Corso intensivo insegnanti

le lezioni, gli alunni, la formazione, il lavoro dell'insegnante
Fabio Valis
vaisya
vaisya
Messaggi: 193
Iscritto il: 17 luglio 2006, 14:14
Località: RAVENNA
Contatta:

Re: Corso intensivo insegnanti

Messaggioda Fabio Valis » 21 marzo 2017, 17:52

Fabio ho l' impressione che tu abbia frainteso il discorso "titubanti". Sono d'accordo, va benissimo che uno dopo dieci o cento anni di yoga non insegni a nessuno: il mio non è un invito rivolto a tutti coloro che praticano, di iniziare a insegnare a tutti i costi. Ma è solo una constatazione, proprio sul piano fisico: ti puoi trovare in una palestra a seguire lezioni di pilates o piloga, con un insegnante certificato con un corso di quattro giorni. Allora se uno dopo dieci anni di yoga desidera iniziare a insegnare (ed è questo il tono del post d'apertura) per me può benissimo iniziare a condividere quello che ha imparato.
Essere x Conoscere x Gioire

JoshMi
paria
paria
Messaggi: 3
Iscritto il: 12 aprile 2017, 10:46

Re: Corso intensivo insegnanti

Messaggioda JoshMi » 12 aprile 2017, 22:47

Anche io vorrei diventare un insegnante di yoga. I corsi, intensivi o meno, servono a darti "maggiore cultura" secondo me, e ti guidano lungo un percorso di crescita personale (spirituale) per arrivare poi a insegnare. Tutto ciò comunque è relativo a quanto sei preparato tu per insegnare. Io personalmente, nonostante sia qualche anno che faccio yoga, non mi sento assolutamente pronto a essere il maestro di qualcuno. Vorrei tanto insegnare yoga, ma con quale atteggiamento posso essere la luce, se ancora non riesco a risplendere?

Non si tratta della quantità di tempo, ma piuttosto la qualità del tempo che trascorri a fare yoga. Quindi, se fare un corso intensivo, ti da diritto a essere un insegnante yoga, a discapito di tutta la parte spirituale tua, di crescita interiore, solo perchè si ha in testa di diventare un insegnante, meglio lasciare stare. Con quale coraggio, con quale coscienza, ti metti al servizio del prossimo, ed essere il riflesso per i tuoi alunni, non della tua luce o della verità, ma del tuo ego e degli istinti più bassi?

Non c'è un giusto o un sbagliato, o almeno, deve essere vista da un altro punto di vista la questione. Voglio davvero insegnare yoga? Cosa comportare essere un insegnante di yoga?

E anche qui la risposta può essere soggettiva data dal livello di consapevolezza che uno ha. Ma so davvero di essere l'anima dispiegata del mondo in un punto incarnato dell'universo? Uno spiraglio di consapevolezza in questo senso, un lavoro costante su se stessi, e un corso di yoga, che a mio avviso dovrebbe essere lungo anni, possono aiutare a diventare prima maestri di se stessi e poi degli altri.

Hari Om Tat Sat

Elazar
vaisya
vaisya
Messaggi: 90
Iscritto il: 28 novembre 2016, 20:33

Re: Corso intensivo insegnanti

Messaggioda Elazar » 13 aprile 2017, 11:54

JoshMi ha scritto:Anche io vorrei diventare un insegnante di yoga. I corsi, intensivi o meno, servono a darti "maggiore cultura" secondo me, e ti guidano lungo un percorso di crescita personale (spirituale) per arrivare poi a insegnare. Tutto ciò comunque è relativo a quanto sei preparato tu per insegnare. Io personalmente, nonostante sia qualche anno che faccio yoga, non mi sento assolutamente pronto a essere il maestro di qualcuno. Vorrei tanto insegnare yoga, ma con quale atteggiamento posso essere la luce, se ancora non riesco a risplendere?

Hari Om Tat Sat


Da ciò che leggo nel tuo post, penso che hai sicuramente le possibilità x diventare un buon istruttore e magari un futuro maestro. Non aspettare che la luce risplenda, spesso questo è un inganno, ascolta il tuo cuore è agisci x ciò che desideri veramente e che ami realizzare.
Buona fortuna :wink:
...per tanto in alto andare molto in basso bisogna stare

Avatar utente
fabio
moderatore
Messaggi: 3019
Iscritto il: 24 marzo 2006, 11:35

Re: Corso intensivo insegnanti

Messaggioda fabio » 13 aprile 2017, 13:35

JoshMi ha scritto:Anche io vorrei diventare un insegnante di yoga. [...] Vorrei tanto insegnare yoga, ma con quale atteggiamento posso essere la luce, se ancora non riesco a risplendere?

Voglio davvero insegnare yoga? Cosa comportare essere un insegnante di yoga?



Sono belle domande, ma sei tu che vuoi diventare insegnante di yoga. Quindi ti giro le domande.
Vuoi davvero diventare insegnante di yoga?
Cosa comporta essere un insegnante di yoga?

Anzichè diventare "luce" per allievi, non sarebbe pìù semplice pensare di essere un compagno di viaggio, al limite con un pochino di esperienza in più?
IL GRANDE CONTROLLORE

Elazar
vaisya
vaisya
Messaggi: 90
Iscritto il: 28 novembre 2016, 20:33

Re: Corso intensivo insegnanti

Messaggioda Elazar » 13 aprile 2017, 15:02

Anzichè diventare "luce" per allievi, non sarebbe pìù semplice pensare di essere un compagno di viaggio, al limite con un pochino di esperienza in più?


Fabio, scusa se intervengo, il tuo discorso è molto umile però nella realtà un maestro o anche istruttore, non può solo avere un pochino di esperienza in più, ma deve avere quelle qualità e quella marcia in più che l'allievo nel suo grado attuale non possiede. Poi certamente oltre che maestro deve essere anche compagno di via.....
...per tanto in alto andare molto in basso bisogna stare

Avatar utente
fabio
moderatore
Messaggi: 3019
Iscritto il: 24 marzo 2006, 11:35

Re: Corso intensivo insegnanti

Messaggioda fabio » 13 aprile 2017, 15:25

Elazar ha scritto:Fabio, scusa se intervengo, il tuo discorso è molto umile però nella realtà un maestro o anche istruttore, non può solo avere un pochino di esperienza in più, ma deve avere quelle qualità e quella marcia in più che l'allievo nel suo grado attuale non possiede. Poi certamente oltre che maestro deve essere anche compagno di via.....


Ma secondo te, quelle qualità, quella marcia in più, chi le vede?
Non è l'allievo che fa il maestro?
IL GRANDE CONTROLLORE

Elazar
vaisya
vaisya
Messaggi: 90
Iscritto il: 28 novembre 2016, 20:33

Re: Corso intensivo insegnanti

Messaggioda Elazar » 13 aprile 2017, 15:35

fabio ha scritto:Ma secondo te, quelle qualità, quella marcia in più, chi le vede?
Non è l'allievo che fa il maestro?

.........
In parte si, ma solo in parte.......
Il maestro rimane tale anche senza allievi, stanne certo.....
...per tanto in alto andare molto in basso bisogna stare

Avatar utente
fabio
moderatore
Messaggi: 3019
Iscritto il: 24 marzo 2006, 11:35

Re: Corso intensivo insegnanti

Messaggioda fabio » 13 aprile 2017, 15:41

Elazar ha scritto:
fabio ha scritto:Ma secondo te, quelle qualità, quella marcia in più, chi le vede?
Non è l'allievo che fa il maestro?

.........
In parte si, ma solo in parte.......
Il maestro rimane tale anche senza allievi, stanne certo.....


Diciamo di sì.
Parliamo di un vecchietto come Ramana. E' stato riconosciuto, per molti è stato un Maestro un illuminato e bla bla.
Certamente se nessuno lo avesse riconosciuto come tale, il suo essere "Se stesso" non sarebbe cambiato di una virgola.

Appunto per questo, secondo me, prima di pensare di diventare una stella che brilla per gli altri, bisognerebbe essere semplicemente Sè stessi. Poi se qualcuno si accorgerà del nostro brillare, e sopratutto ne avrà bisogno, si farà vivo.

Opinione personale ovviamente, partire già con l'idea sopra espressa dal nostro amico, per quanto in buona fede, presenta già un vizio di forma.
IL GRANDE CONTROLLORE

Fabio Valis
vaisya
vaisya
Messaggi: 193
Iscritto il: 17 luglio 2006, 14:14
Località: RAVENNA
Contatta:

Re: Corso intensivo insegnanti

Messaggioda Fabio Valis » 13 aprile 2017, 19:37

Giusto joshMi, prima c'è l'autodisciplina che ci rende maestri di noi stessi. Poi si vedrà :lol:
Essere x Conoscere x Gioire

Elazar
vaisya
vaisya
Messaggi: 90
Iscritto il: 28 novembre 2016, 20:33

Re: Corso intensivo insegnanti

Messaggioda Elazar » 13 aprile 2017, 23:17

Per insegnare un arte non bisogna aspettare di essere un Buddha, si può essere un ottimo istruttore anche se non si è realizzata la tanto cosiddetta illuminazione.
Riguardo al maestro penso invece che il discorso è più complesso perché ha infinite sfaccettature, il maestro è innanzitutto colui che ha realizzato l'unione tra allievo (coscienza -) e maestro interiore( Il Sè superiore I), molti non realizzando tale unione cercano di affidarsi ad un maestro esteriore che possa indicargli il cammino....
Per questo in un vero maestro è sempre presente l'allievo e in un vero allievo il maestro, anzi potremmo dire, che il vero maestro è colui che sa morire da allievo.....non potrebbe essere altrimenti se ci pensiamo bene.
...per tanto in alto andare molto in basso bisogna stare

Avatar utente
fabio
moderatore
Messaggi: 3019
Iscritto il: 24 marzo 2006, 11:35

Re: Corso intensivo insegnanti

Messaggioda fabio » 14 aprile 2017, 14:37

Elazar ha scritto:Per insegnare un arte non bisogna aspettare di essere un Buddha, si può essere un ottimo istruttore anche se non si è realizzata la tanto cosiddetta illuminazione.
Riguardo al maestro penso invece che il discorso è più complesso perché ha infinite sfaccettature, il maestro è innanzitutto colui che ha realizzato l'unione tra allievo (coscienza -) e maestro interiore( Il Sè superiore I), molti non realizzando tale unione cercano di affidarsi ad un maestro esteriore che possa indicargli il cammino....
Per questo in un vero maestro è sempre presente l'allievo e in un vero allievo il maestro, anzi potremmo dire, che il vero maestro è colui che sa morire da allievo.....non potrebbe essere altrimenti se ci pensiamo bene.


Si faccia un pò come si crede e si pensa, ovviamente ognuno è libero di pensarla come vuole, tant'è che assistiamo alla proliferazione di insegnanti ad ogni via di paese. Ma non è un mio problema, semmai di chi ha desiderio di farlo.

L'unica cosa su cui volevo fare ragionare è chiedersi il perchè si vuole insegnare, brillare, condividere.
Perchè c'è onestamente alla base uno spirito di amore e condivisione verso l'altro, oppure perchè è bello sentirsi un punto di riferimento per qualcuno? O forse per soldi? (non c'è niente di male, basta essere sinceri con se stessi).

Ti faccio un esempio stupidino. Un mio vecchio amico, abbiamo iniziato insieme. Lui, ancora prima di imparare aveva il pallino di insegnare. Oggi, o meglio, da un bel pò, insegna.
E sembra abbia trovato qualcuno che simpaticamente lo chiama "guru".
Non l'ho mai visto così felice. :)
IL GRANDE CONTROLLORE

eli
sudra
sudra
Messaggi: 47
Iscritto il: 7 settembre 2006, 13:18

Re: Corso intensivo insegnanti

Messaggioda eli » 25 aprile 2017, 10:39

Consiglio a tutti coloro che vogliono prendere il diploma di lasciar perdere, soldi buttati!
Per insegnare le asana non devi necessariamente conoscere la Gita i Veda e le Upanishad, oltretutto se vai a vedere sul sito di coloro che predicano il servizio disinteressato ti accorgi che hanno messo il copyrigt sul metodo, compreso il metodo Sivananda TTC, https://www.sivananda.eu/it/formazione- ... nanda.html
Così ti accorgi di quanto non sia per niente facile insegnare usando il nome di Sivananda.
LASCIATE PERDERE...SIATE YOGI...LIBERI!!!

Avatar utente
fabio
moderatore
Messaggi: 3019
Iscritto il: 24 marzo 2006, 11:35

Re: Corso intensivo insegnanti

Messaggioda fabio » 26 aprile 2017, 9:12

eli ha scritto:Consiglio a tutti coloro che vogliono prendere il diploma di lasciar perdere, soldi buttati!
Per insegnare le asana non devi necessariamente conoscere la Gita i Veda e le Upanishad, oltretutto se vai a vedere sul sito di coloro che predicano il servizio disinteressato ti accorgi che hanno messo il copyrigt sul metodo, compreso il metodo Sivananda TTC, https://www.sivananda.eu/it/formazione- ... nanda.html
Così ti accorgi di quanto non sia per niente facile insegnare usando il nome di Sivananda.
LASCIATE PERDERE...SIATE YOGI...LIBERI!!!


Ciao Eli, io non so se accodarmi al tuo invito.
Certamente un diploma da insegnante non è una garanzia di qualità, allo stesso modo che non averlo. Forse, come dici tu, per insegnare gli asana non serve conoscere le scritture. Ma come sicuramente sai c’è bisogno di una conoscenza dei vari pranayama, mudra, bhanda e un po’ di fisiologia sottile. E francamente, credo sia anche necessario conoscere (almeno un po’!) i vari sistemi filosofici.
Sicuramente qualcuno ha eccessivamente mercificato lo yoga, rimane che esiste una via di mezzo nella quale ci sono sicuramente buoni insegnanti e preparati che fanno il loro mestiere, senza essere per forza eccessivamente legati a dei dogmi da un lato, oppure dei cani sciolti che raccontano solo quello che gli pare dall’altro.
IL GRANDE CONTROLLORE

Fabio Valis
vaisya
vaisya
Messaggi: 193
Iscritto il: 17 luglio 2006, 14:14
Località: RAVENNA
Contatta:

Re: Corso intensivo insegnanti

Messaggioda Fabio Valis » 26 aprile 2017, 16:10

Essere liberi è giusto.
Ma se fai un corso a pagamento e prendi un certificato per insegnare allora perdi il tuo "essere libero?" Se è così, cioè se perdi la tua libertà per così poco, vuol dire che la tua libertà non era per niente matura, non era radicata su nulla di veramente importante. Essere yogi liberi significa che puoi o non puoi fare un corso, che puoi o non puoi diplomarti.

.... Come coloro che prendono la tassera di un partito, lo seguono, lo sostengono, pagando delle quote e poi insoddisfatti per un aspetto o l'altro, l'abbandonano: ecco, prendi il certificato di Sivananda e poi strappalo!
Essere x Conoscere x Gioire

Avatar utente
yoginieli
sudra
sudra
Messaggi: 12
Iscritto il: 16 giugno 2017, 9:10

Re: Corso intensivo insegnanti

Messaggioda yoginieli » 19 giugno 2017, 9:43

ciao a tutti, in riferimento all'argomento io vorrei denunciare cosa mi è capitato nel corso degli anni da allieva: lo yoga nella mia città sta cominciando a essere presente in maniera più consistente negli ultimi due anni. Prima vi erano pochi insegnanti con orari molto ristretti e lo stile insegnato era solo lo yoga Iyengar infatti io ho iniziato e continuato per anni a periodi alterni a seguirne le pratiche con una validissima insegnante certificata presso la scuola Iyengar in India.
Dal momento che ho avuto necessità di cambiare lo stile avendo curiosità di provare uno yoga più dinamico e fluido, mi sono imbattuta in altre due realtà che sinceramente non mi è stato difficile constatare subito di pessimo livello. Dal momento che avevo praticato yoga da anni con una insegnante molto valida ho subito capito la scarsa qualità dell'insegnamento: persone con diploma alliance che non riuscivano neppure a praticare un saluto al sole, gente che ti metteva a respirare ad occhi chiusi mentre passava lo Swiffer (!!!!!!) cioè certificate da una scuola della mia città molto pubblicizzata, i classici diplomini da 200 ore . Tutto ciò grida vendetta. Perchè non esiste che una scuola certifichi delle persone per parlare o fare pulizia mentre si fa lezione. La "guru" in questione sta continuando a insegnare in molte scuole o associazioni spacciando per un corso di yoga la sua immensa ignoranza in materia. Per le lezioni si faceva pagare pure 13 euro l'ora. Ecco. La mia correttezza non mi permette di fare nomi e cognomi. Ma per lo meno vorrei denunciare queste cose dal momento che un corso di yoga per insegnanti costa molto. Almeno fare più selezione però prima di assegnare titoli e diplomi e certificazioni che avrebbero valenza addirittura "mondiale". Lo yoga è un patrimonio dell'umanità e sinceramente trovo scadente che dietro Scuole pubblicizzate con corsi residenziali che in due settimane ti rilasciano diplomi autorevoli ci sia dietro solo un immenso businnes che partorisce persone senza arte ne parte. Scusate lo sfogo. Sono una semplice praticante che però dopo anni riesco a riconoscere una pratica onesta da un guazzabuglio di incompetenti disonesti con un patentino rilasciato con superficialità a pagamento.
"..È fondamentale imparare a godere il “qui ed ora”, senza preoccuparsi per ciò che è già successo o potrebbe succedere, e invece immergerci e gioire vivendo pienamente l’eterno presente..." I.Devi


Torna a “Discussioni fra insegnanti”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite