Sesso, poSsesso od oSsesso

tantra-yoga, vie dello yoga vecchie e nuove
Paolo proietti
brahmana
brahmana
Messaggi: 5599
Iscritto il: 8 maggio 2005, 20:58
Località: Padova
Contatta:

Sesso, poSsesso od oSsesso

Messaggioda Paolo proietti » 7 settembre 2010, 23:37

malcolm ha scritto:........

Paolo è un Tantrico che ha fatto delle energie sottili il suo pane quotidiano; per cui chi vuole fare sul serio ed avere un'esperienza di Yoga intensa ed autentica, non si perda questa grande opportunità.
malcolm


leggo solo adesso queste parole di malcolm.
mi hanno fatto sorridere.
paolo è un tantrico
:lol:

non che non abbia un fondo di verità.
nel senso che pratico hatha yoga, lo yoga delle potenza e lo hatha yoga è tantra ovvero una delle tecniche operative dei lignaggi shakta e shaiva che mettono l'accento sulla kundalini;
ma vista la valenza che nella cultura un po' bigotta e un po' morbosa (le due cose sono forse collegate) che impera nella nostra società ha assunto il termine tantra (tantrico, tantrista ecc) ho subito pensato allo sting che dice di fare sesso per otto ore di seguito ai racconti di Belene sulle gesta dei vip cocainati dell'hollywood bar e alle smandrappone (e smandrapponi) che appaiono sul PC ogni volta che ricerchi su google la parola Tantra.


Il tantrismo ha a che fare con il sesso come l'eucarestia ha a che fare con la dieta mediterranea, e su questo credo , almeno su questo forum, che siano rimasti in pochi ad avere dubbi.

pure penso che affrontare il tema della sessualità, in un tempo in cui la donna sembra, almeno per giornali (non tutti) e televisione, ridotta ad una specie di replicante o bambola meccanica con cuscini al posto delle labbra e palle da rugby al posto dei seni disposta a vendere il corpo e la dignità per uno spot televisivo possa essere di un qualche utilità.

credo, opinione personale, che si possa parlare di vari modi o categorie del fare sesso.

a prescindere dalla funzione riproduttiva, necessaria per la soppravvivenza del genere umano, sesso può essere:
1) lo sfogo di un bisogno fisico
2) un gioco di potere
3) un (molto piacevole) passatempo ludico.
4) un rito sacro.
Immagine

senza farsi condizionare da pregiudizi di ordine etico o religioso si deve ammettere che in tutti i casi si tratta di attività piacevole e come tale degna di rispetto, essendo il piacere sempre un riflesso di ananda, beatitudine suprema.

c'è da dire che il sesso come passatempo a lungo andare , come tutti i giochi può produrre noia .

e come , il sesso inteso come gioco di potere, può condurre a perversioni di varia natura che, sempre a mio parere, a volte fanno un pò a pugni con la dignità della persona umana.

sesso come sfogo di un bisogno fisico è cosa che rientra nell'alchimia del corpo umano: si ha bisogno di ruttare se si sono accumulati nello stomaco dei gas da espellare , si ha bisogno di fare sesso quando si sono accumulati troppi ormoni sessuali.


se si è onesti con noi stessi si dovrà ammettere che buona parte (la maggior parte?) delle volte , se si intende il bisogno di procreare come bisogno fisico,il nostro far l'amore rientra in una di queste tre categorie : piacevole passatempo - gioco di potere - bisogno fisico.

se non si è ipocriti si dovrà ammettere che anche quando ci siamo sentiti mossi da amore folle dentro di noi era scattata , ad esempio, la molla del desiderio di possesso.

chiamiamo spesso Amore il gioco di potere.

quanti per esempio,dei "maschi " che stanno leggendo hanno detto o immaginato di dire all'amata : SEI MIA?

quanti hanno sentito dire ( o sognato di sentirsi dire dall'amata)" sei un animale" sentendosi gratificati della "propria virilità".

Quanti si sono sentiti gratificati dall'orgasmo rumoroso o dagli orgasmi multipli della partner e hanno studiato tecniche o scambiato consigli con gli amici per "farla godere di più"?

e quante donne hanno simulato o esagerato degli orgasmi per gratificare il partner o hanno cercato gesti e parole per farlo sentire più maschio?

tutto questo viene indicato come amore ed è collegato, spesso, a quella che si definisce una soddisfacente vita sessuale.

anzi , la soddisfacente vita sessuale è vista come un diritto della coppia.

se c'è un calo del desiderio si attribuisce la colpa all'altro o si va dal terapista( :shock:) come se si trattasse di una malattia.

nella nostra società si tratta il rapporto sessuale come se fosse una funzione simile alla digestione o alla respirazione.

Ho la tosse?
prendo lo sciroppo.

ho mal di pancia?
prendo la tisana digestiva.

non mi si rizza il pisello?
prendo il viagra.

un'altra invenzione interessante della nostra società è quella cosa che , per motivi che ignoro viene definita Erotismo da EROS dio dell'Amore e dell'ascesi spirituale.

se la filosofia tradizionale, basata sull'ascesi di Eros divino, conduce alla spoliazione, nell'erotismo come lo si intende nella nostra società ci si veste.

se si riuscisse a distaccarsi un attimo dalla attraente morbosità che avvolge certi atteggiamenti non riusciremmo a trattenere le risate vedendo persone con la faccia coperta da maschere di plastica che si fanno legare tanto stretti da fermare la circolazione del sangue donne che si vestono, con calze giarrettiere e reggiseni imbottiti, per andare a letto .

Stravagante ma tutto è questo è definito Amore.

si tratta di passatempi ludici, ovviamente.
come il padre che si maschera da Papà natale per far felici i bambini.
ma non comprendo(limite mio, probabilmente) il motivo per cui si debba scomodare il Divino Eros.


rimane il sesso visto come Rito sacro.

ovvero il sesso tantrico.


è cosa estremamente rara.

si tratta di un incontro tra anime che vivono l'una per l'altra .
si tratta dell'amore che nulla pretende.


nel sesso tantrico non c'è niente di animalesco (nel senso che noi diamo a questa parola).
ogni gesto è una danza ed ogni suono un inno alla dea ed al suo consorte.


il tempo non esiste nell'amplesso degli amanti divini.
e neppure lo spazio.

si tratta di un'unione fuori dal tempo in cui non vi è mai la fretta dell'orgasmo.

l'orgasmo come lo intendiamo solitamente è un accesso di godimento , il vertice di una serie di manovre più o meno piacevoli finalizzate a quei 5-10-30 secondi di sensazione intensissima.

il sesso tantrico presuppone un progressivo sciogliersi delle guaine corporee e l'annichilimento dell'individualità.

il sesso si fa in due,
il rito d'Amore è per chi è UNO.

la dimora dell'acqua sta in basso.
la dimora del fuoco sta in alto.

le tecniche sessuali tantriche si basano sull'inversione dell'acqua e del fuoco, ma, anzichè lavorare sul corpo del singolo sadhaka, lavorano sui due amanti.
la donna si fa acqua,
il maschio si fa fuoco.

i due diventano un unico ente.
un uovo luminoso e palpitante nel quale l'energia solare fuoco circola, discende nella colonna vertebrale di LEI e si trasforma progressivamente in energia lunare, acqua.
l'energia lunare,acqua , ascende nella colonna vertebrale di LUI e si trasforma progressivamente in energia solare, fuoco.

inversione dell'acqua e del fuoco.

i due amanti si fanno uno, shiva ardhanari.

il sesso come rito sacro è il ritmo del mare al tramonto.

il sesso come rito sacro è un canto dolce ed ipnotico, privo di ogni drammaticità, naturale come un fiore che sboccia, lento ed ineluttabile.


il corpo fisico si scioglie .
completamente.

la pelle non esiste più.

ai nostri giorni è cosa pressochè impossibile o comunque assai rara.

sarebbe necessario l'incontro tra uno yogi ed una yogini di eguale sensibilità e livello coscenziale.

privi di senso del possesso e disposti ad annullare l'una nell'altro le misere pretese egotiche, senza paure, senza desideri.

Amore che nulla pretende.

l'incontro tra due note armoniche è così raro che è inutile cercarlo.

ma forse è bene sapere che esiste e che siva ardhanari non è solo un disegno esotico pregno di riferimenti filosofici ma è una realtà sperimentabile.


Immagine
Il Manzo non Esiste

Avatar utente
matasilogo
brahmana
brahmana
Messaggi: 1947
Iscritto il: 16 agosto 2008, 11:41
Località: Villa d'Adda Bergamo
Contatta:

Re: Sesso, poSsesso od oSsesso

Messaggioda matasilogo » 2 gennaio 2014, 1:27

Paolo proietti ha scritto:
malcolm ha scritto:........

Paolo è un Tantrico che ha fatto delle energie sottili il suo pane quotidiano; per cui chi vuole fare sul serio ed avere un'esperienza di Yoga intensa ed autentica, non si perda questa grande opportunità.
malcolm
....
leggo solo adesso queste parole di malcolm.
mi hanno fatto sorridere.
paolo è un tantrico
:lol:

non che non abbia un fondo di verità.
nel senso che pratico hatha yoga, lo yoga delle potenza e lo hatha yoga è tantra ovvero una delle tecniche operative dei lignaggi shakta e shaiva che mettono l'accento sulla kundalini;
ma vista la valenza che nella cultura un po' bigotta e un po' morbosa (le due cose sono forse collegate) che impera nella nostra società ha assunto il termine tantra (tantrico, tantrista ecc) ho subito pensato allo sting che dice di fare sesso per otto ore di seguito ai racconti di Belene sulle gesta dei vip cocainati dell'hollywood bar e alle smandrappone (e smandrapponi) che appaiono sul PC ogni volta che ricerchi su google la parola Tantra.


Il tantrismo ha a che fare con il sesso come l'eucarestia ha a che fare con la dieta mediterranea, e su questo credo , almeno su questo forum, che siano rimasti in pochi ad avere dubbi.

pure penso che affrontare il tema della sessualità, in un tempo in cui la donna sembra, almeno per giornali (non tutti) e televisione, ridotta ad una specie di replicante o bambola meccanica con cuscini al posto delle labbra e palle da rugby al posto dei seni disposta a vendere il corpo e la dignità per uno spot televisivo possa essere di un qualche utilità.

credo, opinione personale, che si possa parlare di vari modi o categorie del fare sesso.

a prescindere dalla funzione riproduttiva, necessaria per la soppravvivenza del genere umano, sesso può essere:
1) lo sfogo di un bisogno fisico
2) un gioco di potere
3) un (molto piacevole) passatempo ludico.
4) un rito sacro.
http://www.world-mysteries.com/khajuraho1.jpg

senza farsi condizionare da pregiudizi di ordine etico o religioso si deve ammettere che in tutti i casi si tratta di attività piacevole
..non di chi lo subisce ...o non lo sopporta più (spesso qualche donna)..
Paolo proietti ha scritto:e come tale degna di rispetto, essendo il piacere sempre un riflesso di ananda, beatitudine suprema.

c'è da dire che il sesso come passatempo a lungo andare , come tutti i giochi può produrre noia .

e come , il sesso inteso come gioco di potere, può condurre a perversioni di varia natura che, sempre a mio parere, a volte fanno un pò a pugni con la dignità della persona umana.

sesso come sfogo di un bisogno fisico è cosa che rientra nell'alchimia del corpo umano: si ha bisogno di ruttare se si sono accumulati nello stomaco dei gas da espellare , si ha bisogno di fare sesso quando si sono accumulati troppi ormoni sessuali.


se si è onesti con noi stessi si dovrà ammettere che buona parte (la maggior parte?) delle volte , se si intende il bisogno di procreare come bisogno fisico,il nostro far l'amore rientra in una di queste tre categorie : piacevole passatempo - gioco di potere - bisogno fisico.

se non si è ipocriti si dovrà ammettere che anche quando ci siamo sentiti mossi da amore folle dentro di noi era scattata , ad esempio, la molla del desiderio di possesso.
..i maschi di solito..
Paolo proietti ha scritto:
chiamiamo spesso Amore il gioco di potere.

quanti per esempio,dei "maschi " che stanno leggendo hanno detto o immaginato di dire all'amata : SEI MIA?
..a volte anche delle donne che ti hanno fatto un figlio e ti hanno costretto a sposarle..
Paolo proietti ha scritto:
quanti hanno sentito dire ( o sognato di sentirsi dire dall'amata)" sei un animale" sentendosi gratificati della "propria virilità".

Quanti si sono sentiti gratificati dall'orgasmo rumoroso o dagli orgasmi multipli della partner e hanno studiato tecniche o scambiato consigli con gli amici per "farla godere di più"?

e quante donne hanno simulato o esagerato degli orgasmi per gratificare il partner o hanno cercato gesti e parole per farlo sentire più maschio?

tutto questo viene indicato come amore ed è collegato, spesso, a quella che si definisce una soddisfacente vita sessuale.

anzi , la soddisfacente vita sessuale è vista come un diritto della coppia.

se c'è un calo del desiderio si attribuisce la colpa all'altro o si va dal terapista( :shock:) come se si trattasse di una malattia.

nella nostra società si tratta il rapporto sessuale come se fosse una funzione simile alla digestione o alla respirazione.
..e il sesso per far salire Kundalini? con potere tipo coca?..
Paolo proietti ha scritto:Ho la tosse?
prendo lo sciroppo.

ho mal di pancia?
prendo la tisana digestiva.

non mi si rizza il pisello?
prendo il viagra.

un'altra invenzione interessante della nostra società è quella cosa che , per motivi che ignoro viene definita Erotismo da EROS dio dell'Amore e dell'ascesi spirituale.

se la filosofia tradizionale, basata sull'ascesi di Eros divino, conduce alla spoliazione, nell'erotismo come lo si intende nella nostra società ci si veste.

se si riuscisse a distaccarsi un attimo dalla attraente morbosità che avvolge certi atteggiamenti non riusciremmo a trattenere le risate vedendo persone con la faccia coperta da maschere di plastica che si fanno legare tanto stretti da fermare la circolazione del sangue donne che si vestono, con calze giarrettiere e reggiseni imbottiti, per andare a letto .

Stravagante ma tutto è questo è definito Amore.
..no si deve parlare di deviazione e inversione piacere/dolore..
Paolo proietti ha scritto:
si tratta di passatempi ludici, ovviamente.
come il padre che si maschera da Papà natale per far felici i bambini.
ma non comprendo(limite mio, probabilmente) il motivo per cui si debba scomodare il Divino Eros.


rimane il sesso visto come Rito sacro.

ovvero il sesso tantrico.


è cosa estremamente rara.

si tratta di un incontro tra anime che vivono l'una per l'altra .
si tratta dell'amore che nulla pretende.


nel sesso tantrico non c'è niente di animalesco (nel senso che noi diamo a questa parola).
ogni gesto è una danza ed ogni suono un inno alla dea ed al suo consorte.


il tempo non esiste nell'amplesso degli amanti divini.
e neppure lo spazio.

si tratta di un'unione fuori dal tempo in cui non vi è mai la fretta dell'orgasmo.

l'orgasmo come lo intendiamo solitamente è un accesso di godimento , il vertice di una serie di manovre più o meno piacevoli finalizzate a quei 5-10-30 secondi di sensazione intensissima.

il sesso tantrico presuppone un progressivo sciogliersi delle guaine corporee e l'annichilimento dell'individualità.

il sesso si fa in due,
il rito d'Amore è per chi è UNO.

..alcune donne hanno bisogno di 6 partner (bang gang oer riuscire al completamento.. gli uomini un po meno
Paolo proietti ha scritto:la dimora dell'acqua sta in basso.
la dimora del fuoco sta in alto

le tecniche sessuali tantriche si basano sull'inversione dell'acqua e del fuoco, ma, anzichè lavorare sul corpo del singolo sadhaka, lavorano sui due amanti.
la donna si fa acqua,
il maschio si fa fuoco.

i due diventano un unico ente.
..In tal modo il fuoco si spegna..
Paolo proietti ha scritto:
un uovo luminoso e palpitante nel quale l'energia solare fuoco circola, discende nella colonna vertebrale di LEI e si trasforma progressivamente in energia lunare, acqua.
l'energia lunare,acqua , ascende nella colonna vertebrale di LUI e si trasforma progressivamente in energia solare, fuoco.

inversione dell'acqua e del fuoco.

i due amanti si fanno uno, shiva ardhanari.

il sesso come rito sacro è il ritmo del mare al tramonto.

il sesso come rito sacro è un canto dolce ed ipnotico, privo di ogni drammaticità, naturale come un fiore che sboccia, lento ed ineluttabile.


il corpo fisico si scioglie .
completamente.

la pelle non esiste più.

ai nostri giorni è cosa pressochè impossibile o comunque assai rara.

sarebbe necessario l'incontro tra uno yogi ed una yogini di eguale sensibilità e livello coscenziale.

privi di senso del possesso e disposti ad annullare l'una nell'altro le misere pretese egotiche, senza paure, senza desideri.

Amore che nulla pretende.

l'incontro tra due note armoniche è così raro che è inutile cercarlo.
..serendipiti..
Paolo proietti ha scritto:
ma forse è bene sapere che esiste e che siva ardhanari non è solo un disegno esotico pregno di riferimenti filosofici ma è una realtà sperimentabile.http://www.bronzecreative.com/images/2b ... statue.jpg


Secondo me Eros e il Kaos che esce con tutta la sua potenza dal maschio e in quel momento lo annulla (piccola morte per i francesi) per andare nella femmina e creare il suo contrario: la Vita
Molto spesso è uno sforzo inutile
Per questo la vita è l'eccezione del contrario del Kaos

Nel metodo tantrico avviene una sincronia tra il funzionamento della zona limbica con la zona genitale
OM
Leggi i Sutra di Patangiali Edizione tradotta da Taimni o Iyengar.
Nella Natura, nello Yoga, nella Scienza i percorsi si intrecciano e producono l'evoluzione.
Il cambiamento è vita. Meglio collaborare che confliggere.
OM


Torna a “Tantra e altre vie”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite