Amare se stessi, amare gli altri.

società, ambiente, famiglia, autoanalisi, effetti dello Yoga
Avatar utente
Calicanto
ksatriya
ksatriya
Messaggi: 266
Iscritto il: 3 ottobre 2011, 14:13

Messaggioda Calicanto » 8 dicembre 2011, 11:15

« Tu mi hai fatto conoscere ad amici che non conoscevo.
Tu mi hai dato un posto in case che non erano mie.
Tu hai ravvicinato ciò che era lontano,
e fatto dello straniero un fratello. »

(Rabindranath Tagore)

Avatar utente
Calicanto
ksatriya
ksatriya
Messaggi: 266
Iscritto il: 3 ottobre 2011, 14:13

Messaggioda Calicanto » 8 dicembre 2011, 12:23

anais ha scritto:...

...Interessante che "lo stress",tra tutti gli organi che poteva scegliere per sfogarsi,compresa la pelle,ti abbia impallato le gonadi,non trovi?
Qui trovi un po'di riferimenti utili...

http://www.fondazionegraziottin.org/it/ ... HILD=11203
« Tu mi hai fatto conoscere ad amici che non conoscevo.

Tu mi hai dato un posto in case che non erano mie.

Tu hai ravvicinato ciò che era lontano,

e fatto dello straniero un fratello. »



(Rabindranath Tagore)

Avatar utente
anais
brahmana
brahmana
Messaggi: 1239
Iscritto il: 25 gennaio 2007, 23:13
Località: ovunque e da nessuna parte

Messaggioda anais » 8 dicembre 2011, 12:38

Calicanto ha scritto:...Interessante che "lo stress",tra tutti gli organi che poteva scegliere per sfogarsi,compresa la pelle,ti abbia impallato le gonadi,non trovi?
Qui trovi un po'di riferimenti utili...

http://www.fondazionegraziottin.org/it/ ... HILD=11203


Mentre facevo colazione pensavo che ci sono anche i muller alla nocciola che sono davvero golosi...
Stiamo andando fuori tema percui sarò breve, ti ringrazio, leggerò, ma sul telefono non riesco. Farò dall'ufficio in pausa pranzo.
Il mio disturbo ha origini lontane.. Non mi stupisco che siano le gonadi le prime a fare sciopero in caso di stress.
L'apparato esecutivo è perfetto dice il ginecologo, è l'ipofisi che non dà istruzioni.
Da quando sto con f. almeno ogni tanto qualcosa si manifesta, ma non è mai normale come prima.
Ad ogni modo ti ringrazio.
Se per la gioia cammini a un metro da terra, niente ti farà inciampare.

Helvetia
ksatriya
ksatriya
Messaggi: 229
Iscritto il: 15 maggio 2010, 22:01

Messaggioda Helvetia » 8 dicembre 2011, 12:42

A me colpisce molto, Calicanto, la tua empatia. Ho l'impressione (l'hai detto anche tu piu' volte) che tu sia capace di provare cio' che prova chi ti sta di fronte, e questo dev'essere anche molto doloroso per te, una capacita' che paghi molto cara. Ma sei capace anche di "far provare" a chi ti sta di fronte, con un atto all'apparenza un po' violento, quello che tu stai provando.
Ho provato in passato a confrontarmi con te, ma ci ho rinunciato presto perche', ammetto, mi mandavi in bambola :lol: . E ti ho vista confrontarti con altri. Il procedimento, mi pare, e' sempre lo stesso. Al di la' delle dinamiche dello scontro, sempre uguali. C'e' un momento, quello dell'attacco, in cui davvero fai un gioco di specchi abilissimo. E leggi in chi hai di fronte quello che in quel momento hai nella tua mente. E nella tua mente possono passare anche pensieri disturbanti e negativi, e' normalissimo, succede a tutti noi, e tu lo sai bene.
L'ultimo esempio e' la battuta ad Anais "per caso hai anche tu il ciclo?". A te che da' tanto fastidio l'essere considerata "femmina" nel senso piu' svilente del termine, e che giustamente detesti i maschilismi, a te questa frase non da' molto fastidio? A pronunciarla sono spesso uomini, e l'intento, neanche troppo sottile, e' quello di zittire la donna in quanto tale. Come se una donna non avesse motivo o diritto di provare rabbia, ribellione, e avere intelligenza. Tutto ridotto a utero e ovaie e a paturnie. Di solito mi sembra che tu reclami il diritto di usare il cervello, questa e' una frase che a te, sono sicura, avrebbe fatto rizzare il pelo :)
Ti assicuro che non e' un attacco, Calicanto. Solo, mi chiedevo come funziona questa cosa, e tu sei cosi' aperta ed estrema che probabilmente amplifichi un procedimento che mettiamo in atto un po' tutti, magari in maniere piu' smorzate e piu' subdole.

Avatar utente
jasmin
moderatore
Messaggi: 1394
Iscritto il: 25 aprile 2010, 15:19
Località: Catania

Messaggioda jasmin » 8 dicembre 2011, 14:25

oh finalmente sei tornata Helvetia, mi fa un gran piacere, è da un pò che non ti facevi viva.
Non sparire di nuovo, ciao! :)
Ultima modifica di jasmin il 8 dicembre 2011, 14:29, modificato 1 volta in totale.

Avatar utente
Calicanto
ksatriya
ksatriya
Messaggi: 266
Iscritto il: 3 ottobre 2011, 14:13

Messaggioda Calicanto » 8 dicembre 2011, 14:26

Helvetia ha scritto:L'ultimo esempio e' la battuta ad Anais "per caso hai anche tu il ciclo?". A te che da' tanto fastidio l'essere considerata "femmina" nel senso piu' svilente del termine, e che giustamente detesti i maschilismi, a te questa frase non da' molto fastidio? A pronunciarla sono spesso uomini, e l'intento, neanche troppo sottile, e' quello di zittire la donna in quanto tale. Come se una donna non avesse motivo o diritto di provare rabbia, ribellione, e avere intelligenza. Tutto ridotto a utero e ovaie e a paturnie. Di solito mi sembra che tu reclami il diritto di usare il cervello, questa e' una frase che a te, sono sicura, avrebbe fatto rizzare il pelo :)
Ti assicuro che non e' un attacco, Calicanto. Solo, mi chiedevo come funziona questa cosa, e tu sei cosi' aperta ed estrema che probabilmente amplifichi un procedimento che mettiamo in atto un po' tutti, magari in maniere piu' smorzate e piu' subdole.

In realtà ho sfruttato un aggancio...perchè Anais già in "Viaggio all'Inferno",aperto da Paolo,aveva detto che aveva le ovaie in sciopero e io me lo ricordavo...perciò la battuta era un modo per aprire un argomento prevedibile:che mi rispondesse di no..."No,il ciclo ce l'hai solo te..."con tutto l'insieme di significati correlati maschilisti cui io avevo accennato facendo questa battutaccia maschilista e irrispettosa.
Effettivamente,questo modo di intendere la donna,questa ironia maschile nell'attribuire alla donna una ciclicità umorale,dà molto fastidio anche a me. :)
Ma si rifà al discorso di anais,che era questo.
"A me 'le donne con le palle' non sono mai piaciute.
Ho cercato di esserlo x la società.. Le mie ovaie hanno smesso di funzionare x sciopero. E ora piano piano cercano di sistemarsi. Ma ci è voluto tanto amore e accettazione di essere una 'donna con le ovaie."

Bentornata tra noi! ;)
Un abbraccio.
« Tu mi hai fatto conoscere ad amici che non conoscevo.

Tu mi hai dato un posto in case che non erano mie.

Tu hai ravvicinato ciò che era lontano,

e fatto dello straniero un fratello. »



(Rabindranath Tagore)

Avatar utente
anais
brahmana
brahmana
Messaggi: 1239
Iscritto il: 25 gennaio 2007, 23:13
Località: ovunque e da nessuna parte

Messaggioda anais » 8 dicembre 2011, 15:06

Allora Calicanto sei stata cattiva a colpirmi dove sapevi che ero più vulnerabile. Io non mi ricordavo invece di averne già parlato.
Perché è tremendo non essere 'normale'.
Se per la gioia cammini a un metro da terra, niente ti farà inciampare.

Avatar utente
Calicanto
ksatriya
ksatriya
Messaggi: 266
Iscritto il: 3 ottobre 2011, 14:13

Messaggioda Calicanto » 8 dicembre 2011, 15:09

anais ha scritto:Allora Calicanto sei stata cattiva a colpirmi dove sapevi che ero più vulnerabile. Io non mi ricordavo invece di averne già parlato.
Perché è tremendo non essere 'normale'.

Non era questo il senso del mio intervento.
Senti.Finiamola qui.
Tanto è evidente che siamo molto lontane.Anche nel modo di interpretare le cose.
E c'è forse qualcuno affetto da normalità?
Esiste una Norma su tutto,ne siamo sicuri?
Ciao.
« Tu mi hai fatto conoscere ad amici che non conoscevo.

Tu mi hai dato un posto in case che non erano mie.

Tu hai ravvicinato ciò che era lontano,

e fatto dello straniero un fratello. »



(Rabindranath Tagore)

Avatar utente
anais
brahmana
brahmana
Messaggi: 1239
Iscritto il: 25 gennaio 2007, 23:13
Località: ovunque e da nessuna parte

Messaggioda anais » 8 dicembre 2011, 15:28

Calicanto ha scritto:
anais ha scritto:Allora Calicanto sei stata cattiva a colpirmi dove sapevi che ero più vulnerabile. Io non mi ricordavo invece di averne già parlato.
Perché è tremendo non essere 'normale'.

Non era questo il senso del mio intervento.
Senti.Finiamola qui.
Tanto è evidente che siamo molto lontane.Anche nel modo di interpretare le cose.
Ciao.


No no l'hai fatto apposta e adesso ti pari dicendo che siamo lontane.
Ed è vero. E meno male. Nessuno deve essere uguale. Finiamola qua davvero. Mi disp se mi sn arrabbiata prima.
Buona festa.
Ultima modifica di anais il 8 dicembre 2011, 15:37, modificato 1 volta in totale.
Se per la gioia cammini a un metro da terra, niente ti farà inciampare.

fuxi
ksatriya
ksatriya
Messaggi: 311
Iscritto il: 10 dicembre 2010, 23:27

Messaggioda fuxi » 8 dicembre 2011, 15:32

anais ha scritto:
fuxi ha scritto:
anais ha scritto:….…
Grazie che mi vorresti portare in nuovi lidi.
Come si fa a rafforzarsi? A superare l'egoismo?
Serve uno 'sforzo' x 'rafforzarsi'?
....………


... l'unica risposta reale e sincera è: vivi.

non ci sono strade comuni se non vivere, è solo vivendo che puoi trovare la tua strada... e nei momenti opportuni tutto ti sarà più chiaro... comprenderai da sola, sarai il tuo maestro...

... nei nuovi lidi ti ci ho già portato... ora la gita è finita.


Ciao fuxi...
...O non mi sono accorta della gita oppure questi lidi non erano nuovi x me.
Vivere... È quello che mi accade. Lascio dunque fare.
Sogni d'oro e grazie...x questa ovvietà così ovvia che confonde... a.



... beh, non hai tutti i torti... è abbastanza ovvio...

vado sempre a ruota libera con le ovvietà... tanto ormai sei confusa...

"sii sempre il meglio di ciò che sei" ... è una frase impegnativa... non trovi ?

in un contesto competitivo, come un lavoro nella capitale economica d'Italia in un periodo di crisi e con un capo che ricorda sempre quali sono le priorità, aggiunge un ulteriore condizionamento... allora, in questo contesto, "vivi" assume una connotazione di libertà... è vivi libera dai condizionamenti degli altri...

osservo poi il tuo ologramma (si chiama così l'immagine in calce al nik ?) ... più che un'immagine di se, è un'immagine di ciò che si vorrebbe essere ... la donna con il velo suscita interesse, vuoi per il velo che non nasconde il seno, vuoi per il seno che evoca un'immagine di maternità, di capacità di nutrire... o di volontà di nutrire... il proprio uomo, o una nuova vita... in questo senso, anche l'immagine mostra un'aspirazione ad essere al top... non c'è impegno più grande che preservare una vita... così, anche questa immagine rimanda ad un condizionamento... devi essere sempre al top anche come donna... come femmina..., non solo come collaboratore del tuo capo...

devi... solo mettere in pratica ciò che è ovvio... forse non è l'ambiente che ti circonda a condizionarti... sei tu stessa a importi di essere il meglio di ciò che sei...

"Vivere... È quello che mi accade. Lascio dunque fare."

... non c'è bisogno che rispondi... sono solo parole al vento... sono scritte, ma nessuno le ricorderà domani...

Avatar utente
anais
brahmana
brahmana
Messaggi: 1239
Iscritto il: 25 gennaio 2007, 23:13
Località: ovunque e da nessuna parte

Messaggioda anais » 8 dicembre 2011, 16:08

Calicanto mi dispiace.
Mi piaci molto e dici cose giuste che mi servono.
Ma mi fanno male e non riesco ad accettarle sempre.
Mi dispiace se non vuoi più scrivermi.
Io non so come dovrei essere e come dovrei vivere e come si fa.
Frigno come una bambina ma la
Vita non è mai stata così dura.
Se per la gioia cammini a un metro da terra, niente ti farà inciampare.

Indra
brahmana
brahmana
Messaggi: 730
Iscritto il: 14 agosto 2011, 15:58

Messaggioda Indra » 8 dicembre 2011, 16:16

calicanto
no, non hai empatia
usi i dati che ritieni di trarre da ciò che gli altri scrivono.
Mi stava interessando il tuo gioco con occhi di giada, ma non hai avuto il coraggio di andare fino in fondo.
Nè lei ha rilevato ed usato contro di te il fatto che tu abbia menzionato varie volte la sua procacità.

Non hai detto che mi piacciono le donne.
Lo sai bene.

Avatar utente
anais
brahmana
brahmana
Messaggi: 1239
Iscritto il: 25 gennaio 2007, 23:13
Località: ovunque e da nessuna parte

Messaggioda anais » 8 dicembre 2011, 16:19

fuxi ha scritto:
anais ha scritto:
fuxi ha scritto:
anais ha scritto:….…
Grazie che mi vorresti portare in nuovi lidi.


... nei nuovi lidi ti ci ho già portato... ora la gita è



osservo poi il tuo ologramma (si chiama così l'immagine in calce al nik ?) ... più che un'immagine di se, è un'immagine di ciò che si vorrebbe essere ... la donna con il velo suscita interesse, vuoi per il velo che non nasconde il seno, vuoi per il seno che evoca un'immagine di maternità, di capacità di nutrire... o di volontà di nutrire... il proprio uomo, o una nuova vita... in questo condizionamento... devi essere sempre al top anche come donna... come femmina..., non solo come collaboratore del tuo capo...

devi... solo mettere in pratica ciò che è ovvio... forse non è l'ambiente che ti circonda a condizionarti... sei tu stessa a importi di essere il meglio di ciò che sei...

"Vivere... È quello che mi accade. Lascio dunque fare."

... non c'è bisogno che rispondi... sono solo parole al vento... sono scritte, ma nessuno le ricorderà domani...


Grazie. Non ci avevo mai pensato. A me piace annusare il vento. Ricorderò questo profumo.
Se per la gioia cammini a un metro da terra, niente ti farà inciampare.

Indra
brahmana
brahmana
Messaggi: 730
Iscritto il: 14 agosto 2011, 15:58

Messaggioda Indra » 8 dicembre 2011, 16:36

fuxi

'va, ed impara dalla vita' è scritto nel sefer yetzirah, dove il maestro così risponde alla richiesta di insegnamento dell'allievo.

Scrivi Vita, ed Amore.
Quindi,li conosci , oppure parli senza conoscere.

Nello yoga, non si parla di amore come un fine, ma come un mezzo.
la Vita viene intesa come un passaggio di stato coscienziale.
il non considerare è esso stesso un considerare.
Raga, e Dvesa.
Il lasciarsi attraversare implica il non attaccamento.
Anche al lasciarsi attraversare.
Raga, e Dvesa.

fuxi
ksatriya
ksatriya
Messaggi: 311
Iscritto il: 10 dicembre 2010, 23:27

Messaggioda fuxi » 8 dicembre 2011, 16:49

... certamente... ne parlo senza conoscere... certamente...

ma non avevi scritto che con me non volevi interloquire ?

...


Torna a “Yoga e vita quotidiana”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti