(In)naturalità della meditazione

tecniche ed esperienze
Avatar utente
gb
brahmana
brahmana
Messaggi: 4280
Iscritto il: 26 aprile 2005, 17:49

Re: (In)naturalità della meditazione

Messaggioda gb » 3 marzo 2017, 20:48

gb ha scritto:Ma, una domanda: ma tra coloro che discutono in questo thread, qualcuno di voi ha sperimentato il piano delle energie (di sogno, dello spirito santo per la mistica cristiana)?


Aggiungo: spontaneamente, o come risultato di pratiche come yoga, pratiche inerenti alla mistica cristiana etc?
“Negli alberi, nel vento, nell’acqua perenne,
nella terra, nella luce, nella roccia inflessibile”
Giovanni Vannucci

Avatar utente
gb
brahmana
brahmana
Messaggi: 4280
Iscritto il: 26 aprile 2005, 17:49

Re: (In)naturalità della meditazione

Messaggioda gb » 4 marzo 2017, 17:35

Come immaginavo
“Negli alberi, nel vento, nell’acqua perenne,

nella terra, nella luce, nella roccia inflessibile”

Giovanni Vannucci

ckstars
brahmana
brahmana
Messaggi: 1209
Iscritto il: 6 settembre 2005, 19:14
Contatta:

Re: (In)naturalità della meditazione

Messaggioda ckstars » 6 marzo 2017, 12:41

gb ha scritto:Come immaginavo

ma secondo te Gb se uno le ha sperimentate te lo viene a dire ?!
Un abbraccio, Cks

Avatar utente
gb
brahmana
brahmana
Messaggi: 4280
Iscritto il: 26 aprile 2005, 17:49

Re: (In)naturalità della meditazione

Messaggioda gb » 6 marzo 2017, 13:58

Certo che sì!
“Negli alberi, nel vento, nell’acqua perenne,

nella terra, nella luce, nella roccia inflessibile”

Giovanni Vannucci

Elazar
vaisya
vaisya
Messaggi: 90
Iscritto il: 28 novembre 2016, 20:33

Re: (In)naturalità della meditazione

Messaggioda Elazar » 6 marzo 2017, 15:53

gb ha scritto:Certo che sì!


Quando si percorre un cammino seriamente, non vengono a mancare certe esperienze.
Quello che realizzi sul piano orizzontale ha per legge di analogia un suo riscontro sul piano verticale........
...per tanto in alto andare molto in basso bisogna stare

mauro
brahmana
brahmana
Messaggi: 1478
Iscritto il: 29 marzo 2012, 22:02
Località: viterbo

Re: (In)naturalità della meditazione

Messaggioda mauro » 6 marzo 2017, 17:20

Io non ho capito la domanda: "piano delle energie di sogno"?
Io stanotte ho sognato dei numeri e stamattina me li sono giocati al lotto.
È tutto quello che posso dire al riguardo, gb

Elazar
vaisya
vaisya
Messaggi: 90
Iscritto il: 28 novembre 2016, 20:33

Re: (In)naturalità della meditazione

Messaggioda Elazar » 6 marzo 2017, 19:28

In effetti la domanda non si capisce molto bene.
GB, non ho capito cosa vuoi dire con sogno.....spirito santo...puoi se possibile riformulare la domanda?
Grazie e un sorriso :)
...per tanto in alto andare molto in basso bisogna stare

Avatar utente
gb
brahmana
brahmana
Messaggi: 4280
Iscritto il: 26 aprile 2005, 17:49

Re: (In)naturalità della meditazione

Messaggioda gb » 6 marzo 2017, 19:43

Ve lo spiega ckstars appena si sveglia (dallo stato di sogno)
“Negli alberi, nel vento, nell’acqua perenne,

nella terra, nella luce, nella roccia inflessibile”

Giovanni Vannucci

mauro
brahmana
brahmana
Messaggi: 1478
Iscritto il: 29 marzo 2012, 22:02
Località: viterbo

Re: (In)naturalità della meditazione

Messaggioda mauro » 7 marzo 2017, 8:04

gb ha scritto:Ve lo spiega ckstars appena si sveglia (dallo stato di sogno)


Te no perchè mi sa che manco te hai capito quello che hai scritto :lol:

Avatar utente
jasmin
moderatore
Messaggi: 1364
Iscritto il: 25 aprile 2010, 15:19
Località: Catania

Re: (In)naturalità della meditazione

Messaggioda jasmin » 7 marzo 2017, 10:28

mauro ha scritto:
gb ha scritto:Ve lo spiega ckstars appena si sveglia (dallo stato di sogno)


Te no perchè mi sa che manco te hai capito quello che hai scritto :lol:


forse parlava di "esperienza mistiche" :shock:

mauro
brahmana
brahmana
Messaggi: 1478
Iscritto il: 29 marzo 2012, 22:02
Località: viterbo

Re: (In)naturalità della meditazione

Messaggioda mauro » 7 marzo 2017, 12:12

"Esperienze mistiche" è un pò troppo generalizzata come definizione.

Forse parlava di "siddhi"?

Avatar utente
jasmin
moderatore
Messaggi: 1364
Iscritto il: 25 aprile 2010, 15:19
Località: Catania

Re: (In)naturalità della meditazione

Messaggioda jasmin » 7 marzo 2017, 13:25

mauro ha scritto:"Esperienze mistiche" è un pò troppo generalizzata come definizione.

Forse parlava di "siddhi"?


non credo, penso di più che si riferisse all'estasi o ad altri stati simili; penso a chi vive il sogno sapendo che non è reale; penso a chi sa creare il silenzio profondo dentro di sé e non sente bisogno alla fine di dare alcuna definizione.
Comunque l'ultima parola spetta a chi ha posto la domanda. 8)

mauro
brahmana
brahmana
Messaggi: 1478
Iscritto il: 29 marzo 2012, 22:02
Località: viterbo

Re: (In)naturalità della meditazione

Messaggioda mauro » 7 marzo 2017, 13:47

penso a chi vive il sogno sapendo che non è reale


Sul grado di realtà del sogno rispetto alla veglia ci sarebbero da scrivere pagine.
Comunque se è come dici, si, sono esperienze che ho vissuto.
Esempio sognare cose sgradevoli e consolarmi che è "solo" un sogno, oppure sognare "a puntate" per non perdermi "il finale" etc

Avatar utente
jasmin
moderatore
Messaggi: 1364
Iscritto il: 25 aprile 2010, 15:19
Località: Catania

Re: (In)naturalità della meditazione

Messaggioda jasmin » 7 marzo 2017, 13:59

mauro ha scritto:
penso a chi vive il sogno sapendo che non è reale


Sul grado di realtà del sogno rispetto alla veglia ci sarebbero da scrivere pagine.
Comunque se è come dici, si, sono esperienze che ho vissuto.
Esempio sognare cose sgradevoli e consolarmi che è "solo" un sogno, oppure sognare "a puntate" per non perdermi "il finale" etc


quella di sognare a puntate è grandioso :D

Elazar
vaisya
vaisya
Messaggi: 90
Iscritto il: 28 novembre 2016, 20:33

Re: (In)naturalità della meditazione

Messaggioda Elazar » 7 marzo 2017, 22:43

Ci sono domande che non hanno risposta, questo perché determinate esperienze non si possono trasmettere con le parole ma bisogna viverle, bisogna farle sangue del proprio sangue. Tali esperienze non sono concetti ma sensazioni, non si può spiegare il sapore di un frutto, bisogna assaggiarlo.
Per questo il silenzio è oro in certi casi; si narra che il Maestro Zen Gutei ad ogni domanda alzava semplicemente UN dito senza fiatare....

Per mia esperienza comunque, visto che non sono il maestro Gutei, posso dire che ci sono sogni ed esperienze stra-ordinarie (sia durante il sonno che durante la veglia o in semiveglia) che lasciano dei segni inequivocabili a chi li ha vissuti.
Tali sogni non hanno nulla a che fare con i sogni ordinari, in essi entriamo per così dire in un altro mondo (o stato di coscienza) detto appunto mondo onirico, con i suoi abitanti e livelli.... Queste esperienze possono capitare a chiunque abbia una certa predisposizione verso lo spirituale, ma ancor di più a colui che segue un cammino evolutivo. Ora come ben sappiamo ciò che è interiore trova un suo riscontro in ciò che è esteriore, cioè il corpo fisico, cosicché come la nostra coscienza anch'esso può subire una certa trasmutazione,  
a volte permanente altre temporale.
Ricordo un giorno di molti anni fa, ero un ragazzo, che mi incontrai con il mio iniziatore o maestro, io preferisco chiamarlo fratello maggiore, anche se lo stesso non si considerava maggiore, come di solito lo stavo salutando ma lui si fermò e mi alzò i capelli che avevo sulla fronte e mi fisso per qualche secondo negli occhi, mi fece un sorriso e senza dire nulla andò via. Quel giorno non so perché, i miei occhi e il mio volto emanavano una luce diversa, ed io ne ero cosciente, ed il maestro se ne accorse, ma non me lo disse mai e io mai gli chiesi nulla, non ce n'era il bisogno...
Ovviamente largomento è vasto e non si più entrare in tanti altri particolari in questo spazio, ma spero nel mio piccolo di essere stato di aiuto a gb :wink:
...per tanto in alto andare molto in basso bisogna stare


Torna a “Meditazione”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti