Qual è lo scopo del Tantra?

tantra-yoga, vie dello yoga vecchie e nuove
Avatar utente
Govinda
ksatriya
ksatriya
Messaggi: 226
Iscritto il: 7 novembre 2005, 17:45
Località: Roma
Contatta:

Messaggioda Govinda » 12 febbraio 2009, 11:51

Paolo proietti ha scritto:
basterebbe tradurre esattamente il nome HA= energie positive e THA= energie negative, quindi unione delle energie positive e delle energie negative.

... un abbraccio.
p.


Ciao Paolo,
ma perchè traduci
HA energie positive e THA energie negative?

Non è forse che HAm è il suono di controllo del corpo e THA il suono di controllo della mente o meglio

e dunque
HATHA YOGA non è forse quello yoga che che fa uso del corpo per esercitare un controllo sulla mente.
Non è un caso, mi sembra, che si definisca quindi lo yoga come la sospensione delle propensioni mentali.
E l'Hatha yoga vuole ottenere questa sospensione attraverso l'uso del corpo prevalentemente.

Sembra per chi comincia, o pratica da alcuni anni che
tutte le strade portino alla stessa meta...

ma ho una "vaga" impressione che se non si fa uso di alcune leggi interiori la meta non si raggiunga...

In questo senso la via non è più molte... ma una...
per quanto forte possa sembrare questa affermazione...

Quest'affermazione mi piace e la collego anche all'elevazione della Kundalini...
la Kundalini ha una sola via... all'interno del Sushumna, e non ci sono poi mille tecniche per elevarla...

ma alla fine una sola ;-)

un abbraccio,
Govinda
Tu non sei mai solo o senza aiuto. La forza che guida le stelle guida anche te.

Shrii Shrii Anandamurti

Paolo proietti
brahmana
brahmana
Messaggi: 5597
Iscritto il: 8 maggio 2005, 20:58
Località: Padova
Contatta:

Messaggioda Paolo proietti » 12 febbraio 2009, 12:30

ma perchè traduci
HA energie positive e THA energie negative?

Non è forse che HAm è il suono di controllo del corpo e THA il suono di controllo della mente o meglio


non so che dire sulla tua interpretazione.
non conosco abbastanza bene il sanscrito.
In ciò che ho letto non ho mai trovato la scomparsa della M nelle parole composte.
Ham Sa secondo quanto dici dovrebbe quindi suonare HaSa, cosa che non mi convince.

la particella Ha (hà) è contenuta in tutte le parole che riguardano la perdita, il recesso, la rinuncia, la violenza

अवजहाति { अव- हा } avajahāti { ava- hā } : lasciare

जहाति { हा } jahāti { hā } : abbandonare.


प्रजहाति { प्र- हा } prajahāti { pra- hā } : deserto, disertare, rompere una promessa o un voto

{ वि- हा } { vi- hā } : cedere

हा hā : aihmè, povero me!

हठ haṭha : violenza

हत hata : colpito, abbattuto

हठात् haṭhāt : ottenuto con la violenza

हताश hatāśa : disperato

हठसंभोग haṭhasaṃbhoga : stuprata/o

हठेन haṭhena : violentemente.

हतजीवित hatajīvita : senza vita.


poi chiaramente ognuno traduce come vuole.
un abbraccio.
p.
Il Manzo non Esiste

Avatar utente
cara
ksatriya
ksatriya
Messaggi: 331
Iscritto il: 1 novembre 2008, 17:55
Località: Liguria

Messaggioda cara » 14 febbraio 2009, 21:23

Paolo proietti ha scritto:il mito del satanismo nasce anche con crowley allievo di un inglese iniziato al tantrismo che prende il nome di dadaji.

l'aspetto demoniaco o satanista o titanico è dovuto al fine , nel senso che alcune sette utilizzano tecniche operative facenti parte di un tempo di specifiche (specifici) sadhana per ottenere siddhi da utilizzare per ottenere potere ed influenzare la realtà empirica.

tieni presente che l'uso di droghe e dell'energia sessuale sono comuni in tutte le tradizioni.

certi residui di conoscenze sciamaniche sono presenti in tutte le parti del mondo ed è facile trovare affinità con le tecniche tantriche.

un abbraccio.
p.

Ti ringrazio.

AT
brahmana
brahmana
Messaggi: 2509
Iscritto il: 28 marzo 2005, 19:38

Messaggioda AT » 17 febbraio 2009, 16:48

In effetti il termine "via della mano sinistra" è fortemente usato in molte organizzazioni occultistiche occidentali, ed è legato alla seguente interpretazione: la via destra "sarebbe" la via luminosa verso Dio, mentre la via sinistra "sarebbe" la via oscura verso l'autodeificazione individuale. Le principali organizzazioni che hanno sviluppato tale ideologia della mano sinistra a livello filosofico sono il Tempio di Seth e il Dragon Rouge. E tutte e due tali organizzazioni sono in un certo senso imparentate con il satanismo: il Tempio di Set nasce da uno scisma nella Chiesa di Satana, il Dragon Rouge basa i suoi insegnamenti sullo studio delle tradizioni oscure di tutto il mondo ( tantrismo estremista, Aghora, cabala qliphotica, Vudù, Palo, etc.).
Io ho discusso a lungo con membri del Dragon Rouge, i quali hanno l'intento di procedere ai loro studi in modo rigoroso, evitando i deliri della letteratura fantasiosa su tali argomenti. Recentemente ho letto il libro di Alberto Brandi "La via oscura: introduzione al Sentiero di Mano Sinistra". In tale libro si propone una visione della via sinistra come di una tradizione perenne, presente in molte epoche diverse e in molti luoghi, dall'Africa all'India all'Europa alle Americhe. E tale via sarebbe, secondo tale interpretazione, antitetica sia come metodi che come scopo alla via destra.

AT
brahmana
brahmana
Messaggi: 2509
Iscritto il: 28 marzo 2005, 19:38

Messaggioda AT » 19 febbraio 2009, 23:27

Se si tiene conto del fatto che il termine "via sinistra" non è stato utilizzato solo nell'ambito del tantrismo indù e tibetano, ma anche in altri contesti, e se si prende atto del carattere esoterico, misterioso e difficilmente accessibile di tale via, si possono formulare tre ipotesi:
1.Via sinistra e via destra sarebbero solo due modi diversi di ottenere gli stessi scopi, cambierebbero solo i metodi ed i punti di partenza, ma non lo scopo finale.
2.La via sinistra rappresenterebbe l'approfondimento e lo sviluppo della via destra. La via destra sarebbe il percorso più facile e sicuro, mentre la via sinistra, più sublime, pericolosa e profonda, condurrebbe al di là degli scopi raggiungibili attraverso sentieri di destra, proprio per il fatto che con il sentiero di sinistra entrerebbero in gioco gli aspetti oscuri e abissali del reale.
3.Via sinistra e via destra sarebbero due vie opposte e inconciliabili, divergenti non solo come metodi ma come scopi.


Torna a “Tantra e altre vie”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Bing [Bot] e 1 ospite