cerca in yoga.it:
home page hatha yoga raja yoga pranayama tantra alimentazione viaggi
lo yoga regale
la newsletter

per ricevere le novità, gli eventi, per sapere cosa c'è di nuovo sul sito yoga.it ogni mese

e-mail:



la community

iscrivetevi al feed

Non sai cos'è un feed? guarda il video di spiegazione!

avete dubbi o richieste? vorreste che venisse affrontato un tema particolare?

non esitate a contattarci per esprimere il vostro parere:

scrivete a yoga.it


i forum di yoga.it

partecipa ai forum di yoga.it

entra

Sadhana: come l'uomo diventa uomo

Sadhana vuol dire essere consapevoli di ogni momento della nostra giornata, di ogni nostra azione

Sadhana: come l'uomo diventa uomo
03 ottobre 2004

Versione per la stampa

Glossario sanscrito

Sadhana viene da sadh, che significa attività rivolta al conseguimento di progresso spirituale che viene poi vissuto nel concreto della vita. La sola teoria non dà nessun risultato.

Se l'essere umano vuole scoprire il significato del cosmo, del pulsare delle stelle, della vita che vibra in ogni cosa, della sua vita, deve aprirsi ad una conoscenza cha va al di là del fenomenico.

Il corpo e la mente sono mezzi che noi abbiamo a disposizione per vivere questa esperienza; conoscere i nostri impedimenti, le difficoltà che sembra ci vogliano distruggere, le sofferenze che non riusciamo a capire; cercare di comprendere i messaggi che la vita ci dà per vivere la crescita alla quale ci spingono.

Se ci facciamo condizionare da ciò che avviene, rimarremo sempre nei nostri limiti, chiusi in un'esperienza che è solo terrena, che percepiamo solo attraverso i sensi.

Se invece ci poniamo nella dimesione del ricercatore e ci accorgiamo che esistono esperienze diverse, piani di coscienza diversi, la nostra dimensione umana si dilata, fino a vivere un mutamento esistenziale, che sarà il risultato della sadhana.

Sadhana vuol dire essere consapevoli di ogni momento della nostra giornata, di ogni nostro pensiero, di ogni nostra azione e del loro risultato, del nostro respiro, dei nostri desideri. Solo così la vita potrà diventare un processo di crescita e portarci verso ciò a cui aspiriamo da molte vite.

L'"uomo", che sembra cammini eretto da centinaia di migliaia di anni, non è ancora riuscito ad essere veramente uomo, proprio perchè non pratica quella sadhana che porta "l'atto al volere", come diceva Rilke.

La sadhana è fatta di sforzo, di disciplina, di durata, di volizione e di gioia di crescere.

Sadhana è consapevolezza del nostro esistere.

di MP

Segnala l'articolo

La pagina di segnalazione si aprirà in una nuova finestra del browser

Segnala su Upnews Posta su Segnalo Segnala su OKnotizie Segnala su diggita.it Segnala su Wikio Segnala su Stumbleupon Segnala su del.icio.us Segnala su Facebook Segnala su digg

Versione per la stampa

Articoli correlati:

Yoga e natura

Yoga nella vita quotidiana

Brahmasutra

I tre guna

Il silenzio

La Scienza del mantra

Vivere lo stato dell'Essere

Scegliere la consapevolezza

Ti è piaciuto l'articolo? Abbonati al nostro feed per ricevere gli articoli direttamente sul tuo computer.

Non sai cos'è un feed? guarda il video di spiegazione!

Bibliografia


l'archivio

Gli articoli correlati:

Yoga e natura

Yoga nella vita quotidiana

Brahmasutra

I tre guna

Il silenzio

La Scienza del mantra

Vivere lo stato dell'Essere

Scegliere la consapevolezza


l'archivio

Gli articoli più letti della sezione raja yoga:

Cos'è il Raja Yoga?

Il sentiero del bhakti yoga

Cos'è il mantra?

Chi è Patañjali?

I simboli nei chakra

Yoga e natura

Tutti gli articoli della sezione raja yoga:

elenco articoli