Semplicitá nipponica

altre vie per la realizzazione
Avatar utente
gb
brahmana
brahmana
Messaggi: 4293
Iscritto il: 26 aprile 2005, 17:49

Semplicitá nipponica

Messaggioda gb » 28 agosto 2012, 22:13

Dal libro "La mente prima dei muscoli" di Jigoro Kano, il fondatore del judo:

"Se vinci, non gloriarti della tua vittoria;
Se perdi, non lasciarti scoraggiare.
Quando sei al sicuro, non essere imprudente;
Quando sei in pericolo, non avere paura.
Continua semplicemente a percorrere la strada che hai davanti a te."

Un grazie al grande vecchio del judo.
“Negli alberi, nel vento, nell’acqua perenne,
nella terra, nella luce, nella roccia inflessibile”
Giovanni Vannucci

Avatar utente
Aureo Graal
vaisya
vaisya
Messaggi: 123
Iscritto il: 1 luglio 2011, 20:04

Messaggioda Aureo Graal » 29 agosto 2012, 19:29

Il vero Judo non è la sua degenerazione sportiva.

Il Kodokan Judo non esclude gli atemi. Nel video di questa pagina, una serie di atemi waza:

http://www.infojudo.com/difesa-personale/atemi/
“Indra mangerà i tuoi buoi, la tua preziosa offerta che vale molto." Rig Veda, Libro 10, Inno 86, verso 13-14

Avatar utente
stebau
brahmana
brahmana
Messaggi: 538
Iscritto il: 30 luglio 2010, 10:56
Località: PESCARA

Messaggioda stebau » 29 agosto 2012, 19:49

la semplicità,
ovunque.

stebau
Nessuno trova la strada per Puttaparthi, se non sono Io a chiamarlo.Sathya Sai Baba.

Ritirando la mente all'interno, puoi vivere dappertutto e sotto qualsiasi circostanza.
R.Maharshi

fuxi
ksatriya
ksatriya
Messaggi: 311
Iscritto il: 10 dicembre 2010, 23:27

Messaggioda fuxi » 30 agosto 2012, 11:28

Aureo Graal ha scritto:Il vero Judo non è la sua degenerazione sportiva.

Il Kodokan Judo non esclude gli atemi. Nel video di questa pagina, una serie di atemi waza:

http://www.infojudo.com/difesa-personale/atemi/


... il vero judo... chi può dirlo ?

tratto da "il libro del tè" di Okakura Kakuzo, Sugarco Edizioni:

"La forza della vita e dell'arte risiedono nelle rispettive possibilità di sviluppo. Nella stanza del Tè, ciascun invitato può, secondo il suo gusto personale, completare mentalmente l'effetto di tutto l'insieme." ...

l'uno esiste per l'altro... se uno o l'altro prevale, nel prevalere si annienta...

Avatar utente
Aureo Graal
vaisya
vaisya
Messaggi: 123
Iscritto il: 1 luglio 2011, 20:04

Messaggioda Aureo Graal » 30 agosto 2012, 12:01

Liberi di praticare il judo sportivo. Nella casa del the (Chay Khana), questa bevanda è preparata molto bene.

Immagine
“Indra mangerà i tuoi buoi, la tua preziosa offerta che vale molto." Rig Veda, Libro 10, Inno 86, verso 13-14

Avatar utente
Aureo Graal
vaisya
vaisya
Messaggi: 123
Iscritto il: 1 luglio 2011, 20:04

Messaggioda Aureo Graal » 30 agosto 2012, 12:07

Amore per la condivisione di un'arte: Gichin Funakoshi e Jigoro Kano

“Gichin Funakoshi , fondatore dello stile di Karate-do Shotokan, nacque ad Okinawa ed all’età di 54 anni fu inviato a Kyōto per rappresentare l’isola durante un’esposizione di arti marziali ed educazione fisica. Qui incontrò Jigoro Kano, fondatore del Judo che all’epoca aveva 62 anni. Kano, entusiasta dello stile mostratogli da Funakoshi, lo invitò a tenere una dimostrazione nel suo dojo a Tokyo e, rivestendo un importante carica all’interno del ministero dell’educazione, lo invitò a rimanere per divulgare la sua arte. Funakoshi sentendo le parole di Kano, decise di rimanere a Tokyo per divulgare il karate iniziando a dare vita alla sua scuola e formando i propri alievi.”

Immagine
“Indra mangerà i tuoi buoi, la tua preziosa offerta che vale molto." Rig Veda, Libro 10, Inno 86, verso 13-14

Avatar utente
Aureo Graal
vaisya
vaisya
Messaggi: 123
Iscritto il: 1 luglio 2011, 20:04

Messaggioda Aureo Graal » 30 agosto 2012, 12:57

L'arte del tè nell'Islam nelle Chaikhana

Immagine
“Indra mangerà i tuoi buoi, la tua preziosa offerta che vale molto." Rig Veda, Libro 10, Inno 86, verso 13-14

Avatar utente
Aureo Graal
vaisya
vaisya
Messaggi: 123
Iscritto il: 1 luglio 2011, 20:04

Messaggioda Aureo Graal » 30 agosto 2012, 14:24

Il Tenri Judo è, inoltre, uno stile di judo che si ricollega alla religione. Judo e religione, i rapporti tra il judo e il Tenrikyo, è uno degli aspetti affascinanti del judo. Il judo, quindi, è una via dell'illuminazione. Questo argomento è stato trattato da Hideo Yamaguchi.
“Indra mangerà i tuoi buoi, la tua preziosa offerta che vale molto." Rig Veda, Libro 10, Inno 86, verso 13-14

Avatar utente
stebau
brahmana
brahmana
Messaggi: 538
Iscritto il: 30 luglio 2010, 10:56
Località: PESCARA

Messaggioda stebau » 30 agosto 2012, 22:08

Aureo Graal ha scritto:Amore per la condivisione di un'arte: Gichin Funakoshi e Jigoro Kano

“Gichin Funakoshi , fondatore dello stile di Karate-do Shotokan, nacque ad Okinawa ed all’età di 54 anni fu inviato a Kyōto per rappresentare l’isola durante un’esposizione di arti marziali ed educazione fisica. Qui incontrò Jigoro Kano, fondatore del Judo che all’epoca aveva 62 anni. Kano, entusiasta dello stile mostratogli da Funakoshi, lo invitò a tenere una dimostrazione nel suo dojo a Tokyo e, rivestendo un importante carica all’interno del ministero dell’educazione, lo invitò a rimanere per divulgare la sua arte. Funakoshi sentendo le parole di Kano, decise di rimanere a Tokyo per divulgare il karate iniziando a dare vita alla sua scuola e formando i propri alievi.”

Immagine



Una volta avveniva, accadevano questi incontri fortuiti.
Si dovrebbe credere di poter ristabilire questa magia dell'incontro, nell'incontro.

stebau
Nessuno trova la strada per Puttaparthi, se non sono Io a chiamarlo.Sathya Sai Baba.



Ritirando la mente all'interno, puoi vivere dappertutto e sotto qualsiasi circostanza.

R.Maharshi

Avatar utente
Aureo Graal
vaisya
vaisya
Messaggi: 123
Iscritto il: 1 luglio 2011, 20:04

Messaggioda Aureo Graal » 31 agosto 2012, 20:10

Una volta avveniva, accadevano questi incontri fortuiti.


Non direi proprio. Jigoro Kano ha sempre desiderato la compenetrazione delle arti marziali. E' nota la sua collaborazione anche con lo Shinto Muso-ryu, o Jodo o Jojutsu, ovvero la via del bastone corto. Nei primi anni del 20° secolo Jigoro Kano invitò alcuni dei suoi primi maestri fondatori, Hakudo Nakayama e Komita Takayoshi. Nel 1920, Jigoro Kano invitò il maestro Shiraishi a Tokyo per insegnare la via del bastone corto. Jigoro Kano non si è mai fermato al judo sportivo.
“Indra mangerà i tuoi buoi, la tua preziosa offerta che vale molto." Rig Veda, Libro 10, Inno 86, verso 13-14

Avatar utente
stebau
brahmana
brahmana
Messaggi: 538
Iscritto il: 30 luglio 2010, 10:56
Località: PESCARA

Messaggioda stebau » 31 agosto 2012, 22:01

Aureo Graal ha scritto:
Una volta avveniva, accadevano questi incontri fortuiti.


Non direi proprio. Jigoro Kano ha sempre desiderato la compenetrazione delle arti marziali. E' nota la sua collaborazione anche con lo Shinto Muso-ryu, o Jodo o Jojutsu, ovvero la via del bastone corto. Nei primi anni del 20° secolo Jigoro Kano invitò alcuni dei suoi primi maestri fondatori, Hakudo Nakayama e Komita Takayoshi. Nel 1920, Jigoro Kano invitò il maestro Shiraishi a Tokyo per insegnare la via del bastone corto. Jigoro Kano non si è mai fermato al judo sportivo.


Non intendevo in questo caso specifico, desideravo aprire una parentesi la mia era soltanto una constatazione del momento presente, una mia sensazione personale.
Quello che desideravo dire è che in quei tempi rispetto ad oggi accadevano incontri suggestivi forse c'era più magia nell'aria.
In questi giorni stavo rileggendo Autobiografia di uno Yogi di Yogananda e rimanevo basito dalla sincronicità degli incontri e di come essi influenzavano interi destini.
L'unica cosa che conta è rimanere aperti e sperare!
Grazie
Stebau
Ultima modifica di stebau il 31 agosto 2012, 22:17, modificato 3 volte in totale.
Nessuno trova la strada per Puttaparthi, se non sono Io a chiamarlo.Sathya Sai Baba.



Ritirando la mente all'interno, puoi vivere dappertutto e sotto qualsiasi circostanza.

R.Maharshi

Avatar utente
Aureo Graal
vaisya
vaisya
Messaggi: 123
Iscritto il: 1 luglio 2011, 20:04

Messaggioda Aureo Graal » 31 agosto 2012, 22:15

Ah ecco... Ora è più chiaro.

io sono sempre aperto a tutto, sogno che un giorno mentre cammino possa avere un incontro fortuito, perchè rappresenta la magia della vita, il suo proseguimemento,il presente, l'attimo eterno.


Il sogno non è ancora una realtà? Per sognare bisogna sapere prima cosa sono i sogni, e poi bisogna prepararsi a sognare... In caso contrario, non si avverano.
“Indra mangerà i tuoi buoi, la tua preziosa offerta che vale molto." Rig Veda, Libro 10, Inno 86, verso 13-14

Avatar utente
stebau
brahmana
brahmana
Messaggi: 538
Iscritto il: 30 luglio 2010, 10:56
Località: PESCARA

Messaggioda stebau » 31 agosto 2012, 22:20

Aureo Graal ha scritto:Ah ecco... Ora è più chiaro.

io sono sempre aperto a tutto, sogno che un giorno mentre cammino possa avere un incontro fortuito, perchè rappresenta la magia della vita, il suo proseguimemento,il presente, l'attimo eterno.


Il sogno non è ancora una realtà? Per sognare bisogna sapere prima cosa sono i sogni, e poi bisogna prepararsi a sognare... In caso contrario, non si avverano.


mi piaci.
Nessuno trova la strada per Puttaparthi, se non sono Io a chiamarlo.Sathya Sai Baba.



Ritirando la mente all'interno, puoi vivere dappertutto e sotto qualsiasi circostanza.

R.Maharshi


Torna a “Altre discipline spirituali”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti