Esperienze di Bhakti

la via della devozione
Lakshmi
brahmana
brahmana
Messaggi: 662
Iscritto il: 22 agosto 2007, 12:47

Esperienze di Bhakti

Messaggioda Lakshmi » 17 marzo 2008, 9:32

Quando penso alla Bhakti ed alla Grazia che viene ricevuta ogni giorno nel mondo, penso alle tante esperienze di cui sono stata testimone negli anni.

Sono sicura che ognuno di noi, nello yoga o in altri sentieri spirituali e non, ha avuto delle esperienze -direttamente o indirettamente- di Bhakti.

Anni fa incontrai una signora che mi racconto' come incontro' il suo maestro spirituale e come arrivo' all'Ashram dove ci incontrammo.

Questa signora durante i suoi anni di pensionamento, dopo la morte del marito e con figli ormai grandi, decise di intraprendere un viaggio organizzato in India, con altre persone della sua eta'.
Durante il viaggio, camminando per un citta' ed avendo del tempo libero, un pomeriggio per scampare il caldo torrido, si rifugio' in uno dei tanti templi.
Si sedette su una panca e senti' una voce che disse: "Ti aspettavo! Finalmente sei tornata a me".
Incredula si guardo' intorno e sembro' che nessun'altro avesse sentito quella voce.
Penso' che il caldo le avesse dato alla testa.....
Ma senti' di nuovo la voce dire "Finalmente sei tornata!" provenire dalla murti di fronte a lei.
La donna rispose:" Chi sei? Io non ti conosco. Perche' mi dici che sono tornata?"
La voce disse:" Tu hai amato molto tuo marito ed i tuoi figli e tutta la vita ti sei presa cura di loro.
Tu hai amato sempre i tuoi studenti e ti sei presa cura di loro.
Ogni volta che hai amato qualcuno nella tua vita, tu hai amato me.
Ed ora sei tornata a me."

Lacrime scesero sulle sue guance, avendo riconosciuto la verita'.
Era stata un'insegnante ed aveva sempre dato tutto l'amore che conosceva ai suoi studenti come alla sua famiglia.
Ed ora il guru le dava il benvenuto nella sua casa.

Lakshmi

Lakshmi
brahmana
brahmana
Messaggi: 662
Iscritto il: 22 agosto 2007, 12:47

Messaggioda Lakshmi » 19 marzo 2008, 20:51

In un vecchio libro ho trovato questi versi di cui non so l'autore:

Freccia dopo freccia,
lascia che il tuo cuore venga trafitto.
Bevi le gocce del tuo sangue.
Ma non piangere mai, neanche per un secondo:
"ahime! Sono nel dolore!"
Questo e' segno di grande amore.

Lakshmi

malcolm
brahmana
brahmana
Messaggi: 1228
Iscritto il: 8 febbraio 2006, 9:27
Contatta:

Messaggioda malcolm » 19 marzo 2008, 21:45

che link interessanti che posti sempre Lakshmi.
grazie anche delle parole di cui sei prodiga
ciao
malcolm

Lakshmi
brahmana
brahmana
Messaggi: 662
Iscritto il: 22 agosto 2007, 12:47

Messaggioda Lakshmi » 21 marzo 2008, 7:08

Dai Bhakti Sutra di Narada:

"Quando la pazzia dell'amore arriva nel tuo cervello, quando comprendi le gopi benedette,
allora capirai cosa e' l'amore.
Quando l'intero mondo scomparira', quando tutte le altre considerazioni saranno morte, quando sarai diventato puro di cuore con nessun altro scopo, neanche quello della ricerca della verita', allora e solo allora arrivera' a te la pazzia di quell'amore, la forza ed il potere di quell'infinito amore che le gopi avevano, quell'amore per amore dell'amore.
Quello e' lo scopo.
Quando possiedi quello, possiedi tutto".
Lakshmi

Lakshmi
brahmana
brahmana
Messaggi: 662
Iscritto il: 22 agosto 2007, 12:47

Messaggioda Lakshmi » 23 marzo 2008, 8:34

Da Akkamahadevi:

"Adempiendo l'adorazione delle otto-pieghe,
pooso farmi amare da te, mio Signore?
Tu sei lontano dagli esercizi esteriori.
Facendo meditazione interiore,
posso farmi amare da te, o Signore?
Tu sei oltre parola e pensiero.
Ripetendo il nome di Dio e pregando,
posso farmi amare da te, o Signore?
Tu sei oltre il suono.
Attraverso sentimenti e conoscenza,
posso farmi amare da Te, o Signore?
Tu sei oltre la mente.
Nel mio cuore di loto,
posso farmi amare da te, O Signore?
Il mio intero corpo e' pieno di te.
Signore, non posso farmi amare da te.
La mia gioia e' il tuo amarmi di tuo accordo,
o Chenna Mallikarjuna.

Lakshmi

Lakshmi
brahmana
brahmana
Messaggi: 662
Iscritto il: 22 agosto 2007, 12:47

Messaggioda Lakshmi » 24 marzo 2008, 2:17

Di Mirabai:

" O Madre, che tipo di amore e' questo?
Il dolore della separazione non mi ha lasciata,
tuttavia la felicita' del Se' e' incessante.
Che tipo di amore e' stato risvegliato in me?

O Madre, che tipo di amore e' questo?
Sto soffrendo il dolore della separazione,
ma sono cosi' in estasi.
Sono estatica e infelice allo stesso tempo.

Che tipo di amore e' questo?
Il mio corpo brucia per il fuoco dell'amore.
I miei occhi brillano per la luce dell'amore.

Sembra che tutti i peccati, i dolori
e i desideri della mia vita siano stati usati come combustibile per il fuoco di questo amore.

Nella follia di questo amore,
ho dimenticato ogni distinzione
tra amante ed amato.
Rido d'amore. Piango d'amore.
Mi perdo completamente nell'amore.

Quale stato mi ha preso?
Che ne e' di me?
Ovunque mi volga vedo solo Krishna,
il mio Signore, il mio Amato.
Le mie orecchie odono solo il suono del Suo flauto,
e nel mio cuore e' assiso il Signore.

O Madre, che tipo di amore e' stato risvegliato in me?
Sono benedetta sia dalla beatitudine di incontrarLo
che dal dolore della separazione.
Mira cerca rifugio inTe, o Signore.
Ti prego, vieni da me nell'ultima ora
ed incontrami nella morte.

O Signore, che tipo di amore e' questo?
Che tipo di assorbimento?
Sono pazzamente innamorata".

Lakshmi

Lakshmi
brahmana
brahmana
Messaggi: 662
Iscritto il: 22 agosto 2007, 12:47

Messaggioda Lakshmi » 24 marzo 2008, 6:39

Da Rumi:

"Questo e' amore:
volare verso un cielo segreto,
causare 100 veli
cadere in ogni momento.
Prima, lasciare andare la vita.
Alla fine, fare un passo senza piedi".

Lakshmi

Lakshmi
brahmana
brahmana
Messaggi: 662
Iscritto il: 22 agosto 2007, 12:47

Messaggioda Lakshmi » 14 aprile 2008, 10:13

The longing of love moves everything in the universe,
The dizziness of love makes the spheres go round.
The wine of love brings fire and drunkness.
Without love, one is frozen and alone.
You may follow many paths but only love will free you from yourself.

Now silence -
For the subject of love is boundless and untouched by even the greatest poets.

Abdurrahman Jami

ileana
brahmana
brahmana
Messaggi: 536
Iscritto il: 10 settembre 2006, 10:03

Thayumanavar " La gioia della felicità"

Messaggioda ileana » 15 aprile 2008, 9:42


Anantakkalippu - La gioia della felicità

La luce che è l’origine del tutto
e non ha origine
che splende in me come Beatitudine e Conoscenza
apparve quale l’Uno silenzioso.
Egli mi disse una parola che non può essere detta.
Come posso dire che cosa sia
questa parola pronunciata?
Con l’inganno mi fece sedere tutto solo,
con nulla davanti a me.
Rendendomi felice, amica,
egli mi afferrò e si strinse a me.
Mi obbligò ad allontanare da me
ogni attaccamento
e mi fece stringere intimamente a lui.
Come posso dire cosa ottenni
quando mi unì a lui?
Egli parlò di cose mai dette, signora amica.
Parlando di miserie innumerevoli,
avevo vagato perplesso,
simile a un corpo cavalcato solo dal demonio.
Ma il Signore cacciò via il demonio del desiderio
e mi tenne giù ai suoi piedi.
Controllando (la mente) e ritirando i sensi,
crebbi in amore per la sua forma.
Mi strinse a sé, Signora, e si fuse con me
così che non potetti più parlare.
Egli ruppe l’abitudine
e io persi i miei ancestrali tratti.
Se volessi dire questo con parole umane
perderei la mia vita.
Egli non è il mio falso marito (amante).
Egli è il mio Salvatore,
il Dio supremo, o mia amica!
Egli continua a far versare ai miei occhi
lacrime di beatitudine,
simili a un oceano senza argini;
i capelli sono ritti sul mio corpo;
ed egli continua a sciogliere il mio cuore,
signora amica.
Il mio Signore mi disse:
“Respingi qualsiasi cosa la tua mente
abbia sinora considerato
nella percezione quale reale o irreale”;
ecco la sua abilità nel rendermi suo (o lui stesso).
“Tu non sei la terra e altri elementi;
rifletti, tu non sei organi di azione
e di percezione.
Tu sei coscienza meditante”. Così disse.
Beate sono le parole
che il Signore disse nell’amore, amica.
Per coloro che lo amano, egli è amore;
è fedele, il mio Signore, il beato silenzioso Uno.
Il maestro misericordioso pose i suoi piedi
sul mio capo.
Ecco, realizzai il mio “sé”
e morii per il mio pensiero.
Mentre consideravo come morte e nascita
vengono a me,
esse crebbero dalla ingannevole illusoria mente
che è come oblio e ricordo, amica.
La mia mente è il fico indiano in pietra
sotto il quale appare Dio,
il maestro del silenzio.
E con un segno della mano
mi tolse dalla schiavitù delle mie azioni
e mi pose nel diluvio della sua grazia benigna,
o amica.
Egli disse:
“Guarda ogni cosa per mezzo della grazia”.
Senza realizzare la verità di questo,
osservai col mio intelletto
delle mie particolari concezioni.
Vidi solo l’oscurità (delle cose terrene).
Non vidi nemmeno me stesso,
il veggente delle cose terrestri;
che significa questo, o signora amica?
Egli mi istruì con quest’unica parola:
Non pensare nella tua mente a me
come a un altro che non sia tu.
Resta senza il secondo.
Come posso esprimervi la gioia
che mi procurò questa parola?

[…]

Saint Thayumanavar (1706 - 1744)

anton63
paria
paria
Messaggi: 2
Iscritto il: 20 novembre 2014, 13:51

Re: Esperienze di Bhakti

Messaggioda anton63 » 24 novembre 2014, 20:41

questa è simile a quanto scritto sopra,

giravo in tondo attorno ad un quartiere e mi dicevo che volevo 2 fette di torta, una al cioccolato e una no, però con la marmellata.
dopo 3 giri mi siedo su una panchina. aspetto qualche minuto e arriva una signora che mi offre due fette di torta, quella normale alla marmellata, per quella al cioccolato mi ha proposto una alternativa, visto che non era di giornata, me ne proponeva una simile sempre scura ma differente.

quella volta mi sono meravigliato.
non è che le altre volte non mi meravigliavo. quella volta di più.

era verso il 2005. ha iniziato cosi vistosamente verso il 1992.
oggi questi fenomeni sono cosi variegati e unici che non li conto più.

non so se, come la chiamate voi sia Bakti o no.
lo so e basta.

BeJimmieHoara
paria
paria
Messaggi: 1
Iscritto il: 21 agosto 2019, 6:21

Esperienze di Bhakti

Messaggioda BeJimmieHoara » 4 settembre 2019, 17:19

Namaste all..
I am back on forum after many days and now posting lots of questions.. Sorry for that..

I know each path, each yoga is different leading to same truth.. No one is superior than other..

But I found some contradiction between bhakti and gyan yoga
In bhakti yoga, we become like a child.. Newly born.. Without reasoning, there is only love, only heart.. Just aradhya ishta is there.

In gyan yoga there is more use of mind or brain than heart.. We have to think more about truth.. We are finding truth with help of brain than intuition..

So in this regards both paths are extremely different..

So my question is-
Is there any similarity? Or is gyan yoga affect bhakti yoga increasing its progress or vice versa?
Pranam


Torna a “Bhakti-yoga”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite