i cinque tibetani

altre vie per la realizzazione
Ospite

i cinque tibetani

Messaggioda Ospite » 18 settembre 2005, 18:10

ciao a tutti,ho scoperto questa pratica leggendo qua e la sul forum (che è veramente fantastico) mi sono ripromessa di comprare il libro di peter kelder,e cercndo in rete ho visto gli esercizi.li ho sperimentati per la prima volta oggi pomeriggio.
mi piacerebbe inserirli nella mia sequenza quotidiana, che ne dite? vorrei da voi qualche consiglio insomma chi lo ha già sperimentato mi racconti qualcosa,grazie

Avatar utente
dino
vaisya
vaisya
Messaggi: 60
Iscritto il: 26 settembre 2004, 16:37
Località: provincia di Padova
Contatta:

re: 5 tibet

Messaggioda dino » 18 settembre 2005, 20:01

ciao anonima
queste sequenze per quanto ne so sono davvero molto potenti e ottime per chi ha poco tempo, bisogna pensare per tempo a dove impiegherai e dedichrai tutta quella energia che sprigionerai con questa pratica se sarai costante.
buon lavoro.

samyste
sudra
sudra
Messaggi: 27
Iscritto il: 5 giugno 2005, 21:31

Messaggioda samyste » 18 settembre 2005, 20:48

grazie x aver risposto, e non sono anonima,avevo perso il login.
che intendi per "pensare per tempo a dove impiegherai e dedichrai tutta quella energia che sprigionerai"? se è così potente è adatto a chi come me non è un esperto?

Avatar utente
dino
vaisya
vaisya
Messaggi: 60
Iscritto il: 26 settembre 2004, 16:37
Località: provincia di Padova
Contatta:

re: 5 tibet

Messaggioda dino » 18 settembre 2005, 21:03

non che io sia esperto, pratico yoga da 2 anni 2 ore la settimana quindi molto poco ...
ma mi sono più volte chiesto come sfruttare tutta questa energia che muove lo yoga, esempio:
ti è mai capitato di fare yoga di sera tardi e non dormire fino alle ore tre?
a me capita quasi ogni volta ... faccio yoga dalle 9 di sera alle 11......
al rientro non adrei mai a letto, e poi durante la giornata mi sento più forte, quindi:
pensavo di poter migliorare di molto la mia vita, ma il problema più grosso per me è avere degli obiettivi molto chiari.
Spero che un'altro anno di yoga contribuisca ad aprire le altre porte della consapevolezza.
spero di averti risposto in qualche modo.
saluti Dino

Avatar utente
dino
vaisya
vaisya
Messaggi: 60
Iscritto il: 26 settembre 2004, 16:37
Località: provincia di Padova
Contatta:

Messaggioda dino » 18 settembre 2005, 21:08

re:
se è così potente è adatto a chi come me non è un esperto?

-----------------------------------------
non credo dipenda dalla asanas in se stessa ma quanto pratichi e con che intensità.
sinceramente preferisco una yoga "tranquillo" per non squilibrare troppo il centro di gravità che ogni uno ha innato, anche se col tempo abbiamo insultato con tutte le cose ingannevoli della vita che oggi ci propone.
saluti Dino

Marla

5 tibetani

Messaggioda Marla » 19 settembre 2005, 11:12

Ciao a tutti. Pratico da poco tempo. Nonstante io segua anche diversi libri per praticare a casa, non mi è mai capitato di leggere qualcosa al riguardo "cinque tibetani". Mai neanche un accenno da parte della mia maestra. Mi potete spiegare in che cosa consiste?

Ospite

re:

Messaggioda Ospite » 19 settembre 2005, 11:36

Mah... Ho incontrato e praticato i 5 tibetani ma mi sembrano esercizi "vuoti di senso", vale a dire che, essendo estrapolati dal loro contesto originario (e sconosciuto) non hanno riferimenti o basi cui poggiarsi. In breve, la domanda che a un certo punto ti troverai ad affrontare sarà: che me ne faccio di tutta questa energia??? Se alle spalle non c'è un percorso di crescita spirituale, un'evoluzione personale, una guida e un maestro, rischi di ingorgarti o di iscriverti a qualche palestra... (oppure di doverti iscrivere alle gare di mountain bike, come accaduto veramente ad un mio amico che li praticava...!!!).
Buon Viaggio!

Marla

Messaggioda Marla » 19 settembre 2005, 12:28

Grazie, ho capito che non ne hai una grande opinione ma non mi hai spiegato, in pratica, in che cosa consiste. Qualcun'altro mi può aiutare?

Violella
sudra
sudra
Messaggi: 6
Iscritto il: 2 febbraio 2005, 15:50
Località: Treviso

tibetani

Messaggioda Violella » 19 settembre 2005, 14:18

Intanto per quel che ne so io non sono esercizi di yoga, ma sono degli ottimi esercizio in ogni modo.
Si dice che questi esercizi se praticati tutti i giorni e per 21 cicli ciascuno, rendano il praticante più giovane, nel senso che rivitalizzano, energizzano e permettono di mantenersi in buona salute.
In sostanza si tratta di 5 semplici esercizi che flessibilizzano e mobilizzano il corpo.
Il consiglio è quello di praticarli tutti i giorni alla mattina.
Io qualche volta li faccio, ma consapevole che non sono da considerarsi una pratica di yoga, ma una pratica diversa. In un certo senso si possono considerare un riscaldamento ad essa. Oltre tutto praticarli non impegna molto tempo. :D

Se ti posso essere d'aiuto in qualche altro modo sono qui.
:D :D

samyste
sudra
sudra
Messaggi: 27
Iscritto il: 5 giugno 2005, 21:31

Messaggioda samyste » 19 settembre 2005, 14:21

questo è un indirizzo dove potrai farti un idea su cosa sono.www.spaziopmr.it/tibetani.htm.
per cio che riguarda l'energia sprigionata non saprei li ho fatti per la prima volta ieri,ripetendoli solo 9 volte,mi piace perche assomiglia un pò al saluto del sole,xò mi state facendo dubitare di tutta quest energia.io ho letto che stimolano i chakra ,e amo sperimentare cose nuove senza esagerare, ma senza paura.
ora andrò avanti qualche giorno,poi vi racconterò se dovro buttarmi anche io sulla bici.
un dubbio:ma l'energia sprigionata perche non indirizzarla nel far meglio tutto cio che si fa durante il giorno??con una marcia in più

DexterGordon
vaisya
vaisya
Messaggi: 84
Iscritto il: 22 settembre 2005, 23:43

Messaggioda DexterGordon » 2 ottobre 2005, 18:00

Scuste vorrei farvi una domanda, come praticate voi l'esercizio?
ovvero ripetete il primo tibetano per tot volte il secondo per tot volte e via, oppure eseguite il primo il secondo e via per tot volte?...tot volte so che sono 21 ma io personalmente arrivo a15,
per ora sto bene cosi' e non voglio sforzarmi.
non so se mi spiego bene...ci provo :mrgreen:

Avatar utente
gb
brahmana
brahmana
Messaggi: 4293
Iscritto il: 26 aprile 2005, 17:49

Messaggioda gb » 3 ottobre 2005, 9:52

Si dovrebbero fare gli stessi esercizi di fila, poi passare al rtio successvio (es. 21 giravolte, poi passare a quello dopo).

Consiglio comunque a tutti un libro sull'argomento, "Il sesto Tibetano", non mi ricordo l'autore, molto esplicativo.

Io personalmente li faccio prima di iniziare le asana, come riscaldamento: sono secondo me ottimi da fare sia come riscaldamento appunto in quanto è molto difficle farsi male con essi anxche se si fanno " a freddo", e per mantenere una certa flessbilità quando per motivi vari non si può praticare una sequenza di asana più lunga.

Aijla

Messaggioda Aijla » 3 ottobre 2005, 12:26

In effetti li ho trovati davvero ottimi per il riscaldamento.
Unica cosa che mi lascia perplesso è che si dice di cominciare da 3 ripetizioni la prima settimana e aumentare di 2 le altre, ma non sono un po' pochi? :/
Per 3 ripetizioni si intendono 3 rotazioni, 3 volte le gambe su e giù, etc.. oppure si riferisce all'intera sessione?

Avatar utente
gb
brahmana
brahmana
Messaggi: 4293
Iscritto il: 26 aprile 2005, 17:49

Messaggioda gb » 5 ottobre 2005, 11:17

Aijla ha scritto:In effetti li ho trovati davvero ottimi per il riscaldamento.
Unica cosa che mi lascia perplesso è che si dice di cominciare da 3 ripetizioni la prima settimana e aumentare di 2 le altre, ma non sono un po' pochi? :/
Per 3 ripetizioni si intendono 3 rotazioni, 3 volte le gambe su e giù, etc.. oppure si riferisce all'intera sessione?


si intendono 3 rotazioni, 3 volte le gambe su e giù etc. Credo che il testo si riferisca ad una persona di forma fisica "media", e quindi consiglia, giustamente, un approccio graduale.

Violella
sudra
sudra
Messaggi: 6
Iscritto il: 2 febbraio 2005, 15:50
Località: Treviso

Messaggioda Violella » 7 ottobre 2005, 15:09

Il mio consiglio è quello di farne 3 cicli per iniziare se non sei per nulla allenata, altimenti puoi iniziare con 6 e poi aumenti ogni settimana di 3 (ossia 9-12-15....) altimenti fai cicli di 7 e poi aumenti di 7 (7-14-21) fino ad arrivare a farne 21.
In questo modo mantieni un senso ai numeri.

Ovviamente quandi si parla di cicli fai per 6 volte il primo, poi passi al secondo e ne fai 6 e così via.

I cinque tibetani sono un ottimo allenamento, fatti con costanza aiutano a mantenere il corpo elastico e in forma.

ciao :D :D


Torna a “Altre discipline spirituali”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite