cerca in yoga.it:
home page hatha yoga raja yoga pranayama tantra alimentazione viaggi
lo yoga dell'armonia fisica
la newsletter

per ricevere le novità, gli eventi, per sapere cosa c'è di nuovo sul sito yoga.it ogni mese

e-mail:



la community

iscrivetevi al feed

Non sai cos'è un feed? guarda il video di spiegazione!

avete dubbi o richieste? vorreste che venisse affrontato un tema particolare?

non esitate a contattarci per esprimere il vostro parere:

scrivete a yoga.it


i forum di yoga.it

partecipa ai forum di yoga.it

entra

Ascolto senza scelta

Lo Yoga si basa sulla tradizionale arte dell'ascolto. Un ascolto senza scelta

Ascolto senza scelta
13 febbraio 2008

Versione per la stampa

Glossario sanscrito

Lo Yoga si basa sulla tradizionale arte dell'ascolto. Un ascolto senza scelta, in cui le posizioni non nascono da un atteggiamento volitivo e nello sforzo, ma da un'azione naturale e creativa che spontaneamente permette una ri-distribuzione delle energie sotterranee fino a condurre tutto il sistema psicofisico ad una nuova totale funzionalità.

In questo approccio, l'attenzione viene posta soprattutto sul dispiegamento che avviene all'interno del campo energetico e sulla sensazione che si manifesta nel presente. Essa diventa veicolo capace di polarizzare integralmente l'attenzione che, con una pratica costante, si stabilizza in maniera sempre maggiore, sino a mostrarsi in quanto capacità di penetrazione-percezione incredibile, prima sconosciuta.

Questo occhio-attento ci permette di attraversare con stupore crescente i vari livelli di «corporeità» energetica, finché il corpo viene percepito come un campo di luminose energie integrate. Tale esperienza del corpo è un reale fattore di equilibrio e di salute psicofisica.

La nuova prospettiva raggiunta ci invita a porci in un ascolto ancora più profondo, che permette un dispiegamento-soluzione graduale della forma.

In questo senso i vari corpi si aprono a livelli di espansione sempre maggiori, sino a rivelarsi vuoti e senza una loro realtà effettiva.

L'ascolto si ritrova solo, isolato e illimitato, in quanto coscienza che coincide con quella Natura Essenziale, che è prima e dentro di ogni forma. Shiva che ascolta se stesso.

Tale disponibilità all'ascolto che non conosce ostacoli, non è raggiungibile accumulando o ricercando qualche obbiettivo, ma piuttosto ponendosi in una prospettiva di non tensione, di non ricerca, di non sforzo, aperta ad accogliere in sè ogni cosa. Questa totale disponibilità è una messa a riposo di tutto il sistema psicoenergetico, che ri-orchestrandosi premette ogni possibile sviluppo di crescita interiore.

Le scissioni ed individuazioni vengono ad integrarsi e questa possibilità di amorevole apertura diventa posizione capace di porci in una relazione profonda con la vita, con gli eventi e le cose tutte.

di Lamberto Breccia

Segnala l'articolo

La pagina di segnalazione si aprirà in una nuova finestra del browser

Segnala su Upnews Posta su Segnalo Segnala su OKnotizie Segnala su diggita.it Segnala su Wikio Segnala su Stumbleupon Segnala su del.icio.us Segnala su Facebook Segnala su digg

Versione per la stampa

Articoli correlati:

La schiena eretta

I cinque Elementi

Cos'è l'Hatha Yoga

Posizioni yoga

Cosa sono i chakra?

Cosa significa Yoga?

Ti è piaciuto l'articolo? Abbonati al nostro feed per ricevere gli articoli direttamente sul tuo computer.

Non sai cos'è un feed? guarda il video di spiegazione!

Bibliografia


l'archivio

Gli articoli correlati:

La schiena eretta

I cinque Elementi

Cos'è l'Hatha Yoga

Posizioni yoga

Cosa sono i chakra?

Cosa significa Yoga?


l'archivio

Gli articoli più letti della sezione hatha yoga:

Cos'è l'Hatha Yoga

Siddhâsana

Padmâsana

Sarvângâsana

Halâsana

Pascimottanâsana

Tutti gli articoli della sezione hatha yoga:

elenco articoli