esercizi quotidiani?

società, ambiente, famiglia, autoanalisi, effetti dello Yoga
blackmoon
sudra
sudra
Messaggi: 6
Iscritto il: 12 aprile 2013, 16:40

esercizi quotidiani?

Messaggioda blackmoon » 12 aprile 2013, 16:44

Buongiorno a tutti,
sono nuova del forum, anche se vi leggo da un pò.
Mi chiedevo, più per curiosità che per altro, quanto praticate e come trovate il tempo di farlo nella vostra vita quotidiana fatta di lavoro, casa, famiglia, poco tempo per se stessi....

Sento l'esigenza di praticare di più, ma non è così semplice: ammetto di essere poco mattiniera, per cui l'idea di anticipare ulteriormente la sveglia mi blocca un pò...ho provato qualche volta, ma faccio proprio fatica "fisica" ad eseguire gli esercizi. Ultimamente pratico solo il "Sat Kriya" per alcuni minuti, seguito poi da rilassamento e meditazione. Lo trovo molto efficace (forse, avendo iniziato a praticare meditazione anni prima di avvicinarmi allo yoga, trovo risultati più immediati con esercizi di respirazione e concentrazione).
Per me già alzarmi dal letto e mettermi in posizione è uno sforzo non da poco, per cui vorrei "disciplinarmi" pian piano. Eventualmente, con il tempo, sarà il mio corpo a chiedermi impegno maggiore, proprio come sta facendo ora con il Sat Kriya. Questo, almeno, è il pensiero.

Voi come vi organizzate, e come ci siete arrivati?

Grazie per le risposte e consigli che vorrete darmi.

Avatar utente
gb
brahmana
brahmana
Messaggi: 4293
Iscritto il: 26 aprile 2005, 17:49

Messaggioda gb » 12 aprile 2013, 17:19

Anche io lavoro, famiglia, figlie: mi alzo alle 6 del mattino per praticare. Ultimamente faccio anche qualche pratica la sera (solo asana) mangiando meno a cena.

Come ci sono arrivato non me lo ricordo, come faccio: metto la sveglia alle 6 (in media), mi alzo, bevo (es. the, tisane, spremute, caffè' etc.), vado in bagno, pratico.
“Negli alberi, nel vento, nell’acqua perenne,
nella terra, nella luce, nella roccia inflessibile”
Giovanni Vannucci

Avatar utente
Toki
ksatriya
ksatriya
Messaggi: 462
Iscritto il: 2 giugno 2012, 10:33

Messaggioda Toki » 12 aprile 2013, 23:41

Il corpo vive di (cattive?) abitudini e la Natura opera con gradualità.

Anticipa ragionevolmente la sveglia, da avere una bella mezzoretta da dedicare alla pratica.

Poi fai così: la prima settimana quando suona semplicemente ti svegli, la spegni e ti giri dall'altra.

La seconda settimana ti svegli, ti alzi e vai in bagno a sciacquarti la faccia e poi ti ricorichi.

Dalla terza settimana, cominci a praticare tutti i giorni e vedi come va. Non praticare troppo, da restare in ritardo per la colazione e il successivo delirio quotidiano.

Può aiutarti molto la forza di volontà, strumento spesso sottovalutato.

FONDAMENTALE: non coricarsi troppo tardi, non mangiare troppo (o roba pesante) a cena, dormire bene.

Facci sapere.
Lo Yoga è l'arte di comprendere i paradossi.

Avatar utente
Onkar Singh
ksatriya
ksatriya
Messaggi: 235
Iscritto il: 3 dicembre 2008, 22:10
Località: Roma
Contatta:

Messaggioda Onkar Singh » 13 aprile 2013, 9:16

Il consiglio è di scindersi.

Una cosa sei tu (con le tue abitudini, la tua fatica, la tua storia personale), un'altra cosa è la tua Volontà.

Identificati con la Volontà e non dare retta alle tue innumerevoli buone ragioni per non praticare.
Onkar Singh Roberto
Yoga Sat Nam - Roma

blackmoon
sudra
sudra
Messaggi: 6
Iscritto il: 12 aprile 2013, 16:40

Messaggioda blackmoon » 13 aprile 2013, 14:55

Grazie per le risposte.
Ho cercato anche nel forum e trovato (parecchio indietro nel tempo) altri post in merito, tra cui alcuni con suggerimenti utili per crearsi momenti di "relax mentale" anche in ufficio.

In effetti conoscendomi so che impormi sforzi eccessivi potrebbe essere controproducente.
Da tempo ho iniziato a puntare la sveglia 15 minuti prima per meditare. Ormai è diventata un'abitudine a cui non posso rinunciare.

Per ora il nuovo obiettivo è anticipare la sveglia di un altro quarto d'ora e alzarmi dal letto un pò prima...pian piano vorrei riuscire ad impormi/abituarmi un ritmo sempre migliore.

In effetti il problema riposo serale e cena c'è e non ho modo di risolverlo: tornando tardi dal lavoro è inevitabile cenare tardi e, di conseguenza, coricarsi non troppo presto.
Cerco di compensare cercando di optare per cene non troppo pesanti e scegliendo attività rilassanti nel dopocena, tipo lettura, per rilassarmi ed evitare di trovarmi incollata alla tv o - soprattutto - al computer (attività che inevitabilmente tendono a farmi ritardare il sonno).

Grazie delle risposte. Sentire che molti di voi vivono con gioia la routine della sveglia alle 6 per dedicare del tempo (quanto? 1 ora circa?) allo yoga quotidiano è un stimolo a metter da parte la pigrizia e provarci.
L'arrivo della bella stagione potrebbe essere un ulteriore stimolo (alzarsi in inverno è molto più difficile!).

Non è molto che pratico, sono i miei primi passi in questo "mondo" a dir poco affascinante.

blackmoon
sudra
sudra
Messaggi: 6
Iscritto il: 12 aprile 2013, 16:40

Messaggioda blackmoon » 13 aprile 2013, 14:56

Onkar Singh ha scritto:
Identificati con la Volontà e non dare retta alle tue innumerevoli buone ragioni per non praticare.


Cercherò di far mio questo consiglio.

Grazie a tutti!

Avatar utente
Toki
ksatriya
ksatriya
Messaggi: 462
Iscritto il: 2 giugno 2012, 10:33

Messaggioda Toki » 13 aprile 2013, 21:28

blackmoon ha scritto:Ho cercato anche nel forum e trovato (parecchio indietro nel tempo) altri post in merito, tra cui alcuni con suggerimenti utili per crearsi momenti di "relax mentale" anche in ufficio.


Personalmente sono contrario a questi surrogati. Lo Yoga è ben altro, e per scoprire cos'è devi conquistarti un TUO piccolo tempo-spazio per praticare prima di cominciare la giornata.

Pratica la mattina, e l'influsso durerà per tutta la giornata, modificandola in positivo.


In effetti il problema riposo serale e cena c'è e non ho modo di risolverlo: tornando tardi dal lavoro è inevitabile cenare tardi e, di conseguenza, coricarsi non troppo presto.


Ti capisco in pieno.


Cerco di compensare cercando di optare per cene non troppo pesanti e scegliendo attività rilassanti nel dopocena, tipo lettura, per rilassarmi ed evitare di trovarmi incollata alla tv o - soprattutto - al computer (attività che inevitabilmente tendono a farmi ritardare il sonno).


Splendido.
Lo Yoga è l'arte di comprendere i paradossi.

Avatar utente
stebau
brahmana
brahmana
Messaggi: 538
Iscritto il: 30 luglio 2010, 10:56
Località: PESCARA

Re: esercizi quotidiani?

Messaggioda stebau » 13 aprile 2013, 21:49

blackmoon ha scritto:Buongiorno a tutti,
sono nuova del forum, anche se vi leggo da un pò.
Mi chiedevo, più per curiosità che per altro, quanto praticate e come trovate il tempo di farlo nella vostra vita quotidiana fatta di lavoro, casa, famiglia, poco tempo per se stessi....

Sento l'esigenza di praticare di più, ma non è così semplice: ammetto di essere poco mattiniera, per cui l'idea di anticipare ulteriormente la sveglia mi blocca un pò...ho provato qualche volta, ma faccio proprio fatica "fisica" ad eseguire gli esercizi. Ultimamente pratico solo il "Sat Kriya" per alcuni minuti, seguito poi da rilassamento e meditazione. Lo trovo molto efficace (forse, avendo iniziato a praticare meditazione anni prima di avvicinarmi allo yoga, trovo risultati più immediati con esercizi di respirazione e concentrazione).
Per me già alzarmi dal letto e mettermi in posizione è uno sforzo non da poco, per cui vorrei "disciplinarmi" pian piano. Eventualmente, con il tempo, sarà il mio corpo a chiedermi impegno maggiore, proprio come sta facendo ora con il Sat Kriya. Questo, almeno, è il pensiero.

Voi come vi organizzate, e come ci siete arrivati?

Grazie per le risposte e consigli che vorrete darmi.


Grazie perchè ho scoperto solo oggi i Sat Kriya, fonte di gaiezza e gioia psicofisica.
Ps:Sento molto vicino Yogi Bhajan, ultimamente.
Om sai Ram
stebau
Nessuno trova la strada per Puttaparthi, se non sono Io a chiamarlo.Sathya Sai Baba.

Ritirando la mente all'interno, puoi vivere dappertutto e sotto qualsiasi circostanza.
R.Maharshi

blackmoon
sudra
sudra
Messaggi: 6
Iscritto il: 12 aprile 2013, 16:40

Messaggioda blackmoon » 14 aprile 2013, 15:20

Toki ha scritto:
Personalmente sono contrario a questi surrogati. Lo Yoga è ben altro, e per scoprire cos'è devi conquistarti un TUO piccolo tempo-spazio per praticare prima di cominciare la giornata.

Pratica la mattina, e l'influsso durerà per tutta la giornata, modificandola in positivo.


concordo appieno sul termine "surrogato".
Però trovo utile a volte, durante la giornata, fermarmi e ricordarmi l'importanza della non-identificazione con lo stress e la tensione. In genere ci penso e basta, oppure pratico qualche respirazione in qualche momento di solitudine.

Possono capitare periodi in cui per giorni riesco a portare avanti l'influsso positivo di una buona pratica e meditazione, o occasioni in cui anche con una pratica di 1 ora non raggiungo la tranquillità cercata, altre volte invece con 15 minuti sono già un'altra persona.......credo sia un problema di qualità dell'approccio, ancora troppo altalenante e sensibile a situazioni psico/fisiche.

blackmoon
sudra
sudra
Messaggi: 6
Iscritto il: 12 aprile 2013, 16:40

Re: esercizi quotidiani?

Messaggioda blackmoon » 14 aprile 2013, 15:21

stebau ha scritto:Grazie perchè ho scoperto solo oggi i Sat Kriya, fonte di gaiezza e gioia psicofisica.


:D

Andrea82
vaisya
vaisya
Messaggi: 97
Iscritto il: 17 gennaio 2013, 11:19
Località: Roma

Messaggioda Andrea82 » 15 aprile 2013, 11:00

blackmoon ha scritto:
Toki ha scritto:
credo sia un problema di qualità dell'approccio, ancora troppo altalenante e sensibile a situazioni psico/fisiche.


Penso hai centrato in pieno...anch'io pratico da poco e col tempo ho capito che fare meno cose ma meglio ossia con più qualità dà maggiori risultati ;)


Torna a “Yoga e vita quotidiana”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite