Falun Gong.

altre vie per la realizzazione
Boh
sudra
sudra
Messaggi: 5
Iscritto il: 1 gennaio 2015, 15:05

Re: Falun Gong.

Messaggioda Boh » 1 gennaio 2015, 15:14

Ciao Federico, hai continuato a praticare Falun Gong?
Nel caso, oltre a domandarti quali sono stati gli effetti dopo qualche anno di pratica, ho qualche domanda su aspetti più generali che trovo un po' ambigui....

i riferimenti agli alieni, alla mente dei politici invasa da demoni alieni, al dover rinunciare ad ogni altra pratica spirituale perché considerata parziale, al martirio quasi volontario a cui vanno o sono andati incontro i praticanti in Cina (I libri di Li Hong Zhi e le riposte date ai suoi studenti sono piene di questi riferimenti).

Altra domanda: qualcuno sa dirmi quale sia il Lignaggio di questa Tradizione (a parte un fantomatico riferimento al Qi Gong di Scuola Buddhista?).

Grazie

Mario

Ciccio
sudra
sudra
Messaggi: 12
Iscritto il: 23 novembre 2014, 9:08

Re: Falun Gong.

Messaggioda Ciccio » 1 gennaio 2015, 20:00

Ciao,

Tenendo conto la complessità del tema e considerando che ognuno è libero di pensare quel che vuole credere, ci provo anche io, a dire qualcosa in merito.

Parlando di sistemi cinesi, escludendo le pratiche meditative (loto) e di ginnastica , tutte le pratiche statiche in piedi e per ultimo il modo di praticare lentamente, introdotto da Yang Chen Fu e Sun Lutang agli inizi del 900, hanno tutte una estrazione marziale ed oltremodo molto pratiche ( senza pensare al sesso degli angeli), con un riscontro effettivo nel miglioramento psico fisico sulla persona.

La pratica disinvolta di uno stile cinese qualsiasi prevede una pratica mattutina e serale, rimanendo fermi anche per delle ore, non per questo sono seguaci del Falun Gong.

Praticare senza avere nessun obiettivo ed aspettativa, questo è la pratica.

IMHO

Quindi per chi usa questo tipo di pratica statica separata dalla sua origine, è come avere preso in prestito l'invenzione della ruota senza saperla usare e una volta scoperto, non utilizzarla per il suo uso.

Ciao Ciccio.

Boh
sudra
sudra
Messaggi: 5
Iscritto il: 1 gennaio 2015, 15:05

Re: Falun Gong.

Messaggioda Boh » 2 gennaio 2015, 13:25

Ciao Ciccio,
grazie per il tuo intervento.

Hai praticato personalmente gli esercizi di Falun Gong e/o conosci qualcuno che l'abbia fatto per qualche tempo?

rociredef
paria
paria
Messaggi: 3
Iscritto il: 12 dicembre 2011, 1:10

Re: Falun Gong.

Messaggioda rociredef » 2 gennaio 2015, 14:42

Boh ha scritto:Ciao Federico, hai continuato a praticare Falun Gong?
Nel caso, oltre a domandarti quali sono stati gli effetti dopo qualche anno di pratica, ho qualche domanda su aspetti più generali che trovo un po' ambigui....

i riferimenti agli alieni, alla mente dei politici invasa da demoni alieni, al dover rinunciare ad ogni altra pratica spirituale perché considerata parziale, al martirio quasi volontario a cui vanno o sono andati incontro i praticanti in Cina (I libri di Li Hong Zhi e le riposte date ai suoi studenti sono piene di questi riferimenti).

Altra domanda: qualcuno sa dirmi quale sia il Lignaggio di questa Tradizione (a parte un fantomatico riferimento al Qi Gong di Scuola Buddhista?).

Grazie

Mario


Ciao Mario,
io non sono un buon praticante perché sono un po' altalenante, detto questo peró sto continuando. Per favore prendi le mie risposte come se ti parlassi solo della mia esperienza e non come metro di giudizio del Falun Gong.
In particolare, essendo uno degli insegnamenti della disciplina quello di abbandonare i propri attaccamenti egoici, é chiaro che il mio percorso a riguardo possa essere molto differente da quello di altri praticanti. Inoltre la crescita ha a che vedere non solo con noi stessi, ma anche con la nostra situazione di vita. Questa infatti viene vista come una scuola per imparare l'assimilazione dei principi del Falun Gong di Veritá, Compassione e Tolleranza.
Non ti nascondo che si comincia a capire che gli avvenimenti di cui facciamo esperienza non sono casuali, ma sono proprio atti ad abbandonare taluni o tal altri atteggiamenti... "Ripulendoci da loro".
Per ognuno di essi si puó riuscire o cadere e io ho fatto molti passi in avanti, ma anche molti indietro. Ogni passo in avanti é accompagnato da una sensazione di integritá, radicamento e serenitá. I passi indietro sembra quasi vengano "corretti" come se ci si sentisse spinti nell'altra direzione (anche da avvenimenti che sembrano creati ad hoc), ma continuando ad indietreggiare questa sensazione cessa.

In definitiva per me il Falun Gong é un insegnamento veramente prezioso perché percepisco abbia la potenzialitá di guidare, come dire, il mio spirito attraverso la vita quotidiana.

Durante la pratica degli esercizi veri e propri vi é un picco di consapevolezza (non sempre, ma ti parlo di me) che rare volte riesco a portarmi dietro anche dopo. Quando capita ci si sente impenetrabili, enormemente buoni e compassionevoli, come essere realizzati e "pieni di energia". Quella pienezza é cosí "buona" e potente da rendersi conto di quanto sia preziosa. Mi capitava di voler parlare solo di cose che sentivo essere profonde e non delle solite frivolezze, perché era come se la mia parola e i miei atti avessero molta forza e non volevo "sprecarla"... Sembra quasi che alcune persone percepiscano inconsciamente qualcosa e si aprono come volessero essere aiutate. Magari non hai mai parlato davvero con loro e succede in quei momenti. Immagino che, proseguendo nella pratica, questo stato possa diventare stabile... Sarebbe davvero incredibile vivere cosí e fino ad ora ho raggiunto (o meglio "assaggiato") solo quel punto (e poi ho indietreggiato :-( ), chissá fin dove si potrebbe arrivare?

//i riferimenti agli alieni
Tali riferimenti sono praticamente nulli nei suoi scritti principali (Zhuan Falun e Falun Gong), in cui esiste solo una frase che cito:
..."Questo avrebbe portato a un processo evolutivo diverso della
società, che non sarebbe stato necessariamente limitato entro il quadro attuale. Gli extraterrestri
hanno dischi volanti che viaggiano avanti e indietro a una velocità incredibile e possono ingrandirsi e
rimpicciolirsi a piacere. Essi hanno imboccato una via di sviluppo ancor più diversa, che è anche un
diverso approccio scientifico. "
Aggiungerei che la probabilitá che nell'universo esistano esseri alieni intelligenti é statisticamente certa.

//alla mente dei politici invasa da demoni alieni
"Demoni alieni" non mi ricordo di averlo mai letto nei suoi scritti. Mentre menziona i demoni. Qui ci si puó credere oppure no e dipende molto dalla nostra apertura mentale. Infatti molte tradizioni spirituali non attingono dalla nostra cultura ufficiale ed alcuni concetti sono difficili da digerire. Una volta pensavo fossero simboli per indicare certi nostri pensieri, mentre sono sempre piú convinto che la realtá sia ancora piú concreta. Personalmente conosco piú di una persona che mi ha raccontato di entitá (spiriti o come chiamarli?) che coesistono con noi. Probabilmente esistono quelle di basso livello, i demoni appunto, e quelle di livello piú alto. Questi miei amici sono in grado di percepirne alcune e non vedo perché dovrebbero inventarsi queste cose. Anche perché é indubbio che abbiano capacitá di premonizione e sensibilitá extra sensoriali... Non mi stupisce che alcune entitá siano in grado di influenzare il comportamento delle persone interagendo con i loro pensieri. Non posso dimostrarti questo punto, ma non mi turba leggerlo nei libri di Li Hongzhi.

//al dover rinunciare ad ogni altra pratica spirituale perché considerata parziale
Questo non é vero. Li Hongzhi afferma che esistono pratiche vere e fasulle oltre il Falun Gong. Se si fa parte di una pratica autentica va benissimo coltivarsi in quella pratica. Quello che non va bene é mischiare insegnamenti di piú pratiche, sopratutto quando si arriva a livelli un po' piú elevati. A quel punto se si pratica il Falun Gong che sia solo Falun Gong, se si pratica in un'altra via autentica che sia solo quella. Intuitivamente se un grande maestro sviluppa una certa pratica é inverosimile pensare, al nostro basso livello, di poterla completare aggiungendo cose di altre pratiche... Perché non lo avrebbe giá fatto lui se fosse una cosa arricchente per quella disciplina?
Quello che peró dice é che esistono molte pratiche (qui non si riferisce a quelle considerate invece autentiche) che sono limitate ad uno sviluppo che non permette di giungere all'illuminazione, perché si limitano ad un livello di benessere psico fisico e poco piú.

//al martirio quasi volontario a cui vanno o sono andati incontro i praticanti in Cina
Qui il concetto é l'essere sinceri e non nascondersi di modo da praticare con dignitá. Il problema é che in Cina il Falun Gong é vietato e osservare il principio di Veritá puó portare ad essere arrestati. Non per questo spinge i praticanti ad esporsi in piazza Tienanmen cosí da farsi arrestare (questo lo precisa in un suo discorso), ma neanche suggerisce di non essere sinceri al fine di scampare all'arresto.
Secondo me se una via di coltivazione ha come l'obbiettivo il raggiungimento di livelli elevati, non puó che insegnare ad assimilare i suoi principi d'avanti al pensiero degli uomini. Solo cosí si puó ambire a salire cosí in alto, ma non é assolutamente fanatismo perché la pratica punta direttamente allo sviluppo del proprio cuore e quindi non si é portati ad avere atteggiamenti fanatici, tutt'altro! Voglio dire che senti di essere veramente tu e non ti "annulli", per cosí dire. Al contrario ti "scopri"... Conosci te stesso.
Inoltre é assolutamente proibito uccidere e ció include anche il suicidio naturalmente.

//Altra domanda: qualcuno sa dirmi quale sia il Lignaggio di questa Tradizione (a parte un fantomatico riferimento al Qi Gong di Scuola Buddhista?).
Quello che so é che la pratica, prima di essere resa pubblica nel 1992 da Li Honghi, era segreta e tramandata individualmente. Inoltre la pratica segreta é stata depotenziata per adattarla al pubblico.
Nei primi libri era indicata una suo biografia, ho trovato un saggio su internet, se leggi dal capitolo 2 trovi dei riferimenti ai suoi maestri.
http://www.tuttocina.it/mondo_cinese/105/105_vann.htm

Spero di esserti stato utile! :-)
Federico

Boh
sudra
sudra
Messaggi: 5
Iscritto il: 1 gennaio 2015, 15:05

Re: Falun Gong.

Messaggioda Boh » 2 gennaio 2015, 18:15

Grazie Federico. La risposta è più che esauriente, sei stato molto gentile :) .

Mentre cercavo qualche informazione ho trovato questo libro di David Ownby Falun Gong and the Future of China, Oxford University Inc., 2008. E' un libro che dà soprattutto una lettura storico-sociologica e che, a proposito del Lignaggio di questo insegnamento, dà riferimenti diversi da quelli riportati nell'articolo che mi hai indicato (e che mi sembrano gli stessi riportati dalla voce Li Hongzhi su Wikipedia). Nel libro è scritto questo:

The life and times of Li Hongzhi in China, 1952–1995 - Li Hongzhi before Falun Gong - (p. 85):

There is more information concerning Li’s life after he set his sights on becoming a qigong master, although accounts of his activities differ considerably. Between 1982 and 1992, a period which coincided with the expansion of the qigong movement in general, Li appears to have intensified his cultivation efforts and begun to evolve his own methods of qigong practice. In the mid-1980s, he studied with a number of qigong masters, including Li Weidong, who taught a variety of qigong known as the Secret Qigong of the Chan School, and Yu Guangsheng, who taught his Qigong of the Nine Palaces and Eight Trigrams. By this point, Li was quite clearly preparing his own variety of qigong, and he quit his job in 1991 to pursue his qigong studies full time. The depiction of Li’s effortsduring this period differs greatly depending on the source consulted. Chinese government sources emphasize the derivative, unoriginal character of Li’s teachings: according to these sources, Li copied much of his material from his qigong master Li Weidong, who subsequently scorned the manner in which Li had ‘‘deformed’’ genuine qigong practice; the same sources insist that many of the distinctive movements taught as part of Falun Gong exercises actually were taken from Thai dance, which Li observed while visiting relatives in Bangkok. The authorities argue that Li worked together with Li Jingchao and Liu Fengchai to put together his program of cultivation, and Liu made more than seventy corrections to Li’s first attempts to put his program on paper***. Falun Gong sources reject such accusations.

*** Tan Songqiu, Qin Baoqi, and Kong Xiangtao, eds. Falun Gong yu minjian mimi jieshe: Xiejiao Falun Gong neimu dajiemi [Falun Gong and popular secret societies: The inside story of the heterodox cult Falun Gong]. Fuzhou: Fujian renmin chubanshe, 1999.

Ciccio
sudra
sudra
Messaggi: 12
Iscritto il: 23 novembre 2014, 9:08

Re: Falun Gong.

Messaggioda Ciccio » 2 gennaio 2015, 19:49

Ciao,

In risposta alla tua domanda Boh, devo dire che tutte le volte che ho incontrato praticanti che hanno aspettative dalla loro pratica, non ho mai approfondito la conoscenza.

Per quanto la pratica, personalmente pratico il set " Tiger Mountain Tai Chi Kung".


Ciccio

Boh
sudra
sudra
Messaggi: 5
Iscritto il: 1 gennaio 2015, 15:05

Re: Falun Gong.

Messaggioda Boh » 2 gennaio 2015, 21:39

Ciao Ciccio,
beh in qualche modo aspettative di un qualche tipo nella vita le si hanno sempre... se no perché iniziare a svolgere qualche compito o pratica di cui per sopravvivivere potremmo fare a meno? Non sono molto esperto di Chi Kung e ti ringrazio per avermi fatto conoscere, almeno come nome, il Tiger Mountain Tai Chi Kung. Ho trovato qualche video su you tube...
Grazie e buona pratica.

Boh
sudra
sudra
Messaggi: 5
Iscritto il: 1 gennaio 2015, 15:05

Re: Falun Gong.

Messaggioda Boh » 3 gennaio 2015, 0:36

Ciao Federico, quando scrivi:

<<<Personalmente conosco piú di una persona che mi ha raccontato di entitá (spiriti o come chiamarli?) che coesistono con noi. Probabilmente esistono quelle di basso livello, i demoni appunto, e quelle di livello piú alto. Questi miei amici sono in grado di percepirne alcune>>>

Questi tuoi amici sono praticanti di Falun Gong?

Ancora grazie per la tua disponibilità e buona pratica.
Mario

rociredef
paria
paria
Messaggi: 3
Iscritto il: 12 dicembre 2011, 1:10

Re: Falun Gong.

Messaggioda rociredef » 5 gennaio 2015, 1:41

É un piacere Mario :-).

...No, le persone di cui parlo non praticano Falun Gong, ma sono nate con queste capacitá o meglio le hanno scoperte quando erano bambine. Altre persone con cui ho parlato, e che conosco poco, non so come abbiano raggiunto tali percezioni, ma mi hanno parlato di corsi o tecniche... Immagino che anche loro siano state predisposte, fin da piccoli, a questo tipo di sensibilitá.
Peró devo aggiungere che non conosco personalmente veri praticanti di Falun Gong. Anche se ho conosciuto qualche membro di un gruppo di Biella, ma non ci ho parlato che un paio di volte non entrando in merito a questi argomenti.
Non voglio lasciare intendere nulla, ma sarebbe meglio non parlarne molto se si rivelassero dei poteri. Questo perché, vivendo fra la gente "comune", sarebbe molto facile lasciarsi andare al desiderio di mettersi in mostra o comunque di alimentare il nostro ego.

Buona pratica a voi!
Federico


Torna a “Altre discipline spirituali”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti