ASHTANGA YOGA NON È YOGA

misticismo, esoterismo, riflessioni e temi vari
Avatar utente
fabio
moderatore
Messaggi: 2993
Iscritto il: 24 marzo 2006, 11:35

Re: ASHTANGA YOGA NON È YOGA

Messaggioda fabio » 10 marzo 2017, 11:23

Paolo proietti ha scritto:
fabio ha scritto:
Paolo proietti ha scritto:Per quale motivo i Fantastici ginnasti dello Ashtanga yoha si offendono se li si chiama Ginnasti?


Per il semplice fatto che se una persona volesse ottenere solo risultati ginnici, probabilmente si iscriverebbe a ginnastica artistica, o a corsi di stretching.
Invece il praticante di un qualsiasi yoga, evidentemente cerca qualcosa in più.

stai dicendo che se ino si iscrive ad un corso di Acro Yoga o di Qi Gong Wai Dan non sa che si sta iscrivendo ad un corso di ginnastica?


Certamente
IL GRANDE CONTROLLORE

Paolo proietti
brahmana
brahmana
Messaggi: 5486
Iscritto il: 8 maggio 2005, 20:58
Località: Roma

Re: ASHTANGA YOGA NON È YOGA

Messaggioda Paolo proietti » 10 marzo 2017, 11:32

Ma scusa.....Se tu pratichi Muay Thay lo sai che è una forma di lotta. Giusto?
é la lotta thailandese come il Kali é la lotta filippina, il Sanda la lotta cinese e il karate la lotta giaponese. Giusto?

e tu, praticante di Muay Thay ti offenderesti se ti chiamassero lottatore o fighter?
Il Manzo non Esiste

Avatar utente
fabio
moderatore
Messaggi: 2993
Iscritto il: 24 marzo 2006, 11:35

Re: ASHTANGA YOGA NON È YOGA

Messaggioda fabio » 10 marzo 2017, 11:48

Paolo proietti ha scritto:Ma scusa.....Se tu pratichi Muay Thay lo sai che è una forma di lotta. Giusto?
é la lotta thailandese come il Kali é la lotta filippina, il Sanda la lotta cinese e il karate la lotta giaponese. Giusto?

e tu, praticante di Muay Thay ti offenderesti se ti chiamassero lottatore o fighter?


Il discorso sullo yoga, concedimi, è a volte un po' più complesso. Noi stessi ne parliamo su sto forum da 10 anni per risolvere dubbi, incertezze e fare chiarezza sui luoghi comuni.
Magari non tutti hanno la tua attitudine ed attenzione all'approfondimento.
IL GRANDE CONTROLLORE

Paolo proietti
brahmana
brahmana
Messaggi: 5486
Iscritto il: 8 maggio 2005, 20:58
Località: Roma

Re: ASHTANGA YOGA NON È YOGA

Messaggioda Paolo proietti » 10 marzo 2017, 12:10

fabio ha scritto:
Paolo proietti ha scritto:Ma scusa.....Se tu pratichi Muay Thay lo sai che è una forma di lotta. Giusto?
é la lotta thailandese come il Kali é la lotta filippina, il Sanda la lotta cinese e il karate la lotta giaponese. Giusto?

e tu, praticante di Muay Thay ti offenderesti se ti chiamassero lottatore o fighter?


Il discorso sullo yoga, concedimi, è a volte un po' più complesso. Noi stessi ne parliamo su sto forum da 10 anni per risolvere dubbi, incertezze e fare chiarezza sui luoghi comuni.
Magari non tutti hanno la tua attitudine ed attenzione all'approfondimento.


Ma ad ogni modo se le persone si straniscono quando si dice che, per esempio, ashtanga yoga è cosa diversa da Aspaesha Yoga significa )che c'é scarsità di informazioni
Il Manzo non Esiste

mauro
brahmana
brahmana
Messaggi: 1428
Iscritto il: 29 marzo 2012, 22:02
Località: viterbo

Re: ASHTANGA YOGA NON È YOGA

Messaggioda mauro » 10 marzo 2017, 12:24

Il problema sta tutto nel fatto che, se si comincia a dire: "il vero yoga è la realizzazione di ciò che noi siamo veramente", (insomma: una cosa seria), mentre altre pratiche sono pizzaefichi, non solo si erra, ma si pecca di grave presunzione.

Tutto sta nel grado di consapevolezza con cui si esercita una qualsiasi pratica.

Avatar utente
fabio
moderatore
Messaggi: 2993
Iscritto il: 24 marzo 2006, 11:35

Re: ASHTANGA YOGA NON È YOGA

Messaggioda fabio » 10 marzo 2017, 13:38

Paolo proietti ha scritto:
fabio ha scritto:
Paolo proietti ha scritto:Ma scusa.....Se tu pratichi Muay Thay lo sai che è una forma di lotta. Giusto?
é la lotta thailandese come il Kali é la lotta filippina, il Sanda la lotta cinese e il karate la lotta giaponese. Giusto?

e tu, praticante di Muay Thay ti offenderesti se ti chiamassero lottatore o fighter?


Il discorso sullo yoga, concedimi, è a volte un po' più complesso. Noi stessi ne parliamo su sto forum da 10 anni per risolvere dubbi, incertezze e fare chiarezza sui luoghi comuni.
Magari non tutti hanno la tua attitudine ed attenzione all'approfondimento.


Ma ad ogni modo se le persone si straniscono quando si dice che, per esempio, ashtanga yoga è cosa diversa da Aspaesha Yoga significa )che c'é scarsità di informazioni


Assolutamente d'accordo. E pure poca voglia di praticare ed informarsi. Per questo io ringrazio di aver conosciuto gente come te, che si sbatte anche per me :mrgreen:
Oppure, l'altra ipotesi, è che in fondo a tutti vada bene esattamente così. Poche idee, poca informazioni, e lasciare questa parola.. YOGA ... nel puro limbo del "chissacosamaisarà", però fa figo.
Prendi quella tizia su faccialibro che ti ha tolto l'amicizia ( :lol: :lol: :lol: manco i bimbi) per quello che hai detto. In fondo se guardi il suo profilo ci leggi, oltre che un ego più grosso del tuo (che è tutto dire) una brava contorsionista.
ps non dirglielo però!
IL GRANDE CONTROLLORE

ckstars
brahmana
brahmana
Messaggi: 1200
Iscritto il: 6 settembre 2005, 19:14
Contatta:

Re: ASHTANGA YOGA NON È YOGA

Messaggioda ckstars » 10 marzo 2017, 14:52

Paolo proietti ha scritto:Altrove questo post ha suscitato un vespaio.
sul mio blog ho 5.000 contatti al giorno ( di solito sono un centinaio....), in privato su fb e per mail ho ricevuto centinaia di risposte piccate.
E ancora non capisco bene il perché.

Credevo, onestamento che la provenienza dello Ashtanga yoga e di tutti i metodi generati dall'insegnamento di shri Krishnamacharya, dalla Vyayama Vidya fosse un fatto acclarato.

Quando il Raja di Miysore, Gran Maestro della Massoneria di rito inglese, decise di affidare a Krishnamacharya il compito di creare un metodo gli diede due testi di riferimento: uno scritto da lui, con una serie di descrizioni di miti indiani e di mantra relativi a Shiva. skanda. ganesha. e 122 posture/ esercizi dei lottatori indiani, ed uno , il Vyayama dipika, scritto da un professore di ginnastica che coniugava le tecniche indiane a quelle occidentali.

l'uso di corde e supporti vari, molto frequente in Iyengar é preso dalla Ginnastica svedese di Ling, ad esempio.

La maniera di condurre le lezioni di Patthabi Jois Con il periodico ordine Samasthita ( attenti!) é presa dagli allenamenti delle truppe anglo indiane.

Né Krishnamacharya né Iyengar né Patthabi Jois hanno mai affermato che i loro metodi fossero una via per l'illuminazione.

erano grandi Maestri di Vyayama Vidya.
Dichiaratamente tali.

Il fatto che i loro metoddi siano chiamati Yoga come lo Hatha yoga di Goraksha o l'Asparsa Yoga di Gaudapada non significa che ashtanga yoga abbia gli stessi obbiettivi di Hatha yoga e Asparsa Yoga.

Credevo simceramente, che fosse storia.
Ma soprattutto. e questo é il punto fondamentale, non immaginavo assolutamente che alcuni facessero una discriminazione qualitativa tra lo Yoga e la Ginnastica.

Quasi che il praticante di Yoga fosse spiritualmente o moralmente superiore.

In sostanza non avevo idea che per qualcuno Yoga fosse figo e ginnastica non figo.

Ecco questo mi ha sorpreso assai.
E credo che su questo sarebbe interessante aprire una discussione.

Il punto di partenza dello Yoga é la ricerca della propria natura. del proprio svadharma.

se sono un ginnasta devo realizzare il mio essere ginnasta.

se sono un mercante devo essere un mercante.

per quale motivo Ginnasti e mercanti aspirano ad essere definiti Yogin?

a livello oggettivo non c'é nessuna differenza tra un venditore di vyagra ed un hatha yogin.

E un bravo venditore di vyagra puó essere molto più evoluto di un pessimo Hathayogin.

Per quale motivo i Fantastici ginnasti dello Ashtanga yoha si offendono se li si chiama Ginnasti?


"Né Krishnamacharya né Iyengar né Patthabi Jois hanno mai affermato che i loro metodi fossero una via per l'illuminazione.

erano grandi Maestri di Vyayama Vidya.
Dichiaratamente tali."


Nel 1984 venni invitato dalla mia insegnante a partecipare a Pune ad un seminario Yoga sotto la guida di Iyengar, il seminario durava un mese e ci venne detto che 2 pomeriggi alla settimana erano dedicati agli ultimi 3 stadi dello Yoga di Patanjali.

Il testo di riferimento era quello che poi sarebbe diventato il volume di Iyengar, "Gli antichi insegnamenti dello Yoga"
in realta' il titolo del testo sarebbe dovuto essere "Teoria e pratica del Samadhi" ma gli editori convinsero gli autori a cambiare il titolo del testo perche' non adatto per il lettore occidentale, anche il contenuto di molti sutra come mi disse la mia insegnante venne cambiato.

Comunque il commentario resta anche se oggi e' fuori stampa.

Desikashar ha dichiarato in molti scritti, se ben ricordo anche nel "Il cuore dello Yoga" di aver studiato per una decina di anni con suo padre gli Yogasutra prima di continuare il suo percorso di approfondimento nel Samadhi.

Patthabi Jois sosteneva di aver ritrovato i manoscritti delle sue famose 3 serie e i suoi insegnanti sostengono che le 3 serie hanno come stadio ultimo il Samadhi, questo porto' a una rottura con la linea di Krishnamacharia.
Un abbraccio
Cks

Paolo proietti
brahmana
brahmana
Messaggi: 5486
Iscritto il: 8 maggio 2005, 20:58
Località: Roma

Re: ASHTANGA YOGA NON È YOGA

Messaggioda Paolo proietti » 10 marzo 2017, 15:01

fabio ha scritto:
Paolo proietti ha scritto:
fabio ha scritto:
Il discorso sullo yoga, concedimi, è a volte un po' più complesso. Noi stessi ne parliamo su sto forum da 10 anni per risolvere dubbi, incertezze e fare chiarezza sui luoghi comuni.
Magari non tutti hanno la tua attitudine ed attenzione all'approfondimento.


Ma ad ogni modo se le persone si straniscono quando si dice che, per esempio, ashtanga yoga è cosa diversa da Aspaesha Yoga significa )che c'é scarsità di informazioni


Assolutamente d'accordo. E pure poca voglia di praticare ed informarsi. Per questo io ringrazio di aver conosciuto gente come te, che si sbatte anche per me :mrgreen:
Oppure, l'altra ipotesi, è che in fondo a tutti vada bene esattamente così. Poche idee, poca informazioni, e lasciare questa parola.. YOGA ... nel puro limbo del "chissacosamaisarà", però fa figo.
Prendi quella tizia su faccialibro che ti ha tolto l'amicizia ( :lol: :lol: :lol: manco i bimbi) per quello che hai detto. In fondo se guardi il suo profilo ci leggi, oltre che un ego più grosso del tuo (che è tutto dire) una brava contorsionista.
ps non dirglielo però!

Ok. ma allora vuol dire che forae dovremmo ricominciare a fare sul forum come facevamo un tempo.parlsre delle esperienze petsonali e discuterlr in base alle scritture. Ti ricordi i post su "La voa della spada.. tecniche operative" o "ho srotolato la serpentessa"?
Il Manzo non Esiste

Avatar utente
fabio
moderatore
Messaggi: 2993
Iscritto il: 24 marzo 2006, 11:35

Re: ASHTANGA YOGA NON È YOGA

Messaggioda fabio » 10 marzo 2017, 15:08

Paolo proietti ha scritto:
fabio ha scritto:
Paolo proietti ha scritto:
Ma ad ogni modo se le persone si straniscono quando si dice che, per esempio, ashtanga yoga è cosa diversa da Aspaesha Yoga significa )che c'é scarsità di informazioni


Assolutamente d'accordo. E pure poca voglia di praticare ed informarsi. Per questo io ringrazio di aver conosciuto gente come te, che si sbatte anche per me :mrgreen:
Oppure, l'altra ipotesi, è che in fondo a tutti vada bene esattamente così. Poche idee, poca informazioni, e lasciare questa parola.. YOGA ... nel puro limbo del "chissacosamaisarà", però fa figo.
Prendi quella tizia su faccialibro che ti ha tolto l'amicizia ( :lol: :lol: :lol: manco i bimbi) per quello che hai detto. In fondo se guardi il suo profilo ci leggi, oltre che un ego più grosso del tuo (che è tutto dire) una brava contorsionista.
ps non dirglielo però!

Ok. ma allora vuol dire che forae dovremmo ricominciare a fare sul forum come facevamo un tempo.parlsre delle esperienze petsonali e discuterlr in base alle scritture. Ti ricordi i post su "La voa della spada.. tecniche operative" o "ho srotolato la serpentessa"?


Ti chiedo gentilmente di smetterla di sfrugugliare nella mia mente dato che, non più tardi di 10 minuti fa, ho riletto tutto il thread "fabio, malcolm e la spada".
IL GRANDE CONTROLLORE

Paolo proietti
brahmana
brahmana
Messaggi: 5486
Iscritto il: 8 maggio 2005, 20:58
Località: Roma

Re: ASHTANGA YOGA NON È YOGA

Messaggioda Paolo proietti » 10 marzo 2017, 15:34

ckstars ha scritto:
Paolo proietti ha scritto:Altrove questo post ha suscitato un vespaio.
sul mio blog ho 5.000 contatti al giorno ( di solito sono un centinaio....), in privato su fb e per mail ho ricevuto centinaia di risposte piccate.
E ancora non capisco bene il perché.

Credevo, onestamento che la provenienza dello Ashtanga yoga e di tutti i metodi generati dall'insegnamento di shri Krishnamacharya, dalla Vyayama Vidya fosse un fatto acclarato.

Quando il Raja di Miysore, Gran Maestro della Massoneria di rito inglese, decise di affidare a Krishnamacharya il compito di creare un metodo gli diede due testi di riferimento: uno scritto da lui, con una serie di descrizioni di miti indiani e di mantra relativi a Shiva. skanda. ganesha. e 122 posture/ esercizi dei lottatori indiani, ed uno , il Vyayama dipika, scritto da un professore di ginnastica che coniugava le tecniche indiane a quelle occidentali.

l'uso di corde e supporti vari, molto frequente in Iyengar é preso dalla Ginnastica svedese di Ling, ad esempio.

La maniera di condurre le lezioni di Patthabi Jois Con il periodico ordine Samasthita ( attenti!) é presa dagli allenamenti delle truppe anglo indiane.

Né Krishnamacharya né Iyengar né Patthabi Jois hanno mai affermato che i loro metodi fossero una via per l'illuminazione.

erano grandi Maestri di Vyayama Vidya.
Dichiaratamente tali.

Il fatto che i loro metoddi siano chiamati Yoga come lo Hatha yoga di Goraksha o l'Asparsa Yoga di Gaudapada non significa che ashtanga yoga abbia gli stessi obbiettivi di Hatha yoga e Asparsa Yoga.

Credevo simceramente, che fosse storia.
Ma soprattutto. e questo é il punto fondamentale, non immaginavo assolutamente che alcuni facessero una discriminazione qualitativa tra lo Yoga e la Ginnastica.

Quasi che il praticante di Yoga fosse spiritualmente o moralmente superiore.

In sostanza non avevo idea che per qualcuno Yoga fosse figo e ginnastica non figo.

Ecco questo mi ha sorpreso assai.
E credo che su questo sarebbe interessante aprire una discussione.

Il punto di partenza dello Yoga é la ricerca della propria natura. del proprio svadharma.

se sono un ginnasta devo realizzare il mio essere ginnasta.

se sono un mercante devo essere un mercante.

per quale motivo Ginnasti e mercanti aspirano ad essere definiti Yogin?

a livello oggettivo non c'é nessuna differenza tra un venditore di vyagra ed un hatha yogin.

E un bravo venditore di vyagra puó essere molto più evoluto di un pessimo Hathayogin.

Per quale motivo i Fantastici ginnasti dello Ashtanga yoha si offendono se li si chiama Ginnasti?


"Né Krishnamacharya né Iyengar né Patthabi Jois hanno mai affermato che i loro metodi fossero una via per l'illuminazione.

erano grandi Maestri di Vyayama Vidya.
Dichiaratamente tali."


Nel 1984 venni invitato dalla mia insegnante a partecipare a Pune ad un seminario Yoga sotto la guida di Iyengar, il seminario durava un mese e ci venne detto che 2 pomeriggi alla settimana erano dedicati agli ultimi 3 stadi dello Yoga di Patanjali.

Il testo di riferimento era quello che poi sarebbe diventato il volume di Iyengar, "Gli antichi insegnamenti dello Yoga"
in realta' il titolo del testo sarebbe dovuto essere "Teoria e pratica del Samadhi" ma gli editori convinsero gli autori a cambiare il titolo del testo perche' non adatto per il lettore occidentale, anche il contenuto di molti sutra come mi disse la mia insegnante venne cambiato.

Comunque il commentario resta anche se oggi e' fuori stampa.

Desikashar ha dichiarato in molti scritti, se ben ricordo anche nel "Il cuore dello Yoga" di aver studiato per una decina di anni con suo padre gli Yogasutra prima di continuare il suo percorso di approfondimento nel Samadhi.

Patthabi Jois sosteneva di aver ritrovato i manoscritti delle sue famose 3 serie e i suoi insegnanti sostengono che le 3 serie hanno come stadio ultimo il Samadhi, questo porto' a una rottura con la linea di Krishnamacharia.
Un abbraccio
Cks

Ck....il problema é che anche tu sembri toccato da questa strana discriminazione qualitativa per cui Ginnastica sarebbe brutto e Yoga sarwbbe bello.
Ci conosciamo da anni . Tu pensi davvero che le serie di patthabi Jois portino alla realizzazione?
tra l'altro il libro antico da cui avrebbe tratto le serie credo sia proprio il Vyayama dipika. testo di inizio '900.
insomma mi pare che tu stia difendendo qualcosa che non ha assolutamente bisogna di essere difeso.
Hai mai sentito dire da iIyengar che lui era un illuminato? hai mai sentito dire da Desikachar che il padre era un'illuminati?
No.
Il fine di quelle tecniche non é l'illuminazione ma la longevità ( krishnamacharya aspirava ad arrivare ai 130 anni del suo maestro).

Patthabi Jois che era un yeatrante di strada ( come me :) ) punta di più sul lato acrobatico spettacolare.

Gorakhnat, Svatmarana, padmasambhava, Ramakrishna, Ramana mahariahi sono yogin.

Patthabi Jois è un grandissimo maestro di Vyayama.

cose diverse. non é che Ramakrishna sia un figo e Patthabi jois un meschinello.

Perché difendete Krishnamacharya e Patthabi Jois che non ha bisogno di essere difeso dalle parole di uno che professandosi ginnasta ha chiamato la sua pagina fb e i video tecnici LOOKING FOR KRISHNAMACHARYA?
Il Manzo non Esiste

ckstars
brahmana
brahmana
Messaggi: 1200
Iscritto il: 6 settembre 2005, 19:14
Contatta:

Re: ASHTANGA YOGA NON È YOGA

Messaggioda ckstars » 10 marzo 2017, 16:11

Paolo, non ho detto mai ne' scritto che Yoga sia bello e ginnastica sia brutto.

Sono un fan di Juri Chechi mi ha sempre emozionato vederlo volteggiare ma non andrei mai a proporgli una Via di Liberazione .... ho scritto quello che so dal contatto che ho avuto con insegnanti Iyengar e Ashtanga da quello che ho letto su quelle scuole .....

perdonami ma non voglio difendere nessuno .... daltronde concorderai con me che se tu prendessi una squadra di ginnasti e gli dicessi adesso cominciamo a parlare dei Veda o la Mandukya o gli Yogasutra 2 sere alla settimana quelli ti guarderebbero come un fuori di cervello ..... eppure e' quello che viene fatto nelle scuole Iyengar studiando a memoria i sutra.

Si cerca di fondare le basi per poi lavorare su Dhyana ecc. onestamente non so se Iyengar fosse un illuminato ma so che se avesse condotto una Via di Liberazione e fosse divenuto un Illuminato non lo avrebbe mai detto tantomeno in pubblico ... la realta' non e' cosi digitale:

non dici di essere illuminato non provi di essere un Buddha allora non sei uno yogi ne' puoi insegnare alcuna Via di Liberazione sei pero' un ottimo ginnasta

Capisco cio' che vuoi dire ma non mi torna .... poi ovviamente sei libero di sostenere e di essere convinto di cio' che vuoi come sempre .... con affetto Cks

mauro
brahmana
brahmana
Messaggi: 1428
Iscritto il: 29 marzo 2012, 22:02
Località: viterbo

Re: ASHTANGA YOGA NON È YOGA

Messaggioda mauro » 10 marzo 2017, 17:20

Leggendo quanto sopra mi viene da pensare: se per insegnare una via di liberazione come lo "yoga", bisogna essere illuminati: che ci stanno a fare gli insegnanti di "yoga", dato che non credo che nessuno di loro può affermare di essere un illuminato?

Paolo proietti
brahmana
brahmana
Messaggi: 5486
Iscritto il: 8 maggio 2005, 20:58
Località: Roma

Re: ASHTANGA YOGA NON È YOGA

Messaggioda Paolo proietti » 11 marzo 2017, 9:05

ckstars ha scritto:Paolo, non ho detto mai ne' scritto che Yoga sia bello e ginnastica sia brutto.

Sono un fan di Juri Chechi mi ha sempre emozionato vederlo volteggiare ma non andrei mai a proporgli una Via di Liberazione .... ho scritto quello che so dal contatto che ho avuto con insegnanti Iyengar e Ashtanga da quello che ho letto su quelle scuole .....

perdonami ma non voglio difendere nessuno .... daltronde concorderai con me che se tu prendessi una squadra di ginnasti e gli dicessi adesso cominciamo a parlare dei Veda o la Mandukya o gli Yogasutra 2 sere alla settimana quelli ti guarderebbero come un fuori di cervello ..... eppure e' quello che viene fatto nelle scuole Iyengar studiando a memoria i sutra.

Si cerca di fondare le basi per poi lavorare su Dhyana ecc. onestamente non so se Iyengar fosse un illuminato ma so che se avesse condotto una Via di Liberazione e fosse divenuto un Illuminato non lo avrebbe mai detto tantomeno in pubblico ... la realta' non e' cosi digitale:

non dici di essere illuminato non provi di essere un Buddha allora non sei uno yogi ne' puoi insegnare alcuna Via di Liberazione sei pero' un ottimo ginnasta

Capisco cio' che vuoi dire ma non mi torna .... poi ovviamente sei libero di sostenere e di essere convinto di cio' che vuoi come sempre .... con affetto Cks

A paolo!
ma che mi paragoni a Patthabi Jois! :) :)!!!!!!
non ti accorgi che vai sul personale? :) :)
qui si sta parlando di Ramakrishna e Krishnamacharya non di Paolo Proietri e di Cks con tutto il rispetto per Cks [modificato da un moderatore] e proietti.

Ok andiamo sul personale. :evil:
Per Yoga Alliance international sono uno degli undici Maestri illustri di yoga viventi insieme a Bikram,
Sono Eminent Editor di una rivista internazionale di Ayurveda e di una rivista scientifica americana.
Il mio libro sullo Hatha yoga é, a detta di Feltrinelli Mondadori e Hoepli, trai dieci testi di yoga più venduti del 2016.
se tra cento anni leggendo queste cose mi paragonassero a Krishnamacharya o Ramakrishna ricascherei sulla terra a forza di risate!
il mio ppst fa parte di un testo preparato per i corsi di formazione di Padova e La spezia.
Domenica faró una lezione su Vyayama

come faccio spesso l'ho condiviso per sentire le reazioni del Web e correggere eventualmente il tiro.

si tratta di un discorso storico didattico. niente di personale. niente discriminazioni qualitative.

L'unica cosa che ho capito dalle discussioni che sono nate é che alcuni praticanti di ashtanga e di Iyengar hanno la coda di paglia.

Non ne capisco i motivi. ma credo potrebbe essere un ottimo spunto di riflessione.

un sorriso,
Paolo
Il Manzo non Esiste

mauro
brahmana
brahmana
Messaggi: 1428
Iscritto il: 29 marzo 2012, 22:02
Località: viterbo

Re: ASHTANGA YOGA NON È YOGA

Messaggioda mauro » 11 marzo 2017, 9:54

Per Yoga Alliance international sono uno degli undici Maestri illistri di yoga viventi insieme a Bikram, Sono Eminent Editor di una rivista internazionale di Ayurveda e di una rivista scientifica americana. Il mio libro sullo Hatha yoga é, a detta di Feltrinelli Mondadori e Hoepli, trai dieci testi di yoga più venduti del 2016.



...ma non sei (ancora) un illuminato, e dato che -qui leggo- il "vero yoga" consegue la "realizzazione spirituale", a me pare evidente che esso possa essere impartito solo da Maestri illuminati.
Ragion per cui, ogni altra pratica impartita da maestri NON illuminati, sebbene con titoli e riconoscimenti orgogliosamente rivendicati, dovrebbe essere funzionale alla "sola" evoluzione psicofisica, cosa che anche lo ashtanga yoga (secondo quanto da te descritto), fa.

Paolo proietti
brahmana
brahmana
Messaggi: 5486
Iscritto il: 8 maggio 2005, 20:58
Località: Roma

Re: ASHTANGA YOGA NON È YOGA

Messaggioda Paolo proietti » 11 marzo 2017, 12:31

mauro ha scritto:
Per Yoga Alliance international sono uno degli undici Maestri illistri di yoga viventi insieme a Bikram, Sono Eminent Editor di una rivista internazionale di Ayurveda e di una rivista scientifica americana. Il mio libro sullo Hatha yoga é, a detta di Feltrinelli Mondadori e Hoepli, trai dieci testi di yoga più venduti del 2016.



...ma non sei (ancora) un illuminato, e dato che -qui leggo- il "vero yoga" consegue la "realizzazione spirituale", a me pare evidente che esso possa essere impartito solo da Maestri illuminati.
Ragion per cui, ogni altra pratica impartita da maestri NON illuminati, sebbene con titoli e riconoscimenti orgogliosamente rivendicati, dovrebbe essere funzionale alla "sola" evoluzione psicofisica, cosa che anche lo ashtanga yoga (secondo quanto da te descritto), fa.
:D

I corsi di formazione che dirigo sono corsi riconosciuti dallo Csen Coni. E come Maesteo Nazionale CSEN CONI seguo il programma Csen e Yoga alliance international che prevede prarica fisica, anatomia, nozioni di sanscrito e filosofia ecc. In pratica é in buona parte un corso di Vyayama Vidya con elementi di Hatha Yoga.
Mi sembra ancora di non essermi espresso bene nel post iniziale.
1) io ammiro Krishnamacharya e Patthabi Jois.
2) Mi piacciono molto le sequenze Vinyasa e le sequenze ashtanga, alcune delle quali so praticare ed altre no.
3) sono un ginnasta ed un danzatore.
4) L'articolo in questione fa parte del materiale didattico delle scuole di formazione che dirigo .
5) Non ho assolutamente intenzione di discriminare in termini qualitativi tra Yoga e Vyayama, anzi. per me non c'é nessuna differenza oggettiva tra uno che medita per un mese in una grotta ed uno che pratica Pilates in palestra.

Spero che sia un pochino più chiaro adesso.
o no?

Comunaue sia ti rinnovo l'invito a partecipare gratis ad uno dei miei stage.
Un conto é discutere sulle parole scritte. cosa diversa é quella di praticare insieme.
un sorriso.
P.
Il Manzo non Esiste


Torna a “Riflessioni”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite