Kundalini bloccata

lo yoga come terapia per il corpo e per la mente
Raffo123
sudra
sudra
Messaggi: 6
Iscritto il: 7 luglio 2018, 9:56

Kundalini bloccata

Messaggioda Raffo123 » 27 ottobre 2018, 19:09

Ho risvegliato diversi mesi fa la kundalini involontariamente ascoltando musiche meditative da YouTube ,la kundalini non è risalita ma è rimasta bloccata all’osso sacro, ciò mi ha portato dei danni tanto da dover stoppare l’università e altre attività .
Abito a Napoli ,vi prego di aiutarmi e di consigliarmi come poter risolvere la situazione.

Avatar utente
pushan
brahmana
brahmana
Messaggi: 1722
Iscritto il: 15 gennaio 2007, 11:57

Re: Kundalini bloccata

Messaggioda pushan » 30 ottobre 2018, 14:35

Raffo123 ha scritto:Ho risvegliato diversi mesi fa la kundalini involontariamente ascoltando musiche meditative da YouTube ,la kundalini non è risalita ma è rimasta bloccata all’osso sacro, ciò mi ha portato dei danni tanto da dover stoppare l’università e altre attività .
Abito a Napoli ,vi prego di aiutarmi e di consigliarmi come poter risolvere la situazione.


Intanto starei tranquillo, il corpo è in costante trasformazione e cambia continuamente, dunque a volte i blocchi si sciolgono da soli se la mente non li tiene vivi credendoci e temendoli.
Lascia scorrere l'energia e magari stai un po' di più all'aria aperta godendoti il contatto con la natura. L'aria fresca, il sole, i boschi sono grandi guaritori, sapendoli ascoltare.
Ti suggerisco un libro che ho trovato interessante (letto tanti anni fa, ma lo ricordo) "Kundalini, l'energia evolutiva dell'uomo" di Gopi Krishna (Commento psicologico di James Hillman) edizioni Ubaldini Astrolabio.
Il libro è un resoconto autobiografico originale in cui l'autore racconta che cosa gli accade per il risveglio spontaneo di Kundalini, dopo anni di disciplina yoga (beato te che hai provveduto rapido con la musica meditativa). Ebbe qualche problemino, ma se la cavò. Sarà anche un'opportunità per confrontare la tua esperienza con quella altrui e trovare delle indicazioni.

Raffo123
sudra
sudra
Messaggi: 6
Iscritto il: 7 luglio 2018, 9:56

Re: Kundalini bloccata

Messaggioda Raffo123 » 1 novembre 2018, 1:33

grazie tanto ma aspetto altre risposte ...vi prego aiutatemi

Avatar utente
BabaJaga
brahmana
brahmana
Messaggi: 546
Iscritto il: 18 novembre 2014, 10:37
Località: Selva Nera

Re: Kundalini bloccata

Messaggioda BabaJaga » 3 novembre 2018, 12:14

Ti sei fatto una autodiagnosi: parli di Kundalini, cioè utilizzi un linguaggio che è specifico di certi contesti e pratiche psicofisiche, che mi sembra di capire: non fai.
Poi aggiungi che hai la kundalini bloccata al primo chakra.
Sarebbe interessante capire come mai ti sei fatto da solo questa diagnosi, utilizzando parole che non appartengono alla nostra cultura. Hai per caso letto: "Psicologia dei Chakra" di Judith Anodea e ti sei fatto una autodiagnosi?
O meglio: devi semmai descriverci i sintomi che hai, oggettivamente, se ci riesci: corporei, emotivi e cognitivi. E nel dettaglio.
Devi dirci se sei stato da qualche specialista e di che branca e che farmaci o terapie ti ha somministrato.
Poi: non si capisce se hai fatto delle meditazioni guidate da internet fai-da-te e nello specifico ti chiedo i link di tali meditazioni e come le hai fatte o se invece hai solo e semplicemente ascoltato delle musiche rilassanti, con soli strumenti o mantra. Mi indichi i link?
Se l' ascolto è bastato a indurti dei grossi problemi, questo significa che c'è una fragilità dell'Io di base.
Poi, non si capisce, come le hai ascoltate queste musiche: facendo cosa?
Se stavi studiando, cosa stavi studiando?
Hai familiari con disturbi nervosi?
Fai uso di sostanze? O alcool?
Eri in un periodo di particolare, ansia, tensione o stress?
Tutte cose essenziali a capire cosa realmente ti è accaduto e come stai veramente, al di là delle parole orientali.
Le autodiagnosi con parolone esotiche non servono nè a te, nè a chi ti può aiutare.
Devi essere molto più preciso.
Molti disturbi si risolvono facilmente con adeguate diagnosi e cure.
Saluti.
CI SONO COSE CHE SI DICONO SOLO ALL'UNIVERSO...

Raffo123
sudra
sudra
Messaggi: 6
Iscritto il: 7 luglio 2018, 9:56

Re: Kundalini bloccata

Messaggioda Raffo123 » 3 novembre 2018, 16:03

Praticamente ho iniziato ascoltando musica rilassante e dei chakra steso sul letto per diverse ore al giorno a partire da febbraio.Il primo luglio mentre ascoltavo queste musiche ho avvertito diversi sintomi ,dapprima una scia fresca sulla testa poi delle vibrazioni sull'inguine e all'altezza dell'osso sacro ho sentito come un calore ed una forte paura .I giorni seguenti non riuscivo a dormire avvertivo come scosse elettriche tanto da dover andare d'urgenza dal neurologo che mi ha somministrato dei farmaci per dormire.Da allora avverto all'osso sacro un forte "calore" che mi da malessere ,poi lentezza generale e forte rigidità alle gambe oltre ad un abbassamento della voce,maggiore difficoltà di concentrazione.

Paolo proietti
brahmana
brahmana
Messaggi: 5583
Iscritto il: 8 maggio 2005, 20:58
Località: Padova
Contatta:

Re: Kundalini bloccata

Messaggioda Paolo proietti » 3 novembre 2018, 22:20

Raffo123 ha scritto:Praticamente ho iniziato ascoltando musica rilassante e dei chakra steso sul letto per diverse ore al giorno a partire da febbraio.Il primo luglio mentre ascoltavo queste musiche ho avvertito diversi sintomi ,dapprima una scia fresca sulla testa poi delle vibrazioni sull'inguine e all'altezza dell'osso sacro ho sentito come un calore ed una forte paura .I giorni seguenti non riuscivo a dormire avvertivo come scosse elettriche tanto da dover andare d'urgenza dal neurologo che mi ha somministrato dei farmaci per dormire.Da allora avverto all'osso sacro un forte "calore" che mi da malessere ,poi lentezza generale e forte rigidità alle gambe oltre ad un abbassamento della voce,maggiore difficoltà di concentrazione.


Ciao Raffo.
Innanzitutto ti prego di dare un'occhiata a questo vecchio Post.
http://www.yoga.it/forum/viewtopic.php?f=21&t=464&hilit=serpentessa

Per ciò che riguarda la cosiddetta Risalita di Kundalini, una serie di fenomeni psicofisici relati allo scioglimento di quelli che nello Yoga vengono chiamati "Granthi", o nodi della conoscenza.
Ci sono tre Nodi chiamati:
1) Brahma Granthi (sfera fisica)
2) Vishnu Granthi (sfera emotiva)
3)Rudra Granthi (sfera mentale)

Lo scioglimento di questi blocchi può essere dovuto:
1) a tecniche tradizionali (mantra, yantra, meditazione, particolari tecniche energetiche legate agli asana)
2) a fenomeni atmosferici e fisici (un fulmine, una caduta , una "zoccolata sulla testa vedi Tilopa e Naropa).
3) a droghe psicotrope.

C'è una vasta letteratura sull'argomento.
Il problema è che ciò che conta in questi casi è l'esperienza personale.
Ti consiglio di esporre qui i sintomi che hai osservato e le ragioni per cui credi si tratti della "Serpentessa".

Ne parleremo insieme e valuteremo insieme la situazione.
per adesso ti consiglio di fare delle pratiche semplici.
!) se hai dolore o pressione al sacro massaggialo con un panno di seta.
2) se hai la sensazione di qualcosa "che sale" e ti impedisce di mantenere il controllo, bagnati i polsi, le caviglieele tempie con acqua fredda.
3) rifugiati nella sfera sensoriale. mangia delle cose che ti piacciono molto e decantane le proprietà. usa profumi che ti piacciono, guarda film sciocchi o divertenti.

Ovviamente sarà il caso, prima di fare qualsiasi delle cose che ti ho descritto, eliminare la possibilità di cause psicologiche e fisiche.
fai, se vuoi e puoi, le analisi mediche e controlla la pressione, la percentuale di ferro, magnesio,potassio nel sangue ecc.

Evita comunque, se puoi, bevande eccitanti, fumo e cibi speziati.
Il Manzo non Esiste

Avatar utente
BabaJaga
brahmana
brahmana
Messaggi: 546
Iscritto il: 18 novembre 2014, 10:37
Località: Selva Nera

Re: Kundalini bloccata

Messaggioda BabaJaga » 5 novembre 2018, 11:52

Raffo123 ha scritto:Praticamente ho iniziato ascoltando musica rilassante e dei chakra steso sul letto per diverse ore al giorno a partire da febbraio.Il primo luglio mentre ascoltavo queste musiche ho avvertito diversi sintomi ,dapprima una scia fresca sulla testa poi delle vibrazioni sull'inguine e all'altezza dell'osso sacro ho sentito come un calore ed una forte paura .I giorni seguenti non riuscivo a dormire avvertivo come scosse elettriche tanto da dover andare d'urgenza dal neurologo che mi ha somministrato dei farmaci per dormire.Da allora avverto all'osso sacro un forte "calore" che mi da malessere ,poi lentezza generale e forte rigidità alle gambe oltre ad un abbassamento della voce,maggiore difficoltà di concentrazione.


Ti faccio delle domande molto precise, che serviranno anche a Paolo Proietti, per inquadrare meglio la situazione e insieme cercheremo di aiutarti con dei consigli adeguati. Devi però essere molto più preciso di come mi hai risposto sopra, perchè io ti avevo chiesto delle cose precise e non ho avuto risposte precise ma generiche. Se vuoi che ti aiutiamo devi essere molto più dettagliato e preciso.

In generale, questo tipo di giochi con musica e meditazioni guidate,"sui chakra" e simili...in modalità fai-da-te sono molto pericolosi, perchè un istruttore ha modo di conoscerti e di consigliarti e ti fornisce supporto tecnico e metodologico ( cosa assai importante) e ti segue in ogni fase di apprendimento e di sviluppo di processo fisico-emotivo-cognitivo mentre con il fai-da-te innanzitutto spesso si utilizzano file di internet, si fa un mix fritto misto di roba che non si sa nemmeno come è costruita e quali reali effetti induce. Inoltre il fattore tempo è importantissimo. La durata di queste pratiche va vagliata attentamente. E in ogni caso questi ascolti richiedono comunque dei passaggi metodologici in preparazione e subito dopo l' ascolto e non sono consigliabili a tutti, perchè possono indurre anche delle vere e proprie crisi psicotiche.
Dato che comunque in internet c'è di tutto, è facile anche avere la curiosità di provarle queste cose, senza rendersi conto che richiedono una metodologia corretta e soprattutto che si fanno a tempo e non si eseguono col sistema nervoso impreparato, per delle ore: questo può avere effetti neurologici potenti e di difficile previsione. Anche quando si comincia a meditare, lo si fa in suervisione di un istruttore e con una durata minima e semmai nel tempo la si aumenta: per preparare il sistema nervoso gradualmente.

Detto questo, ti chiedo delle specifiche e ti pregherei di essere molto preciso:
1) Qual era il tuo obiettivo nell' ascolto di questi file per delle ore, cosa volevi ottenere?
2) Li ascoltavi steso nel letto ad occhi aperti o chiusi ? E' un elemento molto importante.
3) Sei andato di urgenza dal neurologo: era un neurologo qualsiasi o ci eri già stato da un neurologo? Ti conosceva già, ci eri già stato altre volte e se sì, per quali motivi eri ricorso precedentemente ad un neurologo?
4) Cosa importantissima: il neurologo, così nell' immediato, ti ha solo prescritto dei "farmaci per dormire": ti riferisci a dei farmaci sedativi ipnotici o a farmaci di altro tipo? Mi indichi i farmaci che ti ha prescritto con precisione? I nomi dei prodotti. Grazie.
5) Altra cosa importantissima: dal neurologo ci saresti dovuto tornare, quando questi sintomi che tu descrivi si sono stabilizzati e quindi oggi ancora li hai: all'osso sacro un forte "calore" che mi da malessere ,poi lentezza generale e forte rigidità alle gambe oltre ad un abbassamento della voce,maggiore difficoltà di concentrazione. Ora mi sembra evidente che dei sonniferi hanno poco a che fare con la cura di questi sintomi, perciò è molto di buon senso che tu dal neurologo ( questo o un altro...) ci torni, per valutare una adeguata terapia che ti aiuti a recuperare l' equilibrio psicofisico, rispetto ai sintomi che hai oggi e al fatto che la terapia precedente deve essere valutata in modo adeguato: potrebbe essere parziale, inadeguata e da sostituire, da prolungare ma sotto controllo medico.
6) Il fatto che tu abbia provato paura, ha sicuramente bloccato un processo psicofisico, che se è contestualizzato entro una cornice positiva e di fiducia e di sicurezza assieme ad un istruttore, si sviluppa senza blocchi.

Diciamo che noi ce la metteremo tutta a darti dei consigli utili ad indirizzarti nel modo migliore verso pratiche e indicazioni adeguate o almeno di utilità. Cerca però di darci tutte le informazioni che ti abbiamo richiesto. Così da consigliarti con pertinenza ed eventualmente ad indirizzarti ad operatori specifici.


Saluti.
CI SONO COSE CHE SI DICONO SOLO ALL'UNIVERSO...

Raffo123
sudra
sudra
Messaggi: 6
Iscritto il: 7 luglio 2018, 9:56

Re: Kundalini bloccata

Messaggioda Raffo123 » 5 novembre 2018, 15:36

1 Nell'ascolto dei file l'obiettivo era stare bene con me stesso
2 Steso alle volte con gli occhi aperti fissi sul soffitto altre con gli occhi chiusi
3No,era la prima volta dal neurologo
4Erano psicofarmaci (serenase,xanax,control)ora però sono seguito da uno psichiatra e sto assumendo carbolithium,olanzapina teva,control

Avatar utente
BabaJaga
brahmana
brahmana
Messaggi: 546
Iscritto il: 18 novembre 2014, 10:37
Località: Selva Nera

Re: Kundalini bloccata

Messaggioda BabaJaga » 5 novembre 2018, 22:47

Raffo123 ha scritto:1 Nell'ascolto dei file l'obiettivo era stare bene con me stesso
2 Steso alle volte con gli occhi aperti fissi sul soffitto altre con gli occhi chiusi
3No,era la prima volta dal neurologo
4Erano psicofarmaci (serenase,xanax,control)ora però sono seguito da uno psichiatra e sto assumendo carbolithium,olanzapina teva,control


Bene.
Al momento uno psichiatra ti sta seguendo, immagino con visite regolari ogni tot tempo, per valutare come stai e per calibrarti la terapia su misura.
Ora, i farmaci che stai prendendo servono a stabilizzarti e a risolvere i tuoi sintomi e lavorano nel tempo sia sul piano fisico che psichico.
Ci vuole pazienza. Mesi, forse anche 1 anno. Quello che serve. Non avere fretta.
In questo momento devi recuperare la salute.
Sarebbe opportuno che tu in parallelo fossi seguito anche da uno psicoterapeuta e questa è una cosa molto importante a recuperare la tua vita nel modo migliore e nel tempo più veloce possibile.
Quando lo psichiatra deciderà di ridurti i farmaci perchè stai meglio e comincerai piano piano a scalare la terapia ( forse anche mantenendo nel tempo una terapia specifica di mantenimento...), puoi cominciare innanzitutto ad informarti per un corso di yoga che sia molto fisico, come l' Hatha yoga. Con un bravo insegnante. E parlarne anche col tuo psichiatra.
Quando sarai in un buon equilibrio, quando ti sarai recuperato in termini di salute, quello è il momento ideale per cominciare un corso di yoga con un bravo insegnante.
Nel frattempo, puoi scriverci e tenerci al corrente dei tuoi progressi.
Una cosa che può farti molto bene è prendere l' ottima abitudine aerobica di fare delle passeggiate e via via allungarle, così da trasformare le passeggiate a piedi in un vero e proprio sport, possibilmente in mezzo alla natura.
Questa attività è utilissima perchè mette in moto dolcemente i grandi muscoli degli arti inferiori, li scioglie e ti riempie di endorfine e neurotrasmettitori del buon umore.
I benefici che puoi trarre da lunghe passeggiate regolari sono moltissimi, soprattutto in questo periodo della tua vita e con questo tipo di sintomi. E te lo dico, perchè ho degli esempi precisi in testa di persone che avevano una diagnosi simile alla tua e che stavano molto meglio grazie alle passeggiate. Che poi hanno mantenuto come parte del loro stile di vita.


Facci sapere.
Un saluto.
CI SONO COSE CHE SI DICONO SOLO ALL'UNIVERSO...

Raffo123
sudra
sudra
Messaggi: 6
Iscritto il: 7 luglio 2018, 9:56

Re: Kundalini bloccata

Messaggioda Raffo123 » 6 novembre 2018, 17:06

BabaJaga seguirò i tuoi consigli,comunque al momento sono seguito anche da un psicologo oltre allo psichiatra,la mia paura è che questa sensazione all'osso sacro che mi porta malessere generale non vada via.

Avatar utente
BabaJaga
brahmana
brahmana
Messaggi: 546
Iscritto il: 18 novembre 2014, 10:37
Località: Selva Nera

Re: Kundalini bloccata

Messaggioda BabaJaga » 8 novembre 2018, 13:17

Raffo123 ha scritto:BabaJaga seguirò i tuoi consigli,comunque al momento sono seguito anche da un psicologo oltre allo psichiatra,la mia paura è che questa sensazione all'osso sacro che mi porta malessere generale non vada via.


Direi che è una scelta adeguata.
Al momento ti fai seguire da Psichiatra e Psicologo.
Ora, questo sviluppo patologico che tu senti come un forte calore all' osso sacro, che sicuramente è legato anche all'iperattivazione di aspetti nervosi, potrebbe scomparire con il reiquilibrio dato dai farmaci che assumi, nel tempo.
Ma poichè l' osso sacro è un punto particolarmente delicato di passaggio di nervi e legato ad aspetti primitivi della nostra struttura osseo-scheletrica ed è legato a vari muscoli, sarebbe bene che andassi più a fondo anche su un piano fisico, osseo-scheletrico e muscolare: mi riferisco a un bravo medico specialista in ortopedia. Per escludere che ci siano alterazioni di carattere anche osseo e muscolare che rendono così intensa questa situazione. Magari perchè hai delle caratteristiche anomale legate all' osso sacro, nervi e muscoli di quella zona. Perchè potrebbe anche essere che ci siano delle riabilitazioni anche di carattere osseo-muscolare per aiutarti.
Io farei anche questo passetto in più.
Mi viene in mente il padre di un mio amico, che aveva dei dolori all'osso sacro e non poteva nemmeno sedersi. usava un palloncino di gomma per sedersi sul divano e ovunque.
So che è andato da molti specialisti di vario tipo.

Facci sapere.
Ciao.
CI SONO COSE CHE SI DICONO SOLO ALL'UNIVERSO...


Torna a “Yoga e salute”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti