Presentazione e domanda Vipassana

tecniche ed esperienze
Tobias
paria
paria
Messaggi: 1
Iscritto il: 27 marzo 2017, 15:55

Presentazione e domanda Vipassana

Messaggioda Tobias » 27 marzo 2017, 16:17

Salve a tutti,

Sono un ragazzo di 25 anni. Mi sono appena iscritto perché desideravo sapere se qualcuno di voi ha mai partecipato ai ritiri Vipassana. Più precisamente sono interessato a quelli tenuti dsll'associazione Atala Dhamma [modificato da un moderatore]
Volevo sapere i vostri pensieri a riguardo dei loro ritiri di dieci giorni, e un po' più pragmaticamente, chiedervi delucidazioni riguardo i costi. Il corso è a donazione libera, ma mi chiedevo se per il mangiare e l'alloggio bisognasse provvedere autonomamente.

Grazie

Fabio Valis
vaisya
vaisya
Messaggi: 199
Iscritto il: 17 luglio 2006, 14:14
Località: RAVENNA
Contatta:

Re: Presentazione e domanda Vipassana

Messaggioda Fabio Valis » 29 marzo 2017, 16:23

Le persone che ho conosciuto e che hanno fatto quel ritiro me ne hanno parlato con soddisfazione. Però erano persone interessate alla meditazione che non praticavano meditazione e dopo il ritiro erano ancora persone interessate alla meditazione che non praticavano meditazione, nonostante ne parlassero bene, perché? Una volta avevo un'amica a 800 km di distanza che per due anni non faceva altro che "desiderare" di meditare dicendo (...) fintanto che un giorno si è messa seriamente con l'intento di praticare ed allora ha trovato un "Centro" nella stessa via in cui abitava. La Vipassana è una signora di meditazione, ma è importante anche la pratica abituale e a volte perché ciò avvenga abbiamo bisogno di avere a portata di mano il "Centro" nel quale mantenere il nostro impegno.
Essere x Conoscere x Gioire

Chiarasa
paria
paria
Messaggi: 1
Iscritto il: 3 aprile 2017, 13:29

Re: Presentazione e domanda Vipassana

Messaggioda Chiarasa » 3 aprile 2017, 13:43

Ciao, seguo il post!!
Siccome sono nuova e mi interessa molto questa pratica (soffro un po' d'ansia e accanto a farmaci e psicoterapia mi hanno consigliato questo tipo di meditazione) potete consigliarmi dei libri da leggere per introdurmi al l'argomento? Mi interessa moltissimo!
Chiara.

Fabio Valis
vaisya
vaisya
Messaggi: 199
Iscritto il: 17 luglio 2006, 14:14
Località: RAVENNA
Contatta:

Re: Presentazione e domanda Vipassana

Messaggioda Fabio Valis » 4 aprile 2017, 9:56

http://www.librimondadori.it/libri/manuale-di-meditazione-claudio-lamparelli (Per me è il migliore manuale per iniziare.)

http://www.lafeltrinelli.it/libri/daniel-goleman/forza-meditazione/9788817107624 (L' autore è uno psicologo americano, il primo a studiare scientificamente con i metodi occidentali, gli effetti della meditazione sulla psiche, in particolare in relazione allo stress.)

https://www.macrolibrarsi.it/libri/__che_cose_la_meditazione.php (Adorabile Osho da tener sul comodino accanto al letto, tanti spunti di riflessione su come essere più svegli e autentici, costi quel che costi, non siamo fatti né per essere produttivi, né per essere normali.)

Ed il mio: "Yoga per l' Anima" con cd di meditazione allegato : http://www.atmanyoga.it/libro-della-spiritualita-yoga.html
Essere x Conoscere x Gioire

Avatar utente
fabio
moderatore
Messaggi: 3020
Iscritto il: 24 marzo 2006, 11:35

Re: Presentazione e domanda Vipassana

Messaggioda fabio » 4 aprile 2017, 14:22

Chiarasa ha scritto:Ciao, seguo il post!!
Siccome sono nuova e mi interessa molto questa pratica (soffro un po' d'ansia e accanto a farmaci e psicoterapia mi hanno consigliato questo tipo di meditazione) potete consigliarmi dei libri da leggere per introdurmi al l'argomento? Mi interessa moltissimo!
Chiara.


Soffri un po’ d’ansia, e ti consigliano farmaci, psicoterapia e vipassana?

Non sono un gran tifoso dei farmaci, e non mi occupo di psicologia.

Di yoga qualcosa in questi anni ho masticato. Vipassana non è una tecnica meditativa, checchè se ne dica, ma uno stato, un luogo in cui arrivare (personalmente non ci sono mai arrivato, o non me ne sono accorto :) )

Nella mia esperienza, si è sempre parlato di meditazione con seme e senza seme. Se posso darti un consiglio, sarebbe bene cominciare dalla meditazione con seme, che può voler dire meditare su un oggetto in particolare, o anche sul respiro. Ho sofferto di ansia per un certo periodo, e concentrarmi/meditare sul respiro, allungandone i tempi di inspiro ed espiro, o portare l’attenzione semplicemente ai palmi delle mani, si è rivelato di grande aiuto. La mente a volte è un po’ stupidina, e bisogna aggirarla

Benvenuta
IL GRANDE CONTROLLORE

Elazar
vaisya
vaisya
Messaggi: 90
Iscritto il: 28 novembre 2016, 20:33

Re: Presentazione e domanda Vipassana

Messaggioda Elazar » 7 aprile 2017, 11:35

Chiarasa ha scritto:Ciao, seguo il post!!
Siccome sono nuova e mi interessa molto questa pratica (soffro un po' d'ansia e accanto a farmaci e psicoterapia mi hanno consigliato questo tipo di meditazione) potete consigliarmi dei libri da leggere per introdurmi al l'argomento? Mi interessa moltissimo!
Chiara.


Cara Chiara, riguardo l'ansia ovviamente devi ascoltare in primis il tuo medico di fiducia, quello che posso dirti, prendilo come un semplice consiglio, è che ogni tecnica yoga o meditativa andrebbe bene, una tecnica è solo uno strumento, quello che più conta sono le tue intenzioni e aspirazioni. Per sconfiggere l'ansia bisogna rafforzare la volontà, in una volontà forte, allenata, l'ansia non ha motivo di sussistere. Quindi, scelta una tecnica persisti su quella per un determinato periodo, tutti i giorni dedicati uno spazio, l'importante è non saltare un giorno. Prefiggiti quindi una meta e cerca di raggiungerla, così facendo rafforzerai la tua volontà e disciplinerai la tua mente, che in generale tende sempre a cercare altro e poi altro senza mai raggiungere nulla. Vedrai che l'ansia pian piano scomparirà da te, come scompare il buio della notte quando spunta il sole.....
Un caro saluto.
...per tanto in alto andare molto in basso bisogna stare


Torna a “Meditazione”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite