a cuore aperto

misticismo, esoterismo, riflessioni e temi vari
Paolo proietti
brahmana
brahmana
Messaggi: 5632
Iscritto il: 8 maggio 2005, 20:58
Località: Padova
Contatta:

Re: a cuore aperto

Messaggioda Paolo proietti » 10 dicembre 2019, 21:08

:cry:
padmasana2000 ha scritto:
Indra ha scritto:paolo
come noto da anni quasi tutti i forum sono inattivi o trasferiti su fb dove basta un like o due parole
lo specchio dei tempi dove tutto deve apparire essere rapido superficiale
e senza anima

Passati i tempi senza Tempo
di Specchi d' Oro Argento e Mercurio di rune Coronati
Grimilde e Biancaneve l'Una il Riflesso dell' Altra
ora procedono man nella mano e nell'altra Amanite
Ombre Oscure stagliate nel tramonto di Sangue


Appunto per questo non vorrei vedere questo forum “impiattato “ su una piattaforma dove se non hai qualche” like “ non sei nessuno...


Sono d'accordissimo. Ritengo che un forum come questo sia un preziosissimo strumento.
Leggo spesso le vecchie discussioni e vedo le evoluzioni di alcuni , comprese le mie, le trasformazioni e a volte trovo delle chicche notevoli.
Fb. Instagram ecc. Non hanno memoria.
Yoga.it per me è una specie di luna park ( nel senso che mi diverto come un bambino) e insieme una specie di maestro. Ci arrivai nel 2005 appena entrato nel mondo dello yoga italiano. Fino ad allora avevo avuto a che fare quasi esclusivamente con orientali.

L'entrata nel mercato spirituale occidentale mi aveva scioccato e scrissi un post, "dubbi e perplessità" assai polemico.

Qui ho trovato persone che si sono rivelate assai importanti per la mia vita, come Fabio, Onofrio, Gb, Laura Loto, e suo fratello yoga san, Andrea Pagano, Riccardo Rama, Marco Rotonda, AT, Premadharma ( che bene o male mi ha istruito all'advaita per sei anni ), Namarupa, Pushan, Lamberto Rudra, Malcolm, Luce Oscura e una marea di ricercatori e ricercatrici con cui ho condiviso e in alcuni casi condivido ancora esperienze e vita quotidiana.

Ricordo le prime discussioni con Luce oscura, r9+, yoga vira, Faber, namarupa...roba assai formativa, aspra a volte ma vera.

Credo che questo forum sia un bene prezioso per i ricercatori, e volevo ringraziare voi due soprattutto per il contributo che avete dato e continuate a dare, senza nessun motivo che non sia il desiderio di condividere.
Il Manzo non Esiste

Avatar utente
padmasana2000
ksatriya
ksatriya
Messaggi: 302
Iscritto il: 10 febbraio 2006, 17:17
Località: arona

Re: a cuore aperto

Messaggioda padmasana2000 » 12 dicembre 2019, 19:39

Caro Paolo,
Ti ringrazio per la considerazione, anche se non è che io possa aggiungere più di tanto alle discussioni "dotte" che spesso vedo svolgersi qui.
Hai scritto una cosa nel tuo ultimo post : " mi diverto come un bambino .." credo che questo sia l'atteggiamento che ho io nei confronti dello Yoga. la curiosità del bambino ed il relativo entusiasmo. tempo addietro mi hai bonariamente bacchettato ( " ...ma dai, in fondo è solo un esercizio..."), ed in effetti avevi ragione, anche se io non avevo torto a definirmi innamorato come un ragazzino per questa materia ..
Ciao e buona serata !

Luca
Привет!!

Paolo proietti
brahmana
brahmana
Messaggi: 5632
Iscritto il: 8 maggio 2005, 20:58
Località: Padova
Contatta:

Re: a cuore aperto

Messaggioda Paolo proietti » 13 dicembre 2019, 9:53

L'erudizione nello yoga è uno strumento per certi versi necessario al fine di divulgare o di insegnare in certi ambiti.
Ma è sterile senza la pratica.
E la pratica non è, almeno non solo, ripetere assiduamente tecniche fisiche o mentali, ma entrare negli āsana, ad esempio, fino a farli propri com - prendendole ( come scriverebbe Indra) fino ad "essere" l'āsana.
Nello yoga è necessario l'atteggiamento del bambino, l'attitudine alla meraviglia.

In questi tempi, ben fotograti da Indra nonostante il suo linguaggio barocco :D ma in fondo sensato, credo che gli articoli "eruditi" - nel senso che sono riferiti a testi e documenti "affidabili" e reperibili anche sul web - siano una necessità.

Si sentono tante di quelle corbellerie in giro!
Il problema nasce soprattutto dalla superficialità imposta dal veloce consumo dei contenuti internettiani e dalle necessità del mercato della spiritualità.

Per necessità di comunicazione ad esempio, lo Hațhayoga è diventato "quando si sta fermi in una posizione" e vinyāsa " quando si pratica in maniera dinamica".
Sono corbellerie, ma se tu, Indra ( che ormai lo so che è un vero hațhayogin un po' burlone) ed io ci mettiamo a parlare delle nostre esperienze autentiche nello hațhayogin sul web la maggior parte di coloro che leggono o non capiscono niente o credono di capire senza realmente comprendere perchè il main stream ha creato dis ipline affatto diverse in cui si usano gli stessi termini.

Parole come tantra o prāņāyama sono completamente bruciate nel mercato della spiritualità.
Non si possono più usare perchè molti che si avvicinano allo yoga, non per causa loro, le intendono in modo completamente diverso.

Da qui, secondo me, la necessità di articoli, libri e video "eruditi", con riferimenti ai testi tradizionali e alle loro traduzioni più attendibili.

Ciò nonostante lo yoga rimane essenzialmente pratica.
E lo yogin deve sempre mantenere l'atteggiamento del bambino, l'attitudine allo stupore.
Il Manzo non Esiste

Indra
brahmana
brahmana
Messaggi: 723
Iscritto il: 14 agosto 2011, 15:58

Re: a cuore aperto

Messaggioda Indra » 13 dicembre 2019, 16:29

nidra in sanscrito significa sonno senza sogni e svapna sonno con sogni

Naropa descrive al terzo posto della sequenza dei suoi sei yoga le pratiche dello svapna
https://www.centroyogadalmine.it/files/38.pdf
http://www.tradizionesacra.it/omologie_yogiche_sufi.htm

che il nuovo mattino ti trovi come un bimbo
che non abbia ancora imparato a sorridere
Ultima modifica di Indra il 14 dicembre 2019, 16:23, modificato 1 volta in totale.

Paolo proietti
brahmana
brahmana
Messaggi: 5632
Iscritto il: 8 maggio 2005, 20:58
Località: Padova
Contatta:

Re: a cuore aperto

Messaggioda Paolo proietti » 14 dicembre 2019, 14:50

Indra ha scritto:nidra in sanscrito significa sonno senza sogni e svapna sonno con sogni

Naropa descrive al terzo posto della sequenza dei suoi sei yoga le pratiche dello svapna
https://www.macrolibrarsi.it/libri/__pr ... naropa.php
http://www.tradizionesacra.it/omologie_yogiche_sufi.htm

che il nuovo mattino ti trovi come un bimbo
che non abbia ancora imparato a sorridere
Il Manzo non Esiste


Torna a “Riflessioni”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 4 ospiti