Yoga Terapia in Ayurveda

tecniche di respirazione e controllo del prana

Come consideri la visione Ayurvedica in relazione alla Pratica di Yoga?

Sondaggio concluso il 19 ottobre 2013, 11:01

Interessante.
2
100%
Mi incuriosisce.
0
Nessun voto
Non la considero.
0
Nessun voto
Sì.
0
Nessun voto
No.
0
Nessun voto
 
Voti totali: 2

Avatar utente
BHISMA 108
sudra
sudra
Messaggi: 29
Iscritto il: 22 dicembre 2008, 14:17
Località: Mantova

Yoga Terapia in Ayurveda

Messaggioda BHISMA 108 » 4 ottobre 2013, 11:01

Namaste
Ciao a tutti
C'è qualcuno interessato all'argomento Yoga Terapia in Medicina Tradizionale indiana Ayurvedica?
Parliamone...
E' molto importante anche per chi pratica quotidianamente, avere una visione più ampia degli effetti degli Asana, del Pranayama ect... :lol:
Colui che vede il Signore Supremo in tutti gli esseri, (L'Imperituro tra gli effimeri), egli vede davvero.

Avatar utente
luca69
vaisya
vaisya
Messaggi: 127
Iscritto il: 13 febbraio 2008, 18:34
Località: Torino

Re: Yoga Terapia in Ayurveda

Messaggioda luca69 » 8 ottobre 2013, 18:14

BHISMA 108 ha scritto:Namaste
Ciao a tutti
C'è qualcuno interessato all'argomento Yoga Terapia in Medicina Tradizionale indiana Ayurvedica?
Parliamone...
E' molto importante anche per chi pratica quotidianamente, avere una visione più ampia degli effetti degli Asana, del Pranayama ect... :lol:


Ti consiglio(a meno che tu già non lo conosca)"Terapia yoga" di A.G.Mohan-Indra Mohan,ed.mediterranee.
Yoga e Ayurveda percorrono la stessa strada e si compensano a vicenda,proponendo l'attenzione ad ogni aspetto della nostra esistenza,interno ed esterno,in modo da conservare al meglio la nostra salute psicofisica.
Lo yoga,dagli asana in su,ci da la possibilità di controllare la mente e portarla nello stato ideale di sattva guna,e di ritrovare il giusto equilibrio fra corpo,mente e spirito.
L'ayurveda si basa sulla costituzione individuale(dosha) e sulla relazione fra i 5 elementi presenti in noi e in tutte le cose che ci circondano,fornendoci le basi per mantenerci al meglio in salute e prevenendo così la malattia,che di solito nasce proprio dallo squilibrio dei tre dosha.
Lo yoga è anche propriamente una terapia ayurvedica.
Ognuno dovrebbe sciegliere asana e pranayama in base alla propria costituzione individuale.
Ciao Luca.
L'ego è la maschera con cui la nostra anima si presenta al mondo.

Avatar utente
BHISMA 108
sudra
sudra
Messaggi: 29
Iscritto il: 22 dicembre 2008, 14:17
Località: Mantova

Re: Yoga Terapia in Ayurveda

Messaggioda BHISMA 108 » 8 ottobre 2013, 22:34

luca69 ha scritto:
BHISMA 108 ha scritto:Namaste
Ciao a tutti
C'è qualcuno interessato all'argomento Yoga Terapia in Medicina Tradizionale indiana Ayurvedica?
Parliamone...
E' molto importante anche per chi pratica quotidianamente, avere una visione più ampia degli effetti degli Asana, del Pranayama ect... :lol:


Ti consiglio(a meno che tu già non lo conosca)"Terapia yoga" di A.G.Mohan-Indra Mohan,ed.mediterranee.
Yoga e Ayurveda percorrono la stessa strada e si compensano a vicenda,proponendo l'attenzione ad ogni aspetto della nostra esistenza,interno ed esterno,in modo da conservare al meglio la nostra salute psicofisica.
Lo yoga,dagli asana in su,ci da la possibilità di controllare la mente e portarla nello stato ideale di sattva guna,e di ritrovare il giusto equilibrio fra corpo,mente e spirito.
L'ayurveda si basa sulla costituzione individuale(dosha) e sulla relazione fra i 5 elementi presenti in noi e in tutte le cose che ci circondano,fornendoci le basi per mantenerci al meglio in salute e prevenendo così la malattia,che di solito nasce proprio dallo squilibrio dei tre dosha.
Lo yoga è anche propriamente una terapia ayurvedica.
Ognuno dovrebbe sciegliere asana e pranayama in base alla propria costituzione individuale.
Ciao Luca.
Namaste
Grazie Luca dell'info...conosco il libro "Terapia Yoga", lo ritengo molto interessante in relazione al capitolo dedicato all'Ayurveda, ma anche l'approccio alla preparazione delle sessioni di pratica Yoghica per gli insegnanti, molto ben dettagliato.
Cambiando completamente discorso...cosa ne pensi di una sessione di pratica Yoga con la musica di sottofondo, ed una pratica senza musica?
Hari OM Tat Sat
Colui che vede il Signore Supremo in tutti gli esseri, (L'Imperituro tra gli effimeri), egli vede davvero.

Avatar utente
luca69
vaisya
vaisya
Messaggi: 127
Iscritto il: 13 febbraio 2008, 18:34
Località: Torino

Messaggioda luca69 » 9 ottobre 2013, 8:47

Ciao...
guarda,io amo follemente ascoltare musica,e la vorrei ovunque,ma durante la pratica yoga no.
Questo è un mio punto di vista,la musica non mi da la possibilità di essere concentrato,insomma mi distrae,il motivo è solo quello.
Anni fa il mio maestro ci insegnò la sirsasana e ci dava dieci minuti a disposizione,chi ci riusciva, bene....
Allora scelsi un pezzo musicale che durava dieci minuti e quando finiva scioglievo la posizione,giusto per non mettere la sveglia che è una cosa terribile.
In seguito mi accorsi che invece di ascoltare cosa succedeva nel mio corpo ascoltavo la musica,e poi comunque col tempo ho capito che non ci devono essere limiti di tempo per la pratica,ognuno sta in una posizione quanto se la sente rispettando i propri limiti e le proprie capacità.
Invece la reputo indispensabile durante il massaggio ayurvedico,di solito uso "moola prayer" oppure "sacred chants of shiva",o semplicemente musica per il reiky o roba del genere.
E anche durante pratiche di rilassamento non mi dispiace.
Come tutte le cose poi ognuno ha i propri gusti....buona giornata Luca.
L'ego è la maschera con cui la nostra anima si presenta al mondo.


Torna a “Pranayama”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti