Risposte interiori

lo yoga regale o yoga della mente, Patanjali
Vivy
vaisya
vaisya
Messaggi: 178
Iscritto il: 22 maggio 2007, 18:41

Risposte interiori

Messaggioda Vivy » 11 febbraio 2010, 10:34

Trovandomi di fronte ad una situazione difficile mi chiedo una risposta, mi chiedo come agire. E' vero che è bene accettare ciò che arriva, ma a volte credo sia necessario effettuare delle scelte. Ma se arrivano solo finte risposte della mente, e non arriva quella profonda quella vera, che fare? Come si capisce quale sia La Risposta e quale sia/siano le risposte dell'ego? Poi.. chissà perchè tendo a credere che la risposta ricevuta due settimane fa non sia la stessa di oggi, ma forse sono solo io che non sono in grado di accettarla?
Si capisce che sono un pò confusa su questo argomento? :P

Avatar utente
cara
ksatriya
ksatriya
Messaggi: 331
Iscritto il: 1 novembre 2008, 17:55
Località: Liguria

Re: Risposte interiori

Messaggioda cara » 11 febbraio 2010, 10:43

Vivy ha scritto:Trovandomi di fronte ad una situazione difficile mi chiedo una risposta, mi chiedo come agire. E' vero che è bene accettare ciò che arriva, ma a volte credo sia necessario effettuare delle scelte. Ma se arrivano solo finte risposte della mente, e non arriva quella profonda quella vera, che fare? Come si capisce quale sia La Risposta e quale sia/siano le risposte dell'ego? Poi.. chissà perchè tendo a credere che la risposta ricevuta due settimane fa non sia la stessa di oggi, ma forse sono solo io che non sono in grado di accettarla?
Si capisce che sono un pò confusa su questo argomento? :P

Devi aspettare. Più pensi a qual'è la scelta esatta e più fai confusione perchè sei combattuta tra varie opzioni e la mente è in "burrasca". Aspetta che si calmano le acque e vedrai tutto in modo più chiaro.
Ho passato un periodo simile un paio d'anni fa e in testa avevo mille risposte, una diversa dall'altra, e scelte difficili da prendere ma ho aspettato finchè alla fine non ne era rimasta solo una, chiara e limpida, dettata dal cuore.

Qui urge mp! Il lupo cambia il pelo ma non il vizio e io continuo ad essere curiosa :mrgreen:

R9+
brahmana
brahmana
Messaggi: 1354
Iscritto il: 7 marzo 2006, 22:52
Località: ovunque ci sia mare e amore

Messaggioda R9+ » 11 febbraio 2010, 18:25

La risposta è gia dentro di te...............
"soltanto che è sbagliata!"

:lol:

Vivy
vaisya
vaisya
Messaggi: 178
Iscritto il: 22 maggio 2007, 18:41

Messaggioda Vivy » 11 febbraio 2010, 20:25

R9+ ha scritto:La risposta è gia dentro di te...............
"soltanto che è sbagliata!"

:lol:


Ne avevo proprio bisogno... :?

R9+
brahmana
brahmana
Messaggi: 1354
Iscritto il: 7 marzo 2006, 22:52
Località: ovunque ci sia mare e amore

Messaggioda R9+ » 11 febbraio 2010, 22:10

Sai...è difficile dare i suggerimenti giusti, potresti chiedere di essere guidata, pregare per ottenere le risposte che vuoi, ma per farlo bisognerebbe sapere come, dopodichè bisognerebbe essere in grado di riconoscere e capire le risposte che si ottengo.
Tu prova ad ascoltarti, e poi scegli una strada, la cosa migliore spesso e fare......se uno fa, poi scopre se quello che ha fatto andava bene o no, si chiama fare esperienza, imparare. Non ci sono garanzie, è la vita.

Lakshmi
brahmana
brahmana
Messaggi: 662
Iscritto il: 22 agosto 2007, 12:47

Messaggioda Lakshmi » 12 febbraio 2010, 2:58

A volte scrivere puo' aiutare a fare chiarezza.
L'azione fisica di volere metter i pensieri fuori dalla mente sulla carta scritta e' un' azione di scelta- scelta di dare una forma solida a qualcosa che e' solo nella mente - e di conseguenza puo' aiutare a sbarazzarsi di cio' e' una forma interna e metterla all'esterno di te.

Quando si soffia sulla farina quella va dappertutto e si infila dappertutto.
Quando alla farina aggiungi acqua, si trasforma in qualcos'altro.
Indipendentemente dall'uso che ne farai, sara' piu' facile da maneggiare, da cucinare, da pulire.

Se i tuoi pensieri vanno in tutte le direzioni nell'elemento aria ad esempio, aggiungi un elemento per dargli fisicita' e poi liberartene.
Scrivere a ruota libera, senza rileggere....mettere fuori qualcosa che e' dentro.
Anche parlare con qualcuno a volte puo' aiutare, dipende... (anche se io preferisco parlare al mare od ai sassi sulla spiaggia :mrgreen: ).

Quello che conta e' l'azione.
Se prendi l'iniziativa di fare un'azione, indipendentemente dall'azione stessa, quella portera' frutto (cambiamento).

Deduco -e forse sbaglio- che forse i pensieri vanno in circolo nella mente perche' non c'e' chiarezza dello scopo finale.
Una volta che lo scopo finale e' chiaro e lo senti vero da dentro, in tempo si chiarira' anche come arrivarci.

Per me quello che e' essenziale e' meditare.
Anche 5 minuti al giorno fanno la differenza.

Baci
Lakshmi

ckstars
brahmana
brahmana
Messaggi: 1209
Iscritto il: 6 settembre 2005, 19:14
Contatta:

Messaggioda ckstars » 15 febbraio 2010, 17:49

Immagino che le domande che ti poni siano fondamentali per la tua vita. Leggi la prefazione di Jung e rispecchiati nell' I Ching.
Un abbraccio, Cks

Vivy
vaisya
vaisya
Messaggi: 178
Iscritto il: 22 maggio 2007, 18:41

Messaggioda Vivy » 17 febbraio 2010, 16:03

ckstars ha scritto:Immagino che le domande che ti poni siano fondamentali per la tua vita. Leggi la prefazione di Jung e rispecchiati nell' I Ching.
Un abbraccio, Cks


Grazie. Puoi darmi qualche riferimento in più?

Vivy
vaisya
vaisya
Messaggi: 178
Iscritto il: 22 maggio 2007, 18:41

Messaggioda Vivy » 29 aprile 2010, 18:03

E quando la stessa identica situazione si ripropone continuamente anche quando noi pensavamo di averla chiusa? Non ne posso più!! Io non riesco, medito male forse, ma non so, sento la mente che dice sì e no, ma più in profondità non riesco a sentire.
Poi so anche che la paura mi porterebbe in una direzione.. però .. non so.. mi verrebbe voglia di seguire la paura perchè quello che faccio mi sembra sempre troppo scomodo e che non porti mai da nessuna parte.
Che scatole
Nessuno ha un mantra superefficace per queste situazioni? :wink: :oops:

Paolo proietti
brahmana
brahmana
Messaggi: 5593
Iscritto il: 8 maggio 2005, 20:58
Località: Padova
Contatta:

Messaggioda Paolo proietti » 29 aprile 2010, 19:02

Nessuno ha un mantra superefficace per queste situazioni?

forse un bel chilum di cannabis indica con un pò di semini.
quando i semi esplodono si grida Bom Siva!
sto scherzando naturalmente.
se un aspirante vuole delle risposte deve fare delle domande.
e le domande devono essere poste , si dice, nella maniera giusta almeno tre volte.
quale sia la maniera giusta di porre le domande l'aspirante deve scoprirlo da sé.
le parole d'ordine per scoprirlo sono sincerità e spontaneità.
fare domande di cui già si sa osi crede di sapere la risposta, per esempio, sicuramente non è la maniera giusta.

perchè si deve chiedere tre volte?
probabilmente perchè la realtà, secondo il sanathana dharma, è assai più semplice ma assai meno consolotaria di ciò che si crede.

la maggior parte delle persone ha bisogno di vivere nell'illusione.

metti caso che qua ci sia qualcuno che pone le domande giuste nella maniera giusta.

e metti caso che ci sia qualcuno che può rispondere nella maniera giusta a tale domande.

cosa accadrebbe?
le possibilità che chi risponde venga linciato, nella peggiore delle ipotesi, o che le sue risposte passino inosservate sono altissime.

la verità è semplice come l'acqua che scorre, ma pare siano pochi coloro in grado di far scorrere l'acqua senza tentare di colorarla-deviarla con canali, bloccarla con dighe di varia natura.

hai una domanda che ritieni vitale per la tua stessa esistenza?

sei sicura di voler veramente la risposta?


un sorriso.
r.
Il Manzo non Esiste

Vivy
vaisya
vaisya
Messaggi: 178
Iscritto il: 22 maggio 2007, 18:41

Messaggioda Vivy » 29 aprile 2010, 20:03

Paolo proietti ha scritto:
hai una domanda che ritieni vitale per la tua stessa esistenza?

sei sicura di voler veramente la risposta?


un sorriso.
r.


Non è di vitale importanza. Ma solo le domande di importanza vitale valgono la pena essere poste?


Paolo proietti
brahmana
brahmana
Messaggi: 5593
Iscritto il: 8 maggio 2005, 20:58
Località: Padova
Contatta:

Messaggioda Paolo proietti » 29 aprile 2010, 22:58

Vivy ha scritto:
Paolo proietti ha scritto:
hai una domanda che ritieni vitale per la tua stessa esistenza?

sei sicura di voler veramente la risposta?


un sorriso.
r.


Non è di vitale importanza. Ma solo le domande di importanza vitale valgono la pena essere poste?



penso che sia legittimo porre tutte le domande che si ha voglia di porre.
per carità.
ma mi sembrava che nel tuo intervento che incollo in parte qua sotto, tu ti riferissi alla mente manasica ed a ciò che viene chiamato ego:

Ma se arrivano solo finte risposte della mente, e non arriva quella profonda quella vera, che fare? Come si capisce quale sia La Risposta e quale sia/siano le risposte dell'ego
?

l'ego cosa è secondo te?
è qualcosa che fa parte della persona?
è qualcosa di esterno(in qualche modo)?
è un fantasma creato dalla mente manasica?

un abbraccio,
r.
Il Manzo non Esiste

Vivy
vaisya
vaisya
Messaggi: 178
Iscritto il: 22 maggio 2007, 18:41

Messaggioda Vivy » 30 aprile 2010, 8:43

appunto perchè le risposte arrivano solo dall'ego cerco quelle che arrivano da dentro

Paolo proietti
brahmana
brahmana
Messaggi: 5593
Iscritto il: 8 maggio 2005, 20:58
Località: Padova
Contatta:

Messaggioda Paolo proietti » 30 aprile 2010, 9:50

Vivy ha scritto:appunto perchè le risposte arrivano solo dall'ego cerco quelle che arrivano da dentro

quindi, correggimi se ho inteso male, tu pensi che l'ego sia qualcosa di esterno rispetto ad un qualcosa che senti come reale?
Il Manzo non Esiste

Vivy
vaisya
vaisya
Messaggi: 178
Iscritto il: 22 maggio 2007, 18:41

Messaggioda Vivy » 30 aprile 2010, 13:10

Penso che l'ego sia qualcosa di interiore ma non "reale" non ciò che sono.


Torna a “Raja-yoga”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite