Un abbraccio

società, ambiente, famiglia, autoanalisi, effetti dello Yoga
Avatar utente
Sama
sudra
sudra
Messaggi: 22
Iscritto il: 25 ottobre 2007, 0:20

Messaggioda Sama » 15 gennaio 2008, 18:38

pero' guarda che io sono l'ultima persona che voleva avere futili schemaglie verbali...
ciao gb , adesso mi rileggo quello che hai scritto, mi e' chiara solo l'ultima parte

luigi42
vaisya
vaisya
Messaggi: 171
Iscritto il: 17 dicembre 2007, 20:14
Località: Foggia

Messaggioda luigi42 » 15 gennaio 2008, 19:15

Sama ha scritto:un abbraccio virtuale Luigi,
e un bacetto anche va, perche' sei sempre (o comunque in queste due occasioni che ci sono state) molto carino.
Non lo fare cosa? Il Valium o andarmene?
Di andarmene dal forum non ci penso neanche e per quanto riguarda il Valium forse, ...dieci gocce, per dormire meglio...come dice Vasco...
Scherzo...avrai sempre i miei abbracci, molto calorosi, alla faccia di chi e' "teso" e non li da'!
Un abbraccio, appunto. ciao



sia il Valium che andartene!

leggi sul forum cosa devi fare per dormire

e poi seguiamo tutti i consigli di fabio

sediamoci un momento e respiriamo

e poi ci facciamo una bella risata!

così si viaggia nel tempo!

dopo il bacetto, ancora un abbraccio forte!

luigi

Avatar utente
Sama
sudra
sudra
Messaggi: 22
Iscritto il: 25 ottobre 2007, 0:20

Messaggioda Sama » 15 gennaio 2008, 22:53

sempre splendido!!
GRAZIE Luigi!
un abbraccio ciao

Vivy
vaisya
vaisya
Messaggi: 178
Iscritto il: 22 maggio 2007, 18:41

Messaggioda Vivy » 18 dicembre 2008, 21:42

Anch'io ho questo blocco degli abbracci e del contatto fisico (mani sulle spalle o cose così..) solo che anche se il contatto fisico avviene con qualcuno con cui mi piace averlo non riesco a ricambiare e davvero non vorrei comportarmi così..

Avatar utente
Govinda
ksatriya
ksatriya
Messaggi: 226
Iscritto il: 7 novembre 2005, 17:45
Località: Roma
Contatta:

Messaggioda Govinda » 7 gennaio 2009, 16:33

Vivy ha scritto:Anch'io ho questo blocco degli abbracci e del contatto fisico (mani sulle spalle o cose così..) solo che anche se il contatto fisico avviene con qualcuno con cui mi piace averlo non riesco a ricambiare e davvero non vorrei comportarmi così..


Ciao Vivy,
sì devo confessarti che nonostante i tanti anni di esperienza, ricerca, (in fondo tanti è relativo...)
continuo a sentire un sottile freno nascosto nei miei abbracci...

ma tempo fa questo era un freno più grande...
poi con il tempo.. si è sciolto e continua a sciogliersi..

vedrai quindi che anche il tempo farà la sua parte!

ciao,

e un ABBRACCIO ;-)

Govinda
Tu non sei mai solo o senza aiuto. La forza che guida le stelle guida anche te.

Shrii Shrii Anandamurti

Vivy
vaisya
vaisya
Messaggi: 178
Iscritto il: 22 maggio 2007, 18:41

Messaggioda Vivy » 8 gennaio 2009, 20:48

Grazie
:)

Tiys_
paria
paria
Messaggi: 1
Iscritto il: 3 dicembre 2015, 11:32

Re:scusa il disturbo. Mi sto avvicinando da ignorante al tantra per un bisogno personale di visione dell'amore spiritual

Messaggioda Tiys_ » 3 dicembre 2015, 11:48

Paolo proietti ha scritto:
swa ha scritto:Guarda, Paolo, che proprio non mi riferivo a te quando parlavo dei cialtroni.
Ma se la maschera ti è sevita.... ;)

sto scherzando.
Davvero il mio post non si riferiva a te!
Ciao

perdonami, ma a parte che per un teatrante cialtrone non è un offesa (viene da ciarlatano-cerretano che erano i figli di buona donna che dettero vita alla commedia dell'arte) non ho letto il tuo post, andrea, sto cercando di dialogare con maithuna.


ogni tanto esce qualcuno sul forum che pensa che il tantra sia la via del sesso o sia la parte dello yoga che riguarda il sesso.

questo è dovuto alla semplificazione e commercializzazione operata negli ultimi tempi, anche grazie all'idea morbosa del sesso che abbiamo noi occidentali.

ricordo una coppia di americani che andava in giro facendo seminari in cui , pagando, coppie di allievi si masturbavano a vicenda dietro delle tendine.

ho letto di e parlato con sedicenti istruttori o maestri che avrebbero studiato con non meglio noti sadhu nella foresta o con maestri shivaiti di cui non si può dire il nome, e se si chiede loro se il maestro sedeva su una pelle di Tigre, di leone o di gazzella ti guardavano strano.

si è così smarrito il senso del stesso del tantra.

il tantra è un sistema yogico separato dalle altre scuole.

ridurlo all'aspetto sessuale è come credere che il cristiano faccia l'eucarestia per assumere carboidrati.
ma purtroppo questo traspare.

Dakshina Marga e Vama Marga, sono spesso mescolati tra di loro .
si prende tot da alcuni libri tot da altri e si fa un miscuglio pericoloso per il corpo e per la mente.

se ne è parlato a lungo su questo forum, ma la discussione, evidentemente irrisolta, rinasce periodicamente .

la maggior parte degli insegnanti italiani di tantra o di kundalini yoga (che di fatto, secondo me, appartiene alla visione tantrica) che ho conosciuto, non aveva assolutamente idea del fine ultimo dello yoga tantrico.

perchè al di là degli slogan facili il tantra ha un fine ed è un fine ambiziosissimo.

dakshina è la via del controllo dei processi energetici del corpo.

Varma è la via dell'abbandono a quei processi energetici.

a questo, o meglio ad una sua visione edulcorata ed occidentalizzata , faceva riferimento bagwan raji quando mutò il nome in Osho.
Osho a dir la verità è il nome di una serie di monaci zen dei tempi andati, ma per gli orange derivava da osheanic, neologismo che riprendendo il mahanirvana tantra, significherebbe : disperdersi nell'oceano dell'esistenza.

il tantra è la via della dea.

è la via dello sri yantra.

chi tro mba nel tantrismo sono gli dei.

se non si è shiva e shakti, se non si è Yum e Yab non ha senso.

è una via degli dei, malvista per le degenerazione subita in alcune scuole della mano sinistra(varma marga), nelle quali lo strumento (i processi ed i fluidi corporei ovvero sperma, sangue, urina..) è divenuto più importante del fine.

il fine come detto c'è.

il signore dello yoga, come dice Aurobindo, è purusha, la signora del Tantra è Prakrti.
la signora del tantra è kali la nera (la sposa di shiva kala) ed è ghiotta delle viscere che strappa dai corpi ancora palpitanti.
è bene saperlo.
il tantra non è peace and love.
il tantra è la Vita.

il tantra è la via della materia e con la materia , corpo fisico, l'adepto raggiungerebbe la porta del sole.

possibilità negata dai veda e dal vedanta e ripresa da Aurobindo e mère.

purtroppo il tantra si è ridotto spesso ad una serie di formule e rituali che mantengono una loro forza, una capacità di azione, ma senza la volontà ultima, l'aspirazione alla liberazione, la vera devozione, sono indirizzati al raggiungimento di poteri psichici e fisici.

il tantra per la maggior parte delle persone è Sting che sc opa per sei ore di seguito.

per molti altri è una maggiore intesa sessuale della coppia.

ciò riguarda la sfera della sessuologia e non la sfera dello yoga, almeno secondo il teatrante.

ho notato che la maggior parte dei praticanti di tantra o meglio di quella piccola parte del tantra che riguarda la sfera sessuale, ignorano la pratica dell'inversione delle energie maschile e femminile.

non è un caso che del simbolismo del rito dei cinque M rimanga impresso solo il maithuna, cioè l'amplesso.

Il vino o la droga che diventano tara interessano già meno.
per non parlare dei cereali e della carne.

ora il Tantra è pericoloso .

perché?
perchè l'abbandono all'oceano dell'esistenza se non si è qualificati a farlo, può provocare dei danni irreparabili.

il tantra lavora sul secondo chakra.
il chakra dell'energia sessuale e generativa.
il chakra delle acque inferiori.

se non si è addestrati da un maestro qualificato e si ignora la pratica dell'inversione o rettificazione, il secondo chakra diverrà terreno di precipitazione delle energie della mente manasica e della monte emotiva (terzo Chakra).

l'attivazione, tramite pratiche sessuali, mantra e yantra del secondo chakra in queste situazioni può portare allo sviluppo o al ricordo di poteri psichici .

e all'illusione di poter gestire questi veri o presunti poteri psichici.

in corpi non addestrati, la salita dell'onda energetica che alcuni chiamano kundali shakti, può provocare danni irreparabili (Yoghi bajan se non sbaglio è morto al terzo infarto, un famoso maestro americano residente in Nepal pare sia morto di over dose, osho, operato varie volte di ernia al disco, è morto tossicodipendente per gli antidolorifici che prendeva in dosi massicce).

l'energia, tramite l'esatto allineamento e le pratiche di purificazione deve essere fatta salire attraversa susshumna.
nel caso in cui in seguito ad una di quelle che i maestri tantrici chiamano esplosione, l'energia venisse indirizzata lungo Ida o Pingala, i problemi sarebbero grossi assai.


un abbraccio.
ryu no kokyu

Amore spirituale cioè non prettamente fisico ma amare l'energia dell'altro. Che fa stare bene
In giro ci sono tante difficoltà nel raggiungere una reale conoscenza di questo.. ci sono i cialtroni, c'è solo molta ignoranza e creduloni o fai da te .. c'è chi prende sotto gamba e rischi di rovinarti energeticamente davvero .. insomma ho timore ma molta determinazione e una energia come dire "forte "che mi è stata riconosciuta.. è un discorso lungo che vorrei approfondire ma anche lì nonso a chi chiedere. Una cosa x volta. Visto che mi sei sembrato uno che sa di cosa parla, dovessi consigliare a una persona come avvicinarsi, cosa diresti?
Grazie mille e scusami!


Torna a “Yoga e vita quotidiana”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite