Il testimone

società, ambiente, famiglia, autoanalisi, effetti dello Yoga
Avatar utente
Ivananda
sudra
sudra
Messaggi: 14
Iscritto il: 29 settembre 2016, 18:39

Il testimone

Messaggioda Ivananda » 7 febbraio 2017, 10:43

Recentemente mi è capitato di leggere sul testimone e l'osservatore.

<<L'osservatore e la cosa osservata sono due aspetti dell'essere testimone.
Quando essi scompaiono l'uno nell'altro, quando si fondono l'uno nell'altro, quando diventano una cosa sola, per la prima volta il testimone affiora nella sua totalità, ma in molti nasce un interrogativo in quanto essi pensano che il testimone sia colui che osserva.
Nelle loro menti l'osservatore e il testimone sono sinonimi
E' un falso: l'osservatore non è il testimone, ma solo una parte. E quando la parte si considera il tutto, nasce l'errore.
L'osservatore indica la parte soggettiva, e la cosa osservata quella oggettiva: osservatore e ciò che è esterno alla cosa osservata e questa indica ciò che è all'interno. L'esterno e l'interno non possono essere separati: sono uniti, possono solo esistere in quanto unità Quando questa unità, o meglio questa unione, viene sperimentata, sorge il testimone.
Non si può coltivare il testimone In questo caso non si farà che coltivare l'osservatore e questi non è il testimone
Che fare dunque? Ci si deve fondere, ci si deve dissolvere. Mentre guardi una rosa, dimentica completamente che esiste un oggetto visto è un soggetto che guarda. Lascia che la bellezza del momento, la benedizione del momento, travolgano entrambe le cose, così la rosa e tu non siete più separati; diventate un solo ritmo, un canto, un'unica estasi.
Quando ami, quando sperimenti la musica, quando osservi un tramonto, lascia che questo si ripeta. Più si ripete, meglio è, poiché non si tratta di un'arte ma di un trucco. Devi solo capirlo, e quando lo hai capito lo puoi mettere in atto ovunque, in qualsiasi momento.>>

Chi l'ha capito il trucco? Voi riuscite a vivere da testimone?
"You can ask the universe for all the signs you want, but ultimately, we see what we want to see when we're ready to see it."

Paolo proietti
brahmana
brahmana
Messaggi: 5526
Iscritto il: 8 maggio 2005, 20:58
Località: Roma

Re: Il testimone

Messaggioda Paolo proietti » 12 febbraio 2017, 22:21

la figura del testimone è tratta dalle upanishad.
si parla di
1) conoscitore del campo.
2) testimone
3) maestro interiore
4) Colui che siede sul seggio più alto.

il testimone é, credo quello che si può legare al mahavakya TAT TVAM ASI, tu sei quello.

se si parla di yoga il testimone è uno stato di coscienza e/o un livello di realizzazione assai preciso.

ma non mi pare che sia qualcosa che abbia a che vedere con ciò che dici tu.
Il Manzo non Esiste

mauro
brahmana
brahmana
Messaggi: 1475
Iscritto il: 29 marzo 2012, 22:02
Località: viterbo

Re: Il testimone

Messaggioda mauro » 13 febbraio 2017, 8:39

No? E cos'altro vuol dire "testimoniare" se non essere con-presente all'atto in sé senza nessuna sovrastruttura congetturale?

A me pare che l'esempio dato della rosa (che oltretutto è ripreso da molti mistici), sia piuttosto calzante.

Avatar utente
Ivananda
sudra
sudra
Messaggi: 14
Iscritto il: 29 settembre 2016, 18:39

Re: Il testimone

Messaggioda Ivananda » 13 febbraio 2017, 12:46

Paolo proietti ha scritto:ma non mi pare che sia qualcosa che abbia a che vedere con ciò che dici tu.


Grazie della risposta Paolo,
solo vorrei precisare che ciò che ho scritto l'ho trascritto, dunque non sono io a dirlo :) (magari fossi capace di tali conclusioni)
Ciao
"You can ask the universe for all the signs you want, but ultimately, we see what we want to see when we're ready to see it."

mauro
brahmana
brahmana
Messaggi: 1475
Iscritto il: 29 marzo 2012, 22:02
Località: viterbo

Re: Il testimone

Messaggioda mauro » 13 febbraio 2017, 16:40

Ivananda ha scritto:
Paolo proietti ha scritto:ma non mi pare che sia qualcosa che abbia a che vedere con ciò che dici tu.


Grazie della risposta Paolo,
solo vorrei precisare che ciò che ho scritto l'ho trascritto, dunque non sono io a dirlo :) (magari fossi capace di tali conclusioni)
Ciao


Non c'è bisogno di scaricare il barile.
Quello che avevi scritto (pardon: trascritto), era condivisibilissimo.


Torna a “Yoga e vita quotidiana”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti