Dolori post pratica

lo yoga come terapia per il corpo e per la mente
Avatar utente
FioreDiLoto
sudra
sudra
Messaggi: 8
Iscritto il: 12 dicembre 2016, 9:47

Dolori post pratica

Messaggioda FioreDiLoto » 3 gennaio 2017, 11:21

Buongiorno e Buonanno a tutti!!!
Vi scrivo per condividere con voi, che avete molta esperienza, un piccolo disagio che proprio non riesco a superare.
Pratico Ashtanga da un paio di anni, è una pratica che mi piace molto e vengo seguita da un ottimo insegnante.
Il mio problema sono i dolori muscolari il giorno seguente alla pratica, purtroppo non riesco a praticare quotidianamente la pratica di ashtanga per colpa di questi bicipiti femorali che si contraggono e si accorciano tantissimo.
Per principio e poichè il mio insegnante afferma di non dover MAI portare il corpo al limite, mi limito a fare una leggerissima pratica di yin yoga quando ho dolori muscolari.
A distanza di tempo il problema resta, durante la pratica non avverto particolari disagi, tutt'altro sentire il muscolo allungarsi è una cosa che trovo anche particolarmente piacevole; ma il dolore il giorno seguente non se ne va mai.
Ne ho ovviamente parlato con il mio insegnante che mi ha consigliato di proseguire così con una pratica a giorni alterni e nei giorni di dolore dedicarmi ad una pratica che non richiede nessun sforzo.
Un'altra insegnante mi ha consigliato di fare un ciclo di golden milk che trova molto utile in questi casi che sicuramente proverò.

Voi avete qualche consiglio??
Avete mai avuto dolori??
Mi piacerebbe leggere le vostre esperienza al riguardo.

Un abbraccio a tutti :)

Avatar utente
matasilogo
brahmana
brahmana
Messaggi: 1936
Iscritto il: 16 agosto 2008, 11:41
Località: Villa d'Adda Bergamo
Contatta:

Re: Dolori post pratica

Messaggioda matasilogo » 3 gennaio 2017, 22:26

ho 82 anni e insegno yoga da 40. Quando si chiede un aiuto si dovrebbe dire sempre età e peso. comunque l'età dovrebbe suggerire di completare una pratica muscolare con una pratica accessoria adatta a ridurre l'acido lattico conseguente che potrebbe essere un massaggio più o meno leggero. L'ashtanga tradizionale ha 8 livelli, ma nei monasteri è di 12 comprendendo alimentazione, massaggio, mantra e tantra. om
Leggi i Sutra di Patangiali Edizione tradotta da Taimni o Iyengar.
Nella Natura, nello Yoga, nella Scienza i percorsi si intrecciano e producono l'evoluzione.
Il cambiamento è vita. Meglio collaborare che confliggere.
OM

Avatar utente
FioreDiLoto
sudra
sudra
Messaggi: 8
Iscritto il: 12 dicembre 2016, 9:47

Re: Dolori post pratica

Messaggioda FioreDiLoto » 4 gennaio 2017, 11:30

Buongiorno, ho 24 anni e peso 53 kg.
credo che più che l'acido lattico nei muscoli a me si creino vere e proprie microlesioni muscolari.

bimby1
sudra
sudra
Messaggi: 13
Iscritto il: 11 febbraio 2017, 17:46

Re: Dolori post pratica

Messaggioda bimby1 » 16 febbraio 2017, 21:30

FioreDiLoto ha scritto:Buongiorno, ho 24 anni e peso 53 kg.
credo che più che l'acido lattico nei muscoli a me si creino vere e proprie microlesioni muscolari.



Anch'io faccio yoga anzi diciamo cerco perché non sono mai stata in un centro ..ho sempre agito da autodidatta ..ho iniziato con kundalini del maestro Bajan poi ho conosciuto hatha yoga asthanga yoga e visnaga yoga..sono sempre in continua formazione non si finisce di imparare e migliorare nella mente anima e corpo. Io pur essendo autodidatta non ho avuto nessun problema di dolori forse sono stata fortunata ma ho sempre evitato le asana complicate come le capovolte quali verticali sulla trsta o posizione strane ...ascolto il mio corpo devo dire che iniziando dalle piu semplici ora riesco a a fare asanas che pensavo di non riuscire mai a fare.. Ti consiglio perciò di non eccedere, meglio poco ma bene e fare un buon riscaldamento prima forse hai preteso dal tuo corpo quello che invece puo fare dopo...é un ipotesi cerca poi di fare memoria se nelle asana ti sforzi senza considerare come respiri e i tempi. Sono solo ipotesi le risposte sono dentro di te

Avatar utente
FioreDiLoto
sudra
sudra
Messaggi: 8
Iscritto il: 12 dicembre 2016, 9:47

Re: Dolori post pratica

Messaggioda FioreDiLoto » 17 febbraio 2017, 9:44

bimby1 ha scritto:
FioreDiLoto ha scritto:Buongiorno, ho 24 anni e peso 53 kg.
credo che più che l'acido lattico nei muscoli a me si creino vere e proprie microlesioni muscolari.



Anch'io faccio yoga anzi diciamo cerco perché non sono mai stata in un centro ..ho sempre agito da autodidatta ..ho iniziato con kundalini del maestro Bajan poi ho conosciuto hatha yoga asthanga yoga e visnaga yoga..sono sempre in continua formazione non si finisce di imparare e migliorare nella mente anima e corpo. Io pur essendo autodidatta non ho avuto nessun problema di dolori forse sono stata fortunata ma ho sempre evitato le asana complicate come le capovolte quali verticali sulla trsta o posizione strane ...ascolto il mio corpo devo dire che iniziando dalle piu semplici ora riesco a a fare asanas che pensavo di non riuscire mai a fare.. Ti consiglio perciò di non eccedere, meglio poco ma bene e fare un buon riscaldamento prima forse hai preteso dal tuo corpo quello che invece puo fare dopo...é un ipotesi cerca poi di fare memoria se nelle asana ti sforzi senza considerare come respiri e i tempi. Sono solo ipotesi le risposte sono dentro di te



Ciao cara grazie per la risposta! Ti spiego, prima della pratica faccio di prassi dai 30 ai 35 minuti di riscaldamento muscolare, una serie di esercizi che faccio in modalità passiva, con calma. Praticando Ashtanga la serie è molto lunga ed impegnativa pertanto ci dedico molto tempo al riscaldamento passivo. Poi mi concentro nel pranayama. Cerchiamo di praticare sia nelle guidate che nelle mysore viaggiando su un respiro che va dai 6/7 secondi di ispirazione e 6/7 secondi di espirazione. La respirazione è un concetto fondamentale quindi il problema dubito derivi da lì. Il problema poi è che ho solamente i bicipiti femorali che si infiammano. Ho provato anche a fare una pratica basic e comunque il giorno dopo in quel posto localizzato resta. Cerco sempre di non strafare davvero, a casa nella mia pratica quotidiana cerco sempre di non andare oltre l'ora e un mezzo di pratica della serie (comprese le finali, ma tolto il riscaldamento) , quindi arrivo circa a supta kurmasana prima di fare le finali. Magari se sento che il corpo è stanco evito tanti vinyasa, tra i vari pashimottanasana e marichyasana. Ti dirò di più le posizioni che mi creano i fastidi si trovano nelle asanas in piedi, credo che siano padangusthasana e prasarita padottasana. Oramai sono un paio di anni che le pratico queste posizioni, non capisco davvero come sia possibile. In ogni caso continuo ad essere sempre più attenta, se i muscoli fanno leggermente male non pratico, finchè non si riprendono. Fino ad ora ho trovato solo questa soluzione, ho provato di tutto, anche solo a fare quelle in piedi. Non smetto di praticare, nonostante questo fastidio il giorno dopo, perchè è una pratica che mi ha ricaricata, vivo la mia vita in una maniera molto serena da quando ho iniziato a praticare, ero una persona insicura, demotivata, che non sapeva credere in se stessa. Ora da quando ho scoperto lo yoga, mi sono rivalutata, ho iniziato a vedere il mondo e me stessa con altri occhi. Ogni giorno che passa mi sembra di vedere il mondo sempre più nitido. Praticherò per tutta la mia vita, nonostante i dolori che comunque spero presto se ne andranno!!! :D Comunque tenterò tutte le strade non percorse per arrivarne a capo!! un abbraccione!

bimby1
sudra
sudra
Messaggi: 13
Iscritto il: 11 febbraio 2017, 17:46

Re: Dolori post pratica

Messaggioda bimby1 » 17 febbraio 2017, 10:46

:) anche a me da forza e ottimismo ...io ho notato ora che il riscaldamento statico e passivo non fa nessuna effetto sperato preferisco più fluido e danzante che non stressano le giunture anche se non ho mai avuto problemi poi passo alle asanas e al pranayama e poi intercalo il riposo e infine riscaldamento e saluto al sole ..

Clara_Re
sudra
sudra
Messaggi: 5
Iscritto il: 17 gennaio 2017, 11:37

Re: Dolori post pratica

Messaggioda Clara_Re » 28 febbraio 2017, 10:22

Ciao, so che può sembrarti un consiglio banale, ma hai pensato a concederti semplicemente qualche giorno di riposo? Sospendere per qualche tempo la pratica fisica, sostituendola con qualche seduta di meditazione, è pur sempre Yoga.
E ahimsa vale anche nei confronti del nostro corpo.

Buona guarigione.


Torna a “Yoga e salute”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite