Pagina 1 di 1

Approccio migliore per progredire negli asana

Inviato: 15 ottobre 2018, 10:17
da rocket
buongiorno a tutti,
essendo all' inizio mi sto cercando di documentare ma non trovo la risposta a un quesito specifico; in questo momento mi sembrerebbe di avere tre alternative quando pratico:
1) Consolidare le serie di posizioni che "vengono" concentrandomi su equilibrio e respirazione;
2) Approcciare una singola posizione che non viene (sono lontano anni luce dal loto :D ) con esercizi mirati anche di stratching profondo;
3) Approcciare una serie di posizioni che non vengono cercando un miglioramento "equilibrato" nella serie stessa.
Grazie a chi mi dedicherà un minuto del propro tempo! :D

Re: Approccio migliore per progredire negli asana

Inviato: 15 ottobre 2018, 14:23
da padmasana2000
A suo tempo iniziai proprio con il loto, ma essendo ancora un bambino avevo una flessibilità che all’età attuale non è prevista..
Tempo dopo “conquistai” sirshasana, dedicandomici quasi esclusivamente per qualche settimana. Da lì ad urdhwapadmasana il passo non fu breve, ed il costo fu di qualche mese e numerose cadute.
Secondo me, se ti interessa qualche asana in particolare, devi dedicargli tempo. Gli asana già acquisiti praticali quotidianamente, anche solo per mantenere la capacità di praticarli, ma se ti interessa per esempio il loto , che ti auguro di conquistare, devi, con cautela e senza forzare, insistere.
Un caro saluto,

Luca

Re: Approccio migliore per progredire negli asana

Inviato: 15 ottobre 2018, 14:35
da rocket
grazie davvero Luca, apprezzo molto che tu mi abbia risposto...
un saluto

Re: Approccio migliore per progredire negli asana

Inviato: 15 ottobre 2018, 15:25
da padmasana2000
rocket ha scritto:buongiorno a tutti,
essendo all' inizio mi sto cercando di documentare ma non trovo la risposta a un quesito specifico; in questo momento mi sembrerebbe di avere tre alternative quando pratico:
1) Consolidare le serie di posizioni che "vengono" concentrandomi su equilibrio e respirazione;
2) Approcciare una singola posizione che non viene (sono lontano anni luce dal loto :D ) con esercizi mirati anche di stratching profondo;
3) Approcciare una serie di posizioni che non vengono cercando un miglioramento "equilibrato" nella serie stessa.
Grazie a chi mi dedicherà un minuto del propro tempo! :D

Direi che all’inizio il mio Yoga era 70% dell’ipotesi 2 e 30% della 1.
Ora mi reputo fortunato a restare sulla 1 ...
Buona pratica e soprattutto buona ricerca.

Re: Approccio migliore per progredire negli asana

Inviato: 15 ottobre 2018, 17:12
da rocket
grazie ancora dei consigli