Ishta devata

chakra, nadi, kundalini ed esperienze del corpo energetico
Avatar utente
U.G.K.
sudra
sudra
Messaggi: 9
Iscritto il: 5 febbraio 2013, 13:15
Località: Italia

Ishta devata

Messaggioda U.G.K. » 12 gennaio 2014, 17:57

Salve,
chiedo cortesemente informazione ai più "dotti" a quali fonti di testo dove fare riferimento in merito all'Ishta devata o spirito guida e se tale spirito guida riferisce a qualcosa di unicamente interiore oppure se il significato nascosto è quello del Maestro/Guida.
Grazie.
G.

Paolo proietti
brahmana
brahmana
Messaggi: 5613
Iscritto il: 8 maggio 2005, 20:58
Località: Padova
Contatta:

Re: Ishta devata

Messaggioda Paolo proietti » 12 gennaio 2014, 18:45

U.G.K. ha scritto:Salve,
chiedo cortesemente informazione ai più "dotti" a quali fonti di testo dove fare riferimento in merito all'Ishta devata o spirito guida e se tale spirito guida riferisce a qualcosa di unicamente interiore oppure se il significato nascosto è quello del Maestro/Guida.
Grazie.
G.

per quanto ne so l'ishta devata non è uno spirito guida, né un maestro guida, né un cane guida.
Ishtadevata, in tibetano Ydam, è una pratica dello yoga tantrico che consiste nel visualizzare una forma della divinità davanti a sè, in una determinata posizione (vanno bene anche statue e dipinti), nell'assumere la stessa posizione e nel meditare sull'identità tra forma visualizzata e se stessi fin quando "non succede qualcosa".
Assumere gli asana visualizzando la divinità o l'energia che rappresentano, visualizzando la forma ed assumendo la forma è una pratica dell'Ishtadevata.
Le sei tappoa del sadhana tantrico sono:
Ishtadevata-
Mandala-
Mudra-
Mantra-
Puja-
"prendere confidenza con la non dualità"-

L'ishtadevata, ribadisco, è una pratica psicofisica che ha a che vedere con le posizioni (asana) che gli dei assumono nelle statue e nelle raffigurazioni pitturiche.
In uno dei vedanga, quello dedicato all'architettura, ci dovrebbe essere pure un lista delle posizioni (Asana).

Se poi qualche occultista abbia chiamato ishtadevata qualche fenomeno avvenuto nel corso di sedute col pendolino non lo so. Può darsi.
E' un campo che non conosco, non mi va di andare a rompere le balle agli spiriti dei defunti o a qualche ipotetica anima in pena che svolazza in un ipotetico intramondo.
Nello Yoga Ishtadevata è una pratica che ha a che vedere con asana, visualizzazione e meditazione.
Niente Spiriti guida.
Un sorriso.
P.
Il Manzo non Esiste

neuromante
ksatriya
ksatriya
Messaggi: 209
Iscritto il: 25 giugno 2007, 14:05
Località: London
Contatta:

Messaggioda neuromante » 12 gennaio 2014, 19:34

Di solito col termine Ishta Devata ci si riferisce alla divinita' tutelare personale
.
Nella tradizione indiana il divino puo essere idealizzato o senza attributi o con attributi.
Nell'ultimo caso al Divino viene data una forma , una rappresentazione fisica-simbolica, ora esistono tantissime rappresentazioni e l'ishta devata e' la rappresentazione che piu si adatta alla tua visione a come tu vedi il Divino ( praticamente il divino come piace a te).
Ecco perche esistono cosi' tante divinita' ( apparentemente differenti) nel pantheon indiano.

Ora tale Devata o e' scelto da te personalmente a secondo delle tue inclinazioni, o come spesso accade in india corrisponde alla divinita' che la tua famiglia venera per tradizione.
Oppure nel caso segui un particolare percorso dove ti affidi ad un Maestro , l'ishta devata viene scelto dal tuo Maestro.

Quindi nulla a che vedere con Spiriti guida , anche se in un certo senso l'ishta devata e' una guida per andare al di la delle forme ed attributi.

Avatar utente
U.G.K.
sudra
sudra
Messaggi: 9
Iscritto il: 5 febbraio 2013, 13:15
Località: Italia

Re: Ishta devata

Messaggioda U.G.K. » 12 gennaio 2014, 22:02

Paolo proietti ha scritto:
U.G.K. ha scritto:Salve,
chiedo cortesemente informazione ai più "dotti" a quali fonti di testo dove fare riferimento in merito all'Ishta devata o spirito guida e se tale spirito guida riferisce a qualcosa di unicamente interiore oppure se il significato nascosto è quello del Maestro/Guida.
Grazie.
G.

per quanto ne so l'ishta devata non è uno spirito guida, né un maestro guida, né un cane guida.
Ishtadevata, in tibetano Ydam, è una pratica dello yoga tantrico che consiste nel visualizzare una forma della divinità davanti a sè, in una determinata posizione (vanno bene anche statue e dipinti), nell'assumere la stessa posizione e nel meditare sull'identità tra forma visualizzata e se stessi fin quando "non succede qualcosa".
Assumere gli asana visualizzando la divinità o l'energia che rappresentano, visualizzando la forma ed assumendo la forma è una pratica dell'Ishtadevata.
Le sei tappoa del sadhana tantrico sono:
Ishtadevata-
Mandala-
Mudra-
Mantra-
Puja-
"prendere confidenza con la non dualità"-

L'ishtadevata, ribadisco, è una pratica psicofisica che ha a che vedere con le posizioni (asana) che gli dei assumono nelle statue e nelle raffigurazioni pitturiche.
In uno dei vedanga, quello dedicato all'architettura, ci dovrebbe essere pure un lista delle posizioni (Asana).

Se poi qualche occultista abbia chiamato ishtadevata qualche fenomeno avvenuto nel corso di sedute col pendolino non lo so. Può darsi.
E' un campo che non conosco, non mi va di andare a rompere le balle agli spiriti dei defunti o a qualche ipotetica anima in pena che svolazza in un ipotetico intramondo.
Nello Yoga Ishtadevata è una pratica che ha a che vedere con asana, visualizzazione e meditazione.
Niente Spiriti guida.
Un sorriso.
P.


Grazie

Avatar utente
U.G.K.
sudra
sudra
Messaggi: 9
Iscritto il: 5 febbraio 2013, 13:15
Località: Italia

Messaggioda U.G.K. » 12 gennaio 2014, 22:03

neuromante ha scritto:Di solito col termine Ishta Devata ci si riferisce alla divinita' tutelare personale
.
Nella tradizione indiana il divino puo essere idealizzato o senza attributi o con attributi.
Nell'ultimo caso al Divino viene data una forma , una rappresentazione fisica-simbolica, ora esistono tantissime rappresentazioni e l'ishta devata e' la rappresentazione che piu si adatta alla tua visione a come tu vedi il Divino ( praticamente il divino come piace a te).
Ecco perche esistono cosi' tante divinita' ( apparentemente differenti) nel pantheon indiano.

Ora tale Devata o e' scelto da te personalmente a secondo delle tue inclinazioni, o come spesso accade in india corrisponde alla divinita' che la tua famiglia venera per tradizione.
Oppure nel caso segui un particolare percorso dove ti affidi ad un Maestro , l'ishta devata viene scelto dal tuo Maestro.

Quindi nulla a che vedere con Spiriti guida , anche se in un certo senso l'ishta devata e' una guida per andare al di la delle forme ed attributi.


Grazie


Torna a “La fisiologia sottile”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite