sono in crisi

società, ambiente, famiglia, autoanalisi, effetti dello Yoga
Avatar utente
Angela
sudra
sudra
Messaggi: 14
Iscritto il: 14 settembre 2011, 11:17
Località: Milano

sono in crisi

Messaggioda Angela » 9 novembre 2011, 11:00

Buongiorno a tutti, da un paio di mesi pratico yoga e da altrettanto tempo vi leggo. Non ho ancora capito cosa mi ha spinta ad inziare questa meravigliosa pratica, ma ne sto già traendo benefici, quindi non ne farò più a meno!
Ho notato però che sto diventando ipersensibile e anche un pò ansiosa. Mi è presa una paura irrazionale per la salute dei miei genitori, anziani, e una profonda tristezza per tutto ciò che mi circonda (il mondo in generale), vedo solo tutto ciò che è negativo negli altri (ipocrisia, attaccamento al denaro, ecc) e non so perchè! Nel centro che frequento organizzano vari seminari, sia di approfondimento della pratica sia di meditazione e altro. In quest'ultima categoria, è stato inserito un seminario sul rito dei 5 tibetani. Ne ho letto qualcosa in internet e su un libro (non ricordo l'autore) e ho pensato di iscrivermi. Domenica vi ho partecipato, e da allora questo stato mentale si è acutizzato, non so che mi prende! Qualcuno mi può...come dire...tranquillizzare che tutto si appianerà dentro di me? Grazie

Avatar utente
annibale47
vaisya
vaisya
Messaggi: 162
Iscritto il: 7 settembre 2008, 19:56
Località: MI

Re: sono in crisi

Messaggioda annibale47 » 9 novembre 2011, 11:14

Angela ha scritto: Qualcuno mi può...come dire...tranquillizzare che tutto si appianerà dentro di me? Grazie


Angela è solo una fase .... tutto è impermanente passserà anche questa fase .... buon cammino :P

Avatar utente
Angela
sudra
sudra
Messaggi: 14
Iscritto il: 14 settembre 2011, 11:17
Località: Milano

Re: sono in crisi

Messaggioda Angela » 9 novembre 2011, 11:20

annibale47 ha scritto:
Angela ha scritto: Qualcuno mi può...come dire...tranquillizzare che tutto si appianerà dentro di me? Grazie


Angela è solo una fase .... tutto è impermanente passserà anche questa fase .... buon cammino :P


Ti ringrazio.

Avatar utente
jasmin
moderatore
Messaggi: 1394
Iscritto il: 25 aprile 2010, 15:19
Località: Catania

Re: sono in crisi

Messaggioda jasmin » 9 novembre 2011, 12:08

Angela ha scritto:Buongiorno a tutti, da un paio di mesi pratico yoga e da altrettanto tempo vi leggo. Non ho ancora capito cosa mi ha spinta ad inziare questa meravigliosa pratica, ma ne sto già traendo benefici, quindi non ne farò più a meno!
Ho notato però che sto diventando ipersensibile e anche un pò ansiosa. Mi è presa una paura irrazionale per la salute dei miei genitori, anziani, e una profonda tristezza per tutto ciò che mi circonda (il mondo in generale), vedo solo tutto ciò che è negativo negli altri (ipocrisia, attaccamento al denaro, ecc) e non so perchè! Nel centro che frequento organizzano vari seminari, sia di approfondimento della pratica sia di meditazione e altro. In quest'ultima categoria, è stato inserito un seminario sul rito dei 5 tibetani. Ne ho letto qualcosa in internet e su un libro (non ricordo l'autore) e ho pensato di iscrivermi. Domenica vi ho partecipato, e da allora questo stato mentale si è acutizzato, non so che mi prende! Qualcuno mi può...come dire...tranquillizzare che tutto si appianerà dentro di me? Grazie


io praticherei hatha yoga e lascerei per il momento i 5 tibetani. Interessante la possibilità di approfondire la pratica, in quel contesto puoi anche fare più luce sul tuo stato d'animo di questo momento, che ne pensi?
:)

Avatar utente
Angela
sudra
sudra
Messaggi: 14
Iscritto il: 14 settembre 2011, 11:17
Località: Milano

Re: sono in crisi

Messaggioda Angela » 9 novembre 2011, 12:34

jasmin ha scritto:io praticherei hatha yoga e lascerei per il momento i 5 tibetani. Interessante la possibilità di approfondire la pratica, in quel contesto puoi anche fare più luce sul tuo stato d'animo di questo momento, che ne pensi?
:)


Accetto il consiglio :) Posso sapere perchè?

Avatar utente
cico
moderatore
Messaggi: 1238
Iscritto il: 28 ottobre 2004, 14:03
Località: Torino

Re: sono in crisi

Messaggioda cico » 9 novembre 2011, 13:04

Angela ha scritto:Buongiorno a tutti, da un paio di mesi pratico yoga e da altrettanto tempo vi leggo. Non ho ancora capito cosa mi ha spinta ad inziare questa meravigliosa pratica, ma ne sto già traendo benefici, quindi non ne farò più a meno!
Ho notato però che sto diventando ipersensibile e anche un pò ansiosa.


Ciao,
Potresti dirci quali pratiche fai? Con quale frequenza?
Namastè! :)
"Nobody wins unless everybody wins!" - B. Springsteen

Avatar utente
Angela
sudra
sudra
Messaggi: 14
Iscritto il: 14 settembre 2011, 11:17
Località: Milano

Re: sono in crisi

Messaggioda Angela » 9 novembre 2011, 13:12

cico ha scritto:
Angela ha scritto:Buongiorno a tutti, da un paio di mesi pratico yoga e da altrettanto tempo vi leggo. Non ho ancora capito cosa mi ha spinta ad inziare questa meravigliosa pratica, ma ne sto già traendo benefici, quindi non ne farò più a meno!
Ho notato però che sto diventando ipersensibile e anche un pò ansiosa.


Ciao,
Potresti dirci quali pratiche fai? Con quale frequenza?
Namastè! :)


Hata yoga, da due mesi, finora due volte alla settimana ma temo di dover ridurre a una, per esigenze famigliari.

Avatar utente
gb
brahmana
brahmana
Messaggi: 4294
Iscritto il: 26 aprile 2005, 17:49

Messaggioda gb » 9 novembre 2011, 15:01

E' temporaneo Angela, e molto probabilmente le ragioni di questo stato sono le seguenti: a volte si vive andando avanti e compensando pensieri, situazioni, emozioni spiacevoli con contratture del corpo e/o della mente.

Quelle del corpo sono muscolari, quelle della mente sono una sorta di "cisti" in cui si mettono cose che non vogliamo siano portate alla "consapevolezza quotidiana" perchè dolorose o spiacevoli.

Lo yoga porta a "affrontare" queste contratture muscolari, e a "guardare" (nonchè poi a "incidere") queste cisti, anche solo dal primo passo, cioè dal momento in cui per una ragionevo o l'altra ci si avvicina ad una "pratica di consapevolezza" (ce ne sono ovviamente anche altre).

Insomma, è come se evitiamo di guardare sotto il tappeto dove abbiamo messo un pò di polvere, poi si decide di guardare e ci si rende conto che c'è polvere, quanta ce n'è, quantoci dà fastidio quella polvere.

Quindi un paio di "consigli":
(1) non forzare nè col corpo nè con la mente
(2) pratica hatha yoga anche poco (10-15 minuti) in questa fase oltre a lezione, ma quotidianamente
(3) inizia a studiare gli yoga sutra di patanjali commento ad esempio di Iyengar
(4) ogni tanto abbracciati e abbraccia le persone che ami
(5) se segui una religione prega con regolarità

e tieni conto che stai iniziando un percorso che in certi momenti potrebbe essere faticoso, doloroso, ma è una strada verso la libertà, un allargare il petto, un allargare le ali che ti ripagherà per ogni "piccolo sacrificio" (fare sacro) che fai.
“Negli alberi, nel vento, nell’acqua perenne,
nella terra, nella luce, nella roccia inflessibile”
Giovanni Vannucci

Avatar utente
albachiara
brahmana
brahmana
Messaggi: 662
Iscritto il: 18 dicembre 2010, 17:19

Messaggioda albachiara » 9 novembre 2011, 15:02

anch'io ti consiglio di fare una cosa alla volta.Guarda, io i 5 tibetani li faccio da quasi 15 anni e posso dirti che per un "principiante" sono piuttosto impegnativi oltre che a smuovere retaggi che non sapevamo d'avere.
Lo yoga che pratichi è già grandioso da solo!!!
ciao

Avatar utente
Angela
sudra
sudra
Messaggi: 14
Iscritto il: 14 settembre 2011, 11:17
Località: Milano

Messaggioda Angela » 9 novembre 2011, 16:11

grazie per i preziosi consigli. Tra i partecipanti a quel seminario c'erano anche persone che non praticano yoga.
L'insegnante ci ha indicato di praticare almeno 5 cicli, e poi 7, e poi 9, e poi 11, per ogni esercizio per le prossime 5 settimane.
Avevo pensato di partecipare anche alla seconda sessione che si svolgerà appunto tra 5 settimane...ma a questo punto non so se me la sento!

Avatar utente
cico
moderatore
Messaggi: 1238
Iscritto il: 28 ottobre 2004, 14:03
Località: Torino

Messaggioda cico » 10 novembre 2011, 13:11

Angela ha scritto:grazie per i preziosi consigli. Tra i partecipanti a quel seminario c'erano anche persone che non praticano yoga.
L'insegnante ci ha indicato di praticare almeno 5 cicli, e poi 7, e poi 9, e poi 11, per ogni esercizio per le prossime 5 settimane.
Avevo pensato di partecipare anche alla seconda sessione che si svolgerà appunto tra 5 settimane...ma a questo punto non so se me la sento!


Ciao,
Come ti hanno anche consigliato altri, prova a ridurre un poco la durata delle pratiche; comunque 2 volte alla settimana non è così tanto, probabilmente le cause di questo stato di ansia non sono yogiche.
Ciao :)
"Nobody wins unless everybody wins!" - B. Springsteen

Avatar utente
Angela
sudra
sudra
Messaggi: 14
Iscritto il: 14 settembre 2011, 11:17
Località: Milano

Messaggioda Angela » 10 novembre 2011, 13:25

cico ha scritto:
Angela ha scritto:grazie per i preziosi consigli. Tra i partecipanti a quel seminario c'erano anche persone che non praticano yoga.
L'insegnante ci ha indicato di praticare almeno 5 cicli, e poi 7, e poi 9, e poi 11, per ogni esercizio per le prossime 5 settimane.
Avevo pensato di partecipare anche alla seconda sessione che si svolgerà appunto tra 5 settimane...ma a questo punto non so se me la sento!


Ciao,
Come ti hanno anche consigliato altri, prova a ridurre un poco la durata delle pratiche; comunque 2 volte alla settimana non è così tanto, probabilmente le cause di questo stato di ansia non sono yogiche.
Ciao :)


Probabilmente è così, e comunque ho deciso che non parteciperò al prossimo seminario. Per ora mi dedicherò alla pratica di Hata Yoga, oltre che al Centro anche a casa, e alla lettura consigliata dei libri di Yoga Sutra di Patanjali vi farò sapere come va!
Grazie ancora a tutti e a presto.


Torna a “Yoga e vita quotidiana”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti