Presentazione + question

chakra, nadi, kundalini ed esperienze del corpo energetico
Sarmoung01
paria
paria
Messaggi: 3
Iscritto il: 31 gennaio 2019, 21:31

Presentazione + question

Messaggioda Sarmoung01 » 31 gennaio 2019, 21:52

Buonasera a tutti. Ho 37 anni, vivo a Roma e mi "interesso" di "certe cose" oramai da un ventennio. Credo sia alquanto complesso dettagliare rispetto al proprio rapporto con la cosiddetta "spiritualità", ed in tal senso adoro l'uso delle virgolette, e non amo sbandierare prese di posizione. La prima difficoltà è cercare di rendere, con il linguaggio, quel che facciamo. Potrei quindi definirmi, in qualche senso, un "cercatore d'oro". O un "aspirante alla leggerezza". Ma anche un discreto edonista. O nulla di tutto questo.

Nell'era dei gruppi Facebook ho cercato, invano, un gruppo che non avesse il piglio dilettantistico e lamentevole di gran parte delle realtà FBiane. Nulla, appunto. Possibile che la cornice non consenta di riprodurre quello spessore e quella profondità che si ritrovano qui? Sarà che le "anime nobili" preferiscono la cosa vetusta e vintage, radunandosi quindi nei cenacoli 1.0. O, semplicemente, scrivere qui richiede tempi diversi e minor impulsività. Ancora mi rallegro e m'indottrino leggendo scambi degni di nota su forum di 15 anni fa.

Passo da qui sicuro di trovare interlocutori validi.

Il primo argomento sul quale vorrei dibattere ha a che fare, credo, con la fisiologia sottile. Avrei bisogno di qualche riferimento bibliografico rispetto a fenomeni psicofisici specifici, che non trovo su testi "tradizionali". Il caso è questo: durante una seduta di meditazione, l'individuo in questione ha sentito "attivarsi" in sé una serie di processi, e da allora questi processi si attivano dopo pochi minuti di immobilità in meditazione, sempre.

I processi avvengono diciamo tra la gola e la parte bassa della pancia e sono: sensazione di vortici che fuoriescono dal petto e girano in senso orario e antiorario (l'impressione è di "sentire" fuori dal corpo); dondolamento indotto da questa "energia" che fa muovere il busto senza sforzo avanti e indietro; oppure una sorta di scuotimento, vibrazione, che parte dall'interno, e diventa anche piuttosto forte (è il bacino soprattutto a muoversi). I vortici, le sfere, o anche la sensazione di "fiumi" che escono dal corpo sono piuttosto forti. Il dondolamento è ben visibile da un osservatore esterno, ed è causato da questa energia. Dopo questi fenomeni la sensazione è generalmente di benessere. Esiste anche la possibilità di "attivare" questi fenomeni semplicemente concentrandosi su un centro. La percezione di energia in movimento è spesso esterna al corpo. I fenomeni si verificano principalmente in zona gola, petto e pancia, ma anche schiena.

Nella letteratura sui chakra che possiedo non ho trovato descrizioni precise di questa fenomenologia. Che, tra l'altro, interferisce con la meditazione "ortodossa", le pulsazioni sono forti e diventa difficile portare l'attenzione al respiro, mentre è più agevole seguire questi movimenti.

Grazie a tutti :)

Avatar utente
padmasana2000
ksatriya
ksatriya
Messaggi: 286
Iscritto il: 10 febbraio 2006, 17:17
Località: arona

Re: Presentazione + question

Messaggioda padmasana2000 » 1 febbraio 2019, 19:20

Mi piace il tuo approccio all’argomento.
Effettivamente io frequento quotidianamente questo forum proprio perché raramente le discussioni vanno fuori dalle righe, dove chi ha una preparazione parla e condivide le proprie cognizioni. Non conosco personalmente nessuno qui, ma mi sento a casa..
Credo che qui troverai dagli esperti di scritture agli sperimentatori sul campo, figure che non sono per nulla antitetiche. Anzi ...
Venendo alla tua domanda, devo dire che anch’io ho cercato invano documentazione su determinati sintomi provati durante la pratica. Sono giunto alla conclusione che sensazioni come quelle che descrivi potrebbero essere spiegate (anche) dall’endocrinologia, dalla maggior presenza di qualche ormone provocata da qualche pratica. Prendiamo ad esempio Khechari mudra: lì si va a “pasticciare” direttamente sull’ipofisi, ghiandola che è una vera Centrale ormonale.
Altri musts e bandha possono avere altri effetti su pressione, livelli di ossigeno nel sangue ecc.
Questa è solo la mia opinione. Mi piacerebbe sentire altri pareri...
Un caro saluto,
Luca
Привет!!

Sarmoung01
paria
paria
Messaggi: 3
Iscritto il: 31 gennaio 2019, 21:31

Re: Presentazione + question

Messaggioda Sarmoung01 » 1 febbraio 2019, 23:11

Grazie Luca.

Dopo qualche anno di testate nel vuoto un minimo di discernimento magari lo si guadagna. Forse.

Indubbiamente esistono anche due livelli per il pernicioso fenomeno del "cercare spiegazioni": il primo è un'esigenza diciamo della struttura artificiale "interna", appartiene ai processi di controllo e rientra nelle attività "egoiche" (non sopporto più questa parola). Il secondo dovrebbe avere un carattere operativo, magari servirti a capire cose che "puoi fare", o contesti/pratiche che lavorano con quella roba lì. Insomma, vedere se ci sta un negozio in giro che ha quel genere di "prodotti", piuttosto che startene nel paesello convinto che il minimarket sia l'universo dell'esperibile.

Sicuro è anche una roba di ghiandole. Ma preciso di non eseguire particolari pratiche, e nel periodo in questione bighellonavo pigramente tra il lavoro e le faccende "dis-ordinarie", alimentandomi in modo scriteriato e indugiando sui "dovrei". Poi non so, potrebbe aver influito in qualche maniera il "contatto" con questo insegnante con cui ho praticato. Chissà.

Ps. ...a chi mi ha scritto in privato: non riesco a rispondere, il sito mi dice che dovrei "essere più attivo sul forum" per essere autorizzato a scrivere messaggi privati. Quindi ti dico: lasciami un contatto.

Avatar utente
fabio
moderatore
Messaggi: 3074
Iscritto il: 24 marzo 2006, 11:35

Re: Presentazione + question

Messaggioda fabio » 2 febbraio 2019, 15:37

Sarmoung01 ha scritto:
Il primo argomento sul quale vorrei dibattere ha a che fare, credo, con la fisiologia sottile. Avrei bisogno di qualche riferimento bibliografico rispetto a fenomeni psicofisici specifici, che non trovo su testi "tradizionali". Il caso è questo: durante una seduta di meditazione, l'individuo in questione ha sentito "attivarsi" in sé una serie di processi, e da allora questi processi si attivano dopo pochi minuti di immobilità in meditazione, sempre.



Potrebbero essere episodi di chi kung spontaneo.

Interessante e piacevole è il lavoro di Itsuo Tsuda. Potrei consigliarti "il triangolo instabile", "la via degli dei", "il dialogo del silenzio".
Bello anche il libro "La ricerca del ki" di Kenji Tokitsu.

Personalmente è una cosa che mi accade normalmente, ed al quale non sono mai riuscito a dare una risposta ed un perchè. Inizialmente i movimenti erano violenti, al punto di provocarmi nausea (forse per una contrattura diaframmatica).

Col tempo si sono resi più "docili" e piacevoli. Li prendo come un riassestamento energetico, come un vortice che mi ri equilibra.

Benvenuto
IL GRANDE CONTROLLORE

Sarmoung01
paria
paria
Messaggi: 3
Iscritto il: 31 gennaio 2019, 21:31

Re: Presentazione + question

Messaggioda Sarmoung01 » 2 febbraio 2019, 18:17

Grazie Fabio. Una insegnante di tai chi mi disse infatti che poteva essere una sorta di processo spontaneo di riequilibrio del chi, o una roba del genere. Passo a googlare i tuoi suggerimenti.


Torna a “La fisiologia sottile”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti

cron