5 tibetani

altre vie per la realizzazione
labor
brahmana
brahmana
Messaggi: 1026
Iscritto il: 7 ottobre 2005, 16:55

Messaggioda labor » 14 aprile 2006, 22:52

..... non mi dire che sei passato sotto le sue mani? :mrgreen: :mrgreen:

R9+
brahmana
brahmana
Messaggi: 1354
Iscritto il: 7 marzo 2006, 22:52
Località: ovunque ci sia mare e amore

Messaggioda R9+ » 14 aprile 2006, 23:08

E' tutto amore, il Guru sa quando deve usare la carota e quando il bastone, eh eh eh
ma io mi ritengo un privilegiato, il feeling è grande e da quando l'ho conosciuto la mia vita si è completamente trasformata!

labor
brahmana
brahmana
Messaggi: 1026
Iscritto il: 7 ottobre 2005, 16:55

Messaggioda labor » 15 aprile 2006, 16:05

sono contento R9 per te. In fondo l'importante è stare bene; mi sembra anche che il Guru sia per te un grande amico e, aldilà di tutto, "chi trova un amico trova un tesoro"..... e sappi che per quanto io possa, a distanza via web e con i miei limiti, anche io ti sono amico.
ciao e grazie di nuovo per lo scambio

R9+
brahmana
brahmana
Messaggi: 1354
Iscritto il: 7 marzo 2006, 22:52
Località: ovunque ci sia mare e amore

Messaggioda R9+ » 15 aprile 2006, 16:17

Lo so e ti ringrazio molto,
io penso che tu, io, e gli altri ragazzi del forum, siamo molto piu che amici, ma adesso mi stoppo qua altrimenti mi commuovo :mrgreen:
Ciao

Paolo proietti
brahmana
brahmana
Messaggi: 5583
Iscritto il: 8 maggio 2005, 20:58
Località: Padova
Contatta:

Messaggioda Paolo proietti » 10 maggio 2006, 9:38

AT ha scritto:Volevo anche sapere cosa ne pensi dello zhuangong (restare in piedi, standing meditation); è una pratica, un'arte che mi affascina e un maestro taoista me l'ha consigliata. L'avevo chiesto in un altro intervento, ma non l'hai visto.
Per favore, non farti sfuggire la pagina precedente.

Quello che At chiama Zhuang Gong è una pratica usata nel Chi Kung, in quello che i cinesi chiamavano stile del contadino e nella tecnica chiamata Yi Chuan.
una cosa importante è che gli esercizi in piedi in posizione statica (apparentemente statica) si basano sul concetto di Yi cioè immagini o visualizzazioni destinate a creare delle sensazioni cutanee.
la sensazione cutanea serve per sviluppare lo "Zheng Li" traducibile con tensioni contrapposte.
un concetto che non ha nioente a che vedere con la contrazione muscolare e che, anzi, non si può percepire contraendo i muscoli.
Collegare la meditazione in piedi zhuang gong o zhuanzong o zhuan zheng con esercizi come le "contrazioni isometriche potrebbe, secondo me, non servire a niente o avere un effetto negativo.
Il Manzo non Esiste

AT
brahmana
brahmana
Messaggi: 2509
Iscritto il: 28 marzo 2005, 19:38

Messaggioda AT » 10 maggio 2006, 12:21

Lo zhuangong io lo intendo come meditazione in piedi e rilassamento. E poi, come posizione per praticare quella forma di meditazione chiamata "dissolvenza". Quindi niente contrazioni.
Per ora sto:
-Leggendo i libri di Bruce K. Frantzis "The great stillness" e "Opening the energy gates of your body".
-Apprendendo la posizione, e facendo esperimenti al mattino ma soprattutto la sera prima di dormire.
In seguito, ho intenzione di prendere contatti con la scuola, in Italia c'è Cosimo Mendis che mi sembra una brava persona.

Paolo proietti
brahmana
brahmana
Messaggi: 5583
Iscritto il: 8 maggio 2005, 20:58
Località: Padova
Contatta:

Messaggioda Paolo proietti » 10 maggio 2006, 12:28

mi riferisco ad un altro genere di problemi....
se puoi leggiti il libro "La ricerca del Ki " di kenji Tokitsu.Luni editrice.
E' molto interessante.
tra l'altro, in relazione al Chi kung e soprattutto agl "Esercizi del Palo" parla dell'interruzione della tradizione.
Secondo Tokitsu, ed altri, mancherebbero dei "passaggi" nell'insegnamento tradizionale.
Il Manzo non Esiste

gianna3010
paria
paria
Messaggi: 1
Iscritto il: 23 luglio 2008, 13:12

5 cinque riti tibetani

Messaggioda gianna3010 » 23 luglio 2008, 13:20

ciao,
incuriosita dalla cosa ho trovato questo link che spiega i 5 riti e da anche un parere medico:

http://xoomer.alice.it/insalute/fitness.htm

qualcuno mi saprebbe dire se vanno bene anche per persone non più giovani con problemi alla schiena?
grazie.

valeria_2009
paria
paria
Messaggi: 1
Iscritto il: 15 aprile 2009, 11:28

5 tibetani

Messaggioda valeria_2009 » 15 aprile 2009, 11:33

Ciao
Ho seguito questa interessante discussione sui 5 tibetani.

Da quello che ho capito, il "programma" completo prevede sei riti e una parte riguardante l'alimentazione cioè il modo e la qualità di quello che mangiamo.

Ho trovato un link interessante di un ragazzo romano che adesso vive in cina

http://www.5tibetani.com



Mi sembra interessante la sua esperienza

valeria

dhikastis
vaisya
vaisya
Messaggi: 105
Iscritto il: 8 aprile 2009, 16:39

i 5 tibetiani.

Messaggioda dhikastis » 15 aprile 2009, 18:16

Ammetto che probabilmente la colpa e tutta mia e della mia mancanza di intelligenza a proposito, ma non sono mai riuscito a capire i riti dei 5 tibetiani che poi sono 6 come i 3 moschettieri che poi sono 4.
Sinceramewnte chiamare "disciplina" 5 asane scopiazzate dallo yoga e dire che sono il massimo dell'ntegrazione psico-fisica mi sembra perlomeno esagerato.
Di tutte le asane queste sono le migliori?
Naturalmente è un'opinione personale ma a chi ha fatto solo poco yoga come me sembra bestemmiare quando leggo opinioni di "esperti" che lodano questa attività.
O loro non hanno mai fatto yoga o non ho capito nulla io in 40 anni di dilettantismo...
Naturalmente senza offesa...:-)
OM
Pippo

Paolo proietti
brahmana
brahmana
Messaggi: 5583
Iscritto il: 8 maggio 2005, 20:58
Località: Padova
Contatta:

Re: i 5 tibetiani.

Messaggioda Paolo proietti » 15 aprile 2009, 20:29

dhikastis ha scritto:Ammetto che probabilmente la colpa e tutta mia e della mia mancanza di intelligenza a proposito, ma non sono mai riuscito a capire i riti dei 5 tibetiani che poi sono 6 come i 3 moschettieri che poi sono 4.
Sinceramewnte chiamare "disciplina" 5 asane scopiazzate dallo yoga e dire che sono il massimo dell'ntegrazione psico-fisica mi sembra perlomeno esagerato.
Di tutte le asane queste sono le migliori?
Naturalmente è un'opinione personale ma a chi ha fatto solo poco yoga come me sembra bestemmiare quando leggo opinioni di "esperti" che lodano questa attività.
O loro non hanno mai fatto yoga o non ho capito nulla io in 40 anni di dilettantismo...
Naturalmente senza offesa...:-)
OM
Pippo

ufficialmente i cinque tibetani sono 5 asana trovate su un un misterioso manoscritto celato in una misteriosa grotta abitata un tempo da un misterioso maestro.
visto il successo editoriale sono diventati sei e poi sette (il settimo sta arrivando anche in italia).
abbiamo parlato molto spesso dei cinque tibetani.
nessun monaco tibetano che conosco sa di cosa si tratti.
sicuramente non fanno male .
l'idea che sia una panacea mi sembra un pò peregrina.
ho sentito persone che parlano di miracoli, di capelli e denti che ricrescono e malattie croniche che scompaiono.
buon per loro.
ognuno creda a ciò che vuole.

ad occhio oserei dire che si tratta dell'ennesima sola americana, come lo yoga egizio , lo yoga dance e le altre corbellerie new age .

se ci si interessa di hatha yoga o yoga delle energie perchè non leggersi alcuni testi tradizionali, dalla hatha yoga pradipidika , al Siddha Siddhanta Paddhati di gorakanath, alla yoga kundalini upanishad (si può scaricare in ebook gratuitamente, insieme al testo di Sivananda yoga kundalini, a questo indirizzo http://www.pdf-search-engine.com/kundalini-yoga-upanishad-pdf.html ) ?
l'idea che 5 posizioni chiamate riti tibetani siano sufficienti a garantire la salute di tutti i praticanti, senza tener conto delle differenze e delle sesigenze di ciascuno, mi pare un pò da maghetto più che da yogi.

in una settimana si impara e poi via, in barba agli iyengar, sivananda, ecc che hanno lavorato per una vita.

temo che il successo sia data dal fatto che tutti con un pò di applicazione, in un mesetto al massimo di pratica possano imparare le 5 o 6 o7 posizioni.



ma si tratta comunque di una mia opinione personale naturalmente.
come tale va presa.


forse potrebbe essere utile riportare un vecchio intervento in proposito:

in linea di massima il lavoro del corpo si fa tenendo conto delle otto direzioni dello spazio (più due; alto e basso) e i 5 tibetani lavorano solo sull'asse verticale e sull'asse orizzontale.
Mi danno l'idea di essere una serie di esercizi studiati per un marzialista cinese con debolezza ai muscoli dorsali ed una postura chinata in avanti.
mancano le torsioni,le posizioni capovolte e in genere un lavoro approfondito su lombari e cervicali.



Esaminiamoli nel dettaglio:

La prima posizione è una variante di TADASANA
(posizione della montagna) molto usata negli esercizio del contadino del chi kung wai dan.
lo scopo principale delle piccole rotazioni mi sembra quello di sviluppare i muscoli delle spalle.

La seconda posizione è una via di mezzo tra Salamba sarvangasana (Sostegno o Pilastro conpartenza dalla posizione del morto) e Urdha Prasarita padasana I cui effetti sono la riduzione del giro vita e la tonificazione diei muscoli addominali e , in parte , dei dorsali.


La terza posizione è USTRASANA
(posizione del cammello)
posizione per la colonna vertebrale e per raddrizzare le spalle curve.

la quarta posizione è PURVOTTANASANA
(posizione dell'Est o
dello stiramento anteriore) che molti considerano solo una preparazione o una variante semplificata di Urdhva dhanurasana


L'ultima posizione è lo stiramento del cane ADHO MUKHA SVANASANA

Francamente mi sembra un lavoro un pò parziale.
ribadisco che secondo me, se è vero che sono stati trovati per caso sotto forma di manoscritto, erano esercizi specifici per un allievo di arti marziali dotato di problemi posturali specifici e non dotato di grande scioltezza.
ma sicuramente, sempre secondo me, male non fanno.


un abbraccio.
p.
Il Manzo non Esiste

dhikastis
vaisya
vaisya
Messaggi: 105
Iscritto il: 8 aprile 2009, 16:39

i 5 tibetiani

Messaggioda dhikastis » 15 aprile 2009, 20:54

grazie,
sono intervenuto quasi per dovere. Le tue spiegazioni sono illuminanti.
Lo yoga è un'altra cosa e bisogna diffidare immediatamente quando si parla di tempi e scorciatoie.
senza ritornare sulle spiegazioni nessuno si è mai domandato perchè ci sono tanti pareri di illustri medici e mai un parere di un Guru.
Ragazzi, il solo Suryanamaskar può fare per 15 tibetiani.
:D
Pippo

anton84
paria
paria
Messaggi: 1
Iscritto il: 27 giugno 2010, 10:56

5 aiuti...

Messaggioda anton84 » 27 giugno 2010, 11:26

salve a tutti, sono nuovo nel forum e vedo che l'ultimo messaggio risale ormai a molto tempo fa ma non posso fare a meno di intervenire...
non pratico né yoga né altre discipline, ma pratico i cinque tibetani ormai da cinque mesi con ottimi risultati su consiglio di un amico...
questi mi sono stati presentati come il riassunto di alcune ore di una serie di esercizi yoga... non sono una disciplina, sono degli esercizi quindi è inutile fossilizzarsi su tale questione perché non esiste... e poi quello che conta è lo spirito con cui si affronta qualsiasi disciplina che sia lo yoga o altro dunque perché criticare solo perché non si rientra appieno in una certa tradizione, bisogna provare...
questi esercizi aiutano parecchio secondo me, oltre che a livello fisico a livello di auto-consapevolezza e magari possono essere un trampolino di lancio, un inizio verso altre direzioni, ma credo che anche questi per chi vuole possono essere una via...
secondo la mia esperienza personale posso dire che la pratica quotidiana aiuta molto e i risultati ci sono...
chiamatela ginnastica psicosomatica, bioenergetica, come vi pare...la sostanza c'è...

è vero comunque che così come vengono presentati qualche sospetto sorge a chiunque, trovare l'elisir dell'eterna giovinezza è un'ossessione dell'uomo e a livello editoriale funziona soprattutto in questo periodo che le scienze e le discipline "alternative" hanno molta più presa rispetto al passato... cmq se per esempio leggete il libro un consiglio, cercate di andare oltre la storiella raccontata del generale che parte, del miracolo della giovinezza, cercate di cogliere lo spirito, il messaggio che sta dietro, la mentalità con cui questi esercizi vanno affrontati e col tempo i risultati arrivano... per me non c'è nemmeno stato bisogno di corsi o lezioni o maestri...

viki
paria
paria
Messaggi: 1
Iscritto il: 12 luglio 2010, 20:04

i 5 tibetani

Messaggioda viki » 12 luglio 2010, 20:10

io pratico i 5 tibetani da circa 2 anni e sono ora da un fisioterpista per la spalla destra molto dolorante direi bloccata.
il fisioterapista dice che altre persone che facevano pratica hanno avuto problemi alle spalle dovute al quarto tibetano. qualcuno mi sa dire in proposito? :?:


Torna a “Altre discipline spirituali”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

cron