Money money money!

società, ambiente, famiglia, autoanalisi, effetti dello Yoga
Avatar utente
gb
brahmana
brahmana
Messaggi: 4294
Iscritto il: 26 aprile 2005, 17:49

Messaggioda gb » 26 febbraio 2008, 11:29

Mi viene alle volte da pensare che la Chiesa (o meglio le Chiese) e la religione (o meglio le religioni) siano per Dio (o per dio) quello che per l'anima sono il corpo e l'ego (che io preferisco chiamare struttura della personalità, forse sbagliando).

E anche qui, se in un primo momento puoi arrivare a disprezzare (talvolta a odiare) sia il corpo che l'ego, in te e negli altri, magari poi arrivi a smettere di giudicarli, e poi forse anche ad amarli.

PS a scanso di equivoci io il mio corpo l'ho sempre amato moltissimo, specie dai 13 ai 17 anni, poi per fortuna ho iniziato ad amare anche qualche altro corpo, sennò altro che miopia, avrei dovuto scrivere su un forum in braille.....
“Negli alberi, nel vento, nell’acqua perenne,
nella terra, nella luce, nella roccia inflessibile”
Giovanni Vannucci

Avatar utente
luca69
vaisya
vaisya
Messaggi: 127
Iscritto il: 13 febbraio 2008, 18:34
Località: Torino

money!!!

Messaggioda luca69 » 27 febbraio 2008, 17:49

A proposito di euro.
Ultimamente mi sono informato per un corso di formazione per insegnanti di yoga.
La cifra richiesta si aggira intorno ai 1500 euro per un anno (scolastico) di lezioni.
Le lezioni sarebbero un weekend intero al mese,totale:9 sabati e 9 domeniche all'anno.
Al di la'della serieta'delle persone che gestiscono questa scuola su cui non ho niente da dire(mi sembra che la professionalita'non manchi),secondo me la cifra e' eccessiva.
Infatti a malincuore penso che dovro' rinunciare.
Cosa ne pensate?E'tanto?E'il giusto?E'giusto nell'etica dello yoga chiedere queste cifre?
Fatemi sapere le vostre esperienze e l ivostri pareri.
Grazie Luca. :D
L'ego è la maschera con cui la nostra anima si presenta al mondo.

france
sudra
sudra
Messaggi: 36
Iscritto il: 9 febbraio 2008, 15:25

ciao luca

Messaggioda france » 27 febbraio 2008, 18:08

è vero, questo è il costo medio delle scuole per insegnanti...
Io l'ho fatta, e secondo me il prezzo non è esagerato, considerato che ti daranno gli strumenti (teoricamente) per mettere le basi per una professione.
E' anche un modo per dare un valore ad un insegnamento, per capire se hai interesse ad "investire" in questo nuovo percorso o no.
Semmai la scelta della scuola va fatta con attenzione, e nel rispetto delle proprie inclinazioni.
Infine non nego che esistano anche altre vie, come il seguire personalmente un maestro, o altri percorsi personali...qui entra in gioco un po' anche il destino....
Tieni conto che esistono altri tipi di formazione i cui costi si aggirano sui 30 mila euro... :shock:

Avatar utente
luca69
vaisya
vaisya
Messaggi: 127
Iscritto il: 13 febbraio 2008, 18:34
Località: Torino

Messaggioda luca69 » 27 febbraio 2008, 18:28

Grazie per l'opinione,France.
Posso chiederti,visto che hai gia'fatto un corso del genere,se ne e' valsa la pena per quanto riguarda la formazione non solo pratica,ma anche culturale sulla dottrina yogica?Ora tu insegni o potresti comunque insegnare?
Ciao,Luca. :D
L'ego è la maschera con cui la nostra anima si presenta al mondo.

Paolo proietti
brahmana
brahmana
Messaggi: 5643
Iscritto il: 8 maggio 2005, 20:58
Località: Padova
Contatta:

Re: money!!!

Messaggioda Paolo proietti » 27 febbraio 2008, 22:32

luca69 ha scritto:A proposito di euro.
Ultimamente mi sono informato per un corso di formazione per insegnanti di yoga.
La cifra richiesta si aggira intorno ai 1500 euro per un anno (scolastico) di lezioni.
Le lezioni sarebbero un weekend intero al mese,totale:9 sabati e 9 domeniche all'anno.
Al di la'della serieta'delle persone che gestiscono questa scuola su cui non ho niente da dire(mi sembra che la professionalita'non manchi),secondo me la cifra e' eccessiva.
Infatti a malincuore penso che dovro' rinunciare.
Cosa ne pensate?E'tanto?E'il giusto?E'giusto nell'etica dello yoga chiedere queste cifre?
Fatemi sapere le vostre esperienze e l ivostri pareri.
Grazie Luca. :D


in 18 giorni l'anno si imparano un sacco di cose, nevvero?
è molto bello il progresso.
porta all'ottimizzazione del tempo.

del resto l'apprendimento dipende dall'allievo.
si dice che la conoscenza venga trasmessa , tal volta, con un gesto o uno sguardo o una parola.

quindi in un secondo.
in 18 giorni ci sono 1.555.200 secondi ovvero 1.555.200 opportunità ...
direi che la cosa non ha prezzo.

1.500 euri è quasi un saldo.

in bocca al lupo futuri istruttori.
p.
Il Manzo non Esiste

france
sudra
sudra
Messaggi: 36
Iscritto il: 9 febbraio 2008, 15:25

guarda

Messaggioda france » 27 febbraio 2008, 22:45

paolo, secondo me sbagli.
Io studio yoga da quando sono piccola, con diversi maestri e soprattutto studiando lo yoga principalmente attraverso le opere di filosofi europei.
Poi mi sono laureata in filosofia, ho studiato anatomia all'università, ho studiato e lavorato in italia e in francia.
Ho fatto una scuola di formazione per insegnanti di yoga e la ritengo a tutti i livelli una formazione di tipo universitario, rispetto allo yoga, nel senso che mi accorgo di avere acquisito, proprio grazie a quello studio, gli strumenti per affrontare e per collocare tutte (o quasi) le questioni inerenti allo yoga che possono presentarsi nel corso dell'insegnamento (ho 32 anni e insegno da quando ne avevo 19, e ho cominciato nel salotto di casa...). Sai qual'è il fatto? Che non sono pochi giorni, ma estremamente concentrati, una bomba di informazioni, che poi tu diluisci nel mese in cui non vai studiando e approfondendo per conto tuo.
Il fatto è principalmente che una scuola è come tu la vivi.

SarettaS
sudra
sudra
Messaggi: 26
Iscritto il: 25 novembre 2007, 14:15

Messaggioda SarettaS » 28 febbraio 2008, 10:13

Anche il mio istruttore mi ha proposto un corso di formazione di 1100 euro per 11 mesi e tutte le domeniche del mese per due ore. Inizialmente credevo fosse troppo, ma effettivamente è vero, credo che vengano forniti gli strumenti che poi, durante la settimana, devono essere approfonditi. per diventare istruttori è necessario superare un esame scritto e pratico, e il presupposto necessario per farlo e studiare ed allenarsi tutti i giorni.
Cara France, è vero che l'insegnamento dello yoga porta ad avere una consapevolezza ancora maggiore rispetto alla pratica quotidiana? Fai solo questo per vivere?
Il dubbio che però mi viene è questo: un insegnante di yoga non debbaavere alle spalle una lunga esperienza di pratica personale ed essere quindi sulla buona strada per la realizzazione?
Grazie
S.

SarettaS
sudra
sudra
Messaggi: 26
Iscritto il: 25 novembre 2007, 14:15

Messaggioda SarettaS » 28 febbraio 2008, 10:16

Ah...chiaramente il corso per ora non lo faccio perche devo vederci un po' più chiaro e perche le mie finanze per ora piangono... :cry: :)

Avatar utente
Govinda
ksatriya
ksatriya
Messaggi: 226
Iscritto il: 7 novembre 2005, 17:45
Località: Roma

Più del denaro

Messaggioda Govinda » 28 febbraio 2008, 10:56

Riporto un articolo: "Più del denaro - gratuito", spero possa aiutare qualche riflessione.

La spiritualità vale più del denaro.
La felicità vale più del denaro.
Cosa vuoi ottenere?

Ti muovi forse inconsapevole della direzione della tua vita?
Hai fatto chiarezza nel campo dei tuoi valori, di ciò che più conta per te? Ti senti dominato dal flusso degli eventi, dal tempo, dalla vita e dalle circostante? O ti senti in cammino in un processo di graduale emancipazione dai limiti che la realtà e i nostri condizionamenti spesso ci pongono?

La spiritualità vale più del denaro.
Quanto vale la tua vita? Quanto vale il tuo tempo? Qual’è il valore di ciò che ti è più caro?
Cerchi di migliorare la tua condizione, le tue emozioni, la tua vita…
La soluzione è dentro di te.

"Approccio soggettivo, adattametno oggettivo"

Chiudi gli occhi e conosci te stesso, dentro di te troverai l’ispirazione e le risposte per muoverti sempre meglio nel mondo. Dentro di te ci sono le soluzioni ai problemi e alle difficoltà che tu hai.
La meditazione è la chiave. Usala e aprirai le porte di TE STESSO, del tuo vero Sè, al di là delle cortine dell’EGO.

Ora quanto costa imparare la meditazione? Quanto costa imparare a coltivare la spiritualità? Qual’è il prezzo?

La spiritualità non ha prezzo, e le chiavi per accedere alla tua Anima, non hanno prezzo…
per questo insegnare la meditazione è fatto con spirito di servizio, con spirito d’AMORE.

L’AMORE non è forse Amare incondizionatamente?

amare senza aspettarsi nulla in cambio, amare per l’amore ad amare….

Per questo insegnare la meditazione è un atto di amore. Non può essere escluso nessuno, è un tuo diritto avere (se le vuoi) le chiavi per conoscerTi, le chiavi alla tua felicità personale.

Dall’Amore in Se, dalla conoscenza di Sé, all’Amore per gli altri.

Tu puoi cominciare aiutando gli altri, puoi cominciare aiutando te stesso….
l’AMORE è all’inizio AMORE per Sé e gli altri…
AMORE è alla fine AMORE puro per la VITA… (in te e negli altri)

Lo yoga insegna dunque ad AMARE.
Il cammino non è semplice, ma battuto. Il cammino è da percorrere ma è pronto per essere intrapreso.

Rincorri, insegui, cerca dunque ciò che ha un grande valore… la dimensione da cui tutto proviene… DIO…

Ma il nome ha un valore limitato, chiamalo DIO, chiamala VITA, chiamalo INFINITO, chiamala COSCIENZA SUPREMA…
SPIRITO COSMICO…

c’è qualcosa in ogni punto dello spazio, in ogni entità in ogni tempo.. c’è questa dimensione di ETERNITA’, di INFINITO e INDONDIZIONATO..
questo qualcosa permea la tua vita, riempie la tua persona… risplende nella tua ANIMA….

Questo cammino di ricerca non ha prezzo. E’ d’obbligo dunque che sia gratis, gratuito.

Comincia ora, cogli l’attimo e rendi la tua vita splendente.
Tu non sei mai solo o senza aiuto. La forza che guida le stelle guida anche te.

Shrii Shrii Anandamurti

france
sudra
sudra
Messaggi: 36
Iscritto il: 9 febbraio 2008, 15:25

ciao

Messaggioda france » 28 febbraio 2008, 11:57

ciao govinda, posso dirti una cosa? non ho mai sentito tante sciocchezze tutte insieme, riferite a questo particolare contesto.
Esci e vai a comperare un libro, non è forse la cosa più bella del mondo? Non è uno strumento di trasformazione dell'anima? E ti arrabbi se te lo fanno pagare? Visiti un museo, stessa storia...
Se vuoi fare l'università paghi, paghi il lavoro dei professori, la struttura, tutto.
Chi è che decide cosa accresce il mio spirito, se una pizza piuttosto che una lezione di yoga, e che quindi in base al tuo scritto, deve essere gratuito?
Naturalmente sta ad ognuno fare un uso generoso del proprio sapere e del proprio denaro,però sicuramente non me la prenderei con le scuole per insegnanti di yoga...

france
sudra
sudra
Messaggi: 36
Iscritto il: 9 febbraio 2008, 15:25

Messaggioda france » 28 febbraio 2008, 12:15

SarettaS ha scritto:Anche il mio istruttore mi ha proposto un corso di formazione di 1100 euro per 11 mesi e tutte le domeniche del mese per due ore. Inizialmente credevo fosse troppo, ma effettivamente è vero, credo che vengano forniti gli strumenti che poi, durante la settimana, devono essere approfonditi. per diventare istruttori è necessario superare un esame scritto e pratico, e il presupposto necessario per farlo e studiare ed allenarsi tutti i giorni.
Cara France, è vero che l'insegnamento dello yoga porta ad avere una consapevolezza ancora maggiore rispetto alla pratica quotidiana? Fai solo questo per vivere?
Il dubbio che però mi viene è questo: un insegnante di yoga non debbaavere alle spalle una lunga esperienza di pratica personale ed essere quindi sulla buona strada per la realizzazione?



Cara Saretta, sì, credo che la scuola possa essere piuttosto un momento per cominciare a tirare le fila delle conoscenze acquisite durante la pratica, oppure un buon inizio.
Sicuramente una pratica personale sincera e profonda, e lo studio individuale, sono pilastri della propria istruzione, perchè per me lo yoga è un percorso creativo.
Se mi sento realizzata? Piuttosto sono una persona che vive in un contesto che necessita il relazionarsi con gli altri, e questo, se fatto con onestà, implica emozioni, a volte anche negative...
Cerco l'equilibrio, ma a volte è bello anche non esserlo, per un po'. :)
Se hai altre domande chiedi pure,
ciao

Avatar utente
fabio
moderatore
Messaggi: 3075
Iscritto il: 24 marzo 2006, 11:35

Messaggioda fabio » 28 febbraio 2008, 12:37

confondete lo yoga ginnastica con lo Yoga ricerca dell'ultima realtà, ovvero il sè.

Purtroppo è triste sentirselo dire ma la tradizione non appartiene a nessuno, se non alla tradizione stessa. Puoi farti pagare per ciò che non ti appartiene? Ovviamente si. Diciamo che è una questione di onestà.

Tempo fa mi chiesero di insegnare yoga. Avendo anche una percentuale di introiti piuttosto discreta. Rifiutai convinto di non poter insegnare ciò che non ho realizzato e tantomeno mi appartiene.

Le cose più importanti che ho appreso/esperito mi sono state regalate. Offerte. Senza prezzo. Col sorriso di chi sa che non può fare altro che donare ciò che non gli appartiene.

Vogliamo parlare di chi ne ha fatto una professione? Affari loro, non entro nel merito. Personalmente per la pagnotta faccio altro e non mi sognerei mai di far pagare qualcuno per qualcosa che non è mio.

Grazie Govinda
IL GRANDE CONTROLLORE

france
sudra
sudra
Messaggi: 36
Iscritto il: 9 febbraio 2008, 15:25

Messaggioda france » 28 febbraio 2008, 13:18

fabio ha scritto:confondete lo yoga ginnastica con lo Yoga ricerca dell'ultima realtà, ovvero il sè.

Purtroppo è triste sentirselo dire ma la tradizione non appartiene a nessuno, se non alla tradizione stessa. Puoi farti pagare per ciò che non ti appartiene? Ovviamente si. Diciamo che è una questione di onestà.

Tempo fa mi chiesero di insegnare yoga. Avendo anche una percentuale di introiti piuttosto discreta. Rifiutai convinto di non poter insegnare ciò che non ho realizzato e tantomeno mi appartiene.

Le cose più importanti che ho appreso/esperito mi sono state regalate. Offerte. Senza prezzo. Col sorriso di chi sa che non può fare altro che donare ciò che non gli appartiene.

Vogliamo parlare di chi ne ha fatto una professione? Affari loro, non entro nel merito. Personalmente per la pagnotta faccio altro e non mi sognerei mai di far pagare qualcuno per qualcosa che non è mio.

Grazie Govinda


Ma assolutamente no.
E' una visione dello yoga autistica e superata.
E' triste sentirselo dire, ma esistono percorsi onesti nello yoga che contemplano il denaro. Nessuno avrà forse mai più la visione originale dello yoga, ma per questo allora nessuno può più permettersi di trasmettere onestamente una propria esperienza, soprattutto riferita agli aspetti dello yoga maggiormente trasmissibili, quali il lavoro sul corpo e sul corpo sottile?
Tu hai rifiutato di insegnare, non discuto se non ti sentivi preparato, fatti tuoi e della tua coscienza, ma hai pensato che tra i tuoi mancati allievi forse c'era qualcuno che avrebbe pagato volentieri pochi euro per avere qualche indicazione su come cominciare un percorso senza averne un'idea? E tu, perchè non ti dedichi completamente alla tua realizzazione spirituale anzichè perdere tempo con il lavoro? Pensi che sia così peccaminoso ffare un lavoro che piace e magari anche rendere felici le persone (e magari anche regalare a piene mani il tuo sapere, perchè no? non c'è limite in questo)? E' una mentalità tipicamente occidentale...soffrire per vivere, e lo spirito sta a guardare

Paolo proietti
brahmana
brahmana
Messaggi: 5643
Iscritto il: 8 maggio 2005, 20:58
Località: Padova
Contatta:

Re: ciao

Messaggioda Paolo proietti » 28 febbraio 2008, 13:49

france ha scritto:ciao govinda, posso dirti una cosa? non ho mai sentito tante sciocchezze tutte insieme, riferite a questo particolare contesto.
Esci e vai a comperare un libro, non è forse la cosa più bella del mondo? Non è uno strumento di trasformazione dell'anima? E ti arrabbi se te lo fanno pagare? Visiti un museo, stessa storia...
Se vuoi fare l'università paghi, paghi il lavoro dei professori, la struttura, tutto.
Chi è che decide cosa accresce il mio spirito, se una pizza piuttosto che una lezione di yoga, e che quindi in base al tuo scritto, deve essere gratuito?
Naturalmente sta ad ognuno fare un uso generoso del proprio sapere e del proprio denaro,però sicuramente non me la prenderei con le scuole per insegnanti di yoga...


cara France si parla di piani diversi.
ramakrisna pare non abbia mai letto un libro in vita sua.
non credo che sia paragonabile ad un professore di filosofia della Sapienza di Roma.
è giusto pagare il professore di filosofia.

è giusto anche pagare la pizza.
se vuoi mangiare qualcosa è giusto che paghi per mangiarlo, non trovi?

sono perfettamente d'accordo con te che mangiare la pizza possa essere una esperienza spirituale.

per cui hai ragione: ciò che ha scritto govinda è un cumulo di sciocchezze.

è vero.

del resto, visto che si è parlato di ramakrisna, il suo discepolo Vivekananda diceva spesso che era un 'idiota.

c'è stato un periodo in cui gli idioti erano molti.
adesso sono veramente pochi.

è un bene per lo sviluppo intellettuale dell'umanità.

trovo giusto pagare per prendere il diploma di insegnante di yoga.

ed una volta divenuto/a insegnante farsi pagare per insegnare yoga.

è molto giusto.
perchè è un lavoro.

ed il lavoro si paga.

ci sono però, e questo è un dato su cui riflettere, degli idioti che non si fanno pagare.
anzi a volte pagano per insegnare!

è una cosa così assurda che si stenta a crederci, ma ti assicuro che accade.

non si tratta di dire questo e meglio di quest'altro.

si tratta di prendere atto del fatto che esistono gli intelligenti, che si fanno pagare il giusto per fare il loro lavoro, e gli idioti che non si fanno pagare.

nessun idiota, però, credo dirà mai " io non mi faccio pagare e sono un insegnante migliore di te che ti fai pagare", perchè a ben guardare, anche se spesso si etichettano come yoga le cose che insegnano entrambi, si tratta di due lavori completamente diversi.

non credo, ad esempio, che shamkara sapesse cosa è l'articolazione coxo femorale o il muscolo pettineo, ma nessuno si irriterebbe se lo chiamassimo maestro.

è indubbio che un insegnante della federazione italiana di Yoga o di qualche altra federazione (mi pare che gli insegnanti di kundalini yoga facciano gruppo a sé)conosca e possa insegnare l'anatomia ed il nome degli asana assai meglio di Shankara e ramakrisna.

per non parlare di Ramana!
pensa che credeva che il cuore fosse a destra e segli facevano vedere dei libri di anatomia insisteva dicendo che il "vero cuore era a destra!

il mondo allora era pieno di idioti.

è chiaro che è giusto pagare 1.500 euri per imparare lo yoga.
ed è chiaro che si preferisce darli ad un insegnante preparato, col sorriso d'ordinanza e l'abito bianco o arancione che ad un idiota che crede che il cuore sia a destra...

per quanto riguarda l'uscire ed andare a mangiare la pizza e l'uscire ed andare ad apprendere yoga è paragone interessante.

quanto sei disposto/a a pagare per un buona pizza?
5,6,10 euri?
anche 20 se è buona ed accompagnata da quei deliziosi misti di verdure fritte che fanno in certi ristoranti di Roma.

e per l'immortalità, france, quanto dovresti pagare?



un abbraccio.
un aspirante idiota
Il Manzo non Esiste

Avatar utente
gb
brahmana
brahmana
Messaggi: 4294
Iscritto il: 26 aprile 2005, 17:49

Re: ciao

Messaggioda gb » 28 febbraio 2008, 14:06

Paolo proietti ha scritto: è giusto anche pagare la pizza.
se vuoi mangiare qualcosa è giusto che paghi per mangiarlo, non trovi?


In realtà è come funziona il Sistema: qui dobbiamo pagare con il lavoro, cioè con ore di vita, cioè con ore di tempo, quindi con ore di Dio, quello che Dio ci aveva fornito gratis.

Detto questo, france con le tue credenziali che hai sbandierato ai quattro venti (insegnamento con vari maestri, anni da insegnante, laurea e chi più ne ha più ne metta), e con quello che scrivi nei post, sei la prova vivente di quello che dicono Paolo e Govinda: hai qui una grande occasione, ti stanno mettendo davanti un specchio.

E' anche vero che nel Sistema, Paolo, i ponti che vengono buttati per guardare "fuori", forse così devono essere perchè funzionino come "richiamo".

O forse no, ovviamente sono solo mie ipotesi.
“Negli alberi, nel vento, nell’acqua perenne,

nella terra, nella luce, nella roccia inflessibile”

Giovanni Vannucci


Torna a “Yoga e vita quotidiana”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti