yoga

misticismo, esoterismo, riflessioni e temi vari
Indra
brahmana
brahmana
Messaggi: 685
Iscritto il: 14 agosto 2011, 15:58

yoga

Messaggioda Indra » 19 maggio 2012, 9:50

molto si parla dello yoga
ma cosa è invero lo yoga?

lo yoga è un modo di essere
una scelta
inizialmente basata su concezioni errate che spesso rimangono tali per tutta la vita del praticante
poichè le premesse sono errate
errata è la misura delle aspettative
errato il limite che si ritiene di potere o non poter superare
errata la consapevolezza iniziale
errata la determinazione

lo yoga non è per tutti
nè porta tutti al fine prefissato

sfatiamo alcuni luoghi comuni
con yoga si intende un modo per unire con mezzo
il termine sanscrito yug o il verbo yuj
significano unire ed aggiogare
infatti la radice semantica è analoga al latino jugum
quindi un modo ed un mezzo

per fare cosa?
quello che si sceglie
e che si mantiene
se si ha potenza sufficiente

praticare lo yoga è come aggirarsi in una polveriera buia con una candela accesa in mano
ecco perchè furono redatti dei metodi
diversificati a seconda delle inclinazioni di partenza

lo yoga non è unirsi al Sè inteso come Dio
patanjali non lo ha mai detto così come non ha mai detto di rinunciare a tutto o di distruggere l' io personale
o di riassorbirlo nel Sè
nè lo yoga è la comprensione e l'accettazione dell'altro
nè essere distaccati da questo o da quello
sono concetti estranei allo yoga e propri dei veda e del buddismo che non hanno a che fare con lo yoga
basato su pratiche molto più antiche e pragmatiche

Avatar utente
Onkar Singh
ksatriya
ksatriya
Messaggi: 233
Iscritto il: 3 dicembre 2008, 22:10
Località: Roma
Contatta:

Messaggioda Onkar Singh » 19 maggio 2012, 13:52

Questa è una tua interpretazione.

Lo Yoga è ciò che è.

Interpretarlo, è non praticarlo .... quindi non si tratta di Yoga. Ma di una filosofia.
Onkar Singh Roberto
Centro Yoga & Massaggi Sat Nam - Roma

AT
brahmana
brahmana
Messaggi: 2507
Iscritto il: 28 marzo 2005, 19:38

Re: yoga

Messaggioda AT » 19 maggio 2012, 14:21

Luce Oscura ha scritto:sono concetti estranei allo yoga e propri dei veda e del buddismo che non hanno a che fare con lo yoga
basato su pratiche molto più antiche e pragmatiche

Luce Oscura, si parla spesso di un'antica civiltà pre-aria e pre-vedica, che avrebbe contribuito alla genesi di quel complesso mosaico stratificato dell'Induismo con la sua influenza. Ne parlano soprattutto quegli autori che sono collegati con la via sinistra, e questi autori sostengono che tale influenza pre-vedica sarebbe particolarmente forte tra i fuori casta e tra quelli che rifiutano l'ordine stabilito dalla civiltà vedica ed il sistema delle caste. Ho letto via via di miti, testimonianze e collegamenti che sembrerebbero avvalorare tale ipotesi. Quali sono le informazioni in tuo possesso su questa questione?

Indra
brahmana
brahmana
Messaggi: 685
Iscritto il: 14 agosto 2011, 15:58

Messaggioda Indra » 19 maggio 2012, 19:18

onkar s
spiacente
sei distratto ed erri

è un dato di fatto non una mia interpretazione
osserva con più attenzione e concentrazione

lo yoga non può essere ciò che è
se lo fosse sarebbe l' essere di per sè
e diverrebbe 'IL' modo di essere
l'unico
poichè così non è
diviene 'UN' modo di essere

pertanto lo yoga si sceglie e si interpreta
a seconda delle proprie inclinazioni
come per altri modi di essere tra cui la filosofia

Indra
brahmana
brahmana
Messaggi: 685
Iscritto il: 14 agosto 2011, 15:58

Messaggioda Indra » 19 maggio 2012, 20:07

AT
premesso che si sta parlando di storia sussurrata
troppo spesso si tende a dimenticare che l'alfabeto protocananeo è databile intorno al 19 secolo ac
pertanto prima di esso le iscrizioni erano poche e redatte con glifi linguaggio simbolico conosciuto solo dai sacerdoti e dai re
il resto era sussurrato
lo yoga come tutte le vie di conoscenza derivano da tecniche shamaniche basate sulla dea madre originatesi nel bacino del mediterraneo e sviluppatesi in egitto creta mesopotamia e da queste in grecia iran ed india
dove formarono il tantra che è lo yoga più antico
erano tecniche fondate sulla magia sessuale e parafrasando nietzsche sulla follia dionisiaca
quando le società divennero più strutturate i re ed i sacerdoti iniziarono sistematicamente a soppiantarle e perseguitarle poichè minavano alla base l'ordine costituito ed il potere regale e sacerdotale
l'antico sapere venne nascosto modificato e sostituito con i culti solari e con dei e filosofie trascendenti incomprensibili se non dalla casta sacerdotale che introdusse concetti come dogma ispirazione diretta divina colpa espiazione peccato dovere devozione obbedienza ordine legge divina divisione caste

pastoie per asini

ma la conoscenza originaria è antica quanto l'uomo e morirà con esso
sopravvive nella magia shamanica lunare e nella Mano Sinistra

Avatar utente
Onkar Singh
ksatriya
ksatriya
Messaggi: 233
Iscritto il: 3 dicembre 2008, 22:10
Località: Roma
Contatta:

Messaggioda Onkar Singh » 19 maggio 2012, 23:11

Luce Oscura ha scritto:onkar s
spiacente
sei distratto ed erri

è un dato di fatto non una mia interpretazione
osserva con più attenzione e concentrazione

lo yoga non può essere ciò che è
se lo fosse sarebbe l' essere di per sè
e diverrebbe 'IL' modo di essere
l'unico
poichè così non è
diviene 'UN' modo di essere

pertanto lo yoga si sceglie e si interpreta
a seconda delle proprie inclinazioni
come per altri modi di essere tra cui la filosofia


"sei distratto ed erri" è una tua interpretazione.
"Modera i termini" è una mia intimazione.

Il tuo "se lo fosse sarebbe" .... è una deduzione razionale che parte dal presupposto che lo Yoga non è "IL" modo di essere unico.
E tu che ne sai ?
Se lo sapessi .... se sapessi la Verità, allora Tu saresti l'essere di per sè.

Potrei dirti, come fai tu, che dato che così non è .....

ma sbaglierei.

W la punteggiatura.
Onkar Singh Roberto

Centro Yoga & Massaggi Sat Nam - Roma

Indra
brahmana
brahmana
Messaggi: 685
Iscritto il: 14 agosto 2011, 15:58

Messaggioda Indra » 20 maggio 2012, 7:17

onkar s
se una constatazione logica ti offende
da praticante qual dici di essere potresti
concentrarti ed esaminarne le cause e gli effetti che provoca in te
invece limiti te stesso nell' estrinsecare solo la tua mancanza

se lo yoga fosse ciò che è di per sè avrebbe natura divina e diverrebbe così 'IL' modo di essere
qui come in ogni altra parte di tutti gli universi in atto e non sia possibili che non sia reali che immaginari passati presenti e futuri e per tutti gli esseri senzienti e non

inoltre dimostrerebbe al di là di ogni dubbio che il modo divino esista e sarebbe autoaffermantesi

poichè così non è ecco che diviene 'UN' modo
alla pari di tutti gli altri

oppure dimostrami con dati di fatto che il modo divino esista

anzi
dimostralo al Sublime
affermò che lo yoga non lo aveva portato a nulla e che quindi lo aveva abbandonato perchè inutile per lui
nè credeva in un qualsivoglia dio
creò un 'SUO' modo personale

basta un solo modo di essere non in accordo con l'universale a far crollare tutto il castello di carte dell'UNICO modo di essere

ho provato la verità e l'ho trovata bugiarda

buona fortuna
ne avrai bisogno

da tempo la punteggiatura mi è venuta a noia
ma credo di esser ancora comprensibile

Paolo proietti
brahmana
brahmana
Messaggi: 5487
Iscritto il: 8 maggio 2005, 20:58
Località: Roma

Messaggioda Paolo proietti » 20 maggio 2012, 12:18

anzi
dimostralo al Sublime
affermò che lo yoga non lo aveva portato a nulla e che quindi lo aveva abbandonato perchè inutile per lui
nè credeva in un qualsivoglia dio
creò un 'SUO' modo personale


E' molto tempo che provo noia nella maniera di Mauro(LO/Lux Obscura/Il sanguinario/Mahavatar ecc.) di cercare di proporsi come grande erudito, grande realizzato, grande qualcosa.
Parlare con lui è inutile, perché è rimasto incastrato (così almeno mi sembra) nella maschera del personaggio che si è creato.

Non è un cretino , tutt'altro, ma che noia (opinione personale, naturalmente).

Ciò che trovo più noiosa è la fumosità.
Ha ripreso un vecchio argomento (si può andare a rileggere le discussioni tra Govinda, pp e Hatha Jo sulla radice Yu e il tantra) e le polemiche su Mohenjo-daro per gettare un sasso nello stagnetto.
Probabilmente è roba che gli interessa davvero, ma se gli si chiede di approfondire (come nel passato ho fatto con la qabbalah qelipotica, il Taijiquan, il buddismo Chan, l'interpretazione dell'Avadhutagita ecc. ecc) si trasforma in sibilla e si nasconde dietro una cortina di chiacchiere che , se sfrugugli, sono assai vuote e che (sempre a parer mio) non gli rendono onore essendo dopotutto uno che ricerca da anni.

Adesso ha mollato subito l'osso.
Se gli si chiedesse, come gli ha chiesto AT, di portare prove documentali, comincerebbe a parlare di bagatto, di prostitute di Er-rare, cum-prendere e Dis-trazione.

Che noia.
Chi ha lavorato sulla civiltà prearia sono gli italiani dell'Ismeo, Giuseppe Tucci, per intenderci.
Basta leggere i suoi libri, citarli, basta andare alla sede romana dell'Ismeo, in via Nomentana credo.
Basta leggersi il Mahabaratha, dove i Danava, devoti di Siva, asura nemici dei bianchi pandava, alti, scuri con i capelli scarmigliati, capaci di volare fino in cielo e seppellire i nemici con migliaia di pietre grandi come i picchi del Meru, sarebbero i pre ari.

Gli asura (da asu spirito vitale o as- esistere. essere ) sarebbero Dei preari, pre-brahma.

O magari no, sono supposizioni.
Ma a Mauro non interessano i documenti, le citazioni, le scoperte archeologiche.
Gli interessa presentarsi come un'originale, un "famolo strano", che ha accesso a insegnamenti segreti che conosce solo lui ecc. ecc.

Noia, per me.
Sono intervenuto perchè sta ricominciando a parlare del Sublime, il Buddha ( credo, se intende qualcun altro sarebbe meglio lo specificasse) sparando, come fossero verità inconfutabili, sue supposizioni personali.

Che il buddha abbia affermato che lo yoga non porta da nessuna parte è cosa che non si trova da nessuna parte.
E di buddismo un pochino, si sa che non son modesto, ho letto e studiato.

La superficialità è cosa che non fa bene a nessuno.

Parla come magni, mauro, e se fai affermazioni lapidarie come questa :

dimostralo al Sublime
affermò che lo yoga non lo aveva portato a nulla e che quindi lo aveva abbandonato perchè inutile per lui
nè credeva in un qualsivoglia dio
creò un 'SUO' modo personale

porta degli scritti a conferma.
Oppure studiati i testi buddisti. l'AGGAÑÑA SUTTANTA, per esempio.

E vai in profondità nello studio dei testi tantrici del Mahayana. Kobo Daishi, ad esempio, l'allievo di Amogavajra, ha trascritto in chiaro per i giapponesi testi indiani composti in sandhyabasha.

Sono utili, quei testi.
Ti accorgeresti che Siddharta insegnava Yoga.
O magari potresti andarti a leggere i testi tantrici del sud dell'india, il lignaggio siddha siddhanta, o shaiva siddhanta, dove si spiega che Bauddha o Buddha è sinonimo di Siddha.

Basta, mauro, ti prego.
Che te frega di fare l'originale a tutti i costi?

Onkar segue l'insegnamento di Yogi bhajan che era uno vero.
Il suo tentativo(di Onkar) è di trovare ciò che unisce le varie scuole lignaggi ecc. ecc.

Basta che ti leggi i suoi scritti precedenti o vai sul suo sito.

Lo yoga è unico.
E' l'uomo che ha bisogno di diversificare, dividere, disunire.

Come è che ancora non l'hai capito? come che ancora ti proponi come quello strano, diverso da tutti, che sa cose che "voi umani non potete nemmeno immaginare?".

Vogliamo scommettere che se io faccio un seminario sulla maniera di assumere padmasana Onkar singh o Ckstar, senza venire, possono scrivere cosa dirò o farò con una approssimazione del 90%?
Vogliamo scommettere che se Onkar fa una lezione su Yoga nidra Ck star e io possiamo scrivere in anticipo ciò che lui dirà con la medesima approssimazione?

Anzi non scommetere perchè perderesti.
Lo yoga è una roba sola.
Le tecniche, le finalità sono le stesse.
Cambiano i nomi, cambiano dettagli, ma alla fine si tratta della ricerca di identità tra esseri umani e tra essere umano e Dio.

Occorre unire, non dividere.
Possibile che ancora non l'hai capito?

Un sorriso,
p.

PS la luce è sempre chiara ed è l'Amore.
La luce Oscura non c'è.
Basta accendere un fiammifero in una stanza buia per capirlo.
La luce oscura è mancanza di Amore.
La mancanza di Amore porta alla solitudine.
Le suggestioni intellettuali non portano da nessuna parte.
Puoi tentare di sedurre qualche ragazzino appassionato di vampiri, ma ne vale la pena?

Lo yoga è anche arrendersi, arrendersi all'Amore.
"Sciogliere il nodo del cuore" è insegnamento che si trova dappertutto.

Ho scoperto che Crowley è più famoso di Ramana, trai i giovani.

Non so se è un buon segno 8)
Il Manzo non Esiste

Indra
brahmana
brahmana
Messaggi: 685
Iscritto il: 14 agosto 2011, 15:58

Messaggioda Indra » 20 maggio 2012, 13:02

altro luogo comune da sfatare è che lo yoga sia
la pratica del samadhi
samadhi è un termine tecnico che significa raccogliere insieme la mente che non compare nelle dieci UP iniziali se non come samahita che significa con mente raccolta
venne adoperato inizialmente dai buddisti col significato di retta concentrazione
nello yoga si intende come una applicazione profonda di dharana
dharana significa concentrazione o risoluzione abbinata alla ritenzione del respiro

lo shamano da sempre sa che dove è la mente lì è il respiro

Avatar utente
Onkar Singh
ksatriya
ksatriya
Messaggi: 233
Iscritto il: 3 dicembre 2008, 22:10
Località: Roma
Contatta:

Messaggioda Onkar Singh » 20 maggio 2012, 13:59

Ammazza 'a Paolo !!
T'appoggio e ti sposo.

Mi tocca perdonarti i tuoi kilometrici interventi.
Vorrà dire che alla prossima occasione mi impegnerò ad arrivare fino alla fine.
:-)
Onkar Singh Roberto

Centro Yoga & Massaggi Sat Nam - Roma

Paolo proietti
brahmana
brahmana
Messaggi: 5487
Iscritto il: 8 maggio 2005, 20:58
Località: Roma

Messaggioda Paolo proietti » 20 maggio 2012, 14:16

Onkar Singh ha scritto:Ammazza 'a Paolo !!
T'appoggio e ti sposo.

Mi tocca perdonarti i tuoi kilometrici interventi.
Vorrà dire che alla prossima occasione mi impegnerò ad arrivare fino alla fine.
:-)

Lascia fa.
Nemmeno io riesco a leggerli per intero.
Di solito guardo le figure prima di addormentarmi.
:wink:
Il Manzo non Esiste

Indra
brahmana
brahmana
Messaggi: 685
Iscritto il: 14 agosto 2011, 15:58

Messaggioda Indra » 20 maggio 2012, 15:55

paolo
parlare dei shardana? o dei minoici?
basta cercare se si vuole
non è difficile trovare libri di archeologia ed etnologia
con tutte le informazioni sui culti primevi della dea madre e la loro espansione e sui riti shamanici
ci si troverà anche che sono la prima forma di conoscenza
Per il resto
basta leggere una qualsiasi biografia della vita di siddharta per sapere delle sue iniziali pratiche di yoga portate a livelli estremi e poi abbandonate
e basta leggere con attenzione per sapere che ho scritto 'non LO aveva..' ed 'inutile PER LUI '
nè credeva in altro dal 'SUO' sistema che ripeteva sempre essere SOLO il 'SUO' e quindi personalissimo e non trasferibile e da non imitare ma da adattare
certo che insegnava 'yoga' inteso come 'UN' modo di essere
paolo tu hai una buona preparazione eppure non ti accorgi di parlare di buddismo tantrico come se fosse tantra puro
il mahayana o yna o il canone pali o il vajra sono tutti filoni buddisti con elementi presi dal tantra e non tantra originario
i siddha sostengono che il sublime fosse dei loro?
sciogliere il nodo del cuore?
sai dunque come e perchè è stato annodato?
hai osservato attentamente lo yantra?

non esiste una sola via di conoscenza
esistono modi di conoscere e di essere
certo che hanno la base in comune
ma è stata modificata ad arte
vuoi prove?
osserva con attenzione l' originale albero kabbalistico ed il significato del nome originario delle sephirot e quello delle qliphotiche o i cakra inversi e kundalini
rimarrai sorpreso e scopriresti cose che minerebbero la tua attuale visione della conoscenza

pur essendo informazioni che si trovano con relativa facilità
non ne scrivo in un forum pubblico
sono fumoso per questo?

sia
Ultima modifica di Indra il 20 maggio 2012, 17:28, modificato 1 volta in totale.

Indra
brahmana
brahmana
Messaggi: 685
Iscritto il: 14 agosto 2011, 15:58

Messaggioda Indra » 20 maggio 2012, 17:13

onkar
nè tu nè il tuo novello sposo avete dimostrato l'unicità e la natura divina di quello che intendete per yoga

il Sublime nella sua karuna comprenderà il ritardo sicuramente dovuto alla distrazione della prima notte

Avatar utente
jasmin
moderatore
Messaggi: 1343
Iscritto il: 25 aprile 2010, 15:19
Località: Catania

Messaggioda jasmin » 20 maggio 2012, 19:51

Luce Oscura, che [om]!

Indra
brahmana
brahmana
Messaggi: 685
Iscritto il: 14 agosto 2011, 15:58

Messaggioda Indra » 20 maggio 2012, 21:02

jasmin
che [om]?
la tua sola risposta?
è dunque tutto qui il modo del tuo yoga?

buona fortuna anche a te
ne avrai bisogno


Torna a “Riflessioni”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti