Come meditare

suggerimenti per chi vuole iniziare o per autodidatti
Andreazc
paria
paria
Messaggi: 3
Iscritto il: 18 dicembre 2015, 22:18

Come meditare

Messaggioda Andreazc » 18 dicembre 2015, 23:04

Ciao a tutti, io non credo nelle filosofie orientali, voglio però credere nei benefici delle pratiche meditative.
Sto vivendo una vita dannata, non riesco a trattenere le mie emozioni, la rabbia è l'emozione che mi accompagna giorno dopo giorno, mi fa male la testa ogni volta che provo rabbia e non riesco più ad essere razionale.
Io mi isolo, fisso lo sguardo su qualcosa, mi perdo nei pensieri ed inizio ad irritarmi, in silenzio, fino poi in alcuni casi a distruggere qualunque cosa trovi vicino a me.
Anche la paura o la gioia sono emozioni che mi fanno male.
Le emozioni mi portano al limite della sopportazione, più volte la mente non ha retto, con questo non voglio dire di essere diventato psicotico ma di aver provato per brevi periodi quella sofferenza si, ora prendo un'antipsicotico a basso dosaggio per non far più "traboccare il vaso" ed il farmaco funziona, ma il "vaso" rimane sempre pieno.

Volevo provare a riuscire a modulare le mie emozioni con la meditazione (la rabbia per prima).
Conoscete una pratica giornaliera che possa aiutarmi a fare questo?
Vorrei farlo da solo a casa, non consigliarmi corsi od incontri con maestri vari, ma piuttosto aiutatemi a capire cosa potrei fare a casa per ottenere dei risultati.

Ventus
ksatriya
ksatriya
Messaggi: 402
Iscritto il: 9 gennaio 2010, 17:34

Re: Come meditare

Messaggioda Ventus » 19 dicembre 2015, 1:54

Andreazc ha scritto:Ciao a tutti, io non credo nelle filosofie orientali, voglio però credere nei benefici delle pratiche meditative.
Sto vivendo una vita dannata, non riesco a trattenere le mie emozioni, la rabbia è l'emozione che mi accompagna giorno dopo giorno, mi fa male la testa ogni volta che provo rabbia e non riesco più ad essere razionale.
Io mi isolo, fisso lo sguardo su qualcosa, mi perdo nei pensieri ed inizio ad irritarmi, in silenzio, fino poi in alcuni casi a distruggere qualunque cosa trovi vicino a me.
Anche la paura o la gioia sono emozioni che mi fanno male.
Le emozioni mi portano al limite della sopportazione, più volte la mente non ha retto, con questo non voglio dire di essere diventato psicotico ma di aver provato per brevi periodi quella sofferenza si, ora prendo un'antipsicotico a basso dosaggio per non far più "traboccare il vaso" ed il farmaco funziona, ma il "vaso" rimane sempre pieno.

Volevo provare a riuscire a modulare le mie emozioni con la meditazione (la rabbia per prima).
Conoscete una pratica giornaliera che possa aiutarmi a fare questo?
Vorrei farlo da solo a casa, non consigliarmi corsi od incontri con maestri vari, ma piuttosto aiutatemi a capire cosa potrei fare a casa per ottenere dei risultati.



Benvenuto Andreazc
credo di aver conosciuto lo stato d’animo di cui parli. Per me però al posto della rabbia c’era essenzialmente il dispiacere e il dolore, e dipendeva da una precisa serie di fatti della vita che non si potevano cambiare (rovesci dovuti a precisi preparativi, precise persone e a precisi tempi di assoluta incomprensione e chiusura spensierata e giuliva mentre il mondo viveva una guerra civile culturale strisciante e in crescendo). Io non ho “preso” nessun aiuto esterno, nemmeno una camomilla, però amavo la scrittura, la lettura, la poesia, il mare, lo zen e la filosofia.

Allora ho scritto tante schifezze (intanto la cosa era in qualche modo “messa giù” e nel frattempo mi migliorava la scrittura, pensa un po’ com’era prima), letto tanti racconti di viaggio di navigatori solitari (gente in gamba, specialmente Bernard Moitessier, Joshua Slocum e Vito Dumas, tutti “uccelli dei tre capi” fatti di mare di sale e di vento) e tanti manuali di navigazione (da quelli normalmente disponibili a quei tempi fino all’inglese o meglio americano “American Practical Navigator” detto anche Bowditch dal nome dell’autore iniziale), e ho preso la patente vela senza limiti dalla costa prima della patente auto.

Poi ho letto e amato e pianto con Leopardi e i poeti antichi della dinastia T’ang, con Yasunari Kawabata, e con maestri come Taimni (“La scienza dello yoga. Commento agli Yogasutra di Patanjali), Christmas Humphreys (“Lo Zen”), Jung, EvansWentz e Padmasambhava (“Il libro tibetano della grande liberazione”), ed Herbert Guenther (“La concezione tantrica della vita”). Imparando a stare bene, proprio bene, coi sassi, col niente e col silenzio (luce di niente che ci portiamo sempre dentro, e si vede meglio quando tutto appare inconsistente schifezza e ogni aiuto retorica melliflua).

Sempre con la consapevolezza che di gente in gamba ce n’era anche in tempi vicini ai miei, grazie ai ricordi approssimativi di Husserl e Heidegger (fenomeno, segno, mondeggiare, interpretazione, ... roba essenziale come un muro, un sasso o un fiore o un filo d’erba) che avevo incontrato proprio alla fine dei manuali di filosofia di scuola.

Con questi elementi, è stata poi “sufficiente” la fioritura di tante e tante, ma proprio tante, margherite nuove perché io riprendessi in qualche modo le redini della mia vita in modo accettabile.

Senza questi e senza nessuna passione, niente di niente, credo che occorrano ancor più margherite nuove. Quelle ogni anno cantano la stessa canzone per le stelle. E le une e le altre sono sempre “fresche” quindi ti ignorano, quindi sono sempre per te, dalla tua parte, anche quando dentro sei diventato un sasso o un nulla. E tu puoi ascoltare e imparare a fiorire insieme a loro.
Se invece hai qualche passione elementare e basica, almeno una, sicuramente puoi riuscire a far meglio.

Spero che qualche elemento scritto qui possa ispirarti, se occorre.
Buon silenzio e buon tutto!

Avatar utente
BabaJaga
brahmana
brahmana
Messaggi: 527
Iscritto il: 18 novembre 2014, 10:37
Località: Selva Nera

Re: Come meditare

Messaggioda BabaJaga » 19 dicembre 2015, 6:01

Prima di iniziare a meditare sarebbe bene che tu escludessi la presenza di disturbi dell'umore di carattere bipolare o ipertimia o psicosi,perché in quel caso e' più appropiato fare mindfulness con un terapeuta.
Ultima modifica di BabaJaga il 19 dicembre 2015, 12:08, modificato 1 volta in totale.
CI SONO COSE CHE SI DICONO SOLO ALL'UNIVERSO...

mauro
brahmana
brahmana
Messaggi: 1478
Iscritto il: 29 marzo 2012, 22:02
Località: viterbo

Re: Come meditare

Messaggioda mauro » 19 dicembre 2015, 7:57

Caro Andreazc, almeno tu hai il coraggio di servirti di un antipsicotico e di dirlo....
Mi puoi dare il nome in privato?
Sarebbe molto utile a tanti....
Un abbraccio.

Avatar utente
gb
brahmana
brahmana
Messaggi: 4293
Iscritto il: 26 aprile 2005, 17:49

Re: Come meditare

Messaggioda gb » 19 dicembre 2015, 10:16

Da quel che scrivi mi pare indispensabile rivolgersi ad uno psichiatra, prima di intraprendere alcunchè, il quadro che ci descrivi mi pare abbastanza complesso.

Pur facendoti i complimenti infatti sia per lo spirito di iniziativa, l'intelligenza, ed il coraggio che dimostri, sconsiglio nella maniera più assoluta il fai da te, sia con i farmaci, sia con la meditazione: trovare un medico di fiducia che ti supporti e magari si coordini con uno psicoterapeuta e con un istruttore serio di yoga o altre forme di pratica meditativa.

Ad ogni modo ti mando un caloroso in bocca al lupo.
“Negli alberi, nel vento, nell’acqua perenne,
nella terra, nella luce, nella roccia inflessibile”
Giovanni Vannucci

Avatar utente
BabaJaga
brahmana
brahmana
Messaggi: 527
Iscritto il: 18 novembre 2014, 10:37
Località: Selva Nera

Re: Come meditare

Messaggioda BabaJaga » 19 dicembre 2015, 12:10

mauro ha scritto:Caro Andreazc, almeno tu hai il coraggio di servirti di un antipsicotico e di dirlo....
Mi puoi dare il nome in privato?
Sarebbe molto utile a tanti....
Un abbraccio.


Ma scusa, ma a te chettefrega del nome del farmaco che prende???
Vuoi prenderlo anche tu?


Facciamo una scomessa che è il Serenase ??? :mrgreen:

Mah, forse è vecchiotto...
CI SONO COSE CHE SI DICONO SOLO ALL'UNIVERSO...

mauro
brahmana
brahmana
Messaggi: 1478
Iscritto il: 29 marzo 2012, 22:02
Località: viterbo

Re: Come meditare

Messaggioda mauro » 19 dicembre 2015, 12:23

BabaJaga ha scritto:
mauro ha scritto:Caro Andreazc, almeno tu hai il coraggio di servirti di un antipsicotico e di dirlo....
Mi puoi dare il nome in privato?
Sarebbe molto utile a tanti....
Un abbraccio.


Ma scusa, ma a te chettefrega del nome del farmaco che prende???
Vuoi prenderlo anche tu?


Facciamo una scomessa che è il Serenase ??? :mrgreen:

Mah, forse è vecchiotto...

per adesso mi limito all' ananase :)
anche se in passato ho usato l'effexor, che e' antidepressivo, ma gli effetti collaterali non erano buoni.

Andreazc
paria
paria
Messaggi: 3
Iscritto il: 18 dicembre 2015, 22:18

Re: Come meditare

Messaggioda Andreazc » 19 dicembre 2015, 17:20

Grazie per le risposte.
Passioni non ne ho molte, ho provato in questo periodo a leggere i classici (ne ho letti pochi) per cercare un qualcosa che a dire il vero non so nemmeno io, ho ascoltato tanta musica (cosa che non ho mai fatto prima), visto tanti film.
Volevo anche io provare a scrivere qualcosa ma sono negato e poi non mi piacerebbe che qualcuno leggesse qualcosa scritta da me. col tempo spero anche io di ritrovare la pace dentro di me, ma ora voglio lavorarci sopra.

Per quanto riguarda il farmaco ve lo dico, è l'olanzapina, anche se non so cosa potrà mai dirvi il nome del farmaco, bisogna avere minimo una laurea specialistica per capirne qualcosa, dato che sul bugiardino i farmaci possono avere scritto il mondo ma poi tutto dipende dal dosaggio e da altre cose che se uno non è medico non può conoscere.

Ho poi avuto l'impressione (probabilmente sbaglio) che qualcuno pensi che io mi stia curando da solo con farmaci a caso e cose a caso, no, vado da un dottore e per il farmaco che prendo ci vuole la firma di un dottore altrimenti in farmacia non mi danno proprio niente (giusto per chiarire).

Io non sono grave anche se sto male e vivo male.
Ho parlato del mio problema per cercare di farvi capire quale è la difficoltà che voglio superare, ho detto che sto prendendo una medicina per rendere l'idea che non è un problema di intensità trascurabile, ma che appunto sto anche andando da un medico per questo.

Non sono ne psicotico ne depresso.
Non sono andato dal medico a parlarne per praticare qualche tipo di meditazione perché sto già facendo altro, per me è pesante dovermi mettere a fare anche questa cosa perché appunto già faccio altro, ed io voglio allontanarmi pian piano e prendere aria, la mia vita da un po' di tempo gira intorno a questo mio malessere e vai dal dottore è fai questo e dilli cosa mi succede, come passo le mie giornate, cosa mi fa stare male, so che non sono obbligato a farlo, ma lo faccio comunque.
Per questo cercavo qualcosa di semplice, da poter fare tranquillamente a casa per conto mio che mi potesse anche solo dare la sensazione di calmarmi, senza dover andare da un maestro o comunque senza dovermi mettere in ballo seriamente.

Avatar utente
gb
brahmana
brahmana
Messaggi: 4293
Iscritto il: 26 aprile 2005, 17:49

Re: Come meditare

Messaggioda gb » 19 dicembre 2015, 18:01

Conosco il farmaco o meglio la molecola.

Detto questo, hai mai pensato di iniziare a fare walking o running? Cioè semplicemente ad andare a correre (running) o fare lunghe camminate sportive (cioè a passo sostenuto)?
Dopo esserti consultato col tuo medico di cui parli sopra ed aver effettuato una visita medico sportiva che ti dica se ci sono controindicazioni in merito ovviamente.

Sarebbe un buon primo passo.

Sono attività molto importanti, ti riportano a terra, sfogano, fanno benissimo alla salute, e aiutano tantissimo a calmare il nervosismo.
“Negli alberi, nel vento, nell’acqua perenne,

nella terra, nella luce, nella roccia inflessibile”

Giovanni Vannucci

mauro
brahmana
brahmana
Messaggi: 1478
Iscritto il: 29 marzo 2012, 22:02
Località: viterbo

Re: Come meditare

Messaggioda mauro » 19 dicembre 2015, 18:11

Si, un'attivita' sportiva.
Per me che sono pigro, piscina, ad esempio.
Mi rilassa e mi fa sentire cullato e protetto.
Se vivi in citta' puoi anche fare qualche pedalata in bicicletta.
Lascia stare i TESTI che hanno rovinato tante TESTE.

Andreazc
paria
paria
Messaggi: 3
Iscritto il: 18 dicembre 2015, 22:18

Re: Come meditare

Messaggioda Andreazc » 19 dicembre 2015, 19:35

Non sarebbe una cattiva idea quella di correre, nuotare no (non so nuotare) però potrei provare a correre, voi lo avete mai fatto?
Avete seguito un programma di allenamento o avete improvvisato?
Per la bicicletta invece la ho usata molto, ma non mi ha aiutato affatto, non so, forse è troppo leggera, non mi affaticava, talvolta partivo arrabbiato e tornavo uguale, non la consiglierei, ma magari ad altri può funzionare.

Avatar utente
gb
brahmana
brahmana
Messaggi: 4293
Iscritto il: 26 aprile 2005, 17:49

Re: Come meditare

Messaggioda gb » 19 dicembre 2015, 20:03

Andreazc ha scritto:Non sarebbe una cattiva idea quella di correre, nuotare no (non so nuotare) però potrei provare a correre, voi lo avete mai fatto?
Avete seguito un programma di allenamento o avete improvvisato?
Per la bicicletta invece la ho usata molto, ma non mi ha aiutato affatto, non so, forse è troppo leggera, non mi affaticava, talvolta partivo arrabbiato e tornavo uguale, non la consiglierei, ma magari ad altri può funzionare.


Io faccio sport fin da quando ero bambino, non mi ricordo più come ho cominciato. Un mio amico che fa trail running, quando qualcuno vuol cominciare, oltre prima a fargli fare la visita medico sportiva, cosa che mi raccomanfo anche per te, suggerisce un approccio graduale, un mix di corsa e camminata.

Lui indirizza verso questa tabella, che trovi sul sito seguente: la lettura è un pó lunga ma importante

http://www.podistitagliolesi.it/2015/09 ... mai-corso/

Scusa se insisto, ma prima di iniziare qualnque attivitá fisica è necessario fare una visita medico sportiva: chiedi al tuo medico di fiducia saprà indirizzarti lui
“Negli alberi, nel vento, nell’acqua perenne,

nella terra, nella luce, nella roccia inflessibile”

Giovanni Vannucci


Torna a “Avvicinarsi allo Yoga”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite