il lato B dell'amore

società, ambiente, famiglia, autoanalisi, effetti dello Yoga
Helvetia
ksatriya
ksatriya
Messaggi: 229
Iscritto il: 15 maggio 2010, 22:01

il lato B dell'amore

Messaggioda Helvetia » 28 novembre 2010, 13:04

vorrei parlare con qualcuno, se vi va, delle banali difficolta' quotidiane.
Se in una coppia una delle due persone corre e l'altra frena.
Se una parte della coppia si prende carico ogni giorno di una cosa in piu' - e ogni cosa fa crescere -, finche' salta su un piano diverso, dove e' facile agire con sveltezza. Mentre l'altra meta' si e' fermata, e' sempre piu' lenta, e anche incitarla non produce reazioni. Che fare?
Sono due nastri di tempo che scorrono a velocita' diverse.
La mia pazienza e' illimitata, non si tratta di quello, ma di agire per produrre un miglioramento. E' possibile?
ma sempre con amore! :)

Avatar utente
Annananda
ksatriya
ksatriya
Messaggi: 366
Iscritto il: 22 novembre 2010, 12:25

Il lato B dell'amore.

Messaggioda Annananda » 28 novembre 2010, 14:31

Sarebbe interessante che valutaste le reciproche motivazioni,che spingono l'una a fare sempre di più e meglio e velocemente e l'altro a fare sempre di meno,lentamente e magari anche svogliatamente...
Quali ruoli metaforici assumete,per esempio,in questo frangente?Pensa alle tre tipologie simboliche che in sintesi potremmo definire:comportamento bambino,adulto,genitore...Cerca di capire quale dinamica di equilibrio si crea tra di voi.Quali compensazioni reciproche.
Un abbraccio! :)

Helvetia
ksatriya
ksatriya
Messaggi: 229
Iscritto il: 15 maggio 2010, 22:01

Messaggioda Helvetia » 28 novembre 2010, 15:13

grazie Annananda, mi dai una prospettiva interessante e molto utile. I ruoli pero' cambiano nel tempo, giusto? E sai dirmi come ci si "bilancia", ad esempio, per cominciare, quali sono gli abbinamenti piu' virtuosi?
Ultima modifica di Helvetia il 28 novembre 2010, 15:15, modificato 1 volta in totale.

yoga.san
ksatriya
ksatriya
Messaggi: 416
Iscritto il: 13 febbraio 2009, 13:05

Re: il lato B dell'amore

Messaggioda yoga.san » 28 novembre 2010, 15:14

Helvetia ha scritto:vorrei parlare con qualcuno, se vi va, delle banali difficolta' quotidiane.
Se in una coppia una delle due persone corre e l'altra frena.
Se una parte della coppia si prende carico ogni giorno di una cosa in piu' - e ogni cosa fa crescere -, finche' salta su un piano diverso, dove e' facile agire con sveltezza. Mentre l'altra meta' si e' fermata, e' sempre piu' lenta, e anche incitarla non produce reazioni. Che fare?
Sono due nastri di tempo che scorrono a velocita' diverse.
La mia pazienza e' illimitata, non si tratta di quello, ma di agire per produrre un miglioramento. E' possibile?
ma sempre con amore! :)


E' solo un punto di vista: io corro! Un altro vicino a me frena.
Può darsi che frenare concorra a migliorare la vita, o addirittura a salvarla, se c'è un ostacolo di fronte. Chi corre può sbatterci contro perchè non lo vede... o non lo vuole vedere.
E' tutto così relativo.... incitare poi, per cosa? Per un'idea? Per un tempo-che-non-ha-tempo?
Se si vuol correre si corre da soli, per come la penso io. Può anche essere che ciò e chi ci circonda possa essere trascinato da ciò che, eventualmente, realizziamo.
Un abbraccio forte
S.

Helvetia
ksatriya
ksatriya
Messaggi: 229
Iscritto il: 15 maggio 2010, 22:01

Re: il lato B dell'amore

Messaggioda Helvetia » 28 novembre 2010, 15:32

yoga.san ha scritto: E' solo un punto di vista: io corro! Un altro vicino a me frena.
Può darsi che frenare concorra a migliorare la vita, o addirittura a salvarla, se c'è un ostacolo di fronte. Chi corre può sbatterci contro perchè non lo vede... o non lo vuole vedere.
E' tutto così relativo.... incitare poi, per cosa? Per un'idea? Per un tempo-che-non-ha-tempo?
Se si vuol correre si corre da soli, per come la penso io. Può anche essere che ciò e chi ci circonda possa essere trascinato da ciò che, eventualmente, realizziamo.
Un abbraccio forte
S.


Che bello fare una chiacchiera domenicale con degli amichetti saggi! :)
Incitare non tanto per un'idea... io lo avevo scritto che si trattava di banale quotidianita': incitare per esempio a montare i mobili dell'Ikea [om]!!! Dopo essermi presa carico di: fare letti, cucinare, lavastoviglie, lavatrice, contenere il caos di tre disordinati, cure del bambino, lettura della posta (in tedesco), appendere quadri, buttare la differenziata, riparare la doccia ecc... oggi ero li' che guardavo la scatola di uno scaffale da montare e mi dicevo: potrei farlo io. Anche questo?

Helvetia
ksatriya
ksatriya
Messaggi: 229
Iscritto il: 15 maggio 2010, 22:01

Messaggioda Helvetia » 28 novembre 2010, 15:37

haha, rileggendo mi rendo conto di quanto sono petulante! E che mi sono dimenticata di abbracciarti, yoga.san, non so come ho fatto!

yoga.san
ksatriya
ksatriya
Messaggi: 416
Iscritto il: 13 febbraio 2009, 13:05

Messaggioda yoga.san » 28 novembre 2010, 15:48

Helvetia ha scritto:haha, rileggendo mi rendo conto di quanto sono petulante! E che mi sono dimenticata di abbracciarti, yoga.san, non so come ho fatto!


allora è tutt'altra cosa.
nell'ambito ikea ti consiglio caldamente le arti marziali.
dice il saggio:
"ove non può la discussione,
forse ha senso uno schiaffone"
:D
baci
S.

Avatar utente
Annananda
ksatriya
ksatriya
Messaggi: 366
Iscritto il: 22 novembre 2010, 12:25

Il lato B dell'amore.

Messaggioda Annananda » 28 novembre 2010, 18:13

Helvetia ha scritto:grazie Annananda, mi dai una prospettiva interessante e molto utile. I ruoli pero' cambiano nel tempo, giusto? E sai dirmi come ci si "bilancia", ad esempio, per cominciare, quali sono gli abbinamenti piu' virtuosi?


In questo contesto,nella condivisione degli impegni della casa,vale ,secondo me,la regola della "divisione dei compiti",come in ogni condivisione della casa anche tra coinquilini estranei...quindi a mio parere,il ruolo migliore è adulto-adulto.Chi fa che cosa?Sarebbe interessante che ognuno potesse fare ciò che sa fare meglio,perchè non sempre lei stira meglio di lui o lui sa aggiustare la doccia meglio di lei,ma sarebbe opportuno che alla fine i compiti venissero spartiti in modo equo e pari per impegno,almeno nel fine-settimana.Il tempo di Estia si è consumato.
Se fai sempre tutto tu,la coppia in questo contesto diventa genitore tu-bambino lui che trova tutto pronto e tutto fatto.
No.I rispettivi ruoli e compiti devono essere chiari.
Ovviamente sono certa che saprai trovare,con dolcezza,le parole migliori e un bel sorriso,per lodarlo di ciò che fa e che farà sempre meglio. :)
"Siamo donne,oltre alle gambe c'è di piùùùùùù!!!" :))

Helvetia
ksatriya
ksatriya
Messaggi: 229
Iscritto il: 15 maggio 2010, 22:01

Messaggioda Helvetia » 28 novembre 2010, 19:05

Dopo un'oretta di yoga, tornando a rileggere questa discussione, diventa ovvio che l'ikea era un pretesto. E yoga.san aveva intuito il senso accucciato dietro il paravento della coscienza. Prendero' quindi per buoni entrambi i tuoi consigli, yoga.san: correre da sola per l'idea e dare qualche schiaffone per l'ikea (per le arti marziali, tra parentesi, mi sto attrezzando davvero).
Annananda: I love you, grazie per quanto scrivi sia qui sia negli altri thread.

malcolm
brahmana
brahmana
Messaggi: 1228
Iscritto il: 8 febbraio 2006, 9:27
Contatta:

Messaggioda malcolm » 28 novembre 2010, 21:59

ciao cara H. come te la passi?
un abbraccio
malcolm

Avatar utente
pushan
brahmana
brahmana
Messaggi: 1727
Iscritto il: 15 gennaio 2007, 11:57

Re: Il lato B dell'amore.

Messaggioda pushan » 28 novembre 2010, 22:07

Annananda ha scritto:
Helvetia ha scritto:grazie Annananda, mi dai una prospettiva interessante e molto utile. I ruoli pero' cambiano nel tempo, giusto? E sai dirmi come ci si "bilancia", ad esempio, per cominciare, quali sono gli abbinamenti piu' virtuosi?


In questo contesto,nella condivisione degli impegni della casa,vale ,secondo me,la regola della "divisione dei compiti",come in ogni condivisione della casa anche tra coinquilini estranei...quindi a mio parere,il ruolo migliore è adulto-adulto.Chi fa che cosa?Sarebbe interessante che ognuno potesse fare ciò che sa fare meglio,perchè non sempre lei stira meglio di lui o lui sa aggiustare la doccia meglio di lei,ma sarebbe opportuno che alla fine i compiti venissero spartiti in modo equo e pari per impegno,almeno nel fine-settimana.Il tempo di Estia si è consumato.
Se fai sempre tutto tu,la coppia in questo contesto diventa genitore tu-bambino lui che trova tutto pronto e tutto fatto.
No.I rispettivi ruoli e compiti devono essere chiari.
Ovviamente sono certa che saprai trovare,con dolcezza,le parole migliori e un bel sorriso,per lodarlo di ciò che fa e che farà sempre meglio. :)
"Siamo donne,oltre alle gambe c'è di piùùùùùù!!!" :))

sottoscrivo parola per parola.
Troppo usuale fare e poi lamentarsi, più produttivo non-fare (a parte le cure del bambino che sono "oltre").
Se la cena non è pronta, ad esempio?
Io digiuno...poi se mi viene fame alle 23 apro il frigo e mangio, sto al telefono e al pc...ignoro qualsiasi evento domestico per un po', a volte un bel po...giorni di frigo vuoto e di assenza totale di guida della baracca (ma i miei bambini sono maggiorenni...per lo stato italiano, intendo).
Sono in grado di rallentare al massimo le mie cure femminili (non nego mai il soccorso di tisane per i malati), anche se di solito non lo faccio, perchè mi misuro con la mia resistenza, se proprio non reggo esco.
Ma, tornando a bomba, se salta la cena, ad esempio...Tu? Che fai?
spaparanzato sul divano a pancia vuota fa riflettere anche sulle virtù del cavolfiore bollito (che posso mangiare tiepido, scondito e con le mani...)
Ti rimarco questa frase, la "summa" della saggezza femminile di adulta matura:
"Ovviamente sono certa che saprai trovare,con dolcezza,le parole migliori e un bel sorriso,per lodarlo di ciò che fa e che farà sempre meglio. :)"
( :mrgreen: )
pushan

Avatar utente
anais
brahmana
brahmana
Messaggi: 1239
Iscritto il: 25 gennaio 2007, 23:13
Località: ovunque e da nessuna parte

Messaggioda anais » 28 novembre 2010, 22:25

pushan
ti ho visto 2 volte a casa tua trattare con i tuoi figli e non ci credo tu sia in grado di 'rallentare le cure femminili' con loro, sei una mamma troppo premurosa, perfino con il cane!!
:D :D :D
adesso, vorrei una tisana delle tue, ma me la dovrò fare da sola...
ps. sai che ho cominciato da autodidatta a studiare latino? mi serve masticarlo per settembre...ho deciso di iscrivermi a giurisprudenza..bacio

per il resto...il ns. modo di essere in una coppia dipende anche dall'altro...
vi porto ad esempio la mia attuale coppia: luca , è più bravo e organizzato di me pressochè in tutto, io cucino per passione, lui pulisce lava stende stira ripara fa la spesa per dovere,prima e meglio di me.ma con i miei ex ero io a fare tutto...e me la cavavo in tutto...
Se per la gioia cammini a un metro da terra, niente ti farà inciampare.

Avatar utente
pushan
brahmana
brahmana
Messaggi: 1727
Iscritto il: 15 gennaio 2007, 11:57

Messaggioda pushan » 28 novembre 2010, 23:20

anais ha scritto:pushan
ti ho visto 2 volte a casa tua trattare con i tuoi figli e non ci credo tu sia in grado di 'rallentare le cure femminili' con loro, sei una mamma troppo premurosa, perfino con il cane!!
:D :D :D
adesso, vorrei una tisana delle tue, ma me la dovrò fare da sola...
ps. sai che ho cominciato da autodidatta a studiare latino? mi serve masticarlo per settembre...ho deciso di iscrivermi a giurisprudenza..bacio

per il resto...il ns. modo di essere in una coppia dipende anche dall'altro...
vi porto ad esempio la mia attuale coppia: luca , è più bravo e organizzato di me pressochè in tutto, io cucino per passione, lui pulisce lava stende stira ripara fa la spesa per dovere,prima e meglio di me.ma con i miei ex ero io a fare tutto...e me la cavavo in tutto...

i bambini son bambini e i quadrupedi son quadrupedi :roll:
si vede che mi hai incontrato in un momento di tregua.
E poi si può continuare a tentare di essere amorevoli anche se sono sei giorni che non si fanno lavatrici, nè si ritirano panni, nè si stira...magari gli interlocutori manco lo sanno, lo scopriranno con il tempo...
Quando inizio seriamente una rappresaglia non c'è più santo o yogi che tenga!
quando ce vò ce vò.
Ultima modifica di pushan il 29 novembre 2010, 9:02, modificato 2 volte in totale.

Helvetia
ksatriya
ksatriya
Messaggi: 229
Iscritto il: 15 maggio 2010, 22:01

Messaggioda Helvetia » 28 novembre 2010, 23:21

Cara Pushan, grazie anche a te, la saggezza di donne della vostra maturita' e' come pane appena sfornato per chi ha fame.

malcolm ha scritto:ciao cara H. come te la passi?
un abbraccio
malcolm


molto bene, malcolm, bene davvero. Sta nevicando e ho una tisana alle erbe sul comodino. E tu come stai?
ti abbraccio da cuore a cuore

Avatar utente
anais
brahmana
brahmana
Messaggi: 1239
Iscritto il: 25 gennaio 2007, 23:13
Località: ovunque e da nessuna parte

Messaggioda anais » 28 novembre 2010, 23:28

pushan ha scritto:
anais ha scritto:[color=darkred]...
Quando inizio seriamente una rappresaglia non c'è più santo o yogi che tenga!
quando c'è vò c'è vò.


:D :D :D
Se per la gioia cammini a un metro da terra, niente ti farà inciampare.


Torna a “Yoga e vita quotidiana”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti