spostare aria nei polmoni?

tecniche di respirazione e controllo del prana
darkat
sudra
sudra
Messaggi: 6
Iscritto il: 13 ottobre 2011, 3:43
Località: webmaster

spostare aria nei polmoni?

Messaggioda darkat » 13 ottobre 2011, 3:53

Salve a tutti:)
eccomi qui con la prima domanda,ho letto in un forum che nel pranayama c'è un tecnica per spostare aria da un polmon all'altro,la cosa mi ha molto incuriosito,mi potete spiegare a cosa serve e come viene eseguito?

Seconda domanda:premetto che vorrei iniziare a particare pranayama,leggendo illibro di liesebeth viene più volte ricordato che la respirazione diaframmatica se non include il controllo della cintura non è efficace,ma non spiega bene come si può controllare la cintura,io ho seri problemi a capire come posso avere il controllo sul diaframma e la cintura addominale,mi potete dare qualche consiglio perfavore?

Avatar utente
cico
moderatore
Messaggi: 1238
Iscritto il: 28 ottobre 2004, 14:03
Località: Torino

Re: spostare aria nei polmoni?

Messaggioda cico » 13 ottobre 2011, 12:37

darkat ha scritto:Salve a tutti:)
eccomi qui con la prima domanda,ho letto in un forum che nel pranayama c'è un tecnica per spostare aria da un polmon all'altro,la cosa mi ha molto incuriosito,mi potete spiegare a cosa serve e come viene eseguito?

Seconda domanda:premetto che vorrei iniziare a particare pranayama,leggendo illibro di liesebeth viene più volte ricordato che la respirazione diaframmatica se non include il controllo della cintura non è efficace,ma non spiega bene come si può controllare la cintura,io ho seri problemi a capire come posso avere il controllo sul diaframma e la cintura addominale,mi potete dare qualche consiglio perfavore?


Ciao,
Iscriviti ad un corso. Fare da soli non va bene; lo yoga è (anche) questione di misura; le pratiche in sè non sono poi così difficili, è la giusta misura quella che è difficile trovare, soprattutto da principianti. Da soli si possono anche combinare pasticci.
Namastè! :)
"Nobody wins unless everybody wins!" - B. Springsteen

darkat
sudra
sudra
Messaggi: 6
Iscritto il: 13 ottobre 2011, 3:43
Località: webmaster

Messaggioda darkat » 13 ottobre 2011, 16:27

Ti ringrazio molto per la risposta :)
Per il corso infatti è proprio quello che farei ma non ora perchè ho una bronchite cronica che non mi passa :( e finche non mi passa non posso fare nulla.
ad ogni modo la mia domanda su spostare l'aria da un polmone all'altra è solo una grande curiosità e non mi sogno di farlo e ne penso di esserne in grado,più che altro vorrei sapere anche solo teoricamente come cioè sia possibile e perchè viene fatta solo all'livello didattico,nulla di più per ora,se me lo spieghi te ne sarei davvero grato.
namastè :)

Avatar utente
cico
moderatore
Messaggi: 1238
Iscritto il: 28 ottobre 2004, 14:03
Località: Torino

Messaggioda cico » 15 ottobre 2011, 20:26

darkat ha scritto:...più che altro vorrei sapere anche solo teoricamente come cioè sia possibile e perchè viene fatta solo all'livello didattico,nulla di più per ora,se me lo spieghi te ne sarei davvero grato.
namastè :)


mi spiace, ma non so aiutarti, perchè non conosco proprio tale pratica.
Ciaociao cico :)
"Nobody wins unless everybody wins!" - B. Springsteen

Avatar utente
pushan
brahmana
brahmana
Messaggi: 1725
Iscritto il: 15 gennaio 2007, 11:57

Re: spostare aria nei polmoni?

Messaggioda pushan » 15 ottobre 2011, 21:27

darkat ha scritto:Salve a tutti:)
eccomi qui con la prima domanda,ho letto in un forum che nel pranayama c'è un tecnica per spostare aria da un polmon all'altro,la cosa mi ha molto incuriosito,mi potete spiegare a cosa serve e come viene eseguito?

Seconda domanda:premetto che vorrei iniziare a particare pranayama,leggendo illibro di liesebeth viene più volte ricordato che la respirazione diaframmatica se non include il controllo della cintura non è efficace,ma non spiega bene come si può controllare la cintura,io ho seri problemi a capire come posso avere il controllo sul diaframma e la cintura addominale,mi potete dare qualche consiglio perfavore?
Ci sono delle posizioni che si eseguono sdraiati su un fianco che "chiudono" un emitorace, dunque fanno riposare un polmone, mentre l'altro si espande.
Di solito si fanno per un certo numero di respiri su un fianco e poi su un altro.
La posizione dovrebbe essere comoda e rilassata, una gamba distesa e l'altra un po' piegata. Se sono sul fianco destro, il braccio destro è libero e disteso, verso l'alto, palmo in su. La testa è appoggiata su spalla/braccio destro
Mentre la mano sinistra "chiude" sotto l'ascella: palmo in giù, posato sul pavimento. Anche il gomito è sul pavimento (si forma un triangolo, ascella/mano, gomito e spalla sinistra); il corpo si inclina lievemente verso l'interno e chiude l'emitorace (destro). La parte sinistra si espande e respira in pienezza.
L'addome spinge un poco verso l'ombelico per favorire l'espandersi della parte della cassa toracica libera.
La posizione del Buddha dormiente.
Sono d'accordo con Cico, però, da soli meglio praticare poco, pochissimo, e con molta dolcezza, per gli approfondimenti del pranayama e delle tecniche si pratica con una persona esperta che sa quel che fa.
Buona respirazione e buona pratica.
Lo yoga aiuta molto asma e bronchite, ma non forzare, l'ansia peggiora.
I problemi della cintura addominale sono tipici delle persone molto tese, massaggia gentilmente il tuo addome, alla sera e al mattino con movimenti circolari senza schiacciare l'ombelico. Giraci attorno.
Ultima modifica di pushan il 15 ottobre 2011, 22:07, modificato 2 volte in totale.

darkat
sudra
sudra
Messaggi: 6
Iscritto il: 13 ottobre 2011, 3:43
Località: webmaster

Messaggioda darkat » 15 ottobre 2011, 21:36

Grazie davvero,ora mi è chiaro ,ad ogni modo ho assolutamente intensione di iniziare a praticare yoga nella mia città(Genova) appena mi passa questo bronchite che per altro per ora evito di andarci solo per la tutela di altre persone e se ho ancora resti di un raffreddore di non contaggiare nessuno,ma appena passa,seguirò il consiglio di cicco e te.
e vi aggiornero sicuramente anche del corso.
Siete semplicemente fantastici,grazie ancora :)

Avatar utente
matasilogo
brahmana
brahmana
Messaggi: 1947
Iscritto il: 16 agosto 2008, 11:41
Località: Villa d'Adda Bergamo
Contatta:

Messaggioda matasilogo » 16 ottobre 2011, 1:08

[quote="darkat"]Grazie davvero,ora mi è chiaro ,ad ogni modo ho assolutamente intensione di iniziare a praticare yoga nella mia città(Genova) appena mi passa questo bronchite che per altro per ora evito di andarci solo per la tutela di altre persone e se ho ancora resti di un raffreddore di non contaggiare nessuno,ma appena passa,seguirò il consiglio di cicco e te.
e vi aggiornero sicuramente anche del corso.
Siete semplicemente fantastici,grazie ancora :)[/quote

Per la bronchite se non ti passa entro 4-5 giorni fatti auscultare da un medico, meglio gli antibiotici che una bronchite trascurata.
Nonostante i miei 77 anni mi cavo facilmente questi problemini anche con un pò di zenzero candito che si trova tra la frutta secca dei supermercati o delle bancarelle delle fiere.
é piccantino e va masticato lentamente a piacere
Se è solo un pò di tossetta e di raspetti che vanno e vengono, fatti insegnare da un buon maestro le 5 pratiche antiflogistiche. Se vuoi una indicazione scritta sommaria vedi http://yogaapaia.it/?p=1106
L'80% dei miei allievi hanno avuto beneficio.
Perchè il 20% no? E' colpa mia. Non li ho riempiti di zenzero o non lo sopportano. Niente è perfetto.
.
OM
Leggi i Sutra di Patangiali Edizione tradotta da Taimni o Iyengar.
Nella Natura, nello Yoga, nella Scienza i percorsi si intrecciano e producono l'evoluzione.
Il cambiamento è vita. Meglio collaborare che confliggere.
OM

darkat
sudra
sudra
Messaggi: 6
Iscritto il: 13 ottobre 2011, 3:43
Località: webmaster

Messaggioda darkat » 16 ottobre 2011, 4:54

matasilogo ha scritto:
darkat ha scritto:Per la bronchite se non ti passa entro 4-5 giorni fatti auscultare da un medico, meglio gli antibiotici che una bronchite trascurata.
Nonostante i miei 77 anni mi cavo facilmente questi problemini anche con un pò di zenzero candito che si trova tra la frutta secca dei supermercati o delle bancarelle delle fiere.
é piccantino e va masticato lentamente a piacere
Se è solo un pò di tossetta e di raspetti che vanno e vengono, fatti insegnare da un buon maestro le 5 pratiche antiflogistiche. Se vuoi una indicazione scritta sommaria vedi http://yogaapaia.it/?p=1106
L'80% dei miei allievi hanno avuto beneficio.
Perchè il 20% no? E' colpa mia. Non li ho riempiti di zenzero o non lo sopportano. Niente è perfetto.
.
OM


Wow 77 anni, le faccio i miei complimenti.
Per quanto riguarda la mia bronchite,sono già stato dal medico che mi ha dato una cura a base antibiotico ,aerosol,e bustine di fluimicil,ora non ho più febbre e sto un po meglio ma non mi è passato del tutto,ma seguiro anche il suo consiglio su zenzero,sono certo che avrò dei benefici se è consigliato da lei e andro a leggere quanto suggerito.
Grazie infinite :)

grazianozap
brahmana
brahmana
Messaggi: 1366
Iscritto il: 30 dicembre 2006, 17:45

Messaggioda grazianozap » 16 ottobre 2011, 7:29

una caratteristica importante nelle persone è la predisposizione all'ascolto chi ha questa predisposizione sicuramente avrà dei grossi benefici.
Poi serve entusiasmo, determinazione, carattere e non per ultimo discriminazione.
samastaloka sukhino bhavantu

darkat
sudra
sudra
Messaggi: 6
Iscritto il: 13 ottobre 2011, 3:43
Località: webmaster

Messaggioda darkat » 16 ottobre 2011, 17:00

grazianozap ha scritto:una caratteristica importante nelle persone è la predisposizione all'ascolto chi ha questa predisposizione sicuramente avrà dei grossi benefici.
Poi serve entusiasmo, determinazione, carattere e non per ultimo discriminazione.


Concordo pienamente,mi viene in mente un detto se non erro zen:quando l'allievo è pronto,appare il maestro. :)

Avatar utente
matasilogo
brahmana
brahmana
Messaggi: 1947
Iscritto il: 16 agosto 2008, 11:41
Località: Villa d'Adda Bergamo
Contatta:

Messaggioda matasilogo » 16 ottobre 2011, 20:37

darkat ha scritto:
matasilogo ha scritto:
darkat ha scritto:Per la bronchite .............. Niente è perfetto.
OM

Wow ............andro a leggere quanto suggerito.
Grazie infinite :)


é importante per chi da dei consigli sapere se funzionano.
Per correggere il tiro.
Per cortesia, fammi sapere se funzionano entro 10 giorni lo zenzero e le pratiche.
Sono a tua disposizione per chiarimenti.
Se poi vuoi essere scientifico ed aiutarmi di più, dammi, magar in un messaggio privato: il tuo peso, l'età e l'attività fisica o sedentarieta media.

Noi siamo tutti legati da un filo invisibile che è l'umanità.

OM
Leggi i Sutra di Patangiali Edizione tradotta da Taimni o Iyengar.
Nella Natura, nello Yoga, nella Scienza i percorsi si intrecciano e producono l'evoluzione.
Il cambiamento è vita. Meglio collaborare che confliggere.
OM

pranami
paria
paria
Messaggi: 1
Iscritto il: 12 dicembre 2011, 14:18
Località: milano

aria nei polmoni

Messaggioda pranami » 12 dicembre 2011, 14:30

Sono Daniela Roccatello,responsabile del centro di formazione e cura Pranayama-milano. Per quanto riguarda la sua prima domanda, non mi risulta che attraverso gli esercizi di respirazione si possa spostare aria da un polmone all'altro; forse si riferisce al 7° degli 8 esercizi che si chiama ANULOMA-VILOMA, e che si esegue facendo passare alternativamente l'aria da una narice all'altra. Questo esercizio ha varie indicazioni e benefici sul sistema nervoso e i sensi che abbiamo nella testa. Per quanto riguarda la seconda domanda è opportuno che un insegnante di Pranayama le mostri personalmente come si controlla la cintura diaframmatica. Non è difficile, ma la descrizione è complicata, invece vedendo fare davanti a sè l'esercizio, il problema è di facile risoluzione. Può contattarci per un consiglio al 3391415955 o scriverci a pranayama.milano@gmail.com.
Un saluto
DR

Avatar utente
rogiopad
ksatriya
ksatriya
Messaggi: 342
Iscritto il: 26 maggio 2008, 23:30
Località: La Salle (AO)

Spostare aria nei polmoni?

Messaggioda rogiopad » 12 dicembre 2011, 16:14

Ciao darkat, ottimo consiglio di mata, funziona te lo confermo: ne tengo sempre un pò da dare ai miei allievi in caso di bisogno. Riguardo la pratica si può senz'altro respirare con un polmone alla volta: ci sono altri esercizi atti ce aumentare la capacità polmonare. Ho visto che pratichi l'apnea, io ne ho tratto miglioramento. Io insegno a Genova, se vuoi, contattami. Riprenditi presto. Hari Om


Torna a “Pranayama”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite