Gli stadi di realizzazione nello Yoga

lo yoga regale o yoga della mente, Patanjali
Avatar utente
HamsaDana
vaisya
vaisya
Messaggi: 74
Iscritto il: 22 luglio 2011, 10:48
Località: Milano

Gli stadi di realizzazione nello Yoga

Messaggioda HamsaDana » 7 febbraio 2012, 12:18

Un’importante, ma spesso poco conosciuta, corrente yogica è l’Hamsa Yoga. Hamsa è il cigno bianco, simbolo di purezza ed evoluzione.

Nel cervello umano c’è una formazione ossea, su cui risiede la ghiandola pituitaria, chiamata sella turgica, che presenta ad ogni lato due costruzioni ossee chiamate grandi e piccole ali. Questa è chiamata dagli Hamsa Yogi “il cigno in volo”, ed è correlata dunque anche ai due ventricoli laterali del cervello.

Quando un Hamsa Yogi, attraverso la meditazione e il pranayama, attiva l'energia Kundalini, questi ventricoli nel cervello si aprono, e così a loro volta fanno i due petali dell'Ajna Chakra (corrispondenti alla ghiandola pituitaria). Lo Yogi, a questo punto, sperimenta la Coscienza Hamsa che viene respirata dal Divino Interiore, il Prana Universale. Lo yogi che ha raggiunto questa consapevolezza è detto Hamsa Yogi. Man mano che l'Hamsa Yogi progredisce nella sua meditazione, egli va nello stato di Coscienza Sarvikalpa (savikalpa samadhi).

Con ulteriore pratica, la sua consapevolezza raggiunge il chakra della corona, il Sahasrara, e si espande fino allo stato yogico di Coscienza Nirvikalpa (Nirvikalpa Samadhi). In questa consapevolezza si parla di Paramhamsa Yogi.

Più grande del Paramhamsa Yogi è lo stato di Siddha Yogi, lo Yogi che sperimenta la Divinità della Creazione.

Infine la consapevolezza giunge all’Avadhoot Yogi. Egli sperimenta la Divinità totale, oltre la Creazione, raggiungendo la più grande conoscenza di 'Tat Tvam Asi' (Io Sono Quello). A quel punto lo Yogi si fonde in Niranjan, il Nirvana finale. Questo non torna più nel mondo.

Se, in rare circostanze, dovesse farlo, sarebbe la discesa consapevole della Divinità come Avatar Yogi.
"HUMANITY ONE'S ONLY RELIGION
BREATH ONE'S ONLY PRAYER, AND
CONSCIOUSNESS ONE'S ONLY GOD"

Yogiraj Satgurunath Siddhanath

Avatar utente
matasilogo
brahmana
brahmana
Messaggi: 1947
Iscritto il: 16 agosto 2008, 11:41
Località: Villa d'Adda Bergamo
Contatta:

Re: Gli stadi di realizzazione nello Yoga

Messaggioda matasilogo » 10 aprile 2012, 15:29

HamsaDana ha scritto:Un’importante, ma spesso poco conosciuta, corrente yogica è l’Hamsa Yoga. Hamsa è il cigno bianco, simbolo di purezza ed evoluzione.

Nel cervello umano c’è una formazione ossea, su cui risiede la ghiandola pituitaria, chiamata sella turgica, che presenta ad ogni lato due costruzioni ossee chiamate grandi e piccole ali. Questa è chiamata dagli Hamsa Yogi “il cigno in volo”, ed è correlata dunque anche ai due ventricoli laterali del cervello.

Quando un Hamsa Yogi, attraverso la meditazione e il pranayama, attiva l'energia Kundalini, questi ventricoli nel cervello si aprono, e così a loro volta fanno i due petali dell'Ajna Chakra (corrispondenti alla ghiandola pituitaria). ............... A quel punto lo Yogi si fonde in Niranjan, il Nirvana finale. Questo non torna più nel mondo.

Se, in rare circostanze, dovesse farlo, sarebbe la discesa consapevole della Divinità come Avatar Yogi.


Perchè non dici che questo avviene sempre durante un rapporto sessuale positivo?
Coscientemente o meno
OM
Leggi i Sutra di Patangiali Edizione tradotta da Taimni o Iyengar.
Nella Natura, nello Yoga, nella Scienza i percorsi si intrecciano e producono l'evoluzione.
Il cambiamento è vita. Meglio collaborare che confliggere.
OM

fuxi
ksatriya
ksatriya
Messaggi: 311
Iscritto il: 10 dicembre 2010, 23:27

Messaggioda fuxi » 11 aprile 2012, 0:17

... gli stadi di realizzazione nello yoga...

... ogni parola è specchio del proprio livello, ogni parola pensata per rappresentare il proprio stato è l'attestazione della lontananza da quanto si è idealizzato...

dunque una lontananza doppia, che somma la distanza che separa l'idea dall'esperienza a quella che allontana il dicibile dall'indicibile...

... dunque quali stadi, e quale realizzazione...

con parole mie "se vuoi conoscere la strada chiedi a chi va e ritorna" ...

questa considerazione, da cui traspare saggezza, è realmente sapiente ?

... sapienza... come metafora lo è certamente... ognuno può considerare il contenuto di sapienza quotidiana che ne traspare...

ma sottende una premessa: l'idea, cioè ciò che la mente sintetizza quale regola applicabile al reale, dipende da ciò che consideriamo reale...

dunque torniamo alla mente, poiché ciò che riteniamo reale è determinato dalle categorie mentali di ognuno, dalle personali catene di ognuno...

dunque una realtà sola, definitiva, una realtà unanime, non esiste...

e se non vi è la sola meta, non vi è chi va e chi ritorna...

Avatar utente
matasilogo
brahmana
brahmana
Messaggi: 1947
Iscritto il: 16 agosto 2008, 11:41
Località: Villa d'Adda Bergamo
Contatta:

Messaggioda matasilogo » 12 aprile 2012, 15:49

fuxi ha scritto:... gli stadi di realizzazione nello yoga...

... ogni parola è specchio del proprio livello, ogni parola pensata per rappresentare il proprio stato è l'attestazione della lontananza da quanto si è idealizzato...

dunque una lontananza doppia, che somma la distanza che separa l'idea dall'esperienza a quella che allontana il dicibile dall'indicibile...

... dunque quali stadi, e quale realizzazione...

con parole mie "se vuoi conoscere la strada chiedi a chi va e ritorna" ...

questa considerazione, da cui traspare saggezza, è realmente sapiente ?

... sapienza... come metafora lo è certamente... ognuno può considerare il contenuto di sapienza quotidiana che ne traspare...

ma sottende una premessa: l'idea, cioè ciò che la mente sintetizza quale regola applicabile al reale, dipende da ciò che consideriamo reale...

dunque torniamo alla mente, poiché ciò che riteniamo reale è determinato dalle categorie mentali di ognuno, dalle personali catene di ognuno...

dunque una realtà sola, definitiva, una realtà unanime, non esiste...

e se non vi è la sola meta, non vi è chi va e chi ritorna...


E allora neghi tutto ed il contrario di tutto
Dov'è la volontà di unione della parola stessa di Yoga?
Se non sei capace di vedere che si può condividere qualcosa sei in depresssione.
Alzati e cammina
Sulla strada dello yoga c'è prima di tutto l'unione degli opposti maschio/femmina poi l'armonizzazione con i diversi.
La scienza oggi finalmente, solo se puramente intesa, realizza con l'empirismo la ricerca della reale natura nell'"informazione quantistica" (Vedi rivista Le scienze in edicola oggi a pag 36 o meglio L'informazione in universo olografico n421 settembre 2003) che gestisce le interazioni di materia ed energia e attiva in ogni tua cellula, ma non lo senti se non dai un senso alle posizioni strane dello yoga, che per chi non lo ha capito, servono a semtire dentro la realtà univoca della materia ed energia comuni a te ed a me.
Se leggi i Sutra con linguaggio moderno e scientifico trovi che tre mila anni fa avevano già scritto tutto o quasi.
Bisogna saper tradurre i linguaggi.
OM
Leggi i Sutra di Patangiali Edizione tradotta da Taimni o Iyengar.
Nella Natura, nello Yoga, nella Scienza i percorsi si intrecciano e producono l'evoluzione.
Il cambiamento è vita. Meglio collaborare che confliggere.
OM

fuxi
ksatriya
ksatriya
Messaggi: 311
Iscritto il: 10 dicembre 2010, 23:27

Messaggioda fuxi » 12 aprile 2012, 19:27

E allora neghi tutto ed il contrario di tutto
Dov'è la volontà di unione della parola stessa di Yoga?
Se non sei capace di vedere che si può condividere qualcosa sei in depresssione.
Alzati e cammina
Sulla strada dello yoga c'è prima di tutto l'unione degli opposti maschio/femmina poi l'armonizzazione con i diversi.
La scienza oggi finalmente, solo se puramente intesa, realizza con l'empirismo la ricerca della reale natura nell'"informazione quantistica" (Vedi rivista Le scienze in edicola oggi a pag 36 o meglio L'informazione in universo olografico n421 settembre 2003) che gestisce le interazioni di materia ed energia e attiva in ogni tua cellula, ma non lo senti se non dai un senso alle posizioni strane dello yoga, che per chi non lo ha capito, servono a semtire dentro la realtà univoca della materia ed energia comuni a te ed a me.
Se leggi i Sutra con linguaggio moderno e scientifico trovi che tre mila anni fa avevano già scritto tutto o quasi.
Bisogna saper tradurre i linguaggi.
OM


... forse bisogna anche saper leggere...

... forse è necessario anche buon cuore con se stessi...

... forse, avendo accolto se stessi, si è liberi...

... forse, essendo liberi, è possibile essere amore...

... liberi di non aver bisogno di giudicare, cioè di discernere tra bene e male, tra una meta ed una perdita di tempo, tra ciò che è reale e ciò che non lo è, tra il significato che si attribuisce ed i possibili significati...
tra ciò che si vede diverso e ciò che non lo è...
Ultima modifica di fuxi il 13 aprile 2012, 22:15, modificato 1 volta in totale.

Avatar utente
HamsaDana
vaisya
vaisya
Messaggi: 74
Iscritto il: 22 luglio 2011, 10:48
Località: Milano

Re: Gli stadi di realizzazione nello Yoga

Messaggioda HamsaDana » 13 aprile 2012, 2:25

matasilogo ha scritto:
HamsaDana ha scritto:Un’importante, ma spesso poco conosciuta, corrente yogica è l’Hamsa Yoga. Hamsa è il cigno bianco, simbolo di purezza ed evoluzione.

Nel cervello umano c’è una formazione ossea, su cui risiede la ghiandola pituitaria, chiamata sella turgica, che presenta ad ogni lato due costruzioni ossee chiamate grandi e piccole ali. Questa è chiamata dagli Hamsa Yogi “il cigno in volo”, ed è correlata dunque anche ai due ventricoli laterali del cervello.

Quando un Hamsa Yogi, attraverso la meditazione e il pranayama, attiva l'energia Kundalini, questi ventricoli nel cervello si aprono, e così a loro volta fanno i due petali dell'Ajna Chakra (corrispondenti alla ghiandola pituitaria). ............... A quel punto lo Yogi si fonde in Niranjan, il Nirvana finale. Questo non torna più nel mondo.

Se, in rare circostanze, dovesse farlo, sarebbe la discesa consapevole della Divinità come Avatar Yogi.


Perchè non dici che questo avviene sempre durante un rapporto sessuale positivo?
Coscientemente o meno
OM


Perchè se non è un rapporto sessuale cosciente, e per cosciente intendo da Sadaka che percorre la via del Kaula e non il tantra occidentale spacciato per esercizi sessuali beceri, non avviene. Per raggiungere lo stato di YOGA assoluto deo passare attraverso gli oto stadi dello yoga tra cui il Pratyara che è assenza di respiro e totale immbilità... Sfido io a farlo durante l'atto sessuale! AHAHHAHA... mi immagino che nel mentre tutto ad un tratto mi blocco e smetto di respirare.. povera la mia ragazza! si prenderebbe un colpo! AHHAH

In ogni caso, come dice il KULARNAVA TANTRA il sesso è solo una minima parte dell'unione all'assoluto e la via del Kaula può essere percorsa solo da chi ha ricevuto l'insegnamento dalle labbra del guru...

Cosa che a me non succederà mai! HAHAHAH

vi consiglio di guardare questo video in merito al Tantra:

http://www.youtube.com/watch?v=21Lu0USKKLE
"HUMANITY ONE'S ONLY RELIGION
BREATH ONE'S ONLY PRAYER, AND
CONSCIOUSNESS ONE'S ONLY GOD"

Yogiraj Satgurunath Siddhanath

R9+
brahmana
brahmana
Messaggi: 1354
Iscritto il: 7 marzo 2006, 22:52
Località: ovunque ci sia mare e amore

Messaggioda R9+ » 13 aprile 2012, 10:17

Scusami tanto Matasilogo, ma che senso ha buttare li una affermazione come quella che hai fatto? (mi riferisco a quella sul sesso)
Qual'è lo scopo e l'utilità?
E' una cosa che conosci e che sei in grado di spiegare dettagliatamente?
La conosci per sentito dire o è presa da qualche libro?
Quindi qual'è il fine?
Per quale motivo butti la una cosa che non ha altra utilità che la provocazione fine a se stessa?
E' questo che intendi tu per insegnare lo yoga?

Avatar utente
matasilogo
brahmana
brahmana
Messaggi: 1947
Iscritto il: 16 agosto 2008, 11:41
Località: Villa d'Adda Bergamo
Contatta:

sesso positivo

Messaggioda matasilogo » 16 aprile 2012, 1:07

R9+ ha scritto:Scusami tanto Matasilogo, ma che senso ha buttare li una affermazione come quella che hai fatto? (mi riferisco a quella sul sesso)
Qual'è lo scopo e l'utilità?
E' una cosa che conosci e che sei in grado di spiegare dettagliatamente?
La conosci per sentito dire o è presa da qualche libro?
Quindi qual'è il fine?
Per quale motivo butti la una cosa che non ha altra utilità che la provocazione fine a se stessa?
E' questo che intendi tu per insegnare lo yoga?


Si ti scuso, perchè si presuppone tanto.
Avevo detto "atto sessuale positivo" non sesso solo genitale, di stupro od al fine procreativo che può anche essere del primo tipo.
Si presuppone, a torto o a ragione, che chi sta quì , abbia letto almeno una parte dei messaggi degli interlocutori e altrove si prersuppone si debba conoscere (cosa non facile) tutte le parole in sanscrito che vengono servite senza (cosa scorretta) darne una traduzione almeno accennata.
Spesso leggo 50 righe di brani filosofici senza riferimenti a precisi testi ed a contesti temporali od altro
Li dovresti essere riluttante.
Io cerco di essere trasparente, ne ho l'ardire, ho raccontato mie esperienze e ho spesso dato descrizione di pratiche anche tantriche avanzate con descrizione delle implicazioni neuronali, emozionali e qualcosaltro.
Sicuramente il sesso vissuto in un certo modo, è uno dei metodi della REALIZZAZIONE completa assieme ad altre pienezze necessarie.
Per i punti di domanda posso risponderti esattamente cosi:
Si provocatorio di un rovesiamento di tendenza al sesso solo genitale.
Si
Direttamente
NO
Far capire come questo campo va aperto
Gia detto
Si Svegliamoci

Spesso leggo 50 righe di brani filosofici con termini in sanscrito senza riferimenti a precisi testi ed a contesti temporali od altro
Molte persone hanno problemi e servono aiuti ben diversi
Quanto al sesso vero e ben vissuto affermo: può essere vero samhadi e realizzazione terapeutica infatti per l'uomo (di solito solo per l'uomo) può essere uno stato di trance e se chi lo ricerca coscientemente con oggettivazione è apertura dei canali della duramadre attraverso losso cranico con effetti fisiologici verificabili (calore -pressione) più comuni a persone diverse di quanto si creda.
In Francia si dice "la piccola morte" perchè è un momento al limite della coscienza e dell'attività neuronale se fatti in un certo modo.
Su questo sito ho dato descrizioni e ne ho parlato a 2 neurologi che confermano il meccanismo.
Come confronto ho descritto altrove diversi stati della mente da me provati in contesti e modi diversi.
Fammi pure altre domande provocatorie e ti risponderò o ti dirò non so.
Se sono matto si vedrà
Forse.
Ho preparando il mio testamento biologico e sto approcciando 3 istituti per donare la mia salma al fine di ricerca strumentale pre ed anatomica post mortem,
E' stato designato un referente.
Spero che accetteranno nel contrattodi trasferire i risultati ad alcuni siti tra cui questo.
Si potrà forse realizzare quanto ipotizzato nel sito www.lavitacontinua.it
Sto seriamente pensando ad una fondazione per questi studi e conosco diverse persone che hanno avuto esperienze simili.
Penso che ci possa essere circa il 0,1% di incidenza
Come vedi non sempre sono parole, almeno da parte mia.
Non chiedo che mi si creda sulla parola, propongo la conoscenza e l'mpegno a conoscere le persone prima di sfiduciare.
Documentati prima di criticare e vai su "cerca"- "autore matasilogo" specie per gli stati di trance.
Sfsssssssssssss
Leggi i Sutra di Patangiali Edizione tradotta da Taimni o Iyengar.
Nella Natura, nello Yoga, nella Scienza i percorsi si intrecciano e producono l'evoluzione.
Il cambiamento è vita. Meglio collaborare che confliggere.
OM

R9+
brahmana
brahmana
Messaggi: 1354
Iscritto il: 7 marzo 2006, 22:52
Località: ovunque ci sia mare e amore

Messaggioda R9+ » 16 aprile 2012, 13:26

Continuo a domandarmi che utilità abbia scrivere certe cose su un sito pubblico, quindi accessibile a tutti indistintamente, e di conseguenza soggette ad essere fraintese, col rischio che poi qualcuno si metta a giocherellare con cose di dubbia utilità, e il rischio quasi certo di crearsi un sacco di problemi....
problemi di cui, tu saresti anche responsabile, perchè se è vero che la legge di casua ed effetto esiste, allora ognuno è anche responsabile di quello che dice e scrive, e di tutte le conseguenze che questo provoca agli altri. Ci avevi pensato?
Inoltre personalmente, penso che il tuo modo di porti sia piuttosto squilibrato, se hai scelto una strada, bene....percorrila a tuo rischio e pericolo, non coinvolgere altri in una strada che per quanto dai modo di vedere, non ha realizzato nessun effetto in termini di realizzazione spirituale.
Non chiedermi come faccio a saperlo, perchè si vede bene e tu lo sai meglio di me che non sto sbagliando.

Penso che anche le armi abbiano una loro utilità, come tutto quello che esiste, ma non è buona cosa mettere in mano ad un bambino un fucile carico per farlo giocare, e tu stai facendo questo.

Avatar utente
matasilogo
brahmana
brahmana
Messaggi: 1947
Iscritto il: 16 agosto 2008, 11:41
Località: Villa d'Adda Bergamo
Contatta:

Messaggioda matasilogo » 17 aprile 2012, 14:35

R9+ ha scritto:Continuo a domandarmi che utilità abbia scrivere certe cose su un sito pubblico, ...........
non è buona cosa mettere in mano ad un bambino un fucile carico per farlo giocare, e tu stai facendo questo.


Evviva l'oscurantismo.
Stai dando del bambino a chi frequenta questo sito.
La reincarnazione e la fisiologia indiscutibile degli stati di trance sono i tabù di tutte le religioni di potere.
Se l'osso cranico è predisposto per questa ultima attività qualcosa vorrà dire.
Anche attraversando sul passaggio pedonale in Piazza S. Ambrogio a Milano ho sperimentato il rischio onnipresente e in quel coma conseguente ho sperimentato il massimo riemergendo perche avevo delle cose rilevanti da fare. Vedi reincarnazione.
Mi preoccupano quelle mamme che gridano continuamente ai bambini
"ATTENTO .............
ATTENTO"
Se sei così avanzato dal 2006 da fare da tutore agli avventizi yogi, che qui transitano, come fai a non fare un commento o aderire alle mie proposte di avere una visione più avanzata che propongo?
Non hai sperimentato mai qualcosa del genere?
Lo yoga non è solo ginnastica, allora è meglio Pilates o aerobica. Se ciò fosse avrei continuato con quelle pratiche.
Sfsssssssssssssssssssssssssssss
Leggi i Sutra di Patangiali Edizione tradotta da Taimni o Iyengar.
Nella Natura, nello Yoga, nella Scienza i percorsi si intrecciano e producono l'evoluzione.
Il cambiamento è vita. Meglio collaborare che confliggere.
OM

R9+
brahmana
brahmana
Messaggi: 1354
Iscritto il: 7 marzo 2006, 22:52
Località: ovunque ci sia mare e amore

Messaggioda R9+ » 17 aprile 2012, 14:54

matasilogo ha scritto:
R9+ ha scritto:Continuo a domandarmi che utilità abbia scrivere certe cose su un sito pubblico, ...........
non è buona cosa mettere in mano ad un bambino un fucile carico per farlo giocare, e tu stai facendo questo.


Evviva l'oscurantismo.
Stai dando del bambino a chi frequenta questo sito.
La reincarnazione e la fisiologia indiscutibile degli stati di trance sono i tabù di tutte le religioni di potere.
Se l'osso cranico è predisposto per questa ultima attività qualcosa vorrà dire.
Anche attraversando sul passaggio pedonale in Piazza S. Ambrogio a Milano ho sperimentato il rischio onnipresente e in quel coma conseguente ho sperimentato il massimo riemergendo perche avevo delle cose rilevanti da fare. Vedi reincarnazione.
Mi preoccupano quelle mamme che gridano continuamente ai bambini
"ATTENTO .............
ATTENTO"
Se sei così avanzato dal 2006 da fare da tutore agli avventizi yogi, che qui transitano, come fai a non fare un commento o aderire alle mie proposte di avere una visione più avanzata che propongo?
Non hai sperimentato mai qualcosa del genere?
Lo yoga non è solo ginnastica, allora è meglio Pilates o aerobica. Se ciò fosse avrei continuato con quelle pratiche.
Sfsssssssssssssssssssssssssssss



Non ho detto che i lettori di questo forum sono bambini, [...]
senza conoscere le persone che le leggeranno e quali effetti possano avere su queste!
E non pretendo nemmeno che tu capisca quello che scrivo.....mi domando come questo possa accadere infatti!
Se avrai il buon senso di rileggerti meglio quello che ti ho detto, cosa che dubito, potresti capirne il senso, altrimenti vai pure avanti per la tua strada....che dire, ad ognuno ciò che gli spetta!

Avatar utente
matasilogo
brahmana
brahmana
Messaggi: 1947
Iscritto il: 16 agosto 2008, 11:41
Località: Villa d'Adda Bergamo
Contatta:

Messaggioda matasilogo » 17 aprile 2012, 15:24

R9+ ha scritto:
matasilogo ha scritto:
R9+ ha scritto:Continuo a domandarmi ..........
..che dire, ad ognuno ciò che gli spetta!


Ma che dialogo il tuo
[...]
Non è un argomentare
Non mi conosci per niente
Vorrei vedere in faccia chi usa parole cone te.
Auspico skype su questo sito
Quando avrai fatto il mio percorso..........
Comunque non hai risposto alle nie domande
Quando risponderai ti perdonerò oppure sei superiore?
Sfsssssssssssssssssssssssssssssssssssssssssssssssssssssssssssssssssssssss
Leggi i Sutra di Patangiali Edizione tradotta da Taimni o Iyengar.
Nella Natura, nello Yoga, nella Scienza i percorsi si intrecciano e producono l'evoluzione.
Il cambiamento è vita. Meglio collaborare che confliggere.
OM

R9+
brahmana
brahmana
Messaggi: 1354
Iscritto il: 7 marzo 2006, 22:52
Località: ovunque ci sia mare e amore

Messaggioda R9+ » 17 aprile 2012, 15:46

Ho espresso un parere, dicendo che bisogna stare molto attenti a ciò che si scrive e si propone in un luogo come un forum che è accessibile a chiunque, anche a chi non avendo adeguata preparazione puo travisare e male interpretare quello che si scrive, mettendosi poi a giocherellare con cose di dubbia utilità, e rischio quasi certo di cacciarsi nei guai,
[...]
Se poi mi dici quale è la tua domanda , se posso ti rispondo.........se mi fai una domanda precisa che io possa capire ovviamente!

Avatar utente
matasilogo
brahmana
brahmana
Messaggi: 1947
Iscritto il: 16 agosto 2008, 11:41
Località: Villa d'Adda Bergamo
Contatta:

documentarsi

Messaggioda matasilogo » 17 aprile 2012, 18:13

R9+ ha scritto:Ho espresso un parere, .........
[...]
Se poi mi dici quale è la tua domanda , se posso ti rispondo.........se mi fai una domanda precisa che io possa capire ovviamente!


Punto di domanda è questo???????? leggi con calma gli interventi fai Yoga Ha HA
"come fai a non fare un commento o aderire alle mie proposte di avere una visione più avanzata che propongo?
Non hai sperimentato mai qualcosa del genere? " e se vuoi documentazione sei servito.
http://www.medicina.unipd.it/on-line/Ho ... ienza.html
http://www.ultimenotizie.we-news.com/cr ... rca-medica
http://www.ilsole24ore.com/art/tecnolog ... d=AaZsAmPD
http://www.anatom.uzh.ch/Bodydonation/i ... ende-i.pdf
http://www.libero-pensiero.ch/it/dienst ... rio-corpo/
Ricerca Circa 150.000 risultati
Forse sei andato in confusione leggendo la trance di satana:
http://www.itajos.com/X%20SEZIONE%20MED ... TRANCE.htm ma c’è molto altro e meglio
http://www.psicolife.com/index.php?opti ... Itemid=359
o retrogado come: http://it.wikipedia.org/wiki/Trance_(psicologia)
arcano? http://sognatorelucido.wordpress.com/ca ... la-trance/
Ricerca
Circa 1.980.000 risultati
Puoi divertirti carissimo.
Sfsssss
Leggi i Sutra di Patangiali Edizione tradotta da Taimni o Iyengar.
Nella Natura, nello Yoga, nella Scienza i percorsi si intrecciano e producono l'evoluzione.
Il cambiamento è vita. Meglio collaborare che confliggere.
OM

R9+
brahmana
brahmana
Messaggi: 1354
Iscritto il: 7 marzo 2006, 22:52
Località: ovunque ci sia mare e amore

Messaggioda R9+ » 17 aprile 2012, 18:22

Non penso di aver voglia di mettermi a leggere tutta quella roba, percui se hai qualcosa da chiedere,dato che hai detto che non ho risposto alle tue domande, semplicemente me la chiedi, altrimenti ti lascio ai tuoi monologhi.
Sono fatto all'antica, se mi fai una domanda chiara e precisa, vedo se sono in grado di risponderti, altrimenti no.


Torna a “Raja-yoga”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite