Tantra e Neotantra

tantra-yoga, vie dello yoga vecchie e nuove
Malaclypse
sudra
sudra
Messaggi: 31
Iscritto il: 12 dicembre 2015, 13:52

Tantra e Neotantra

Messaggioda Malaclypse » 14 dicembre 2015, 18:45

Credo che siamo un po tutti d’accordo sul fatto che oggi il termine “Tantra” e’ abusato e non compreso in maniera sufficiente.

Basta andare su google e scrivere “tantra” sul motore di ricerca per avere un idea di come tale termine e’ utilizzato/ abusato un po da tutti, in differenti contesti.

Massaggi tantra, tantra workshop, maestri tantrici, oggetti tantrici, disegni , abiti, profumi ,cene, ritiri tantrici ……c’e’ tantrissima roba sul tantra che spazia da una sorta di prostituzione “esotica/alternativa” (vedi massaggi tantra) ad uno pseudospiritualismo New Age (vedi un po tutto il resto).

Ora se andiamo ad analizzare un po più da vicino tale “scena”, possiamo notare che al di la del nome “tantra” e di qualche altro termine sanscrito piazzato qui e li allo scopo di rendere la materia antica/esotica/tradizionale, ci ritroviamo sempre, nella migliore delle ipotesi, con I soliti elementi: sesso, orgasmi, kundalini, energia, chakra etc etc. piazzati un po qui ed un po li , alla rinfusa giusto per dare un po di colore e mistero.

Tale situazione e’ cresciuta al punto che si e’ sentito il bisogno di creare un nuovo termine per descrivere tale fenomeno: “Neo-Tantra”.


Ho notato che Wikipedia in Inglese ha una voce che definisce tale termine in maniera abbastanza chiara:


Neotantra, navatantra (Sanskrit: नव, nava 'new') or tantric sex, is the modern, western variation of tantra often associated with new religious movements. This includes both New Age and modern Western interpretations of traditional Hindu and Buddhist tantra. Some of its proponents refer to ancient and traditional texts and principles,[1][2] and many others use tantra as a catch-all phrase for "sacred sexuality", and may incorporate unorthodox practices. In addition, not all of the elements of Indian tantric practices are used in neotantra, in particular the reliance on a guru parampara.




Traduco :

Neotantra, o sesso tantrico ( il sesso e’ elemento centrale nel neotantra ndt) , e’ la variazione occidentale moderna del Tantra, spesso associata nuovi movimenti religiosi. Cio’ include sia un interpretazione New Age che un interpretazione occidentale moderna di testi tradizionali tantrici sia indu che buddhisti. Alcuni dei suoi esponenti fanno riferimento a principi e testi tradizionali antichi e molti altri utilizzano la parola “tantra” come parola d’effetto per intendere la “sessualita’ sacra” e possono incorporare pratiche non ortodosse. In aggiunta, non tutti gli elementi della pratica tantrica tradizionale sono usati nel neotantra, in particolare l’affidarsi al Guru Parampara.


Ora , se andiamo a considerare I Tantra (quelli Veri), ovvero quell gruppo di scritti rivelatori noti come Agama , possiamo notare che una delle caratteristiche che accomuna I vari tantra/testi (siano essi duali come nel caso dello shaiva siddhanta o siano advaita come nel Trika e Kaula), e’ proprio la figura centrale del Guru, il Maestro, la catena d’insegnamento.


In piu c’e’ da dire che I tantra (agama) spaziano su vari argomenti che vanno ben oltre la sfera sessuale.

Esempio lampante e’ il Vijnana Bhairava Tantra, su 112 Dharana (pratiche di concentrazione) solo 2 sono correlate alla sfera sessuale (una delle due e’ una concentrazione sull’atto sessuale senza la presenza della shakti/donna)


Credo sia importante utilizzare termini corretti per descrivere determinati fenomeni. E credo sia importante distinguere e riuscire a discriminare tra Tantra e Neotantra.

Di maestri neotantra ne trovi tantissimi (anche se poi molti si definiscono maestri tantrici). Di Maestri Tantrici , ce ne sono pochi in giro.

Con cio non intendo sottovalutare I benefici delle varie pratiche neotantriche, di sicuro tali pratiche hanno I loro benefici, cosi come la pratica della ginnastica (che si differenzia dallo Yoga) ha I suoi benefici. Ma come e’ importante distinguere Ginnastica da yoga, cosi’ lo e’ il differenziare Tantra da Neotantra.

mauro
brahmana
brahmana
Messaggi: 1484
Iscritto il: 29 marzo 2012, 22:02
Località: viterbo

Re: Tantra e Neotantra

Messaggioda mauro » 14 dicembre 2015, 19:13

In termini di guru parampara, conosci maestri tantrici in occidente?

Malaclypse
sudra
sudra
Messaggi: 31
Iscritto il: 12 dicembre 2015, 13:52

Re: Tantra e Neotantra

Messaggioda Malaclypse » 14 dicembre 2015, 19:16

mauro ha scritto:In termini di guru parampara, conosci maestri tantrici in occidente?


Personalmente no

ma non escludo che ce ne siano

mauro
brahmana
brahmana
Messaggi: 1484
Iscritto il: 29 marzo 2012, 22:02
Località: viterbo

Re: Tantra e Neotantra

Messaggioda mauro » 14 dicembre 2015, 19:21

Malaclypse ha scritto:
mauro ha scritto:In termini di guru parampara, conosci maestri tantrici in occidente?


Personalmente no

ma non escludo che ce ne siano

e perche', sempre secondo te, in occidente non si segue la via "occidentale" della gnosi invece che rincorrere velleita' orientali senza ricollegamento tradizionale, snaturandole?

Malaclypse
sudra
sudra
Messaggi: 31
Iscritto il: 12 dicembre 2015, 13:52

Re: Tantra e Neotantra

Messaggioda Malaclypse » 14 dicembre 2015, 19:25

mauro ha scritto:
Malaclypse ha scritto:
mauro ha scritto:In termini di guru parampara, conosci maestri tantrici in occidente?


Personalmente no

ma non escludo che ce ne siano

e perche', sempre secondo te, in occidente non si segue la via "occidentale" della gnosi invece che rincorrere velleita' orientali senza ricollegamento tradizionale, snaturandole?


forse perche' la via occidentale della gnosi e' andata un po undergroud e si e' persa? secondo te?

mauro
brahmana
brahmana
Messaggi: 1484
Iscritto il: 29 marzo 2012, 22:02
Località: viterbo

Re: Tantra e Neotantra

Messaggioda mauro » 14 dicembre 2015, 19:32

sicuramente si e' sotterrata. ma quella orientale ci ha sfiorato solo in antichita'.
perche' non ricercare i fiumi carsici della nostra tradizione invece che adattare quella orientale al gusto moderno (perche' svincolata da ogni catena iniziatica), partorendo mostri come il neotantra, il neovedanta, il neoadvaita etc etc?

Malaclypse
sudra
sudra
Messaggi: 31
Iscritto il: 12 dicembre 2015, 13:52

Re: Tantra e Neotantra

Messaggioda Malaclypse » 14 dicembre 2015, 19:49

mauro ha scritto:sicuramente si e' sotterrata. ma quella orientale ci ha sfiorato solo in antichita'.
perche' non ricercare i fiumi carsici della nostra tradizione invece che adattare quella orientale al gusto moderno (perche' svincolata da ogni catena iniziatica), partorendo mostri come il neotantra, il neovedanta, il neoadvaita etc etc?


credo che ci si avvicina al percorso che risuona di più con il nostro modo di vedere la realtà,
Non credo che un occidentale debba necessariamente seguire un percorso tradizionale occidentale.

Cosi come non credo che un italiano debba unicamente preferire la pasta al sushi.

Esistono tante realtà tradizionali di matrice orientale presenti in tutto il mondo che non necessariamente si sono dovute adattare al gusto moderno, ed anche se hanno adattato alcuni fattori, hanno comunque conservato integro il nucleo fondamentale dell'insegnamento.
E' solo nei fenomeni di massa e di mercato (sopratutto quest'ultimo) che si avverte il bisogno di scendere a patti col gusto moderno per il fatto che e' necessario vendere.

Esiste il neotantra, il neoadvaita cosi' come esistono il tantra e l'advaita vedanta tradizionale.

Credi sia possibile ricercare i fiumi carsici? possiamo trovare testi, ma la tradizione orale credo sia estinta.

mauro
brahmana
brahmana
Messaggi: 1484
Iscritto il: 29 marzo 2012, 22:02
Località: viterbo

Re: Tantra e Neotantra

Messaggioda mauro » 14 dicembre 2015, 20:03

nel passato mi sono avvicinato al vedanta, ma non lo sento piu' risuonare in me.
avevo approcciato la tradizione ellenistico-romana, ma fatico a ritrovarne la catena iniziatica.
nonostante lo sconcerto, mi oppongo ad una visione spiritualista mercificata, piuttosto preferisco rifugiarmi nello scetticismo piu' duro e in un altrettanto netto razionalismo.

Freelive
sudra
sudra
Messaggi: 13
Iscritto il: 10 dicembre 2015, 10:37

Re: Tantra e Neotantra

Messaggioda Freelive » 14 dicembre 2015, 21:36

mauro ha scritto:nel passato mi sono avvicinato al vedanta, ma non lo sento piu' risuonare in me.
avevo approcciato la tradizione ellenistico-romana, ma fatico a ritrovarne la catena iniziatica.
nonostante lo sconcerto, mi oppongo ad una visione spiritualista mercificata, piuttosto preferisco rifugiarmi nello scetticismo piu' duro e in un altrettanto netto razionalismo.



Anche io, dati i tempi, mi sto orientando più verso il razionalismo che verso l'esoterismo, le religioni orientali o la psiritualità... forse è un pò strano, perchè in realtà mi piace molto fare yoga e ho avuto benefici, però alcune cose mi preoccupano. Mi dispiace dovermi rifugiare nello scetticismo, perchè a me invece come personalità viene più da buttarmi, rimanere fiducioso verso la vita e verso gli altri... non sono un'introverso, mi innamoro facilmente e anche delle cose semplici, non solo delle persone. Però di questi tempi sembra di essere scemi, a pensarla così e spesso si rimane fregati. Concludendo vorrei potermi fidare e dedicarmi allo yoga con tutta l'anima, ma c'è una parte di me che mi dice di stare attento, però neanche mi piace lo scetticismo più spinto perchè secondo me fa diventare aridi.
grazie

mauro
brahmana
brahmana
Messaggi: 1484
Iscritto il: 29 marzo 2012, 22:02
Località: viterbo

Re: Tantra e Neotantra

Messaggioda mauro » 15 dicembre 2015, 2:36

Non mi ritengo arido anche perche' chi mi conosce sa che non lo sono.
Lo scetticismo lo adotto in tutte quelle categorie di pensiero che pretendono di spacciare la "verita".
Per cui non precludo nessuna prospettiva ne' rigetto alcuna visione, purche' essa sia dialogante e capace di risposte, e soprattutto non si arroghi il diritto di essere esaustiva.

Freelive
sudra
sudra
Messaggi: 13
Iscritto il: 10 dicembre 2015, 10:37

Re: Tantra e Neotantra

Messaggioda Freelive » 15 dicembre 2015, 9:01

Non ce l'avevo con te Mauro, leggo il forum da tanto tempo e sò che non sei una persona arida, tuttaltro...
Parlavo per me perchè è quello che temo per me, se mi rinchiudo in me stesso e se divento diffidente per non farmi fregare. Io sono nato in un'altra maniera e vorrei rimanere così! :D
Per il resto sono completamente daccordo con te, anche io diffido da chi spaccia la verità, ma mi dai una dritta in più su come applicare lo scetticismo, e quando farlo.
grazie

Malaclypse
sudra
sudra
Messaggi: 31
Iscritto il: 12 dicembre 2015, 13:52

Re: Tantra e Neotantra

Messaggioda Malaclypse » 15 dicembre 2015, 14:16

Credo che la ragione sia una componente fondamentale per la crescita dell'individuo, ma credo anche che insieme alla ragione sia necessario sviluppare l'intuizione, ovvero quel processo che permette di "ricevere" una determinata conoscenza.
Entrambe devono funzionare appieno.
Mentre la ragione permette all'individuo di essere radicato a "terra" e stabile, l'intuizione fa si che l'individuo stesso possa "espandersi nello spazio" e cogliere le connessioni ed analogie.

srisyadasti
sudra
sudra
Messaggi: 18
Iscritto il: 12 dicembre 2015, 16:36

Re: Tantra e Neotantra

Messaggioda srisyadasti » 15 dicembre 2015, 14:43

Malaclypse ha scritto:Credo che siamo un po tutti d’accordo sul fatto che oggi il termine “Tantra” e’ abusato e non compreso in maniera sufficiente.

Basta andare su google e scrivere “tantra” sul motore di ricerca per avere un idea di come tale termine e’ utilizzato/ abusato un po da tutti, in differenti contesti.

Massaggi tantra, tantra workshop, maestri tantrici, oggetti tantrici, disegni , abiti, profumi ,cene, ritiri tantrici ……c’e’ tantrissima roba sul tantra che spazia da una sorta di prostituzione “esotica/alternativa” (vedi massaggi tantra) ad uno pseudospiritualismo New Age (vedi un po tutto il resto).

Ora se andiamo ad analizzare un po più da vicino tale “scena”, possiamo notare che al di la del nome “tantra” e di qualche altro termine sanscrito piazzato qui e li allo scopo di rendere la materia antica/esotica/tradizionale, ci ritroviamo sempre, nella migliore delle ipotesi, con I soliti elementi: sesso, orgasmi, kundalini, energia, chakra etc etc. piazzati un po qui ed un po li , alla rinfusa giusto per dare un po di colore e mistero.

Tale situazione e’ cresciuta al punto che si e’ sentito il bisogno di creare un nuovo termine per descrivere tale fenomeno: “Neo-Tantra”.


Ho notato che Wikipedia in Inglese ha una voce che definisce tale termine in maniera abbastanza chiara:


Neotantra, navatantra (Sanskrit: नव, nava 'new') or tantric sex, is the modern, western variation of tantra often associated with new religious movements. This includes both New Age and modern Western interpretations of traditional Hindu and Buddhist tantra. Some of its proponents refer to ancient and traditional texts and principles,[1][2] and many others use tantra as a catch-all phrase for "sacred sexuality", and may incorporate unorthodox practices. In addition, not all of the elements of Indian tantric practices are used in neotantra, in particular the reliance on a guru parampara.




Traduco :

Neotantra, o sesso tantrico ( il sesso e’ elemento centrale nel neotantra ndt) , e’ la variazione occidentale moderna del Tantra, spesso associata nuovi movimenti religiosi. Cio’ include sia un interpretazione New Age che un interpretazione occidentale moderna di testi tradizionali tantrici sia indu che buddhisti. Alcuni dei suoi esponenti fanno riferimento a principi e testi tradizionali antichi e molti altri utilizzano la parola “tantra” come parola d’effetto per intendere la “sessualita’ sacra” e possono incorporare pratiche non ortodosse. In aggiunta, non tutti gli elementi della pratica tantrica tradizionale sono usati nel neotantra, in particolare l’affidarsi al Guru Parampara.


Ora , se andiamo a considerare I Tantra (quelli Veri), ovvero quell gruppo di scritti rivelatori noti come Agama , possiamo notare che una delle caratteristiche che accomuna I vari tantra/testi (siano essi duali come nel caso dello shaiva siddhanta o siano advaita come nel Trika e Kaula), e’ proprio la figura centrale del Guru, il Maestro, la catena d’insegnamento.


In piu c’e’ da dire che I tantra (agama) spaziano su vari argomenti che vanno ben oltre la sfera sessuale.

Esempio lampante e’ il Vijnana Bhairava Tantra, su 112 Dharana (pratiche di concentrazione) solo 2 sono correlate alla sfera sessuale (una delle due e’ una concentrazione sull’atto sessuale senza la presenza della shakti/donna)


Credo sia importante utilizzare termini corretti per descrivere determinati fenomeni. E credo sia importante distinguere e riuscire a discriminare tra Tantra e Neotantra.

Di maestri neotantra ne trovi tantissimi (anche se poi molti si definiscono maestri tantrici). Di Maestri Tantrici , ce ne sono pochi in giro.

Con cio non intendo sottovalutare I benefici delle varie pratiche neotantriche, di sicuro tali pratiche hanno I loro benefici, cosi come la pratica della ginnastica (che si differenzia dallo Yoga) ha I suoi benefici. Ma come e’ importante distinguere Ginnastica da yoga, cosi’ lo e’ il differenziare Tantra da Neotantra.



Sono daccordo su quasi tutto salvo che con l'ultima parte.
Nel senso che è possibile che le pratiche neotantriche abbiano i loro benefici, ma di sicuro gli effetti negativi sono ben maggiori.
Basti pensare che nelle pratiche neotantriche si fa comunque riferimento al mondo delle energie, sia superiori che inferiori, e gli insegnanti neotantra si limitano ad applicare tecniche che hanno letto su qualche testo, rimaneggiandole pure per i loro scopi, senza aver ben compreso di che si tratta effettivamente nè sapere quali saranno gli effetti su ogni singolo praticante.
Se consideriamo che ciascuno di noi ha le sue proprie caratteristiche uniche e irripetibili, questo può produrre risultati molto pericolosi e qualche volta irreversibili.

Per questo la tradizione hinduista in generale e tantrica in particolare non fa che richiamare in tutti i testi tradizionali alla necessità di affidarsi al Guru.
Il Guru soltanto conosce quella via per averla percorsa fino in fondo e sa vedere le caratteristiche delle singole individualità e può indicare a ciascuno gli strumenti opportuni per quel particolare praticante.
Per questo motivo il Guru potrebbe anche rifiutare di impartire istruzioni, anche rinviando un allievo ad un maestro più adatto per lui.

Certo tutto questo non è molto in linea con gli aspetti commerciali del neotantra.

Malaclypse
sudra
sudra
Messaggi: 31
Iscritto il: 12 dicembre 2015, 13:52

Re: Tantra e Neotantra

Messaggioda Malaclypse » 15 dicembre 2015, 14:54

srisyadasti ha scritto:
Malaclypse ha scritto:Credo che siamo un po tutti d’accordo sul fatto che oggi il termine “Tantra” e’ abusato e non compreso in maniera sufficiente.

Basta andare su google e scrivere “tantra” sul motore di ricerca per avere un idea di come tale termine e’ utilizzato/ abusato un po da tutti, in differenti contesti.

Massaggi tantra, tantra workshop, maestri tantrici, oggetti tantrici, disegni , abiti, profumi ,cene, ritiri tantrici ……c’e’ tantrissima roba sul tantra che spazia da una sorta di prostituzione “esotica/alternativa” (vedi massaggi tantra) ad uno pseudospiritualismo New Age (vedi un po tutto il resto).

Ora se andiamo ad analizzare un po più da vicino tale “scena”, possiamo notare che al di la del nome “tantra” e di qualche altro termine sanscrito piazzato qui e li allo scopo di rendere la materia antica/esotica/tradizionale, ci ritroviamo sempre, nella migliore delle ipotesi, con I soliti elementi: sesso, orgasmi, kundalini, energia, chakra etc etc. piazzati un po qui ed un po li , alla rinfusa giusto per dare un po di colore e mistero.

Tale situazione e’ cresciuta al punto che si e’ sentito il bisogno di creare un nuovo termine per descrivere tale fenomeno: “Neo-Tantra”.


Ho notato che Wikipedia in Inglese ha una voce che definisce tale termine in maniera abbastanza chiara:


Neotantra, navatantra (Sanskrit: नव, nava 'new') or tantric sex, is the modern, western variation of tantra often associated with new religious movements. This includes both New Age and modern Western interpretations of traditional Hindu and Buddhist tantra. Some of its proponents refer to ancient and traditional texts and principles,[1][2] and many others use tantra as a catch-all phrase for "sacred sexuality", and may incorporate unorthodox practices. In addition, not all of the elements of Indian tantric practices are used in neotantra, in particular the reliance on a guru parampara.




Traduco :

Neotantra, o sesso tantrico ( il sesso e’ elemento centrale nel neotantra ndt) , e’ la variazione occidentale moderna del Tantra, spesso associata nuovi movimenti religiosi. Cio’ include sia un interpretazione New Age che un interpretazione occidentale moderna di testi tradizionali tantrici sia indu che buddhisti. Alcuni dei suoi esponenti fanno riferimento a principi e testi tradizionali antichi e molti altri utilizzano la parola “tantra” come parola d’effetto per intendere la “sessualita’ sacra” e possono incorporare pratiche non ortodosse. In aggiunta, non tutti gli elementi della pratica tantrica tradizionale sono usati nel neotantra, in particolare l’affidarsi al Guru Parampara.


Ora , se andiamo a considerare I Tantra (quelli Veri), ovvero quell gruppo di scritti rivelatori noti come Agama , possiamo notare che una delle caratteristiche che accomuna I vari tantra/testi (siano essi duali come nel caso dello shaiva siddhanta o siano advaita come nel Trika e Kaula), e’ proprio la figura centrale del Guru, il Maestro, la catena d’insegnamento.


In piu c’e’ da dire che I tantra (agama) spaziano su vari argomenti che vanno ben oltre la sfera sessuale.

Esempio lampante e’ il Vijnana Bhairava Tantra, su 112 Dharana (pratiche di concentrazione) solo 2 sono correlate alla sfera sessuale (una delle due e’ una concentrazione sull’atto sessuale senza la presenza della shakti/donna)


Credo sia importante utilizzare termini corretti per descrivere determinati fenomeni. E credo sia importante distinguere e riuscire a discriminare tra Tantra e Neotantra.

Di maestri neotantra ne trovi tantissimi (anche se poi molti si definiscono maestri tantrici). Di Maestri Tantrici , ce ne sono pochi in giro.

Con cio non intendo sottovalutare I benefici delle varie pratiche neotantriche, di sicuro tali pratiche hanno I loro benefici, cosi come la pratica della ginnastica (che si differenzia dallo Yoga) ha I suoi benefici. Ma come e’ importante distinguere Ginnastica da yoga, cosi’ lo e’ il differenziare Tantra da Neotantra.



Sono daccordo su quasi tutto salvo che con l'ultima parte.
Nel senso che è possibile che le pratiche neotantriche abbiano i loro benefici, ma di sicuro gli effetti negativi sono ben maggiori.
Basti pensare che nelle pratiche neotantriche si fa comunque riferimento al mondo delle energie, sia superiori che inferiori, e gli insegnanti neotantra si limitano ad applicare tecniche che hanno letto su qualche testo senza aver ben compreso di che si tratta effettivamente nè sapere quali saranno gli effetti su ogni singolo praticante.
Se consideriamo che ciascuno di noi ha le sue proprie caratteristiche uniche e irripetibili, questo può produrre risultati molto pericolosi e qualche volta irreversibili.

Per questo la tradizione hinduista in generale e tantrica in particolare non fa che richiamare alla necessità del Guru.
Il Guru soltanto conosce la via per averla percorsa fino in fondo e sa vedere le caratteristiche delle singole individualità e può indicare a ciascuno gli strumenti opportuni per quel particolare praticante.
Per questo motivo il Guru potrebbe anche rifiutare di impartire istruzioni, rinviando un allievo ad un maestro più adatto per lui.
Certo tutto questo non è molto in linea con gli aspetti commerciali del neotantra.


D'accordo con te Sriyadasti, non ho menzionato gli effetti collaterali che possono manifestarsi.

Avatar utente
BabaJaga
brahmana
brahmana
Messaggi: 550
Iscritto il: 18 novembre 2014, 10:37
Località: Selva Nera

Re: Tantra e Neotantra

Messaggioda BabaJaga » 16 dicembre 2015, 0:04

Ma perchè non si può semplicemente amarsi passionalmente, fare l' amore, fare sesso o [modificato da un moderatore] ??
CI SONO COSE CHE SI DICONO SOLO ALL'UNIVERSO...


Torna a “Tantra e altre vie”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti