
437 pagine

di redazione yoga.it

Segnala l'articolo

La pagina di segnalazione si aprirà in una nuova finestra del browser

Segnala su Upnews Posta su Segnalo Segnala su OKnotizie Segnala su diggita.it Segnala su Wikio Segnala su Stumbleupon Segnala su del.icio.us Segnala su Facebook Segnala su digg

Acquista il libro

Versione per la stampa

Articoli correlati:

nessun articolo presente

Ti è piaciuto l'articolo? Abbonati al nostro feed per ricevere gli articoli direttamente sul tuo computer.

Non sai cos'è un feed? guarda il video di spiegazione!

libri

Bibliografia


l'archivio

Gli articoli correlati:

nessun articolo presente

l'archivio

Gli articoli più letti della sezione alimentazione:

A proposito di digiuni

Yoga e alimentazione

Alimentazione yogica

Perchè vegetariani

Il tofu

Il chapati

Tutti gli articoli della sezione alimentazione:

elenco articoli