ASHTANGA YOGA NON È YOGA

misticismo, esoterismo, riflessioni e temi vari
Avatar utente
padmasana2000
ksatriya
ksatriya
Messaggi: 205
Iscritto il: 10 febbraio 2006, 17:17
Località: arona

Re: ASHTANGA YOGA NON È YOGA

Messaggioda padmasana2000 » 19 aprile 2017, 18:50

gioisco ogni volta che qualcuno lancia il sasso nella piccionaia..
comunque non avrei mai pensato di leggere qualcosa di così ermetico - surreale.

un perplesso caro saluto,

Luca
Привет!!

mauro
brahmana
brahmana
Messaggi: 1439
Iscritto il: 29 marzo 2012, 22:02
Località: viterbo

Re: ASHTANGA YOGA NON È YOGA

Messaggioda mauro » 20 aprile 2017, 7:36

Tutta colpa di Kika che è maestra nell' uncinetto e Indra "nun ce vò sta"! :)

Fabio Valis
vaisya
vaisya
Messaggi: 171
Iscritto il: 17 luglio 2006, 14:14
Località: RAVENNA
Contatta:

Re: ASHTANGA YOGA NON È YOGA

Messaggioda Fabio Valis » 20 aprile 2017, 10:30

Esatto, se Kika non fosse "maestro" tutto ciò non starebbe accadendo intorno al suo nome. Per riconoscere il maestro bisogna guardare altrove, ciò che accade. Tutti camminavano per quel sentiero, ma solo quando ci passò il Buddha gli alberi fiorirono!
Essere x Conoscere x Gioire

Avatar utente
fabio
moderatore
Messaggi: 3004
Iscritto il: 24 marzo 2006, 11:35

Re: ASHTANGA YOGA NON È YOGA

Messaggioda fabio » 20 aprile 2017, 16:37

Fabio Valis ha scritto:Sì, Mauro, forse hai ragione, la natura cogente delle sequenze di ashtanga yoga sottintendono un' esecuzione di una ritualità magica e di interiorizzazione e allineamento con l'ordine delle leggi della natura di prakriti, come se fossero riti vedici. Questo spiegherebbe perché ho avuto l'impressione che l'insegnante temesse che potesse crollare il soffitto della palestra quando mi sono rifiutato di sdraiarmi a terra per fare il "raffreddamento" finale della sequenza.


Mi incuriosisce questo rifiuto verso una semplice richieste di sdraiarsi a terra. Perchè ti sei rifiutato?

A me è capitato di "sentire" a volte, che il mio corpo volesse assumere delle asana altre piuttosto che quelle proposte dall'insegnante. Ma onestamente, forse per mio carattere, non mi sarei mai sognato di fare qualcosa che non centrasse niente con la classe.
Te lo vedi? Tutti distesi in savasana, io magari in virabhadrasana. :D
IL GRANDE CONTROLLORE

Fabio Valis
vaisya
vaisya
Messaggi: 171
Iscritto il: 17 luglio 2006, 14:14
Località: RAVENNA
Contatta:

Re: ASHTANGA YOGA NON È YOGA

Messaggioda Fabio Valis » 21 aprile 2017, 18:26

Mi trovavo per la prima volta in uno spazio nuovo che non conoscevo e non ero preparato alla temperatura, avevo solo la canottiera mentre gli altri erano più coperti e le sequenze attive non mi avevano ancora riscaldato che l'idea di sraiarmi a terra per "raffreddarmi" mi ha "congelato" nella posizione seduta. Questo ha fatto scattare l'insistenza dell'insegnante nell'ordinarmi di sdraiarmi, -posso sbagliarmi nella comprensione del linguaggio non verbale- ma non mi sembrava disturbata dalla mia presenza seduta mentre gli altri erano sdraiati, ma era come se io, non portando a termine l'esatta formulazione della sequenza, ne avessi annullato completamente ogni beneficio di tutto il lavoro svolto precedentemente.
Essere x Conoscere x Gioire


Torna a “Riflessioni”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti