pericoli antar khumbaka

tecniche di respirazione e controllo del prana
DAVIDE89V
ksatriya
ksatriya
Messaggi: 226
Iscritto il: 15 ottobre 2006, 15:23

pericoli antar khumbaka

Messaggioda DAVIDE89V » 28 dicembre 2006, 10:52

quali sono i pericoli della ritenzione interna del respiro?

Zamolxis
sudra
sudra
Messaggi: 40
Iscritto il: 23 marzo 2006, 7:09

Re: pericoli antar khumbaka

Messaggioda Zamolxis » 20 febbraio 2007, 8:08

DAVIDE89V ha scritto:quali sono i pericoli della ritenzione interna del respiro?


A polmoni vuoti non ci sono pericoli, mentre a polmoni pieni ne sono cosi tanti che...non mi metto a scriverli, sono certo però che li trovi studiando attentamente le scritture con questo specifico e anche un pò di anatomia e fisiologia.
L'amore per l'anima è come l'aria per il corpo. Quando non respiriamo più il corpo muore....quando non amiamo più l'anima muore...

stratosphere
vaisya
vaisya
Messaggi: 82
Iscritto il: 14 febbraio 2006, 18:53
Località: Milano

Messaggioda stratosphere » 6 aprile 2007, 13:20

Non sono un esperto in materia ma penso che in ogni caso i pericoli più importanti riguardino sicuramente la pressione intrapolmonare che può dare sicuramente luogo ad effetti spiacevoli..
"Quae nocent docent"

Avatar utente
Sha
vaisya
vaisya
Messaggi: 58
Iscritto il: 13 dicembre 2006, 13:04
Località: Il non-luogo ;)

Messaggioda Sha » 10 aprile 2007, 15:52

L'importante è che ci vai piano...e vedi che non succede niente.
Il respiro deve essere regolare. Dovrebbe entrare nelle narici con velocità costante dall'inizio alla fine dell'inspirazione.
Non c'è bisogno che ci si riempa d'aria fino all'orlo al punto tale da far fatica a trattenerlo.
Quando non è più possibile mantenere il ritmo respiratorio da te stabilito all'inizio, la tua seduta di pranayama è finita.
Per tale motivo, bisogna cercare di stabilire un ritmo sostenibile per molto tempo. Se il tuo pranayama dura solo 5 minuti a causa del precoce affaticamento da te stesso indotto, è una pratica inutile. Se dura dai 20 ai 30 minuti, è gia un altro paio di maniche. Bisogna pensare di respirare normalmente ma di cambiare il ritmo e mantenerlo costante.
Non bisogna affaticare l'apparato respiratorio...
Allenarlo si, affaticarlo no. :|

stratosphere
vaisya
vaisya
Messaggi: 82
Iscritto il: 14 febbraio 2006, 18:53
Località: Milano

Messaggioda stratosphere » 15 aprile 2007, 13:43

Sha ha scritto:Allenarlo si, affaticarlo no. :|


Già...penso che il punto chiave sia proprio quanto dice Sha..mai affaticare l'organismo
"Quae nocent docent"

Avatar utente
Vicky76
sudra
sudra
Messaggi: 6
Iscritto il: 27 agosto 2007, 11:17
Località: milano

Messaggioda Vicky76 » 28 dicembre 2007, 22:22

Assolutamente stai attento quando fai le ritenzioni in particolar mondo quelle a polmoni vuoti sono molto pericolose.. pratica sempre dei bandha al termine delle ritenzioni. Io sono seguita da un buon maestro di pranayama .. dovresti farlo anche tu, perchè con la respirazione, non si scherza ci vanno di mezzo il cuore, il cervello e il sistema respiratorio.. Mi raccomando, quindi!


Torna a “Pranayama”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite